Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Erlend Oye - Legao (Bubbles, 2014)


  • Please log in to reply
17 replies to this topic

#1 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11073 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2014 - 20:13

379756.jpg

 

 

Mi ero promesso di non aprire più discussioni su dischi sfigati con copertine brutte di artisti passé almeno fino al 2015, ma il nuovo di Erlend Oye è troppo sfizioso. Il bello è che uno non si aspetta mai nulla di eclatante da lui - così come dai Kings Of Convenience, a dirla tutta - eppure puntualmente il rossiccio tira fuori sempre qualcosa di dolcemente malinconico ma tinteggiato dal sole, delicato e mai noioso, canzoni dolci eppure pungenti, la joie de vivre di correre su un prato con un cesto di mele appena raccolte.

 

"Legao" è il disco latineggiante di Erlend, quello dove impiega motivetti di reggae e bossa nova, ma anche sezioni di fiati, chitarrine jangle e qualche momento pianistico. Queste sono Garota e Rainman, ma a me fanno impazzire pezzi come Bad Guy Now, la cullante Peng Pong, l'organetto di Whistler e il momento lirico Who Do You Report To. Della serie: non sarà nulla di nuovo, ma lo sto ascoltando a ripetizione da giorni e ancora non mi stanca, anzi.

 

(ps: visto che in diversi lo usate, spotifiatevelo tutto)


  • 3
OR

#2 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2014 - 20:39

dischi sfigati con copertine brutte di artisti passé

 

 

:facepalm:


  • -1
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#3 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11073 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2014 - 20:42

Se questo thread arriva a due pagine mi rimangio tutto asd


  • 0
OR

#4 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13186 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2014 - 08:11

Øye mi è simpatico e in ambito pop i Kings Of Convenience per me sono stati una delle poche cose da ricordare dello scorso decennio (anche se occhio e croce il vero motore del gruppo è l'altro). Di lui solista ho sentito qui e là varie cose nel corso degli anni, è sempre gradevole, ma quasi mai qualcosa di più. Alla fine la sua cosa che preferisco è questa nota sciocchezzuola realizzata per un'amica italiana, canzoncina e video di irresistibile candore...

 

 

Detto ciò, mi hai stuzzicato la curiosità e credo a quest'ultimo album gli darò un ascolto.


  • 0

#5 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10761 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 09 ottobre 2014 - 09:04

Non penso che Erlend possa mai fare niente meno di "carino" - quello gli riesce benissimo, nel bene e nel male - ma questo non mi ha lasciato granché.


  • 0

Immagine inserita


#6 Syddharta

Syddharta

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4569 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 09 ottobre 2014 - 14:28

Anch'io vivo allo stesso modo Erlend Øye e un po' per i trascorsi con lui. Ricordo la prima volta che lo vidi, al Vamoose di Bergen, locale che entrambi frequentavamo tutti i lunedì. Lui viene con i suoi guanti in lana con su disegnati dei cervi, prende la sua birra alla spina e la beve con la cannuccia. E ogni singolo lunedì sale sul palco per la jam session. Suona sempre due canzoni: Boys don't cry e Burning dei Whitest Boy Alive. Quelle volte in cui lo coinvolgiamo in altri pezzi se la cava malissimo nell'improvvisazone. Io l'ho accompagnato due volte, entrambe su Boys don't cry, in una alla batteria e nell'altra al basso. Ehi Erlend Tutto Bene? e lui Ciaooo con quel mezzo sorrisetto che non capisci mai se è simpatico o se è solo scemo. Poi te lo becchi a quella festa sul retro della Kunsthøgskolen, organizzata non si sa chi ma è tutto fantastico perché sono solo norvegesi e lì in mezzo come se nulla fosse ti trovi qualche altro personaggino coinvolto in chissà quale band locale e chissà a che titolo. Balliamo un lento assieme, lui sempre con quel mezzo sorrisetto, il mio è un po' più sornione perché quella sera mi presenta una sua amica, cognome italiano ma lei norvegesissima, e con questa trascorro non una notte qualsiasi ma la notte. Eppure persone vicine a lui mi han detto che non è tutta questa gran bella persona, e che sotto sotto è un fituso, un anaffettivo, un poseur. Ma che importa? Sto ascoltando il nuovo disco...

 

 

M.


  • 4

M.

 


#7 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4113 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2014 - 15:00

L'ho visto dal vivo questa estate e ci ho anche scambiato quattro chiacchiere, mi è sembrato una persona simpaticissima, anche il concerto è stato piacevole. Quest'ultimo disco secondo me arriva con qualche mese di ritardo, insomma dai non siamo a luglio ashd L'ho trovato carino ma un po' generico, con alcuni pezzi che mi son piaciuti di più come "Garota" e "Save some loving".
  • 0
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#8 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11073 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2014 - 15:08

Quest'ultimo disco secondo me arriva con qualche mese di ritardo, insomma dai non siamo a luglio ashd

 

Esatto. Diciamo semmai che un disco del genere aiuta la transizione verso la stagione fredda :)

 

 

Ma ditemi piuttosto, sono l'unico al mondo al quale era piaciuto (e ancora ascolta con piacere) "Unrest"?


  • 1
OR

#9 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10004 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 09 ottobre 2014 - 16:16

A me Unrest piace ancora tantissimo, uno dei capisaldi dell'indietronica anni zero. Bello pure il suo DJ Kicks
  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#10 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11073 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2014 - 16:32

A me Unrest piace ancora tantissimo, uno dei capisaldi dell'indietronica anni zero.

 

Mi fai sentire meno solo :luv: A proposito di elettronica a me piace un sacco anche il disco di remix dei Kings Of Convenience - Versus - che ha dei pezzi davvero niente male (tipo Little Kids rifatta dai Ladytron).


  • 0
OR

#11 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15947 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2014 - 17:16

Balliamo un lento assieme, lui sempre con quel mezzo sorrisetto, il mio è un po' più sornione perché quella sera mi presenta una sua amica, cognome italiano ma lei norvegesissima, e con questa trascorro non una notte qualsiasi ma la notte. 

 

 

M.

 

Certi post bisognerebbe metterli in firma. 

 

Sì, disco caruccio, ma nulla più. Più che altro privo di momenti memorabili.

 

Lui ovviamente simpatico a prescindere. 


  • 1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#12 Merlo

Merlo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3992 Messaggi:
  • LocationItalia

Inviato 10 ottobre 2014 - 08:29

Disco deliziosamente paraculo, come al solito.


  • 1
"Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace"

Ricette Veg

#13 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11073 Messaggi:

Inviato 10 ottobre 2014 - 11:04

Rece :OR: http://www.ondarock....ndoye_legao.htm

 

ps davvero vive a Siracusa?


  • 0
OR

#14 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10761 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 10 ottobre 2014 - 11:13

Sì pare si sia trasferito con la madre, ma in modo abbastanza casuale, pare: ci ha suonato una volta, si è fatto degli amici, etc. etc.


  • 0

Immagine inserita


#15 Ducktail

Ducktail

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20637 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2014 - 10:13

Disco molto carino, non so bene perchè ma mi ricorda quello di Albarn, anche se con un po' di spirito latino in più.

Si fa decisamente ascoltare e album come questo, secondo me, rimangono nel tempo proprio per la piacevolezza e la semplicità, quando invece esperimenti più strani e innovativi, perdono un po' alla distanza, una volta finito l'effetto sorpresa.

Recupererò anche il precedente :) 


  • 2

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 


consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto


#16 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13186 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2018 - 17:26

Alla fine il disco dei Kommode del real compare conveniente e' un gioiellino che mi sta restando attaccato addosso piu' di quel che pensavo. Mi e' tornata quindi voglia di tornare a frequentare il mondo musicale alla Peanuts dei Kings of Convenience. Conoscendo a menadito i tre album e non avendo a disposizione il nuovo (che e' pronto da almeno un anno, ma boh, non si sa), mi sono fatto una passeggiata nei dintorni riscoprendo la robina solista di Øye. Me ne risulta che Unrest di 15 anni fa e' "invecchiato" benissimo: quello che all'epoca mi era sembrato un capriccio da quasi-star, e' una solida operina di pop elettronico.

 

Ma la vera sorpresa e' stato riascoltare questo Legao. Davvero strano che tre anni fa non mi avesse convinto, c'e' tutto quello che piace a me: il tono sommesso, ma non dimesso, un senso di malinconico calore, canzoni rotonde e ben cucite. Il paragone qui sopra di Duck con il da me molto amato disco solista di Albarn e' un ulteriore indizio che voglio seguire ai prossimi ascolti...  


  • 2

#17 Ducktail

Ducktail

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20637 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2018 - 18:19

Molto amato anche da me. Non so perchè ho fatto quel paragone all'epoca (ma del resto vedo che non lo sapevo molto manco all'epoca) vado a ripassare pure io asd 

Quello dei Kommode bellissimo, comunque.


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 


consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto


#18 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11073 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2018 - 20:27

Il disco dei Kommode è delizioso, ma ancora non mi ha "preso" come di solito fanno i dischi di loro due, da soli o in compagnia - ma so comunque che continuerò ad ascoltarlo nel corso del tempo perché alla fine faccio sempre così. Certo è sicuramente più analog che non dance nel senso che solitamente intendo io, ma un pezzo come questo è una chicca:

 

 

Legao invece è un po' che non lo riprendo, ma Unrest ormai è tra i miei dischi del cuoricino e non si tocca <3


  • 0
OR




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq