Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Ondalibri: Commenti 2015


  • Please log in to reply
69 replies to this topic

#21 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 10 dicembre 2015 - 16:23

in tal langua leggelli


  • 0

#22 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13323 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2015 - 16:58

Bello La neve era sporca eh? 


  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#23 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 10 dicembre 2015 - 17:04

Ciro, monumentale Simenon diobono, monumentale. Sai quando ti capita la cosa giusta al momento giusto, diobono? Un signor niente che ha diviso il cervello in due, uno per vivere a minchia come noi tutti, uno che ha accumulato sensazioni, pezzi di frasi, sguardi e le imbriglia in una follia controllata ma esplosiva, come una partita di scacchi giocata senza nessun strategia, wunderbar! Non mi rovinare il finale, mi faccio un caffè e procedo.

asd scusate, forse sono andato ot


  • 0

#24 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11601 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2015 - 14:13

 

Per il 2016 il Forum mi ha già fatto procurare Tokyo anno zero (che ho iniziato ieri) e il sig. Imbriani (che ho ordinato). Magari sarà anche l'anno di D'Arrigo e IJ.
 

 

Io ci credo e sarei molto curioso di un tuo parere.

Ma l'uomo che guardava passare i treni non era nella tua classifica dell'anno scorso? Io l'ho letto per quello, se non ricordo male. In realtà non ricordo se l'ho letto quest'anno o alla fine dello scorso, quindi non l'ho messo in classifica. In realtà io scrivo sempre sui libri il mese e l'anno in cui li leggo, ma ora non mi va di alzarmi e controllare.


  • 0

#25 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 11 dicembre 2015 - 17:58

uhm, bella domanda. Era nello scaffale dei libri letti nel 2015 e tra l'altro era fuori posto Fuoco fatuo di Drieu che adesso reinserisco.


  • 0

#26 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 11 dicembre 2015 - 21:18


Spostato il post di Marz. Se volete commentare usate il multiquote e venite qui.

1) La vita agra - Luciano Bianciardi
2) Il libro dell'inquietudine - Fernando Pessoa
[ http://forum.ondaroc...do/?p=1956456 ]
3) Cuore di tenebra - Joseph Conrad
[ http://forum.ondaroc...endo/?p=1956456 ]
4) Dissipatio h.g. - Guido Morselli
[ http://forum.ondaroc...endo/?p=1981465 ]
5) V. - Thomas Pynchon
6) Moby Dick - Herman Melville
7) La scopa del sistema - David Foster Wallace
[ http://forum.ondaroc...endo/?p=1971269 ]
8) La scomparsa di Majorana - Leonardo Sciascia
9) Altri libertini - Pier Vittorio Tondelli
10) Cuori in atlantide - Stephen King

Spoiler


potrebbe essere la mia di qualche anno fa, più o meno (a parte Morselli e Houellebecq...)

mi avete fatto venir voglia d'iniziare il libro di D'Arrigo ma, al momento, sono combattuto fra altri mattoni...

  • 0

#27 Tana delle Tigri

Tana delle Tigri

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2305 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2015 - 23:50

 

5. Imre Kertész - Kaddish per il bambino non nato

Con questo concludo la trilogia di Kertész: una cosa strana, cruda e disperata. Sicuramente i miei libri preferiti sull'argomento (olocausto e conseguenze), che non si piangono addosso, ma espongono con terribile lucidità l'orrore dell'essere umano.

consiglio la lettura di Nàdas Peter, parallel stories (pàrhuzamos tortènetek), probabilmente ancora non tradotto in italiano. Conosco parecchia gente che ha letto entrambi, quasi tutti preferiscono nettamente Nàdas a Kertèsz. 

 

https://en.wikipedia...arallel_Stories

 

http://www.nytimes.c...eview.html?_r=0


  • 0

#28 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4559 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2015 - 23:52

Per me la parte più debole del libro di Sacks sono invece proprio le sue riflessioni.
  • 0

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#29 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2015 - 08:49

 

 

5. Imre Kertész - Kaddish per il bambino non nato

Con questo concludo la trilogia di Kertész: una cosa strana, cruda e disperata. Sicuramente i miei libri preferiti sull'argomento (olocausto e conseguenze), che non si piangono addosso, ma espongono con terribile lucidità l'orrore dell'essere umano.

consiglio la lettura di Nàdas Peter, parallel stories (pàrhuzamos tortènetek), probabilmente ancora non tradotto in italiano. Conosco parecchia gente che ha letto entrambi, quasi tutti preferiscono nettamente Nàdas a Kertèsz. 

 

https://en.wikipedia...arallel_Stories

 

http://www.nytimes.c...eview.html?_r=0

 

Grazie del consiglio, anche se:

1-in realtà le saghe familiari (a quanto letto) non sono la mia passione

2-dubito di leggerlo in ungherese :P

  • 0

#30 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11601 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2015 - 12:11

 

 

 

In compenso continuo a comprare e ad accumulare...

 

capita anche a me, è bello vedere crescere la pila sullo scaffale e poi arrovellarsi su quale(i) iniziare... e poi comprarne un altro e iniziare quello.

L'urlo e il furore ce l'ho da un po', ma non ho ancora avuto il coraggio di aprirlo 

 

 

Ragazzi, fate i bravi, commentate nel topic apposito :)

Anche a me piace comprare, ma ultimamente sono molto fermo. Ho deciso che salvo casi eccezionali non compro ciò che non leggerò nell'immediato. Nella biblioteca del mio paese ci sono spesso i libri usati e vecchi che vendono venduti a pochi euro: ho trovato La pianista di Jelineck, Dio ne scampi agli orsenigo di Imbriani, e una bellissima edizione della sceneggiatura di Amarcord. Avrei speso in tutto 5 euro, ma li ho lasciati lì.  :rolleyes:

 

Ad Archie: cosa hai letto di Machado de Assis? Me lo aveva consigliato un'amica brasileira. Com'è?

E già che ci siamo: conoscete Grande Sertao, di Joao Guimaraes Rosa? Era uno dei libri che il mio amato prof amava alla follia. L'avevo comprato e ne ho lette alcune pagine, una scrittura interessante (il mio prof, che era stato in Brasile e conosceva il portoghese, diceva che era stato tradotto anche molto bene). Ora lo ha la mia ex, che erroraccio lasciarla lasciarglielo.


  • 0

#31 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2015 - 12:20

La sceneggiatura di Amarcord. Ti darei un meno.

Non so, i mercatini di libri sono la mia ultima guilty pleasure, se mi togliete anche quello non ho più bisogno di lavorare (magari).


  • 0

#32 joseph K.

joseph K.

    Tout est pardonné

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7476 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2015 - 12:23

 

 

 

 

In compenso continuo a comprare e ad accumulare...

 

capita anche a me, è bello vedere crescere la pila sullo scaffale e poi arrovellarsi su quale(i) iniziare... e poi comprarne un altro e iniziare quello.

L'urlo e il furore ce l'ho da un po', ma non ho ancora avuto il coraggio di aprirlo 

 

 

Ragazzi, fate i bravi, commentate nel topic apposito :)

Anche a me piace comprare, ma ultimamente sono molto fermo. Ho deciso che salvo casi eccezionali non compro ciò che non leggerò nell'immediato. Nella biblioteca del mio paese ci sono spesso i libri usati e vecchi che vendono venduti a pochi euro: ho trovato La pianista di Jelineck, Dio ne scampi agli orsenigo di Imbriani, e una bellissima edizione della sceneggiatura di Amarcord. Avrei speso in tutto 5 euro, ma li ho lasciati lì.  :rolleyes:

 

Ad Archie: cosa hai letto di Machado de Assis? Me lo aveva consigliato un'amica brasileira. Com'è?

E già che ci siamo: conoscete Grande Sertao, di Joao Guimaraes Rosa? Era uno dei libri che il mio amato prof amava alla follia. L'avevo comprato e ne ho lette alcune pagine, una scrittura interessante (il mio prof, che era stato in Brasile e conosceva il portoghese, diceva che era stato tradotto anche molto bene). Ora lo ha la mia ex, che erroraccio lasciarla lasciarglielo.

 

 

Io invece non compro più alcun libro, malefica austerity, solo biblioteca con cui mi trovo benissimo anche perché ti permette di non avere rimpianti se quello che leggi fa schifu (almeno non l'hai pagato). Ho preso giusto un Malamud su ebay perché dovevo averlo anche fisicamente. Come fate a tenere 1000 libri a casa e comprare ad infinitum? Vivete a

 

09-villa-san-martino-arcore.jpg

 

:)


  • 2

Ora l'inverno del nostro scontento è reso estate gloriosa da questo sole di York, e tutte le nuvole che incombevano minacciose sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell'oceano.


#33 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13323 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2015 - 12:59

Il problema è che a me scoccia comprare libri già letti. Però è vero che i pochi che compro spesso non li leggo perché c'è tempo e quelli della biblioteca scadono. I più recenti: Wilcock, I due allegri indiani; Baldacci, Ottocento come noi; La vita etc. di Perec.
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#34 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6438 Messaggi:

Inviato 19 dicembre 2015 - 09:23

 

Alle medie, mentre tutti sbuffavano e sbadigliavano, io mi appassionavo alle vicende di Padron N'Toni, di N'Toni, Luca, Padron Cipolla e la Santuzza. Non mi è mai passato.

 

Io ero uno di quelli che sbadigliava.

Ho odiato come la morte quasi tutti i suoi personaggi ed ero contento che Rosso Malpelo morisse.

 

Dopo diversi anni ho capito che il mio problema era quello di non riuscire ad entrare in empatia con i disgraziati di cui ci parla (insomma, sono un feudatario asd ).

 

In ogni caso, ho preferito Mastro Don Gesualdo ai Malavoglia e le Novelle Rusticane a Vita dei Campi.

 

E poi, due dei suoi racconti mi hanno veramente conquistato: "La Roba" e "Libertà".


  • 3
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#35 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20473 Messaggi:

Inviato 19 dicembre 2015 - 09:36

Io con Verga ho il rapporto esclusivamente scolastico, non l'ho mai più ripreso. + però per 

 

ero contento che Rosso Malpelo morisse

  • 1

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

 

 


#36 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6438 Messaggi:

Inviato 19 dicembre 2015 - 18:10

 

Ad Archie: cosa hai letto di Machado de Assis? Me lo aveva consigliato un'amica brasileira. Com'è?

 

 

Solo Don Casmurro, che per quanto ne so è il suo libro più famoso.

Per quanto sia un romanzo con risvolti psicologici/psicanalitici, è scritto con uno stile talmente semplice e spiritoso che mi sento di consigliarlo a chiunque.


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#37 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11601 Messaggi:

Inviato 19 dicembre 2015 - 18:16

Bellissimo l'odio verso rosso malpelo, anche se a me Verga piace (ma dovrei rileggere).

 

Ho controllato e mi aveva consigliato "La cartomante" (lei aveva detto "la cartomànci" asd). La descrizione su ibs recita:

Lui, lei e l'altro. Un giro di carte per prevedere la volontà di un destino inafferrabile. Paura, passione, senso di colpa. E fede, vita, morte. Lui, lei e l'altro.

Uso magistrale del tricolon!


  • 0

#38 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 19 dicembre 2015 - 18:31

Mastro don gesualdo ha dei passaggi comici straordinari, te lo vedi quell'incazzuso che tutti gli fanno girare le palle asd


  • 0

#39 joseph K.

joseph K.

    Tout est pardonné

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7476 Messaggi:

Inviato 21 dicembre 2015 - 11:17

Ma perché ci volete così male a Kafka nostro da piazzarlo anche dietro a opere di Pizziburri, Catafiazzi o Magnetolini?


  • 0

Ora l'inverno del nostro scontento è reso estate gloriosa da questo sole di York, e tutte le nuvole che incombevano minacciose sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell'oceano.


#40 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11601 Messaggi:

Inviato 22 dicembre 2015 - 12:00

 

5. Ernest Hemingway: Il vecchio e il mare

Appena letto. Un racconto, una parabola, di certo non un romanzo. Potente e simbolico, lo vorrei rileggere in inglese. Provo sempre una certa diffidenza per le traduzioni. La Pivano come traduce?

 

La Pivano era amica di Hemingway e penso lo consultasse in fase di traduzione. Di solito però le traduzioni sono di Vincenzo Mantovani, da quel che ricordo. 

Ps: ne hai letti altri di Hemingway?

 

 

No, mai letto né posseduto niente, in realtà l'ho letto solo perché l'ho trovato in casa. 

Dico di diffidare non tanto per la qualità della traduzione, quanto perché mi ha dato l'impressione di uno stile scarno ma forte, qualcosa che assomiglia più all'antico testamento che ad un romanzo. Si fa per dire, sono impressioni a pelle. Ma di sicuro il ritmo inglese avrà qualcosa di più.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq