Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Psych-Pop Revisited: Allah-Las, Jacco, Mac E Gli Altri Sfrattati Dal Topic Delle Canzonette


  • Please log in to reply
111 replies to this topic

#1 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15224 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 09:30

sono apparsi nel topic delle canzonette la prima volta molti mesi fa
prima uno, poi un altro, poi tanti altri
adesso ne esce quasi uno a settimana
come funghi (allucinogeni), come erbaccia cattiva (ma combustibile e vagamente psicotropa)

non ci siamo quasi accorti di niente, all'inizio si sono confusi bene con le canzonette
in fondo l'humus è il medesimo
stessi padri, stesse radici, un amore fortissimo per l'età dell'adolescenza del rock, il garage, il beat
stesso approccio faidatè degli altri canzonettari e forte senso di comunità
stesse label di riferimento, stessi locali nei quali suonare uno dopo l'altro

ma con delle differenze fondamentali nel prodotto finale
di là era garage-pop caciarone, questi altri invece fanno cose più psichedeliche
mettono da parte l'ironia e l'approccio punk, niente pizze raccolte da terra, niente travestimenti ridicoli, niente lo-fi e just for fun
fanno sul serio, cercano di suonare bene, cercano di suonare vario, puntano ad evolversi
usano i fiati, usano gli archi
perdio! usano il clavicembalo!!!
per farla semplice questa cosa qui sta alle canzonette come i primi gruppi freak beat stavano alle band garage
perciò gli abbiamo ritirato il pass d'ingresso asd
SFRATTATI!

come è cominciata?
uno dei principali colpevoli è john dwyer, il capo degli oh sees
la loro musica mi piace ma non mi fa impazzire, ma devo riconoscere che lui è il padrino di tutto, nume tutelare riconosciuto, venerato e seguito
è quello coraggioso che ha sempre anticipato le correnti a venire, che ha indicato la via
nella scheda di OR sul weird-garage gli oh sees non sono citati ma sicuro sono stati tra i primi a più influenti nel generare quel miscuglio di "suoni in bassa fedeltà e pop song andate a male"
negli anni passati hanno la lancetta più verso i 70 più rock e psichedelici, il kraut, i velvet, ...
ecco perchè, opinione mia, sono i paparini di questa cosa qua
ma pure ariel pink ha contribuito a creare il mostro mettendo un po' di carne pop a quell'ectoplasma strano che è stata l'ipnagogia
entrambe a modo loro hanno riletto la nostalgia in maniera "moderna"

qualche nome:
i white fence sicuramente, che poi sarebbe tim presley, ...is growing faith del 2011 è un bel disco puzzolente di beatles in acido
e poi l'anno scorso è uscito abbondantemente dal seminato con family perfume, disco doppio a base di syd barrett e california psichedelica
lo stesso white fence ha firmato un disco con ty segall proprio nell'anno della consacrazione del nostro biondino preferito, sfruttando appieno l'onda mediatica e ribadendo il legame col mondo delle canzonette

sulla scia sono venuti a galla gruppi come gli allah-las, molto meno sperimentali ed avventurosi ma estremamente significativi per descrivere le coordinate musicali della "cosa"
la musica di riferimento è appunto la prima psichedelia 60s, quella che si era appena emancipata dalla sbornia garage
il suono invece è quella sorta di filtrato lo-fi con voci dall'oltretomba che altrove è sfociato appunto nell'hypna, ma che qui è rimasto sotto i livelli di guardia, ancorato ben stretto ai canoni del pop

mac de marco invece è la versione ignorante di ariel pink
jacco gardner l'ho ascoltato poco ma pure lui, come gli allah-las, ha scelto una strada meno storta e, infatti, sta raccogliendo un relativo successo
i maston escono per la trouble in mind, come jacco ma anche come il meglio powerpop degli ultimi anni, e sono tra i più originali che ho sentito, se non altro perchè mettono nel piatto un'ingrediente nuovo, la musica da b-movie poliziotteco-soft-porno (ok, l'ho sparata grossa, ma a me fanno venire in mente la sigla dell'ispettore derrik)
un'altro che mi è piaciuto un sacco l'anno scorso era gap dream, splendida la sua cover di un pezzo degli squires, gruppuscolo garage appunto
inoltre ci sarebbe da spulciare bene nel catalogo infinito della burger records che con questa roba ci va a nozze
danny pear danny james & pear è tanto per fare un esempio


visto quanta roba ho scritto? sono stato bravo?
e pensate che conosco a malapena una metà dei gruppi dei quali ho sparlato! asd
però vedo che alcuni dei nomi che ho tirato fuori compaiono in tante playlist di utenti non sospetti
perciò ho fiducia che il topic possa reggere
almeno per un po'...


a breve un po' di video
  • 5

#2 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11642 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 09:38

fanno sul serio, cercano di suonare bene, cercano di suonare vario, puntano ad evolversi


orrore.
  • 2

#3 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15224 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 09:44

questa è la cover degli squires fatta da gap dream


qua un assaggio dei maston
Listen on Soundcloud.com
  • 0

#4 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15224 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 09:46


fanno sul serio, cercano di suonare bene, cercano di suonare vario, puntano ad evolversi


orrore.


infatti li abbiamo cacciati apposta asd

ho visto però che c'era "mercato" e ci ho aperto il topic
è come quando al supermercato ti accorgi che vendi solo prodotti di primo prezzo e allora decidi di aprirci un discount :cool:
  • 0

#5 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11642 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 09:49

Degli Squires hanno coverizzato la b-side del loro unico 45 giri, che fighetti asd
  • 0

#6 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15224 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 09:54

oh, burger records, non si tocca!

sempre sulle cassettine dell'etichetta col panino, questi sono quelli che a memoria ho ribattezzato danny pear

  • 0

#7 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7408 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 10:30

mac demarco miglior disco del 2012 tra quelli che ho scoperto in ritardo, non esageriamo col paragone con ariel pink, è abbastanza fuorviante.
  • 0

#8 Un solo genere di Garp

Un solo genere di Garp

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23035 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 10:35

Per me è stato amore al primo ascolto con gli Allah-Las
Semplicemente magnifici nel loro revival...anche se a dirla tutta pensavo mi potesse stancare subito ed invece...
L'ho preso anche originale...e l'hanno pure registrato col fruscìo caxxo...come fosse veramente un disco dei sixties
  • 0
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
 

 


#9 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15224 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 10:39

mac demarco miglior disco del 2012 tra quelli che ho scoperto in ritardo, non esageriamo col paragone con ariel pink, è abbastanza fuorviante.


dici?
io l'ultimo suo non l'ho ascoltato ma la roba precedente mi sembrava molto in linea almeno come suoni e rimandi
  • 0

#10 Un solo genere di Garp

Un solo genere di Garp

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23035 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 10:49

Negli anni passati per me IL disco sixties-pop-garage-revival è stato codesto

Immagine inserita

http://www.youtube.c...6AC026F1F5DE391

Perfetto nel suo minestrone di maestri del periodo
  • 0
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
 

 


#11 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7408 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 13:35


mac demarco miglior disco del 2012 tra quelli che ho scoperto in ritardo, non esageriamo col paragone con ariel pink, è abbastanza fuorviante.


dici?
io l'ultimo suo non l'ho ascoltato ma la roba precedente mi sembrava molto in linea almeno come suoni e rimandi


Ariel è sicuramente uno dei nomi citabili per descrivere Demarco, gli è anche vicino temporalmente e pure l'estetica lo-fi dei video è quella. Però secondo me Demarco ha uno stile di scrittura e uno stile chitarristico estremamente riconoscibili e in generale non possiere l'eclettismo di Ariel. Se Quest'ultimo è infatti un cannibale che può suonare di tutto conferendogli pure una personalità chiara e usando suoni e immaginario definitivamente suoi, quello di Demarco è un suono e in definitiva uno stile più circoscritto e secondo me già inconfondibile. Non è un post-moderno, è piuttosto un cantautore lo-fi e out of time, è un Jonathan Richman, per capirci. Quindi Pink ci sta, ma menzionare sempre solo lui secondo è un errore prospettico.
  • 1

#12 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15224 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 14:06

stile di scrittura e uno stile chitarristico estremamente riconoscibili...
un suono e in definitiva uno stile più circoscritto e secondo me già inconfondibile. Non è un post-moderno...
errore prospettico.


ok, non ho capito tutti i passaggi quindi vuol dire che hai ragione te :cool:
citare ariel pink è come citare i beatles o i pink floyd, là fuori è pieno di gente che più o meno consciamente si rifà a questi modelli ma non riesce (e non ambisce) a raggiungerne la complessità

però ci tenevo a buttare lì quel nome così ingombrante per un motivo ben preciso
il revival di certo pop psichedelico 60s esiste praticamente da sempre (vabbe', da dopo i 60s, sennò...), prendi pure l'esempio citato un paio di post fa da garpez
ma quest'ultima covata ha una sua peculiarità, un suo "perchè"

io non riesco a spiegarlo se non a grugniti ma se conosci un po' dei nomi citati penso che puoi riconoscere anche tu un approccio "consapevole" di quello che è stata l'ipnagogia ed ariel pink in particolare
white fence lo conosci per esempio?
soprattutto quello del secondo disco

http://www.youtube.com/watch?v=h2lUtMNnWkY

gap dream? basterebbe il video
http://www.youtube.com/watch?v=TEgeGHFZUCE

mettiamo da parte il nome specifico di ariel pink, però un effetto ipna ce lo sento, quel modo storto di ripigliare la materia originale
mmmm, non farmi fare i ragionamenti che poi dico solo cazzate...
  • 0

#13 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7408 Messaggi:

Inviato 04 marzo 2013 - 15:33

no, ma Ariel Pink ci sta, la differenza chiave secondo però sta nel fatto che Demarco è molto meno eclettico, fa pezzi che si somigliano tutti e quasi solo voce e chitarra (ok la batteria, ma conta poco). Ariel Pink può suonare di tutto ma con un piglio comunque personale. Ahimè, personali lo sono entrambi, ma Demarco è ancora più semplice secondo me da riconoscere, soprattutto per il suo stile di chitarra, Ariel può mimetizzarsi molto di più se vuole.
E se superficialmente ricorda non poco Ariel Pink, come tipo di artista, stralunato e vagamente monocorde, ricorda molto di più Richman secondo me.

Con "errore prospettico" intendevo dire che la seconda parte del mio ragionamento (il "come tipo di artista", la faccenda del monocorde che è molto distintiva tra i due) resta fuori dall'analisi se ci si limita al paragone con il solo Ariel Pink, rispetto al quale c'è almeno una differenza molto rilevante. Poi magari adesso Demarco si butterà sulle tastiere e ci stupirà tutti, fatto sta che per il momento dà l'impressione di essere un outsider di genio, semi-inconsapevole del suo talento, mentre Ariel Pink, che pure è sgangherato e lo-fi nella forma, è un artista molto lucido, ben conscio di quello di quello che suona, e la portata "rivoluzionaria" della sua musica non ha un equivalente nell'opera chiusa in se stessa (per il momento) di Mac Demarco.

Poi chiudiamola, che questi sono autori che non vanno troppo sofisticati (Demarco intendo)
  • 0

#14 cerezo

cerezo

  • Moderators
  • 15224 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2013 - 14:46

eccolo tim presley che torna , nel frattempo s'è pure sposato




questo è quello che intendo per "effetto ipna"
la canzone praticamente non esiste (ma chi ha ascoltato i suoi primi dischi sa che lui sa scriverle quando vuole)
c'è solo una mezza specie di fune alla quale si aggrappano carcasse di psichedelie passate
  • 0

#15 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7408 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2013 - 15:07

molto carini, ma anche molto più ostentatamente sixties rispetto a DeMarco (il primo pezzo in particolare potrebbe essere degli Olivia Tremor Control, che sono stati i più spudorati - e bravi - emuli di Beatles/Beach Boys sul finire degli anni '90). DeMarco io non lo butto negli anni '60, per me lui è out of time come i grandi cantautori lo-fi. Poi la bava psichedelica della sua chitarra è qualcosa che può somigliare a White Fence, ma a mio parere DeMarco non cerca l'effetto vintage, le sue canzoni si reggono proprio su quelle chitarre. Non è uno che lavora sugli arrangiamenti per "imbellire" le canzoni come fa White Fence, che indubbiamente le canzoni le sa scrivere e si sente bene, ma il suo stile melodico e compositivo non mi pare personale quanto quello di DeMarco.
  • 0

#16 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5394 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2013 - 15:11

Non l'avevo notato, appena ho tempo leggo e intervengo.

DeMarco ottimo autore e chitarrista, comunque. Evviva i chitarristi.
  • 0

Whatever you do, don't


#17 Un solo genere di Garp

Un solo genere di Garp

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23035 Messaggi:

Inviato 11 marzo 2013 - 15:26

Olivia Tremor Control, che sono stati i più spudorati - e bravi - emuli di Beatles/Beach Boys sul finire degli anni '90


...la Elephant6 è stato un pozzo di belle cose
Ricordo di averci passato dei mesi ad ascoltare i loro mille-miliardi di progetti
  • 1
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
 

 


#18 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5394 Messaggi:

Inviato 15 aprile 2013 - 11:57



mac de marco über alles
  • 2

Whatever you do, don't


#19 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7408 Messaggi:

Inviato 15 aprile 2013 - 12:25

cazzo, bellissimo
  • 0

#20 gigiriva

gigiriva

    ï͂͑̉͆ͧͮͩ̓ͧ̒͒̉̎̂̊͆͑͐̊̓̊̅ͭ͗̐̄̏̾̄͊

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17710 Messaggi:

Inviato 06 settembre 2014 - 14:05

Mordecai Smyth

l'ho trovato sbagliando una ricerca su spotify ashd





non si sa niente, a parte che è (sono?) inglese e incide per la MEGA DODO RECORDS

customLogo.gif
  • 1

rym |





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq