Vai al contenuto


Foto
- - - - -

2015: Libri Da Leggere E Consigliare!11!


  • Please log in to reply
22 replies to this topic

#1 Onironaut

Onironaut

    La vita o si vive o si scrive.

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 310 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2015 - 03:26

Mi piacerebbe essere un pizzico più aggiornato e accostarmi a quelli che secondo voi sono i capolavori (o comunque i libri estremamente gradevoli) di quest'anno...

Sono impantanato in letture antiche e vorrei accompagnarle con qualcosa di più contemporaneo.

Che mi consigliate?


  • 2

#2 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3305 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 28 giugno 2015 - 17:13

In Italia direi sicuramente Torchio; Moresco mi piace e mi è piaciuto, ma è stato vittima di controversie, anche un po' sciocchine, quindi mi tutelo. E inizierei da altro. Houellebecq ha scritto un libro intelligente, e Carrere esemplifica bene alcuni percorsi contemporanei.

Ciao ;)
  • 1

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

... ho disturbato parecchio la visione chiedendo di continuo "quando arrivano gli Avengers?".


#3 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6782 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2015 - 18:08

Come detto, a me non è dispiaciuto XXI secolo di Paolo Zardi.

Poi c'è sempre di meglio/peggio e non sono un gran lettore di roba contemporanea (anzi, bravo per il topic, da rinnovare magari di anno in anno, perché ondarocker >>> blog culturali)


  • 1

#4 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 28 giugno 2015 - 18:54

uhm si può provare, Valerio.

Un 3d tipo "Autori Viventi"?

facciamo un sondaggio al volo dai


  • 0

#5 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5288 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2015 - 19:36

Come già scritto dall'altra, L'Eco di uno sparo di Massimo Zamboni è davvero un ottimo libro.


  • 1

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#6 Onironaut

Onironaut

    La vita o si vive o si scrive.

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 310 Messaggi:

Inviato 28 giugno 2015 - 23:03

Farò tesoro dei vostri consigli e, scorrendo le sinossi, deciderò quello che mi intriga di più!


  • 0

#7 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 28 giugno 2015 - 23:15

I miei 2 cent su Houellebecq:

 

 

http://forum.ondaroc...5#entry1943229 

 

provo a cambiare il titolo al 3d, magari funzia...


  • 0

#8 Paraponzipò

Paraponzipò

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 138 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2015 - 07:35

L'unico libro del 2015 che ho letto quest'anno è Chi manda le onde di Genovesi, ma personalmente non mi è piaciuto per niente


  • 0

#9 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3305 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 29 giugno 2015 - 08:17

Chiarisco che comunque Moresco è da leggere e chi non lo conosce ed è curioso scriva Antonio Moresco unipi pdf su Google.

Ciao ;)
  • 0

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

... ho disturbato parecchio la visione chiedendo di continuo "quando arrivano gli Avengers?".


#10 Onironaut

Onironaut

    La vita o si vive o si scrive.

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 310 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2015 - 10:32

I miei 2 cent su Houellebecq:

 

 

http://forum.ondaroc...5#entry1943229 

 

provo a cambiare il titolo al 3d, magari funzia...

 

Hai bimbominkiato il titolo del thread  :unsure:

Chissà se ora funzia  asd


  • 0

#11 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2100 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2015 - 16:48

Sono impantanato in letture antiche e vorrei accompagnarle con qualcosa di più contemporaneo.

Che mi consigliate?

 

Di continuare con quelle "antiche".


  • 1

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista


#12 Onironaut

Onironaut

    La vita o si vive o si scrive.

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 310 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2015 - 17:51

 

Sono impantanato in letture antiche e vorrei accompagnarle con qualcosa di più contemporaneo.

Che mi consigliate?

 

Di continuare con quelle "antiche".

 

 

Perchè, di grazia?


  • 0

#13 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2100 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2015 - 12:13

 

 

Sono impantanato in letture antiche e vorrei accompagnarle con qualcosa di più contemporaneo.

Che mi consigliate?

 

Di continuare con quelle "antiche".

 

 

Perchè, di grazia?

 

 

Per restare nello spirito della battuta potrei risponderti: perché sono loro i veri contemporanei.

 

Era una battuta, che voleva indicare sostanzialmente che considero in generale il rapporto fra la lettura degli "antichi" e quella dei contemporanei troppo squilibrato.

Ma poi bisognerebbe chiedersi anche perché uno legge, che cosa cerca, di che cosa ha bisogno, leggendo, e ovviamente senza essersi preventivamente chiariti su questo non rimane che cazzeggiare un po', più o meno scherzosamente, girando attorno al tema... :)


  • 0

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista


#14 Onironaut

Onironaut

    La vita o si vive o si scrive.

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 310 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2015 - 12:25

 

 

 

Sono impantanato in letture antiche e vorrei accompagnarle con qualcosa di più contemporaneo.

Che mi consigliate?

 

Di continuare con quelle "antiche".

 

 

Perchè, di grazia?

 

 

Per restare nello spirito della battuta potrei risponderti: perché sono loro i veri contemporanei.

 

Era una battuta, che voleva indicare sostanzialmente che considero in generale il rapporto fra la lettura degli "antichi" e quella dei contemporanei troppo squilibrato.

Ma poi bisognerebbe chiedersi anche perché uno legge, che cosa cerca, di che cosa ha bisogno, leggendo, e ovviamente senza essersi preventivamente chiariti su questo non rimane che cazzeggiare un po', più o meno scherzosamente, girando attorno al tema... :)

 

 

Squilibrato a favore degli antichi o dei contemporanei?

 

Ebbè, difficile rispondere a domande così generiche... Al momento io cerco letture dirette, brutali, illuminanti.

Ma, di contro, mi sta appassionando moltissimo Le anime morte, che è un romanzo che si prende i suoi tempi (non spoilerate nulla che ancora sono a p. 138)

 

Il fatto è che troppo spesso sorvolo sui contemporanei perchè prima ritengo di dovermi fare una cultura con i classici... Ma al tempo stesso, da scrittore in erba, penso che non si debba riservare un trattamento così snobistico nei confronti dei contemporanei...


  • 0

#15 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2100 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2015 - 12:41

 

 

 

 

Sono impantanato in letture antiche e vorrei accompagnarle con qualcosa di più contemporaneo.

Che mi consigliate?

 

Di continuare con quelle "antiche".

 

 

Perchè, di grazia?

 

 

Per restare nello spirito della battuta potrei risponderti: perché sono loro i veri contemporanei.

 

Era una battuta, che voleva indicare sostanzialmente che considero in generale il rapporto fra la lettura degli "antichi" e quella dei contemporanei troppo squilibrato.

Ma poi bisognerebbe chiedersi anche perché uno legge, che cosa cerca, di che cosa ha bisogno, leggendo, e ovviamente senza essersi preventivamente chiariti su questo non rimane che cazzeggiare un po', più o meno scherzosamente, girando attorno al tema... :)

 

 

Squilibrato a favore degli antichi o dei contemporanei?

 

Ebbè, difficile rispondere a domande così generiche... Al momento io cerco letture dirette, brutali, illuminanti.

Ma, di contro, mi sta appassionando moltissimo Le anime morte, che è un romanzo che si prende i suoi tempi (non spoilerate nulla che ancora sono a p. 138)

 

Il fatto è che troppo spesso sorvolo sui contemporanei perchè prima ritengo di dovermi fare una cultura con i classici... Ma al tempo stesso, da scrittore in erba, penso che non si debba riservare un trattamento così snobistico nei confronti dei contemporanei...

 

 

A favore dei contemporanei, evidentemente...

 

Siccome è bene variare menu, se no ci si stufa, c'è anche il tempo per leggere qualcosa di contemporaneo, ovviamente, ma quella, p. es., di comprendere il proprio tempo grazie ai contemporanei è un'illusione.
E' vero il contrario.

E siccome già sei messo sulla strada giusta... perché vuoi rovinarti da solo? :D

 

Comunque, scherzi a parte, visto che hai anche ambizioni letterarie in proprio, sicuramente fai bene a cercare di seguire anche i contemporanei.


  • 0

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista


#16 Onironaut

Onironaut

    La vita o si vive o si scrive.

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 310 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2015 - 12:52

 

 

 

 

 

Sono impantanato in letture antiche e vorrei accompagnarle con qualcosa di più contemporaneo.

Che mi consigliate?

 

Di continuare con quelle "antiche".

 

 

Perchè, di grazia?

 

 

Per restare nello spirito della battuta potrei risponderti: perché sono loro i veri contemporanei.

 

Era una battuta, che voleva indicare sostanzialmente che considero in generale il rapporto fra la lettura degli "antichi" e quella dei contemporanei troppo squilibrato.

Ma poi bisognerebbe chiedersi anche perché uno legge, che cosa cerca, di che cosa ha bisogno, leggendo, e ovviamente senza essersi preventivamente chiariti su questo non rimane che cazzeggiare un po', più o meno scherzosamente, girando attorno al tema... :)

 

 

Squilibrato a favore degli antichi o dei contemporanei?

 

Ebbè, difficile rispondere a domande così generiche... Al momento io cerco letture dirette, brutali, illuminanti.

Ma, di contro, mi sta appassionando moltissimo Le anime morte, che è un romanzo che si prende i suoi tempi (non spoilerate nulla che ancora sono a p. 138)

 

Il fatto è che troppo spesso sorvolo sui contemporanei perchè prima ritengo di dovermi fare una cultura con i classici... Ma al tempo stesso, da scrittore in erba, penso che non si debba riservare un trattamento così snobistico nei confronti dei contemporanei...

 

 

A favore dei contemporanei, evidentemente...

 

Siccome è bene variare menu, se no ci si stufa, c'è anche il tempo per leggere qualcosa di contemporaneo, ovviamente, ma quella, p. es., di comprendere il proprio tempo grazie ai contemporanei è un'illusione.
E' vero il contrario.

E siccome già sei messo sulla strada giusta... perché vuoi rovinarti da solo? :D

 

Comunque, scherzi a parte, visto che hai anche ambizioni letterarie in proprio, sicuramente fai bene a cercare di seguire anche i contemporanei.

 

 

Nel caso in cui un giorno qualcuno decidesse di pubblicarmi sarei anch'io un contemporaneo... Pensa se tutti la pensassero come te  :P


  • 0

#17 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6438 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2015 - 15:39

Per anni sono stato accusato di leggere solo roba di gente morta (da oltre un secolo, aggiungo io).

Pian pianino mi sono avvicinato a roba di gente viva o morta da poco, anche grazie a un amico libraio che mi convince a comprare un sacco di libri che piacciono a lui.

 

In ogni caso, non leggo praticamente mai libri che hanno meno di 5-10 anni di vita, preferisco prima far calmare le acque.


  • 1
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#18 Tana delle Tigri

Tana delle Tigri

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2305 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2015 - 16:05

consiglio di leggere "i buoni" di Rastello 


  • 1

#19 Onironaut

Onironaut

    La vita o si vive o si scrive.

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 310 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2015 - 01:41

Per anni sono stato accusato di leggere solo roba di gente morta (da oltre un secolo, aggiungo io).

Pian pianino mi sono avvicinato a roba di gente viva o morta da poco, anche grazie a un amico libraio che mi convince a comprare un sacco di libri che piacciono a lui.

 

In ogni caso, non leggo praticamente mai libri che hanno meno di 5-10 anni di vita, preferisco prima far calmare le acque.

 

Quello di "far calmare le acque" era pure il mio motto prima... Ma ultimamente sto cambiando idea, anche solo per divertirmi con qualche stroncatura  asd


  • 0

#20 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20099 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 07 luglio 2015 - 07:58

consiglio di leggere "i buoni" di Rastello 

 

E' morto. Infinita tristezza per una persona che non conoscevo e di cui non ho (ancora) letto nulla.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq