Vai al contenuto


Foto
* * * * - 1 Voti

Ennio Morricone


  • Please log in to reply
47 replies to this topic

#1 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16636 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2013 - 14:40

L'immagine della musica, OndaNobel a Ennio Morricone

Per il terzo anno la redazione di Ondacinema si è riunita per assegnare un simbolico riconoscimento alla figura vivente che più di ogni altra abbia contribuito alla grandezza della Settima arte. E questa volta si respira aria di casa: dopo David Lynch e Jack Nicholson, il vincitore dell'edizione 2013 è il maestro Ennio Morricone

Immagine inserita

http://www.ondacinem..._morricone.html
  • 5
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#2 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 17 ottobre 2013 - 14:44


  • 3

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#3 Guest_cinemaniaco_*

Guest_cinemaniaco_*
  • Guests

Inviato 17 ottobre 2013 - 15:59

l'influenza che quest'uomo ha avuto sul cinema mondiale è ancora tutta da definire. sulla cultura pop in generale, oserei dire. sicuramente senza le immagini di sergio leone non sarebbe stato lo stesso quel successo, ma si potrebbe dire il contrario.

in ogni caso se ci sono due figure del cinema italiano che veramente hanno contato nella storia del cinema sono quelle di sergio leone ed ennio morricone. molto, ma molto di più dei vari antonioni, fellini, visconti, di cui normalmente la critica e i cinefili si riempono la bocca, ma che poi oltre che nei circoli di manhattan non sono stati visti da nessun'altra parte.

non è per fare i soliti discorsi, ma è la verità. e lo dico solo perché bisognerebbe dare alle cose il giusto peso. ma devo ammettere che voi di ondacinema siete i pochi ad averlo fatto (anche la monografia di leone c'è).

#4 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20413 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 17 ottobre 2013 - 16:10

l'influenza che quest'uomo ha avuto sul cinema mondiale è ancora tutta da definire. sulla cultura pop in generale, oserei dire. sicuramente senza le immagini di sergio leone non sarebbe stato lo stesso quel successo, ma si potrebbe dire il contrario.

in ogni caso se ci sono due figure del cinema italiano che veramente hanno contato nella storia del cinema sono quelle di sergio leone ed ennio morricone. molto, ma molto di più dei vari antonioni, fellini, visconti, di cui normalmente la critica e i cinefili si riempono la bocca, ma che poi oltre che nei circoli di manhattan non sono stati visti da nessun'altra parte.

non è per fare i soliti discorsi, ma è la verità. e lo dico solo perché bisognerebbe dare alle cose il giusto peso. ma devo ammettere che voi di ondacinema siete i pochi ad averlo fatto (anche la monografia di leone c'è).

Scusa: e Rossellini? Persino Pastrone è un autore, per così dire, "seminale"...
  • 0

#5 Guest_cinemaniaco_*

Guest_cinemaniaco_*
  • Guests

Inviato 17 ottobre 2013 - 16:54

Scusa: e Rossellini? Persino Pastrone è un autore, per così dire, "seminale"...


certo, certo. il cinema italiano degli anni '10, il neorealismo...

ma mi riferivo al cinema moderno, nel senso dai '60 in poi

#6 Guest_cinemaniaco_*

Guest_cinemaniaco_*
  • Guests

Inviato 18 ottobre 2013 - 09:26

visto che siamo in tema di "italiani veramente importanti per la storia del cinema", aggiungerei alla lista del cinema moderno/contemporaneo dario argento (di cui c'è una pietra se non sbaglio, ma avreste dovuto miliarizzare suspiria, il suo film-simbolo!) e ruggero deodato, il cui cannibal holocaust va assolutamente miliarizzato essendo il film italiano più importante dagli '80 in poi, senza ombra di dubbio quello che ha maggiormente influenzato l'horror (e non solo) mondiale.

#7 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16636 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2013 - 11:53

aggiungerei alla lista del cinema moderno/contemporaneo dario argento (di cui c'è una pietra se non sbaglio, ma avreste dovuto miliarizzare suspiria, il suo film-simbolo!)


c'è anche la monografia
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#8 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14252 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2013 - 13:02

e ruggero deodato, il cui cannibal holocaust va assolutamente miliarizzato essendo il film italiano più importante dagli '80 in poi, senza ombra di dubbio quello che ha maggiormente influenzato l'horror (e non solo) mondiale.


Questa cosa dell'importanza di "Cannibal Holocaust" secondo me è un po' un mito italiano.
Se è per via del essere stato un precusore di "Blair Witch Project", in realtà la vera fonte d'ispirazione di quel film era "The Legend of Boggy Creek" di Charles B. Pierce, un mezzo documentario-horror del 1972 con cose vere e sequenze fiction. Da noi non è mai arrivato e nessuno lo conosce, ma in America è stato per molti anni un classico delle programmazioni televisive di Halloween. Basta vederlo (si trova tranquillamente sul tubo) per accorgersi che gli autori di "Blair Witch Project" avevano in mente molto più quello che il film italiano.

http://www.youtube.com/watch?v=E9V44D9xZ70
  • 0

#9 Guest_cinemaniaco_*

Guest_cinemaniaco_*
  • Guests

Inviato 18 ottobre 2013 - 13:30

Questa cosa dell'importanza di "Cannibal Holocaust" secondo me è un po' un mito italiano.


non sono d'accordo. eli roth ha appena fatto un film cannibal in omaggio... mi puoi dire che sono sempre i soliti a parlarne, ma in realtà cannibal holocaust è considerato un classico più in america che in italia, tanto vale che in america esiste una bellissima versione in blu-ray che qua non c'è.

comunque non mi riferivo tanto a blair witch, quanto a tutti questi giovani directors che hanno divorato nella loro adolescenza negli '80s exploitation europea e hanno ri-portato alla ribalta figure come deodato. in ogni caso cannibal holocaust figura ormai stabile in ogni classifica degli horror più famosi di tutti i tempi.

#10 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12476 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2013 - 13:43


Questa cosa dell'importanza di "Cannibal Holocaust" secondo me è un po' un mito italiano.


non sono d'accordo. eli roth ha appena fatto un film cannibal in omaggio...


scusa Ale ma mi verrebbe da dire Ambè. Cioè se gente come Kusturica o Gilliam o Lynch o tanti altri sono influenzati da Fellini per te non conta nulla ma se Cannibal holocaust viene citato da nientepopodimenoche Eli Roth allora è la dimostrazione che è un film influentissimo?
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#11 satyajit

satyajit

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6747 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 18 ottobre 2013 - 13:49



Questa cosa dell'importanza di "Cannibal Holocaust" secondo me è un po' un mito italiano.


non sono d'accordo. eli roth ha appena fatto un film cannibal in omaggio...


scusa Ale ma mi verrebbe da dire Ambè. Cioè se gente come Kusturica o Lynch o tanti altri sono influenzati da Fellini per te non conta nulla ma se Cannibal holocaust viene citato da nientepopodimenoche Eli Roth allora è la dimostrazione che è un film influentissimo?


Ti voglio bene. :luv:
  • 0

#12 Guest_cinemaniaco_*

Guest_cinemaniaco_*
  • Guests

Inviato 18 ottobre 2013 - 14:21

non posso negare che il mio primo post era "forte" e radicale, ma perché volevo dare una sferzata, e sono convinto che la puoi dare solo con messaggi "forti".

anche ciò che segue sarà "forte" per ribadire il mio concetto, che però non sottintende per forza di cose un giudizio qualitativo (quello è meglio di quell'altro perché piace a... ecc).

kusturica, gilliam, lynch... sono registi i cui film li abbiamo giusto visti noi del cineforum di ondacinema. l'unico con punte di successo è gilliam grazie a due film che per i suoi fan più duri non sono neanche i più significativi (per me almeno paura e delirio è IL più significativo, per importanza, impatto culturale, ecc).
io parlava di importanza a livello di cultura pop, non di cineforum. era un discorso così, dei miei asd

fellini certo che è importante, ma per il cinema europeo e d'arte più che altro. è un fenomeno solo marginalmente pop. al contrario di sergio leone, morricone, argento, deodato...

#13 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12476 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2013 - 15:03

non posso negare che il mio primo post era "forte" e radicale, ma perché volevo dare una sferzata, e sono convinto che la puoi dare solo con messaggi "forti".

anche ciò che segue sarà "forte" per ribadire il mio concetto, che però non sottintende per forza di cose un giudizio qualitativo (quello è meglio di quell'altro perché piace a... ecc).

kusturica, gilliam, lynch... sono registi i cui film li abbiamo giusto visti noi del cineforum di ondacinema. l'unico con punte di successo è gilliam grazie a due film che per i suoi fan più duri non sono neanche i più significativi (per me almeno paura e delirio è IL più significativo, per importanza, impatto culturale, ecc).io parlava di importanza a livello di cultura pop, non di cineforum. era un discorso così, dei miei asd

fellini certo che è importante, ma per il cinema europeo e d'arte più che altro. è un fenomeno solo marginalmente pop. al contrario di sergio leone, morricone, argento, deodato...


di registi influenzati da Fellini se ne possono aggiungere altri, e non necessariamente registi noti solo ai cinefili alla Guidobaldo Maria Riccardelli. Woody Allen per dire. Però ho capito quello che intendi (soprattutto adesso che aggiungi che non fai un discorso di valore), solo che trovo che non sia vero uguale. Fellini è uno dei pochi registi che col suo immaginario è riuscito a influenzare anche cose al di là del cinema, penso alla musica di un Tom Waits per esempio. Inoltre, se dovessimo limitarci al botteghino (e mi pare tu faccia un po' l'equivalenza tra aspetto "pop" e spettatori paganti), Carpenter già solo con Titanic e Avatar sarebbe enormemente più importante per la storia del cinema di Orson Welles, il che mi sembra una decisa forzatura. Comunque mi fermo qui che siamo parecchio off topic.
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#14 Guest_cinemaniaco_*

Guest_cinemaniaco_*
  • Guests

Inviato 18 ottobre 2013 - 15:15

se dovessimo limitarci al botteghino (e mi pare tu faccia un po' l'equivalenza tra aspetto "pop" e spettatori paganti),


no. un esempio: fight club quando è uscito non ha incassato molto, ma col tempo è diventato un fenomeno pop.

e comunque ovvio che cameron è più importante di orson welles, anche solo per il fatto che welles non respira più da quanto? 40 anni? appartiene ad un altro mondo... boh era geologica asd

p.s: woody allen è l'esempio perfetto di quei circoli di manhattan di cui parlavo nel primo post. non ha nessuna valenza come esempio.

tutto questo OT (neanche troppo) per dire ad ondacinema di avere coraggio

e cannibalizzare CANNIBAL HOLOCAUST

Immagine inserita

#15 Robert Plant

Robert Plant

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1556 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2013 - 16:02


non posso negare che il mio primo post era "forte" e radicale, ma perché volevo dare una sferzata, e sono convinto che la puoi dare solo con messaggi "forti".

anche ciò che segue sarà "forte" per ribadire il mio concetto, che però non sottintende per forza di cose un giudizio qualitativo (quello è meglio di quell'altro perché piace a... ecc).

kusturica, gilliam, lynch... sono registi i cui film li abbiamo giusto visti noi del cineforum di ondacinema. l'unico con punte di successo è gilliam grazie a due film che per i suoi fan più duri non sono neanche i più significativi (per me almeno paura e delirio è IL più significativo, per importanza, impatto culturale, ecc).io parlava di importanza a livello di cultura pop, non di cineforum. era un discorso così, dei miei asd

fellini certo che è importante, ma per il cinema europeo e d'arte più che altro. è un fenomeno solo marginalmente pop. al contrario di sergio leone, morricone, argento, deodato...


di registi influenzati da Fellini se ne possono aggiungere altri, e non necessariamente registi noti solo ai cinefili alla Guidobaldo Maria Riccardelli. Woody Allen per dire. Però ho capito quello che intendi (soprattutto adesso che aggiungi che non fai un discorso di valore), solo che trovo che non sia vero uguale. Fellini è uno dei pochi registi che col suo immaginario è riuscito a influenzare anche cose al di là del cinema, penso alla musica di un Tom Waits per esempio. Inoltre, se dovessimo limitarci al botteghino (e mi pare tu faccia un po' l'equivalenza tra aspetto "pop" e spettatori paganti), Carpenter Cameron già solo con Titanic e Avatar sarebbe enormemente più importante per la storia del cinema di Orson Welles, il che mi sembra una decisa forzatura. Comunque mi fermo qui che siamo parecchio off topic.


  • 0

#16 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12476 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2013 - 16:07

oddio, come cavolo ho fatto a scrivere Carpenter invece di Cameron
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#17 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 37201 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 18 ottobre 2013 - 16:25

oddio, come cavolo ho fatto a scrivere Carpenter invece di Cameron


uno degl errori più belli per i nomi è Wes Carpenter
  • 0

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#18 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16636 Messaggi:

Inviato 19 ottobre 2013 - 11:07

come al solito, del tema del thread (Ennio Morricone) non frega niente a nessuno asd
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#19 Slowburn

Slowburn

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2049 Messaggi:

Inviato 23 ottobre 2013 - 10:26

Ma quanto bella e' "Gabriel's oboe"? :wub:

http://youtu.be/vVNmVSufv0A
  • 0

#20 clay

clay

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 574 Messaggi:

Inviato 04 dicembre 2013 - 19:03

molto, ma molto di più dei vari antonioni, fellini, visconti, di cui normalmente la critica e i cinefili si riempono la bocca, ma che poi oltre che nei circoli di manhattan non sono stati visti da nessun'altra parte.


non sono molto d'accordo. mi sembra che fellini sia molto piu' popolare di antonioni e di visconti, e credo che i suoi film siano stati visti anche oltre i circoli di manhattan...."la dolce vita" in particolare credo sia forse il film che all'estero più identifica il nostro paese, anche più degli spaghetti western, non a caso è diventata un espressione di uso comune.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq