Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Edizioni, Traduzioni, Aneddoti, Curiosità: La Quarta Di Copertina Della Letteratura


  • Please log in to reply
121 replies to this topic

#21 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2015 - 08:13

Quoto (come si diceva una volta) tutto quel che dice Joseph K.

 

@deba: sí, Kindle comodo, ma: solo in inglese (per me), e il testo a fronte è comunque meglio.


  • 0

#22 Thælly

Thælly

    mascellona da bukkake

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6913 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2015 - 08:24

Sul fronte lettore: non c'è alcun dubbio che l'ideale sarebbe la lingua originale, cosa indispensabile nella poesia dove le edizioni senza testo a fronte non andrebbero nemmeno considerate.

Quindi se io volessi leggere* poesie scritte originariamente in lingue che non conosco (siano in tedesco, russo, persiano cinese o navajo), come faccio?

*è un assunto teorico, non è nei miei piani asd
  • 0

Una tua action figure che quando la schiacci ti parla degli accordi.


#23 joseph K.

joseph K.

    Tout est pardonné

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7476 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2015 - 08:30

 

Sul fronte lettore: non c'è alcun dubbio che l'ideale sarebbe la lingua originale, cosa indispensabile nella poesia dove le edizioni senza testo a fronte non andrebbero nemmeno considerate.

Quindi se io volessi leggere* poesie scritte originariamente in lingue che non conosco (siano in tedesco, russo, persiano cinese o navajo), come faccio?

*è un assunto teorico, non è nei miei piani asd

 

 

Vabbuò dai, penso che si capisse il senso di cosa dicevo.

 

Leggere Dante solo nella traduzione ha senso? Poi ovvio che se può essere ostico per noi pensa per un persiano/russo/cinese che si farà una vaghissima idea dell'opera dalla traduzione...

 

Inoltre: non so se sia molto utile e sensato leggersi la poesia tradotta dal cinese, lo puoi fare per avere un idea di cosa sta "dicendo" ma siamo al 20-30-40% della comprensione globale? Non so se a questo punto ha pure un gran senso farlo. Poi chiaramente facciamolo, leggiamo quel che ci pare e come ci pare.

Il "problema" nella narrativa è un po' meno determinante: Mo Yan me lo sono gustato con gran piacere, per dire.


  • 0

Ora l'inverno del nostro scontento è reso estate gloriosa da questo sole di York, e tutte le nuvole che incombevano minacciose sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell'oceano.


#24 Thælly

Thælly

    mascellona da bukkake

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6913 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2015 - 22:31

Boh non so, mi sembra un discorso limitante. Siccome non posso capire il 100%, allora tanto vale non leggerlo neanche: dalle mie parti si dice invece che piutôst che gnînta, l'ē méj piutôst :)

 

 

(piuttosto che niente, è meglio piuttosto)


  • 1

Una tua action figure che quando la schiacci ti parla degli accordi.


#25 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2015 - 06:47

Sei romagnolo Thelly?

 

Comunque condivido il proverbio, ma anche che sia molto limitante leggere poesie tradotte.


  • 0

#26 strafanich

strafanich

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3610 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2015 - 06:48

Piuttosto che niente, meglio più toast.


  • 0

#27 joseph K.

joseph K.

    Tout est pardonné

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7476 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2015 - 07:35

Boh non so, mi sembra un discorso limitante. Siccome non posso capire il 100%, allora tanto vale non leggerlo neanche: dalle mie parti si dice invece che piutôst che gnînta, l'ē méj piutôst :)

 

 

(piuttosto che niente, è meglio piuttosto)

 

Ma leggile pure, ci mancherebbe, il fatto è che però leggi un'altra cosa, che ti fai un'idea esclusivamente del contenuto. Cioè che ti gusti una parte, spesso piccola o molto piccola, del tutto e spesso enormemente dipendente da come il traduttore si è mosso.

 

Il mio discorso sul testo a fronte ovviamente aveva come riferimento le "lingue note o almeno leggibili", prendere in questi casi solo la traduzione è insensato.

Se uno poi vuole leggersi una poesia tradotta dal mandarino liberissimo, chiaramente sa cosa sta leggendo e cosa non può cogliere e sceglierà se è sufficiente farsi un'idea della poesia piuttosto che niente. Io, in genere, tendo ad evitare.


  • 0

Ora l'inverno del nostro scontento è reso estate gloriosa da questo sole di York, e tutte le nuvole che incombevano minacciose sulla nostra casa sono sepolte nel petto profondo dell'oceano.


#28 Leeeo

Leeeo

    nazi-core

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 663 Messaggi:

Inviato 04 agosto 2015 - 13:04

Io chiedo ulteriore conferma (mi sembrava di averlo già fatto, ma l´età avanza, e non sono sicuro dell´edizione) che questo libro contenga il testo originale (fracese o inglese) a fronte.

 

Grazie.

Visto ieri in biblioteca. Ha i testi originali a fronte, sia inglesi che francesi. 


  • 0

"Скучно на этом свете, господа!"

RYM RYM RYM

ANOBII ANOBII


#29 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 04 agosto 2015 - 14:38

Grandissimo Leo, ordino subito!
  • 0

#30 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2016 - 19:01

Domanda: qual'è la traduzione migliore per Memorie dal sottosuolo? Ho visto che ce ne sono tante in vendita.


  • 0

#31 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 18 aprile 2016 - 19:38

Domanda: qual'è la traduzione migliore per Memorie dal sottosuolo? Ho visto che ce ne sono tante in vendita.

 

Io ho sia quella di Landolfi (Adelphi) sia quella di Paolo Nori (Voland): secondo me vanno bene entrambi, anche se propendo per la seconda.

Poi se c'è qualche slavista si faccia avanti.


  • 0

#32 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7426 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2016 - 08:32

Poi se c'è qualche slavista si faccia avanti.


per fucilare nori, dici?
  • 0

#33 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 19 aprile 2016 - 10:33

 

Poi se c'è qualche slavista si faccia avanti.


per fucilare nori, dici?

 

 

Boh! anche, volendo.

A me non dispiace come scrittore, lo trovo leggero ma intelligente.

La sua traduzione di Dostoevskij, da profano, mi è parsa buona; però ecco, se c'è qualcuno che ha da ridire, lo faccia.


  • 0

#34 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2016 - 10:50

Quindi, Nori sì o Nori no? Slavisti del forum fatevi avanti.
(come scrittore mi piace, ma come traduttore mai provato)


  • 0

#35 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 19 aprile 2016 - 10:52

Meglio i vecchi, più aderenti al testo
  • 0

#36 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 19 aprile 2016 - 10:54

La quistione della traduzione è un po' ridicola, non ha senso svecchiare un testo, è stato scritto cosí
  • 0

#37 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 19 aprile 2016 - 11:12

La quistione della traduzione è un po' ridicola, non ha senso svecchiare un testo, è stato scritto cosí

 

Non hai torto, però dipende dalla lingua che si traduce; parlo per quelle che conosco, ovviamente.

 

Ad esempio, se uno legge il Quijote tradotto da Giannini (edizione Rizzoli), si trova davanti a un testo con una lingua talmente vecchia e pesante, per nulla corrispondente allo spagnolo di Cervantes; che non è come lo spagnolo attuale, ovvio, ma non è neanche così distante da questo come può esserlo l'italiano tra della fine del Cinquecento-primo Seicento. Per questo, in quel caso, è sbagliato tradurre con un italiano vetusto, visto che la lingua che si va a tradurre ha tutt'altra freschezza e vivacità. E in questo senso, rimane ottima la traduzione di Bodini (Einaudi), che è del 1957 ma rimane tuttora insuperata, stando anche a quanto dicono autorevoli ispanisti.

 

Si potrebbero fare decine di esempi. Mi viene in mente Zola, per dire: provate a leggerlo in francese, se sapete la lingua. Poi prendete una traduzione italiana fatta tra gli anni Quaranta e gli anni Settanta: in gran parte dei casi, vi sembrerà di leggere un romanzo molto più "antico" di quello letto nella lingua di partenza. Anche qui, le traduzioni di Pellini e di Bogliolo sono da applausi, poiché restituiscono al lettore italiano contemporaneo lo Zola originale, quello che stupiva il lettore francesce del secondo Ottocento, con le parolacce, le bestemmie, ecc ("nom de Dieu", che in francese è una bestemmia come lo è un "porco dio" da noi, veniva tradotto con espressioni tipo "per l'amore di dio" o letteralmente "in nome di dio!": roba da bastonare i traduttori che, oltre a sbagliare, censuravano il testo).

 

Non so se mi sono spiegato, ma il tempo è poco e le bestemmie sono troppe.


  • 2

#38 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 19 aprile 2016 - 11:18

asd l'unico nom de dieu tradotto bene è quello di Celine (viva la Francia porco Dio! Viva la Francia)
  • 2

#39 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2016 - 12:00

Anch'io concettualmente sarei con piersa, ma nei fatti con Gonzalo.

Senza andare nei dettagli e nei nomi, che non ho studiato, potrei portare qualche esempio di classici tradotti a inizio novecento in maniera improbabile.

"Quale orrore! Quale orrore!"


  • 0

#40 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 19 aprile 2016 - 12:01

asd l'unico nom de dieu tradotto bene è quello di Celine (viva la Francia porco Dio! Viva la Francia)

 

Davvero, merito del mitico Ernesto Ferrero ("Chi griderà più forte, avrà la medaglia e il confetto del buon Gesù! Porco dio!").

La versione precedente, quella di Luigi Alessio, la trovai in una bancarella, la stavo per prendere perché costava quanto due caffè; poi ho aperto la prima pagina, trovai subito un errore nell'incipit e la rimisi dov'era.

Poi magari il resto era pure fatto bene; so che c'è qualche fissato che la preferisce a quella attuale, ma mi sembra una follia.

Il viaggio me lo sono letto a piccolissimi passi anche in francese, e devo dire che Ferrero difficilmente avrebbe potuto fare un lavoro migliore. Poi, va be', si sa... sull'internet son tutti grandi filologi, linguisti, francesisti e allenatori del Fucecchio.

 

Si potrebbe discutere, invece, su quella di Caproni, che comunque non è malvagia; anche Pellini, quando ce lo avevo come professore e che di solito parlava male di qualsiasi traduzione, la riteneva accettabile. Il fatto, però, è che esiste dall'89, accidenti al clero, la traduzione di Giuseppe Guglielmi (che ha tradotto la Trilogia del Nord, infatti), che per motivi editoriali o cose così rimane ancora inedita. Qui ce n'è un pezzo: http://lf-celine.blo...-guglielmi.html


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq