Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Robot 09 - Bologna - 5/8 Ottobre 2016


  • Please log in to reply
15 replies to this topic

#1 Stefanogi

Stefanogi

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 361 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 13 settembre 2016 - 09:55

14344288_1208586489162365_20166187794189


  • 0

#2 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11625 Messaggi:

Inviato 13 settembre 2016 - 11:39

the spending review edition


  • 6
A chemistry of commotion and style

#3 interface

interface

    Matteo Meda

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4364 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 13 settembre 2016 - 17:52

the spending review edition

 

E' già un miracolo che l'abbiano fatto.

(Miracolo forse evitabile, nel senso che per farlo così tanto valeva non farlo.)


  • 0
OndaRock | Facebook | Twitter | RYM

comunque 'sta gente che guarda i voti fa un po' ridere. ma leggerla una recensione, no?
tanto difficile da capire che qualcosa che entusiasma qualcuno può annoiare qualcun'altro?


#4 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16587 Messaggi:

Inviato 13 settembre 2016 - 21:10

boh io non vi capisco però. per me è un cambio di volta mica da poco [sì, ok, dettato da dissesti paurosi]. però l'edizione mi pare anzi molto ok, e indica una scia/una linea che è quella dei nuovi festival emergenti europei [penso al rewire, al meakusma, alle cose che fanno a budapest o riga]. 


  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#5 uomoz

uomoz

    ឡុកឡាក់

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 939 Messaggi:
  • LocationGunung Agung

Inviato 13 settembre 2016 - 21:33

D'accordo con khonnor. non ci saranno nomi grossissimi (però emergenti sì), ma ce ne sono di notevoli e che mi andrei a vedere più che volentieri se fossi in zona (anche perchè si sposano bene con le locations). Forse l'organizzazione vuole ridimensionare il pubblico e renderlo un'esperienza un po'più intima, boh.


  • 0

#6 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11625 Messaggi:

Inviato 13 settembre 2016 - 22:00

Ma sui nomi non metto bocca (anche perché non ne conosco quasi nessuno) e un salto ce lo farò (sfiga vuole che dal 3 al 7 sarò via per lavoro).
Però che questo ridimensionamento (poi certo, vediamo i "more to come") sia più che altro conseguenza della grandeur degli anni passati e relativo buco di bilancio mi pare innegabile. Che poi cone situazione possa essere anche migliore (più raccolta etc.) è un altro discorso ancora.
  • 0
A chemistry of commotion and style

#7 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16587 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2016 - 10:46

per dirne uno, i dwarfs of east agouza, sono sam shalabi e alan bishop, quindi un nome bello bello bello [con un disco da poco uscito abbastanza ok] 


  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#8 matt

matt

    brundle-mosca

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1085 Messaggi:
  • LocationBoncellino - Emilia-Romagna

Inviato 14 settembre 2016 - 15:39

Io spero torni il Robot di qualche anno fa (le ultime 2 edizioni mi sono piaciute proprio poco, con i soliti nomi per portare gente).

Quindi ben venga questa "Spending Review Edition" se ci riporta qualità e location più umane.

 

Detto questo, io non conosco nessuno dei nomi sopra (escluso Rabih Benini).

Khonny, hai qualche nome da segnalare che me lo segno? così arrivo preparato.


  • 0
il mondo è diviso in due categorie: chi ha la pistola carica e chi scava... ...tu scavi

#9 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11625 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2016 - 15:42

A me piacciono / interessano i succitati East Agouza, Lumisokea, Ratti e Beatrice Dillon, oltre ai Volverk Folletto (che dovrebbero essere i vecchi wavers italici Surprize con un EP all'attivo su Factory).
Poi avendo a disposizione solo l'8 prenderò quello che viene...
  • 0
A chemistry of commotion and style

#10 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16587 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2016 - 15:57

stingray è detroit/drexicya oh rega RIPIGLIAMOCI TUTTI P

route 8 *_*

beatrice dillon in djset fa cassina con world e svarioni

lumisokea mezzi italiani ed esce su type di xela [quando sul forum ce lo inculavamo] e opal tapes

mammarella è freshness

pupillo è quello degli zu [lì con una compagnia di danza, mi pare]

ratti è con ielasi il capofila di tutto il giro elettroacustico [a differenza di ielasi si è evoluto, però, e non dato solo al mastering asd]

la halal ha fatto cose con ital [=qualità] e tutto il giro gunnar haslam e blabla e mi pare stesse uscendo con un disco suo

 

che poi  :wub:

IMG_9468aurora-studio-smaller.jpg

 

 


  • 1

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#11 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11625 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2016 - 18:00

Gran figa misterica in effetti
  • 0
A chemistry of commotion and style

#12 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11625 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2016 - 18:07

Qui anche un po' troia eh (nel senso più alto del termine)
IMG_4884.jpg
  • 0
A chemistry of commotion and style

#13 interface

interface

    Matteo Meda

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4364 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 15 settembre 2016 - 22:29

Boh ragazzi, i miei gusti li sapete e ultimamente sono peggiorato ancora per cui di base del clubbing in quanto tale non me ne frega un cazzo (leggi: Beatrice Dillon proprio non la sopporto), ma a me l'unico nome che interesserebbe se fossi a Bologna è Nicola (Ratti), che ha per altro un set molto figo e il cui ultimo lavoro secondo me è fra le cose sue migliori in assoluto. Poi Beaini ormai è peggio del prezzemolo anche perché s'è inserito in un network abbastanza denso, Dwarfs Of East Agouza con tutto che a Milano li faranno S/V/N/ e Communion che sono amici è una roba con un hype sproporzionato come la buona parte delle cose di Bishop negli ultimi 10 anni S.F. inclusa, Lumisokea per me un grande gigantesco BOH, Pupillo vai te a capire cosa ci faccia lì, Route 8 e Stingray sono in effetti discrete figate ma a fare da headliner ad un festival che l'anno scorso trattava Kerridge, Lee Gamble e Jon Talabot come cartucce di riserva fa un po' ridere, dai.

 

Per il resto sì, Alberto, hai ragione quando dici che forse ci facciamo un po' condizionare dal fatto di sapere che tutto questo sia frutto del buco dell'anno scorso - tu dici, giustamente tra le righe, se non fosse uscito in ogni dove del buco oggi staremmo gridando alla scelta coraggiosa da applaudire. Possibile in effetti che sia così, ma io francamente da curatore avrei scelto tutt'altra direzione per una "spending review", a maggior ragione se l'intento parallelo è quello (lodevolissimo) di optare per una selezione naturale del pubblico.


  • 0
OndaRock | Facebook | Twitter | RYM

comunque 'sta gente che guarda i voti fa un po' ridere. ma leggerla una recensione, no?
tanto difficile da capire che qualcosa che entusiasma qualcuno può annoiare qualcun'altro?


#14 uomoz

uomoz

    ឡុកឡាក់

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 939 Messaggi:
  • LocationGunung Agung

Inviato 15 settembre 2016 - 23:20

A me sembra l'unica soluzione buona a cui potevano puntare; e direi pure che se la sono giocata discretamente.

Hanno un buco di bilancio (quindi no nomi grossi grossi) e soprattutto c'è il C2C ad un mese di distanza, festival che ha assorbito il meglio degli ultimi due anni dell'elettronica piazzandoci nomi come:

 

 

AE

Gaika

AS

GQOM OH!

Elysia Crampton

NON Records

(quasi) tutta la crew JANUS

pure quelli della STAYCORE

 

+

 

DJ Shadow

Laurent Garnier

Jon Hopkins

MCDE

Powell

 

+

 

ARCA

Tim Hecker.

 

(+More to come (azzarderei qualcuno della NAAFI (Zutzut + Dinamarca e/o LAO, se volessero fare l'en plein))

 

{[cioè la mia classifica di fine anno quasi]}

A fronte del budget più limitato non avrebbe avuto senso fare la stessa lineup in due festival in nord Italia e ad un mese di distanza (anche solo per non creare una voragine di bilancio).


  • 0

#15 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16587 Messaggi:

Inviato 16 settembre 2016 - 07:09

fare da headliner ad un festival che l'anno scorso trattava Kerridge, Lee Gamble e Jon Talabot come cartucce di riserva fa un po' ridere, dai.

 

massì ne fai un discorso di gusti e ci sta. a me fa ridere che nel 2016 si parli ancora di kerridge e talabot, per dire. gusti, appunto. 


  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#16 interface

interface

    Matteo Meda

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4364 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 17 settembre 2016 - 14:57

 

fare da headliner ad un festival che l'anno scorso trattava Kerridge, Lee Gamble e Jon Talabot come cartucce di riserva fa un po' ridere, dai.

 

massì ne fai un discorso di gusti e ci sta. a me fa ridere che nel 2016 si parli ancora di kerridge e talabot, per dire. gusti, appunto. 

 

 

Io invece questa dipendenza univoca della qualità dal tempo e dal trend la trovo fra i presupposti più dannosi con cui ci si approccia oggigiorno all'arte prima ancora che alla musica nello specifico. Se dovessi attuarlo al momento smetterei di ascoltare musica o quasi. Il fatto che al momento (per esempio) una delle tendenze principali sia il riciclo funzionale (e per me piuttosto sterile, ma qui son forse gusti... o forse anche no) dell'etnico non fa sì che un festival di qualità debba necessariamente costruire una line-up che va in quella direzione. Per me Kerridge è una delle poche realtà in territorio techno che ha ancora qualcosa di interessante da esprimere che non sia la solita solfa di cui ci siamo talmente tanto rotti il cazzo che del Berghain si parla solo per polemizzare su come facciano le selezioni. Talabot non è un genio né un fuoriclasse, ma rimane un ottimo artista che se ti puoi permettere di trattare come seconda linea significa che fra le prime hai i pezzi da Novanta veri - e le ultime due edizioni di roBOt, sebbene disperse fra tante (troppe) scelte iper-conservatrici, ne avevano in discreta quantità. Quest'anno, invece, semplicemente no.


  • 0
OndaRock | Facebook | Twitter | RYM

comunque 'sta gente che guarda i voti fa un po' ridere. ma leggerla una recensione, no?
tanto difficile da capire che qualcosa che entusiasma qualcuno può annoiare qualcun'altro?





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq