Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Cittadinanza Per Cristian, Discriminato In Quanto Disabile


  • Please log in to reply
4 replies to this topic

#1 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2013 - 15:46

*
POPOLARE

Pur nel marasma postelettorale, mi preme rilanciare questo appello e sottoporlo alla vostra attenzione. Se avrete la pazienza di leggere per intero la petizione, capirete che non si tratta soltanto di una battaglia individuale (per quanto comunque giusta e nobile). L'assurdo in cui è incappato Cristian nasce da una follia burocratica - a voler essere generosi - o peggio da una discriminazione vergognosa nascosta tra le pieghe della legge. Se anche voi ritenete che un paese civile degno di questo nome non debba né possa negare la cittadinanza a qualcuno, chiunque sia, sulla base della sua "disabilità intellettiva", provate a firmare questa petizione. Forse non servirà a niente, o forse chissà.

Grazie e scusino i non interessati.


Immagine inserita


Cittadinanza per Cristian, discriminato in quanto disabile

Sono la mamma di Cristian, un ragazzo con sindrome di Down che, pur essendo nato in Italia non è italiano, perchè io sono cittadina colombiana e il padre italiano non lo ha riconosciuto.
Al compimento della maggiore età Cristian ha provato a inoltrare la richiesta di cittadinanza italiana (come prevede la legge n. 91/92 l'istanza può essere presentata, per i nati in Italia, fino al compimento del 19mo anno di età). Ma ancora prima di entrare nel merito della questione, è bastato alla prefettura sapere che Cristian è persona con sindrome di Down per ritenerlo non idoneo a prestare il giuramento di fedeltà alla Repubblica, atto necessario per la convalida del decreto di cittadinanza.
Sia all’anagrafe che in prefettura, mi hanno detto: secondo la legislazione italiana, può ottenere la cittadinanza solo chi sia in grado di manifestare «autonomamente la propria volontà e il desiderio di diventare cittadino».
Se è certamente possibile che alcune persone con sindrome di Down, o con altra disabilità intellettiva, non comprendano il senso di quanto devono giurare, è altrettanto vero che tale incapacità non può essere presunta a priori per tutti.
Impedire a Cristian di accedere a tale diritto si traduce in un atto di discriminazione basata sul suo stato di persona con disabilità, violando l’art. 18 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, ratificata dal nostro Paese con la legge n. 18/2009.
Cristian è nato nel nostro Paese e vorrebbe che il suo essere cittadino italiano di fatto fosse riconosciuto a livello giuridico, cosa che sarebbe possibile semplicemente prevedendo l’acquisizione per “ius soli” cioè per nascita nel territorio italiano.
Nonostante sia uscita la notizia che il Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri abbia richiesto una risoluzione del mio caso, a tutt’oggi non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale. Chiedo pertanto che venga risolto il caso di mio figlio e che l’ufficio legislativo del Viminale lavori alla stesura di un disegno di legge, da lasciare pronto per l’avvio della prossima legislatura, che eviti per il futuro il ripetersi di casi simili.

http://www.change.or...quanto-disabile
  • 12

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#2 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 28 febbraio 2013 - 19:49

Firmato. Caso allucinante.
  • 1

the music that forced the world into future


#3 TheWalrus

TheWalrus

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1563 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 28 febbraio 2013 - 23:26

firmato anche io
  • 1
"MA DOVE SIETE FINITI ROCKETTARI? tutti coi capelli tagliati corti, tutti con le giacche e la cravatta! Un giorno uno mi disse che la CRAVATTA è il passaporto degli STRONZI."

RICHARD BENSON

#4 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2013 - 08:56

credo poco nell'efficacia delle petizioni online, però ho firmato. e questa faccenda mette in rilievo un vulnus di livello generale, l'ennesimo, di una merdosa legge che deve essere cambiata
  • 1

#5 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 06 giugno 2013 - 15:22

Chiedo scusa se tiro fuori di nuovo questo vecchissimo thread, ma voglio condividere la mail che mi è arrivata oggi. Certamente non saranno state le firme a cambiare le cose, né sono mutate le regole perverse che avevano creato il caso. Però... questa piccola battaglia almeno è vinta.



Ciao XXX,

sono la mamma di Cristian e scrivo per abbracciare tutti voi firmatari della petizione "Cittadinanza per Cristian, discriminato in quanto disabile" e ringraziarvi di cuore.
Finalmente Cristian, nato in Italia e affetto da Sindrome di Down, presterà giuramento e otterrà la cittadinanza italiana!
La risposta positiva è arrivata dal Ministero dell'Interno. Circa due mesi fa avevamo consegnato le 30.000 firme raccolte, al Deputato Khalid Chaouki, che aveva poi presentato un'interrogazione parlamentare in merito.
Il decreto di concessione della cittadinanza italiana per Cristian ora è stato predisposto ed attendiamo solo la firma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, noto sostenitore della cittadinanza ai figli di immigrati nati o cresciuti in Italia.

Presto Cristian, appena ricevuta la notifica, presterà giuramento in Comune.

Questa vittoria è un'importante precedente per i prossimi casi come quello di Cristian e per una nuova legge sulla cittadinanza.

Senza l'impegno dell'Associazione Italiana Persone Down, del Deputato Khalid Chaouki, del blog "Nuovi italiani" di Alessandra Coppola, di Manuela Lucchini e Giorgia Rombolà della Rai, delle trasmissioni " Le Iene", "I fatti vostri" e "Uno mattina", e soprattutto senza le vostre 30.000 firme su Change.org, questo non sarebbe stato possibile.

Grazie ancora,

Gloria Ramos via Change.org
  • 8

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq