Vai al contenuto


Foto
- - - - -

BUJU BANTON ed il razzismo contro gli omosessuali


  • Please log in to reply
14 replies to this topic

#1 Moog

Moog

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 81 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2006 - 11:40

Con l'arrivo dell'artista Jamaicano scoppia la polemica contro il razzismo dei rasta.
Io non amo la musica reggae ,ne amo le dance hall.
Ma vedendo che tipo di gente le frequenta mi viene un po da sorridere:
centri sociali,alternativi,punkabbestia tutto il contrario di quello che c'e' sul palco.

Ma il vero controsenso e' che ,per la maggior parte dei frequentanti di questi posti discutibili che sono le dance hall,la parola razzismo non e' ben specificata.

Mi spiego meglio..NOI bianchi non siamo razzisti verso LORO neri che sono sul palco.Il buonismo regna.Ma LORO neri sono razzisti verso NOI bianchi ,ma a noi non ce ne frega niente,siamo alternativi e poi ti pare che uno si va a rileggere i testi dove vengono esaltati pestaggi di omosessuali e del padrone bianco.La musica e' carina ,si puo'ballare(io proprio non ci riesco),chi se ne frega se e' razzista.

In Jamaica ci sono pene fino a 10 anni per gli omosessuali,in italia ci sono i gay pride.In italia un nero per strada puo' girare senza alcun problema(purtroppo non sempre e' vero),in Jamaica (e ci sono stato piu' di una volta)se dici di essere italiano rischi una coltellata e se sei solamente bianco vieni guardato da tutti come un mostro.

Forse bisognerebbe farsi un esamino di coscienza prima di entrare in quei posti...
  • 0

#2 Guest_Bubusette_*

Guest_Bubusette_*
  • Guests

Inviato 28 giugno 2006 - 12:16

Non conosco l'artista né il genere, ma potresti fare qualche esempio, citare qualche brano in particolare?

#3 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 giugno 2006 - 12:31

Mi sfugge il motivo di questo thread.

Comunque è vero che nel mondo della musica Reggae ci sia un decisa avversione verso il mondo omosessuale (da quello che ho capito deriva da un interpretazione dei testi biblici) e che Buju Banton si è reso più volte protagonista di atti di violenza di gruppo contro omosessuali in Jamaica, per questo è stato allontanato dal Sunsplash (il più grande e importante festival Reggae europeo che si svolge a una ventina di chilometri da Udine). Nella Dancehall poi parole come chi-chi man (omosessuale) o burn da chi-chi man sono spesso usate e specie in questo sottogenere il disprezzo verso i gay è molto marcato. Resta però una piccola parte del grande universo Reggae che ha in sè un sacco di artisti che la pensano in maniera opposta e non rimarcano certo le differenze o il disprezzo fra razze o tendenze sessuali, dispiace solo che ultimamente abbia preso sempre più piede questa Dancehall che oltre a lanciare qualche messaggio non proprio intelligente è il sottogenere forse più osceno che la Jamaica abbia proposto.
  • 0

the music that forced the world into future


#4 Merlo

Merlo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3867 Messaggi:
  • LocationItalia

Inviato 28 giugno 2006 - 12:45

Le stesse polemiche le aveva suscitate qualche anno fa Sizzla con una sua canzone contro gli omosessuali che non volevano che eseguisse nei festival italiani.
Candidamente lui aveva spiegato che l'omosessualità nel suo paese è un reato, quindi non aveva alcun problema morale a scrivere pezzi così  :P
  • 0
"Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace"

Ricette Veg

#5 Moog

Moog

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 81 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2006 - 13:12

Mi sfugge il motivo di questo thread.


E' che leggendo la notizia in rete questa mattina volevo sapere cosa ne pensa la gente..

Comunque è vero che nel mondo della musica Reggae ci sia un decisa avversione verso il mondo omosessuale (da quello che ho capito deriva da un interpretazione dei testi biblici) e che Buju Banton si è reso più volte protagonista di atti di violenza di gruppo contro omosessuali in Jamaica, per questo è stato allontanato dal Sunsplash (il più grande e importante festival Reggae europeo che si svolge a una ventina di chilometri da Udine). Nella Dancehall poi parole come chi-chi man (omosessuale) o burn da chi-chi man sono spesso usate e specie in questo sottogenere il disprezzo verso i gay è molto marcato. Resta però una piccola parte del grande universo Reggae che ha in sè un sacco di artisti che la pensano in maniera opposta e non rimarcano certo le differenze o il disprezzo fra razze o tendenze sessuali, dispiace solo che ultimamente abbia preso sempre più piede questa Dancehall che oltre a lanciare qualche messaggio non proprio intelligente è il sottogenere forse più osceno che la Jamaica abbia proposto.


Come al solito astrodomini sei un pozzo di scienza..
forse la presenza di utenti come te e' l'unico motivo per cui continuo a frequentare questo forum...
  • 0

#6 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 28 giugno 2006 - 15:49

qualche puntualizzazione che magari è un po' OT me la fate fare? ;D
il dancehall è ne più ne meno che un remix con basi elettroniche di pezzi classici del reggae o dello ska jamaicano...insomma, dai cultori di questi generi è visto alla stessa stregua dei dj europei che remixano i classici anni 60 o 70 per far ballare i truzzi nelle discoteche. in poche parole, è considerato merda.
poi c' è un altro mito da sfatare, quello del rastaman buono, pacifico e pacifista. non è affatto vero, è una mistificazione del fricchettonismo europeo...i rastaman jamaicani sono persone rudi, di strada, gente che vive nei ghetti dove spesso è soggetta ad una repressione allucinante e ad una sorta di apartheid presente in tutte le ex colonie britanniche. non dimentichiamoci che i neri in jamaica ci sono stati deportati e che loro invocano il ritorno verso il continente d' origine, ma non in modo pacifico e romantico come molti credono, bensì in modo cruento e sanguinoso contro i loro aguzzini. vivere a kingstone negli anni '60 mica era facile, ogni giorno venivano arrestate o uccise persone e le rivolte di strada erano all' ordine del giorno, tanto che il governo fece abbattere diversi quartieri come la shanty town. tutto questo avvenne prima che il rastafarianesimo prendesse corpo, allora erano i rude boys ad "animare" le strade della capitale. non a caso questa cultura e questa musica fu adottata in uk da gente di strada come i mods e gli skinheads original. Ma un certo legame con queste tematiche e con questo modo di intendere la vita è rimasto intatto anche tra i rasta che ripeto, sono visti come simpatici pacifisti solo dal perbenismo fricchettone-borghese europeo.

per quanto riguarda invece l' invettiva anti-omosessulae, credo che siano solo ed esclusivamente posizioni personali di buju banton, anche se c' è da dire che molti testi di canzoni jamaicani hanno una visione dell' amore un po' sessista.

trovo comunque ridicola e spropositata la richiesta delle associazioni gay di far annullare i concerti di questo tizio...le armi che tutti abbiamo quando non ci piace una cosa sono due:
- il boicottaggio, ovvero non comprargli i dischi, non andare ai concerti e cercare di espandere questo modo di agire a più persone possibile
- la contestazione...tu vai lì e glielo gridi dalla platea cosa pensi di lui e dei suoi testi...

chiedere di annullare un evento in nome della salvaguardia di alcuni, come poi se i testi di buju banton precludessero chissà quali diritti (suvvia è solo un cantante dj!), è una gran cazzata degna del minculpop alla rovescia.

#7 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 giugno 2006 - 16:01

[quote name='"soul crew"]il dancehall è ne più ne meno che un remix con basi elettroniche di pezzi classici del reggae o dello ska jamaicano...insomma' date=' dai cultori di questi generi è visto alla stessa stregua dei dj europei che remixano i classici anni 60 o 70 per far ballare i truzzi nelle discoteche. in poche parole, è considerato merda.[/quote']

La Dancehall era inizialmente la musica ballata nei locali Jamaicani ed era molto più lenta e strumentale di quella venuta alla ribalta da qualche anno a questa parte, meno politica e diretta del Roots ma più suadente e ballabile. Poi recentemente si è sempre più avvicinata al mondo del Rap e ne ha preso le caratteristiche più arrabbiate e dure abbandonando la tradizionale lentezza del Reggae per basi più ritmate e un cantato più serrato ed aggressivo. Molti artisti non sono per nulla considerati merda ne in patria ne altrove e direi che le basi elettroniche sono pochissime, la strumentazione è quasi sempre quella classica.

[quote]per quanto riguarda invece l' invettiva anti-omosessulae, credo che siano solo ed esclusivamente posizioni personali di buju banton, anche se c' è da dire che molti testi di canzoni jamaicani hanno una visione dell' amore un po' sessista.[/quote]

In realtà le canzoni con contenuti omofobi abbondano e so per certo che da questa linea il fatto di essere omosessuali non è assolutamente ben visto.

[quote]chiedere di annullare un evento in nome della salvaguardia di alcuni, come poi se i testi di buju banton precludessero chissà quali diritti (suvvia è solo un cantante dj!), è una gran cazzata degna del minculpop alla rovescia.[/quote]

Io penso che dovrebbero essere gli stessi organizzatori che nella stragrande maggioranza dei casi predicano rispetto, giustizia e pace a boicottare un artista del genere come fatto coerentemente da quelli della Rototom per il Sunsplash.
  • 0

the music that forced the world into future


#8 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 28 giugno 2006 - 16:08

ti assicuro astro, che a parte quando i maggiori artisti della scena si esibiscono live, i pezzi dancehall sono composti e "suonati" nei club, allo stesso modo dei nostri pezzi da discoteca. poi in jamaica si balla o si ballavava principalmente lo ska, il dancehall ha preso piede molto, ma molto più tardi e purtroppo ha cancellato molto della cultura precedente, pur usandone spesso le basi musicali.
ho amici che girano l' italia mettendo dischi di questo genere e se gli chiedi se conoscono i pioneers, toots& the maytalls o i symarip sgranano gli occhi e se provi a spiegargli che il seguito di questi artisti in europa è prevalentemente costituito da "rasati" li sgranano ancora di più. ok tutto questo c' entra poco con la discussione politica, ma è piuttosto deprimente lo stesso ;D

#9 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 giugno 2006 - 16:14

ti assicuro astro, che a parte quando i maggiori artisti della scena si esibiscono live, i pezzi dancehall sono composti e "suonati" nei club, allo stesso modo dei nostri pezzi da discoteca. poi in jamaica si balla o si ballavava principalmente lo ska, il dancehall ha preso piede molto, ma molto più tardi e purtroppo ha cancellato molto della cultura precedente, pur usandone spesso le basi musicali.


Infatti è quello che ho detto io (anche se bisognerebbe aprire una lunga parentesi sui vari soundsystem, le battaglie etc.), non è vero però che sono basi elettroniche o cose del genere come non è vero che questi artisti non sono rispettati e/o stimati.
  • 0

the music that forced the world into future


#10 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 28 giugno 2006 - 16:14

Io penso che dovrebbero essere gli stessi organizzatori che nella stragrande maggioranza dei casi predicano rispetto, giustizia e pace a boicottare un artista del genere come fatto coerentemente da quelli della Rototom per il Sunsplash.

beh questo dipende dai contesti in cui uno va a suonare...se l' agenzia gli organizza delle date in luoghi "neutri" è ovvio che non gli si può chiedere di annullare il concerto, anche perchè i suoi dischi sono normalmente venduti in italia, mentre per i festival è tutta un' altra storia, basta che gli organizzatori non ce lo chiamino. io penso che se vogliono fare una bella cosa, quelli delle associazioni gay dovrebbero andare lì a fare dei presidì con striscioni, volantini ecc ecc una bella cosa old style, insomma, garantendosi così anche una visibilità maggiore...purtroppo però è più facile fare il piagnisteo sui giornali, che darsi una mossa.

#11 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 28 giugno 2006 - 16:15

ti assicuro astro, che a parte quando i maggiori artisti della scena si esibiscono live, i pezzi dancehall sono composti e "suonati" nei club, allo stesso modo dei nostri pezzi da discoteca. poi in jamaica si balla o si ballavava principalmente lo ska, il dancehall ha preso piede molto, ma molto più tardi e purtroppo ha cancellato molto della cultura precedente, pur usandone spesso le basi musicali.


Infatti è quello che ho detto io (anche se bisognerebbe aprire una lunga parentesi sui vari soundsystem, le battaglie etc.), non è vero però che sono basi elettroniche o cose del genere come non è vero che questi artisti non sono rispettati e/o stimati.


non sono rispettati o stimati era inteso dai cultori della scena orginal jamaicana ;D

#12 Guest_Bubusette_*

Guest_Bubusette_*
  • Guests

Inviato 28 giugno 2006 - 20:49

Ho letto sul Corriere di oggi che Buju Banton sarebbe implicato in un pestaggio di dieci ragazzi contro un omosessuale e che il ragazzo gay avrebbe perso un occhio a seguito delle percosse... ::)

Non so voi, ma certe cose mi colpiscono. Ad ogni modo, ben venga ogni discussione che faccia chiarezza, in barba a chi vede la Giamaica come la terra della pace, dell'amore e dei cannoni.

#13 Moog

Moog

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 81 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2006 - 01:04

Non so voi, ma certe cose mi colpiscono. Ad ogni modo, ben venga ogni discussione che faccia chiarezza, in barba a chi vede la Giamaica come la terra della pace, dell'amore e dei cannoni.




Questo era il senso del mio topic, l'idea del rasta pacifista e' una minchiata!
  • 0

#14 Syddharta

Syddharta

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4513 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 29 giugno 2006 - 14:52

dio salvi soul crew.

m.
  • 0

M.

 


#15 DottorDivago

DottorDivago

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 178 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2006 - 01:44

Con l'arrivo dell'artista Jamaicano scoppia la polemica contro il razzismo dei rasta.
Io non amo la musica reggae ,ne amo le dance hall.
Ma vedendo che tipo di gente le frequenta mi viene un po da sorridere:
centri sociali,alternativi,punkabbestia tutto il contrario di quello che c'e' sul palco.

Ma il vero controsenso e' che ,per la maggior parte dei frequentanti di questi posti discutibili che sono le dance hall,la parola razzismo non e' ben specificata.

Mi spiego meglio..NOI bianchi non siamo razzisti verso LORO neri che sono sul palco.Il buonismo regna.Ma LORO neri sono razzisti verso NOI bianchi ,ma a noi non ce ne frega niente,siamo alternativi e poi ti pare che uno si va a rileggere i testi dove vengono esaltati pestaggi di omosessuali e del padrone bianco.La musica e' carina ,si puo'ballare(io proprio non ci riesco),chi se ne frega se e' razzista.

In Jamaica ci sono pene fino a 10 anni per gli omosessuali,in italia ci sono i gay pride.In italia un nero per strada puo' girare senza alcun problema(purtroppo non sempre e' vero),in Jamaica (e ci sono stato piu' di una volta)se dici di essere italiano rischi una coltellata e se sei solamente bianco vieni guardato da tutti come un mostro.

Forse bisognerebbe farsi un esamino di coscienza prima di entrare in quei posti...



Sinceramente trovo alquanto inutile divagare sulla questione politico-razzista mondiale. Differenze tra bianchi e neri, gay e non.
Buju Banton è un esponente del reggae razzista fino al midollo. Ma il reggae non promulga ideali discriminatori. Lui è una pecora nera insieme a pochi altri.

Sinceramente a me fa rabbrividire la notizia del pestaggio ai danni di 3 omosessuali (che poi sarebbe il motivo che ha scatenato tutta la polemica intorno a Buju Banton). E' uno squallore. Non ho letto tutti i post di risposta, quindi non so se avete riportato la notizia per intero. Se volete la riporto io, basta che chiedete!  :P Me la son salvata sul pc e l'ho messa pure sul mio forum, perchè m'ha davvero disgustata!
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq