Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Dream Theater - The Astonishing (2016)


  • Please log in to reply
36 replies to this topic

#1 valeriodonofrio

valeriodonofrio

    Valerio

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 570 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2016 - 08:35

Allega file  IMG_0001.JPG   31,21K   0 Numero di downloads

http://www.ondarock....astonishing.htm

Con colpevole ritardo aprirei una discussione sul nuovo dei DT.

"La domanda giusta da porsi è questa; cosa c'è dietro questo grande tendone, questo moderno spettacolo multimediale? C'è solo un prodotto commerciale o c'è davvero musica intesa come arte?"
  • 0

#2 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2163 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2016 - 09:30

Oddio, commerciale non direi...è un bel polpettone, han voluto fare una specie di rock opera e una volta tanto i virtuosismi sono molto limitati. Il disco commerciale poteva essere Falling into Infinity.

Han voluto fare qualcosa di diverso, alla lunga preferisco i due album precedenti (e mi permetto di dire che A Dramatic turn of events è il loro disco migliore dai tempi di Scenes/Six Degrees).

 

Questo The Astonishing è un po' un disco per famiglie, fa contenti anche i bambini, che sentono le melodie disneyane e comprano i pupazzetti dei protagonisti del disco  asd


  • 0

#3 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 15 ottobre 2016 - 09:39

 Il disco commerciale poteva essere Falling into Infinity.

 

 

l'unico che ogni tanto ascolto, gli altri boh, images mi piaceva un sacco ma adesso lo trovo stucchevole e inutile, a tratti ridicolo, awake mai capito, cioè a parte la prima canzone, francamente tutte quelle tastiere buttate a casaccio danno un senso di confusione. mi piaceva molto anche il primo col primo cantante ma non l'ascolto da un decennio circa, avevo non so come metropolis ( uno o due boh..), probabilmente qualche scambio di cd, un mattone assurdo. 


  • 2

#4 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2163 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2016 - 09:41

Vabbé i 3 citati per quel che mi riguarda sono intoccabili...Images, Awake e Scenes li ascolto che sono sempre un piacere...ma io sono essenzialmente un amante del prog.


  • 0

#5 valeriodonofrio

valeriodonofrio

    Valerio

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 570 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2016 - 15:32

Se un disco è per le famiglie, adatto a tutti, allora è molto più che commerciale, è mainstream all'ennesima potenza
  • 0

#6 valeriodonofrio

valeriodonofrio

    Valerio

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 570 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2016 - 15:33

D'accordo su "A dramatic...." con l'eccezione della suite Octavarium
  • 0

#7 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2163 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2016 - 16:09

Se un disco è per le famiglie, adatto a tutti, allora è molto più che commerciale, è mainstream all'ennesima potenza

 

A livello sociologico si (un po' come Notre Dame di Cocciante), a livello musicale non credo...il disco è abbastanza mattone da ascoltare. Anche Six Degrees era un doppio, ma più denso e focalizzato. Insomma lo vedo commerciale come evento sociologico ("Andiamo a vedere i DT, fanno un'opera rock, le musiche sono quasi tutte dolci e tranquille, e poi ci sono anche i pupazzi per far giocare i bambini"), ma poi cosa resta sulla lunga distanza?

Non so quanto stia vendendo comunque... 


  • 1

#8 AshesOnTheWater

AshesOnTheWater

    "But now I only smile..."

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1371 Messaggi:
  • LocationMacerata

Inviato 18 ottobre 2016 - 10:08

Non lo ascolto più dalla sua uscita perché è un disco strabordante, più nel minutaggio che nelle composizioni, le quali sono se non altro più concise e asciutte di quel coso informe che era il suo predecessore. Concordo su "A Dramatic" come miglior disco da diversi anni, ma parliamo comunque di qualcosa poco più che sufficiente, ben lontano da certi splendori passati.

 

Oggi, francamente, su un altro "Falling Into Infinity" metterei la firma a sangue. Non faranno mai più brani come "Lines In The Sand", temo.


  • 0

#9 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6854 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2016 - 15:03

Per me Six Degrees (solo il primo disco per carità) rimane il loro colpa di coda. Quello che è venuto dopo ho sempre tentato di approcciarlo inutilmente, non mi dice niente, dubito che questo disco farà eccezione. Il disco col rifacimento pedissequo di Dark Side of the Moon rimane però concettualmente uno dei punti più bassi raggiunti nella storia della musica. 


  • 1

Statisticamente parlando, non lo so.


#10 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2163 Messaggi:

Inviato 21 agosto 2018 - 16:19

Ho riascoltato The Astonishing nel miglior modo possibile (vinyl rip con grande dinamica a differenza dell'hires compresso, nuovo impianto etc.), ma è veramente un polpettone stucchevole.

Pure i due precedenti, cioè i primi con Mangini alla batteria, pur superiori a The Astonishing, mi sembrano inferiori all'ultimo con Portnoy (Black Clouds and silver linings), che almeno aveva pezzi strutturati e piacevoli, e un sound più coeso ed equilibrato.

Adesso alternano sdolcinate melodie radiofoniche a sfuriate alla "siamo i più veloci del mondo".

 

Labrie oggi dal vivo è in condizioni pietose, questo video fa vedere il suo crollo graduale, dal 1992 ad oggi (nell'ultimo tour hanno dovuto abbassare pure la tonalità dei brani vecchi)

 


  • 0

#11 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 21 agosto 2018 - 23:59

Che io ricordi la qualità migliore di La brie è sempre stata la limpidezza della voce sui toni bassi e medi, non è ma stato un virtuoso dei picchi in alto. Insomma, più simile ad un Mark Boals (ma decisamente più raffinato) piuttosto che ai vari Matos, Kotipelto, Ecc...si è degradata anche piuttosto presto...eccessi di alcool è la voce che gira da sempre.
  • 0

#12 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2163 Messaggi:

Inviato 22 agosto 2018 - 00:09

Che io ricordi la qualità migliore di La brie è sempre stata la limpidezza della voce sui toni bassi e medi, non è ma stato un virtuoso dei picchi in alto. Insomma, più simile ad un Mark Boals (ma decisamente più raffinato) piuttosto che ai vari Matos, Kotipelto, Ecc...si è degradata anche piuttosto presto...eccessi di alcool è la voce che gira da sempre.

 

Beh fino al 1995 compreso pigliava certe note alte da paura...secondo me s'è proprio rovinato esagerando

 

Qui ad esempio (tra l'altro l'unico live sicuramente non ritoccato in studio), tra 4:50 e 4:60: https://www.youtube....h?v=twMsgXsI2_g

 

Oppure qui, da 4:00 a 4:30: https://www.youtube....h?v=odqLjBBAIl8

 

O qui da 8:50 alla fine: https://www.youtube....h?v=QW480elrgh8

 

Dopo il 1995 è rimasto un ottimo cantante rock, migliorando nella versatilità...ma dal 2004 in poi dal vivo è andato peggiorando, anche se nei dvd ufficiali dei live fa sempre un figurone (ma ha ammesso lui stesso che ricanta in studio molte parti e aggiustano l'intonazione).

Alla storia dell'avvelenamento del 1995 non credo...o meglio, sicuramente l'episodio c'è stato, ma non è che è peggiorato di colpo.


  • 0

#13 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5287 Messaggi:

Inviato 22 agosto 2018 - 15:16

A me è sempre sembrato abbastanza una gallina starnazzante. Dio, le note le becca/va... ma a sentirlo nei live è sempre sforzatissimo. 


  • 1

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#14 Tony Randine

Tony Randine

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 510 Messaggi:

Inviato 22 agosto 2018 - 16:14

Dio porco


  • 0

#15 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36379 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 22 agosto 2018 - 16:37

A me è sempre sembrato abbastanza una gallina starnazzante. Dio, le note le becca/va... ma a sentirlo nei live è sempre sforzatissimo.

 
Poi quando espande, espande...ma è gallinaceo!


  • 5

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#16 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 22 agosto 2018 - 23:36

Infatti. Con questo non vorrei passasse il messaggio che sia/sia stato un cantante mediocre. È/è stato un ottimo cantante, se vogliamo anche "originale" in quanto è esploso insieme ai 4 compari contribuendo a quella che si può considerare la golden age dei virtuosismi mainstream, e di conseguenza ad un decennio pieno di vocalist che facevano a gara a chi andava più in alto, mentre lui è sempre stato imho molto più adatto a generi come l' AOR o l'hard rock. Tra il pubblico prog metal è sempre stato considerato un po' l'anello debole dei DT, proprio per il parametro unico e solo della tecnica ( pubblico che ha fatto a pezzi, a periodi alterni, anche Myung e Rudess, tanto per dire che alla fine non andava mai bene niente). Dal vivo quando l'ho visto io ha sempre avuto problemi di tenuta, nel senso che la voce lo abbandonava irrimediabilmente dopo 3/4 pezzi, ma li dipende da tanti fattori, non ultimo lo stile di vita.
  • 0

#17 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11967 Messaggi:

Inviato 22 agosto 2018 - 23:37

Infatti. Con questo non vorrei passasse il messaggio che sia/sia stato un cantante mediocre. È/è stato un ottimo cantante, 

 

per me una delle voci più orrende di sempre dall'inizio, quegli acuti striduli manco con un gatto attaccato ai coglioni sono accettabili (e lo dico da fan di un sacco di voci brutte)


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#18 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 23 agosto 2018 - 00:05

No ma io non mi riferivo al tipo di voce, riflettevo sull'essere un buon cantante o meno. mi piaceva quando avevo vent'anni, come mi piacevano altri 10 cantanti che oggi trovo pessimi per i miei gusti, così come trovo inascoltabili gruppi che prima adoravo.
  • 0

#19 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2163 Messaggi:

Inviato 23 agosto 2018 - 00:39

Oddio striduli...per me è fin troppo pulito...Axl Rose ad esempio è davvero stridulo negli acuti.

A me piace un sacco nei primi dischi, e in generale ha un timbro molto neutro e adatto a tanti generi (Scenes from a Memory lo vede passare da un estremo all'altro, dal pop mainstream al metal pesante). 

Awake è il suo disco in cui dà il massimo...poi se conoscete chi fa di meglio come escursioni con un timbro altrettanto gradevole, consigliate pure

 


  • 0

#20 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 23 agosto 2018 - 09:07

Guarda, Non è il mio genere ma di cantanti superiori a La brie ne ricordo...così a spanne mi vengono in mente Andre Matos, Timo Kotipelto, Geoff Tate, lo stesso Dickinson, John west, Michael vescera...Michael kiske non lo metto perché per me ha sempre scimmiottato molto Tate. Ah, ci metto anche Jeff scott soto.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq