Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Pietra Miliare] Pino Daniele - Nero A Metà (Emi, 1980)


  • Please log in to reply
159 replies to this topic

#21 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15558 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 16:02

pochi quei pezzi che citi per rappresentare quanto Pino è stato voce di Napoli e pochi i pezzi semplici con chitarra, vuvu, inoltre i veri manifesti sono le varie Quanno Chiove, Chillo è nu buono guaglione, Je sò pazzo ecc. In aggiunta -già rimarcato- mancano i blues chitarristici classici del primo Pino, come I say i sto cca.

Bella 'mbriana gran disco eh, non ci piove, però sarebbe come, per prima cosa, pietrificare Synchronicity al Posto di Reggatta, molto discutibile insomma.

Qui siete molto particolari se permetti, non siete molto rappresentativi, un posto dove Pixies e Zappa sono (in generale) merda e i Chapel Club e gli Egizi dell'hiphop e i Toy grandissimi gruppi è molto curioso  asd

 

Non entro nel merito dell'ultima affermazione perché non c'azzecca nulla con la discussione e lo considero (non me ne volere) puro generalismo fine a ben altre frecciate non richieste da nessuno e che per me (ma spero anche per tutti gli altri, amanti o meno di quei gruppi) lasciano il tempo che trovano, dato che ad esempio a me piacciono i Pixies ma non amo moltissimo Zappa, pur venerando diverse sue intuizioni ma soprattutto i primi lavori. Magari per tanti altri è il contrario, per altri ancora sarà ancora diverso. Insomma, e al di là di questo, i pezzi citati qui in Campania, ma soprattutto a Napoli sono dei veri e propri totem, al pari degli altri. Inoltre, non ho posto alcun dualismo miliare, se leggi il primo post sono abbastanza chiaro. Indico "Nero a metà" come manifesto. E preciso che per quanto mi riguarda i primi cinque dischi sono tutti bellissimi. In particolare poi "Bella 'mbriana". Sicuramente meno celebrato nel mondo, ma gioiello di rara lucentezza. Tutto qui. 


  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#22 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 16:04

Norman sui Police: opinione tua, non la condivido, anche per il fatto che Synchronicity ha avuto un impatto in diretta enormemente maggiore.

 

 

A ogni modo, nell'ondata dei dischi rientrati in classifica dopo la morte di Pino, "Bella 'mbriana" è stato il secondo a fare meglio, staccando di netto sia i primi due, sia "Vai mo'". Solo "Nero a metà" l'ha superato.


  • 1

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#23 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 16:10

Spoiler

Messaggio modificato da stipsy il 16 marzo 2015 - 13:49

  • -1

#24 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 16:15

Spoiler


Messaggio modificato da stipsy il 16 marzo 2015 - 13:49

  • -1

#25 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15558 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 16:15

 

 

pochi quei pezzi che citi per rappresentare quanto Pino è stato voce di Napoli e pochi i pezzi semplici con chitarra, vuvu, inoltre i veri manifesti sono le varie Quanno Chiove, Chillo è nu buono guaglione, Je sò pazzo ecc. In aggiunta -già rimarcato- mancano i blues chitarristici classici del primo Pino, come I say i sto cca.

Bella 'mbriana gran disco eh, non ci piove, però sarebbe come, per prima cosa, pietrificare Synchronicity al Posto di Reggatta, molto discutibile insomma.

Qui siete molto particolari se permetti, non siete molto rappresentativi, un posto dove Pixies e Zappa sono (in generale) merda e i Chapel Club e gli Egizi dell'hiphop e i Toy grandissimi gruppi è molto curioso  asd

 

Non entro nel merito dell'ultima affermazione perché non c'azzecca nulla con la discussione ed è per me puro generalismo fine a ben altre frecciate non richieste da nessuno che per me (ma spero anche per tutti gli altri, amanti o meno di quei gruppi) lasciano il tempo che trovano, dato che ad esempio a me piacciono i Pixies ma non amo moltissimo Zappa, pur venerando diverse sue intuizioni ma soprattutto i primi lavori. Magari per tanti altri è il contrario, per altri ancora sarà ancora diverso. Insomma, e al di là di questo, i pezzi citati qui in Campania, ma soprattutto a Napoli sono dei veri e propri totem, al pari degli altri. Inoltre, non ho posto alcun dualismo miliare, se leggi il primo post sono abbastanza chiaro. Indico "Nero a metà" come manifesto. E preciso che per quanto mi riguarda i primi cinque dischi sono tutti bellissimi. In particolare poi "Bella 'mbriana". Sicuramente meno celebrato nel mondo, ma gioiello di rara lucentezza. Tutto qui. 

 

 

certo che hai richiesto le frecciate, sei tu che hai scritto che su OR forum il disco preferito non è certo Nerò a metà, sei tu che per primo tiri fuori 'ste cazzate e uno ti risponde...

 

 

 

Ma "da queste parti" inteso come territorio in cui vivo (concetto ripreso anche nell'ultima parte del post in cui cito il territorio), caro. Di fan più accaniti e storici qui sul forum ne vedo pochi. Pur essendoci una fetta di sostenitori e amanti del primo periodo musicale.

 

Una camomilla, dai. E' anche l'ora giusta. <3


  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#26 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 16:18

 

 

 

pochi quei pezzi che citi per rappresentare quanto Pino è stato voce di Napoli e pochi i pezzi semplici con chitarra, vuvu, inoltre i veri manifesti sono le varie Quanno Chiove, Chillo è nu buono guaglione, Je sò pazzo ecc. In aggiunta -già rimarcato- mancano i blues chitarristici classici del primo Pino, come I say i sto cca.

Bella 'mbriana gran disco eh, non ci piove, però sarebbe come, per prima cosa, pietrificare Synchronicity al Posto di Reggatta, molto discutibile insomma.

Qui siete molto particolari se permetti, non siete molto rappresentativi, un posto dove Pixies e Zappa sono (in generale) merda e i Chapel Club e gli Egizi dell'hiphop e i Toy grandissimi gruppi è molto curioso  asd

 

Non entro nel merito dell'ultima affermazione perché non c'azzecca nulla con la discussione ed è per me puro generalismo fine a ben altre frecciate non richieste da nessuno che per me (ma spero anche per tutti gli altri, amanti o meno di quei gruppi) lasciano il tempo che trovano, dato che ad esempio a me piacciono i Pixies ma non amo moltissimo Zappa, pur venerando diverse sue intuizioni ma soprattutto i primi lavori. Magari per tanti altri è il contrario, per altri ancora sarà ancora diverso. Insomma, e al di là di questo, i pezzi citati qui in Campania, ma soprattutto a Napoli sono dei veri e propri totem, al pari degli altri. Inoltre, non ho posto alcun dualismo miliare, se leggi il primo post sono abbastanza chiaro. Indico "Nero a metà" come manifesto. E preciso che per quanto mi riguarda i primi cinque dischi sono tutti bellissimi. In particolare poi "Bella 'mbriana". Sicuramente meno celebrato nel mondo, ma gioiello di rara lucentezza. Tutto qui. 

 

 

certo che hai richiesto le frecciate, sei tu che hai scritto che su OR forum il disco preferito non è certo Nerò a metà, sei tu che per primo tiri fuori 'ste cazzate e uno ti risponde...

 

 

 

Da queste parti inteso come territorio in cui vivo, caro. Una camomilla, dai. E' anche l'ora giusta. <3

 

 

ah beh allora cambia tutto, si vede che tu interpreti alla grande il sentire dei partenopei!

mi faccio una 'Na tazzulella 'e cafè asd preferisco, mi pare ben rappresentativa di Pino


  • 0

#27 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15558 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 16:21

 

 

 

 

pochi quei pezzi che citi per rappresentare quanto Pino è stato voce di Napoli e pochi i pezzi semplici con chitarra, vuvu, inoltre i veri manifesti sono le varie Quanno Chiove, Chillo è nu buono guaglione, Je sò pazzo ecc. In aggiunta -già rimarcato- mancano i blues chitarristici classici del primo Pino, come I say i sto cca.

Bella 'mbriana gran disco eh, non ci piove, però sarebbe come, per prima cosa, pietrificare Synchronicity al Posto di Reggatta, molto discutibile insomma.

Qui siete molto particolari se permetti, non siete molto rappresentativi, un posto dove Pixies e Zappa sono (in generale) merda e i Chapel Club e gli Egizi dell'hiphop e i Toy grandissimi gruppi è molto curioso  asd

 

Non entro nel merito dell'ultima affermazione perché non c'azzecca nulla con la discussione ed è per me puro generalismo fine a ben altre frecciate non richieste da nessuno che per me (ma spero anche per tutti gli altri, amanti o meno di quei gruppi) lasciano il tempo che trovano, dato che ad esempio a me piacciono i Pixies ma non amo moltissimo Zappa, pur venerando diverse sue intuizioni ma soprattutto i primi lavori. Magari per tanti altri è il contrario, per altri ancora sarà ancora diverso. Insomma, e al di là di questo, i pezzi citati qui in Campania, ma soprattutto a Napoli sono dei veri e propri totem, al pari degli altri. Inoltre, non ho posto alcun dualismo miliare, se leggi il primo post sono abbastanza chiaro. Indico "Nero a metà" come manifesto. E preciso che per quanto mi riguarda i primi cinque dischi sono tutti bellissimi. In particolare poi "Bella 'mbriana". Sicuramente meno celebrato nel mondo, ma gioiello di rara lucentezza. Tutto qui. 

 

 

certo che hai richiesto le frecciate, sei tu che hai scritto che su OR forum il disco preferito non è certo Nerò a metà, sei tu che per primo tiri fuori 'ste cazzate e uno ti risponde...

 

 

 

Da queste parti inteso come territorio in cui vivo, caro. Una camomilla, dai. E' anche l'ora giusta. <3

 

 

ah beh allora cambia tutto, si vede che tu interpreti alla grande il sentire dei partenopei!

mi faccio una 'Na tazzulella 'e cafè asd preferisco, mi pare ben rappresentativa di Pino

 

 

Non interpreto nulla, l'ho semplicemente vissuto, forse a differenza tua. 

 

Il caffè rende nervoso, diceva qualcuno sempre in quel periodo e sempre di questo territorio. :P

 

Continuo a suggerirti la camomilla. Poi fai come vuoi, ci mancherebbe. "O' café" dopo una certa ora stizza e non fa dormire. Non vorrei ritrovarmi a leggere altre incomprensioni e frecciate sterili, magari proprio dopo le 19. asd


  • 1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#28 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1447 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2015 - 21:46

Non è il massimo vedere un thread di Pino animarsi con queste modalità

Ah, naturalmente il disco è straordinario, forse il mio preferito. Dico forse, perché con quella sequela di album è facile cambiare idea.

Nero a metà è senz'altro il disco in cui Pino si allontana dalla napoletanità a tutti i costi(processo già avviato con l' omonimo)e in cui dunque si sintetizzano meglio le sue caratteristiche. Se parliamo di perfezione formale, allora la mia scelta ricadrebbe su Vai mo'.


  • 0

#29 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1447 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2015 - 00:55

Ah, dall'ultima rimasterizzazione di Nero a metà, sono usciti anche degli inediti.  Tra cui questa versione fusion di Sotto o' sole( che Pino già proponeva nei concerti di quell'epoca, prima di trasformare del tutto il brano). Favolosa

https://www.youtube....h?v=SEIQYLjK9-I


  • 1

#30 good vibrations

good vibrations

    Utente in cerca di nuovi stampi per il rock

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7533 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 marzo 2015 - 07:11

Io vorrei dire tante cose, ma Pino Daniele l'ho scoperto solo di recente quindi secondo Norman non sono in grado di poterne parlare :(
  • 4
Posted Image

#31 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27197 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 16 marzo 2015 - 08:58

Allora, vediamo di apportare un contributo da parte di chi c'era e  e allora  - no va bene, il punto è stabilire se dobbiamo individuare una pietra miliare  o un capolavoro, o entrambi. Ovviamente io sono di parte, però tra i due dischi in questione  scorre un solco, temporale, tutt'altro che trascurabile: Bella M'briana è di sicuro un capolavoro, l'opera più compiuta e l'opera che il musicista Daniele ha sempre sognato di gettare in pasto al mondo: come già detto, era un musicista totale, maniacale, attentissimo, pignolo e amante dei virtuosi; diciamo che non era il solo, chi bazzicava quegli ambienti sapeva benissimo quanto i musicisti napoletani - specie quelli usciti dal conservatorio -  fossero patuti della perfezione stilistica, amanti e studiosi dei vari giganti dello strumento, e quindi, della fusion, dove il virtuosismo trova perfetto terreno di coltura.

Capolavoro, dicevo, non tanto per il cesello degli arrangiamenti e della parte prettamente strumentale, ma anche di composizione: Pinuzzo trova il suo perfetto equilibrio, esattamente come i Police con Sinchronicity (paragone azzeccato). Apice ed equilibrio mai più raggiunti in seguito, purtroppo (non che fosse facile, così come per i Police, i quali hanno pensato bene di sciogliersi dopo avere scritto quel manifesto quasi definitivo del pop).

 

Ciò detto, Nero a Metà E' a pieno diritto una pietra miliare, perchè segna uno spartiacque sia nella sua carriera, che nella musica popolare italiana: ha il merito di arrivare qualche anno prima, di scoppiare come un fulmine a ciel sereno nel panorama musicale dell'epoca, nelle charts, nelle arene, in ogni dove. E' il disco con cui PIno Daniele diventa...Pino Daniele, ed è il disco da cui germina Bella M'Briana, via il rito di passaggio Vai Mo' (altro capolavoro); è il disco che contiene Alleria e quindi, che ne parliamo a fare.

 

Vado a leggere


  • 7

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#32 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2015 - 08:59

Spoiler


Messaggio modificato da stipsy il 16 marzo 2015 - 13:50

  • 0

#33 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27197 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 16 marzo 2015 - 09:12

Una piccola precisazione, il quartiere di Pino era San Giuseppe, in pieno decumano - S.Chiara e zone limitrofe (che è anche la zona di origine della mia famiglia, lì a due passi). Wikipedia indica quartiere Porto, ma è sbagliato


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#34 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9857 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 16 marzo 2015 - 09:13

Spoiler

Messaggio modificato da stipsy il 16 marzo 2015 - 13:51

  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#35 coby

coby

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3922 Messaggi:
  • LocationFerdasco sul Naviglio

Inviato 16 marzo 2015 - 09:17

Allora, vediamo di apportare un contributo da parte di chi c'era e  e allora  - no va bene, il punto è stabilire se dobbiamo individuare una pietra miliare  o un capolavoro, o entrambi. Ovviamente io sono di parte, però tra i due dischi in questione  scorre un solco, temporale, tutt'altro che trascurabile: Bella M'briana è di sicuro un capolavoro, l'opera più compiuta e l'opera che il musicista Daniele ha sempre sognato di gettare in pasto al mondo: come già detto, era un musicista totale, maniacale, attentissimo, pignolo e amante dei virtuosi; diciamo che non era il solo, chi bazzicava quegli ambienti sapeva benissimo quanto i musicisti napoletani - specie quelli usciti dal conservatorio -  fossero patuti della perfezione stilistica, amanti e studiosi dei vari giganti dello strumento, e quindi, della fusion, dove il virtuosismo trova perfetto terreno di coltura.

Capolavoro, dicevo, non tanto per il cesello degli arrangiamenti e della parte prettamente strumentale, ma anche di composizione: Pinuzzo trova il suo perfetto equilibrio, esattamente come i Police con Sinchronicity (paragone azzeccato). Apice ed equilibrio mai più raggiunti in seguito, purtroppo (non che fosse facile, così come per i Police, i quali hanno pensato bene di sciogliersi dopo avere scritto quel manifesto quasi definitivo del pop).

 

Ciò detto, Nero a Metà E' a pieno diritto una pietra miliare, perchè segna uno spartiacque sia nella sua carriera, che nella musica popolare italiana: ha il merito di arrivare qualche anno prima, di scoppiare come un fulmine a ciel sereno nel panorama musicale dell'epoca, nelle charts, nelle arene, in ogni dove. E' il disco con cui PIno Daniele diventa...Pino Daniele, ed è il disco da cui germina Bella M'Briana, via il rito di passaggio Vai Mo' (altro capolavoro); è il disco che contiene Alleria e quindi, che ne parliamo a fare.

 

Vado a leggere

 

si ok, tutto questo finchè

 

 

Io faccio questo ragionamento:

Purtroppo, vale per Daniele quello che vale per molti altri: prima ha sfornato qualche (presunto) capolavoro, poi ha inanellato una serie di immondizia musicale paragonabile solo a quella che ha invaso Napoli nei mesi scorsi. Pino Daniele si è rivelato solo un tamarro come tanti (anzi peggio di altri suoi colleghi): dobbiamo pensare che ad un certo punto della sua vita è impazzito? O piuttosto è vero che la sua personalità (e la sua sensibilità) è stata sempre questa, sin dagli esordi? Dato che la seconda ipotesi mi sembra la più probabile, allora io sostengo: ogni suo lavoro, anche precedente, dovrebbe essere giudicato (e dunque ridimensionato) anche alle luce dei lavori successivi. Mi sembra assurdo che qualcuno prima scriva dei capolavori, e poi dell'immondizia. Se scrive dei capolavori, allora è un vero artista. Ma se è un vero artista, non si riduce così... Se si riduce così, allora rivela di non aver mai avuto nessuna autentica vena artistica. Lo stesso ovviamente vale per Vasco e tanti altri.


  • 4

incantato da simon tout court


#36 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27197 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 16 marzo 2015 - 09:19

si vabbuò, ma è joey asd


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#37 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2015 - 09:21

Spoiler


Messaggio modificato da stipsy il 16 marzo 2015 - 13:51

  • 1

#38 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9857 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 16 marzo 2015 - 09:33

Spoiler


  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#39 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12020 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 16 marzo 2015 - 09:46

Corro subito a mettere un meno a quell'intervento di Joey!


  • 0
FATE TORNARE LO SPECCHIETTO DI RYM IN FIRMA

#40 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17045 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2015 - 09:51

Quando Pino Daniele e' morto avevate postato dei brani dei primi Ottanta molto fighi, in odore di KC di Discipline/Talking Heads. So di certo che non erano da questo disco perche' una copertina cosi' me la sarei ricordata. Che disco/dischi erano?

 

Solo per curiosita', perche' non essendo un sessantacinquenne omosessuale latente che la vive male che ha vissuto Pino Daniele in diretta non posso esprimere un giudizio ponderato.

 

 

Allora, vediamo di apportare un contributo da parte di chi c'era e  e allora  - no va bene, il punto è stabilire se dobbiamo individuare una pietra miliare  o un capolavoro, o entrambi. Ovviamente io sono di parte, però tra i due dischi in questione  scorre un solco, temporale, tutt'altro che trascurabile: Bella M'briana è di sicuro un capolavoro, l'opera più compiuta e l'opera che il musicista Daniele ha sempre sognato di gettare in pasto al mondo: come già detto, era un musicista totale, maniacale, attentissimo, pignolo e amante dei virtuosi; diciamo che non era il solo, chi bazzicava quegli ambienti sapeva benissimo quanto i musicisti napoletani - specie quelli usciti dal conservatorio -  fossero patuti della perfezione stilistica, amanti e studiosi dei vari giganti dello strumento, e quindi, della fusion, dove il virtuosismo trova perfetto terreno di coltura.

Capolavoro, dicevo, non tanto per il cesello degli arrangiamenti e della parte prettamente strumentale, ma anche di composizione: Pinuzzo trova il suo perfetto equilibrio, esattamente come i Police con Sinchronicity (paragone azzeccato). Apice ed equilibrio mai più raggiunti in seguito, purtroppo (non che fosse facile, così come per i Police, i quali hanno pensato bene di sciogliersi dopo avere scritto quel manifesto quasi definitivo del pop).

 

Ciò detto, Nero a Metà E' a pieno diritto una pietra miliare, perchè segna uno spartiacque sia nella sua carriera, che nella musica popolare italiana: ha il merito di arrivare qualche anno prima, di scoppiare come un fulmine a ciel sereno nel panorama musicale dell'epoca, nelle charts, nelle arene, in ogni dove. E' il disco con cui PIno Daniele diventa...Pino Daniele, ed è il disco da cui germina Bella M'Briana, via il rito di passaggio Vai Mo' (altro capolavoro); è il disco che contiene Alleria e quindi, che ne parliamo a fare.

 

Vado a leggere

 

si ok, tutto questo finchè

 

 

Io faccio questo ragionamento:

Purtroppo, vale per Daniele quello che vale per molti altri: prima ha sfornato qualche (presunto) capolavoro, poi ha inanellato una serie di immondizia musicale paragonabile solo a quella che ha invaso Napoli nei mesi scorsi. Pino Daniele si è rivelato solo un tamarro come tanti (anzi peggio di altri suoi colleghi): dobbiamo pensare che ad un certo punto della sua vita è impazzito? O piuttosto è vero che la sua personalità (e la sua sensibilità) è stata sempre questa, sin dagli esordi? Dato che la seconda ipotesi mi sembra la più probabile, allora io sostengo: ogni suo lavoro, anche precedente, dovrebbe essere giudicato (e dunque ridimensionato) anche alle luce dei lavori successivi. Mi sembra assurdo che qualcuno prima scriva dei capolavori, e poi dell'immondizia. Se scrive dei capolavori, allora è un vero artista. Ma se è un vero artista, non si riduce così... Se si riduce così, allora rivela di non aver mai avuto nessuna autentica vena artistica. Lo stesso ovviamente vale per Vasco e tanti altri.

 

 

 

La teoria di Joey dell'annullamento dei capolavori precedenti :*******

Me n'ero scordato


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq