Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

A Parliafunkadelicment Thread


  • Please log in to reply
32 replies to this topic

#1 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11710 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2011 - 08:53

Il thread è dedicato a George Clinton e alle sue varie incarnazioni. Quali sono i vostri dischi preferiti, lo adorate, lo schifate, lo ignorate? Preferite il funk rock orgiastico e chitarristico dei primi Funkadelic o il P-Funk sintetico e fantascientifico di metà anni 70?

Personalmente ho sempre privilegiato il primo periodo; ok Maggot Brain è un capol pietra mil disco enorme ma ho una personale predilezione per Standing On The Verge del 1974 e per il delirante Free Your Mind... and Your Ass Will Follow, registrato (malissimo) in una sola notte acida e su cui mi autocito:

Funkadelic - Free Your Mind... And Your Ass Will Follow (1970)

Immagine inserita

La title track è il pezzo migliore, 10 minuti di delirio rumoristico e psichedelico per ricordarci che il regno dei cieli è dentro di noi e quindi basta liberare la mente, il culo seguirà. Ed in effetti segue sotto forma di un groove profondissimo e dark che si fonde perfettamente con gli svarioni fuzz di Eddie Hazel. Apocalittico e smuovichiappe come pochi altri dischi al mondo, tenetevi tutti i Pop Group del mondo, ma 'sta roba qua è insuperabile.

Friday Night, August 14th e Funky Dollar Bill sono più convenzionali, funk con chitarre hendrixiane, da qui sono nati i Jane's Addiction.
I Wanna Know If It's Good for You rallenta il ritmo, forse si erano fatti una canna giusto in tempo per sballottare la chitarra del povero Eddie di qua e di là e per Some More che parte come un blues svogliato ma già dalla voce filtrata si capisce che il trip non è finito: quando la batteria si stoppa con un eco che sembra Lee "Scratch" Perry l'organo si prende i suoi minuti di celebrità.

Chiude lo spoken word biblico di Eulogy And Light e così sia.


Poi ritorno sui anche sui Parliament, intanto dite la vostra.
  • 6

#2 Guest_ale_*

Guest_ale_*
  • Guests

Inviato 27 dicembre 2011 - 09:56

io preferisco il Dr. Dre asd

#3 bebo

bebo

    this modern love

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8006 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2011 - 11:42

Per me Maggot Brain e il delirio orgiastico della title track da una parte e lo standard uber-classic lanciato nell'orbita di One Nation Under a Groove.
In generale preferisco la prima metà della discografia, quella più p-funk non è stata così visionaria anche se poi dal vivo succedevano delle cose:

[m]http://www.youtube.com/watch?v=jJvjWh2Vhu4[/m]
  • 1
Do you wanna come over and kill some time?
Tell me facts, tell me facts, tell me facts
Tell me facts
Throw your arms around me
Do you wanna come over and kill some time?
Throw your arms around me


a beast caged
u
nderwater dancehall

#4 kingsleadhat

kingsleadhat

    कगलु विपश्यना बाद वैश्व

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2650 Messaggi:
  • LocationJava

Inviato 27 dicembre 2011 - 12:23

Io posseggo solo "Maggot Brain" di cui adoro la title-track, mentre il resto non mi ha colpito particolarmente.
Come sono gli altri a nome Funkadelic?
  • 0

#5 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11627 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2011 - 21:30

a me piace quando spacciavano musica funk cosmica come funkadelic, proprio dalle parti di quella coperta postata sopra. chitarra post acida, puzza di catrame, batteria giù dubby alienante, un soul viscerale che nasce e muore allo stesso tempo rigenerandosi in un qualche cosa di inaudito, basso bello slappato: schizofrenia di base, perimetrale oserei dire.

hanno influenzato praticamente tutto il post punk più funkettaro, sono i padrini anche di qualsiasi no wave infra oceanica, spesso pornografici e grazie a un dio pagano mai erotici (leggi smanettoni in micropunta fusi per l'idea del contrappunto perfetto), robot muscolosi, paranoia sub urbana. insomma grazia infinita a volte lubrica.

dei parliament conosco pochissimo, mi pare di aver sentito un loro live dalla durata spessa come il loro ritmo e blues agli steroidi con angelici soul che spaziavano da una parte all'altra dello spettro sonoro, gomme, vibrazioni radio attive, organi lisergici ma tutto sommato non mi aveva colpito all'ennesima potenza, mancava quella botta neuronale, psichica da tir nello stomaco.

gloriosi
  • 0

#6 norb

norb

    mainstream Star

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2507 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2011 - 23:43

i primi tre parliament sono imperdibili: up for the downstroke, mothership connection e chocolate city (tutti tra il 74 e il 75). il lato soul dei capolavori psichedelici dei funkadelic degli stessi anni (cosmic slop e standing on the verge). stessi musicisti (quasi) ma virata soul-jazz cosmica pazzesca. c'erano dentro i brecker brothers e un supergiovane dennis chambers.
poi ci sono le parlet. i brides. e i dischi solisti di bootsy. e un sacco di altra roba raccolta in tante compilation della family.

dopo il vuoto pneumatico e syntetico degli anni '80 bill laswell ha cercato di recuperare i recuperabili. ne è venuto fuoir un capolavoro (the third power dei Material) e dei bei dischetti per la Axiom (Transmutations, Ekstasis) e per la Black Ark (Zillatron).

Menzione a parte per Bernie Worrell in bella vista già nei primi anni '80 con una strepitosoa formazione live dei Talking Heads e capace anche di duettare con Jack Bruce in un disco di ballate jazz.
  • 1

#7 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11710 Messaggi:

Inviato 28 dicembre 2011 - 06:46

Io posseggo solo "Maggot Brain" di cui adoro la title-track, mentre il resto non mi ha colpito particolarmente.
Come sono gli altri a nome Funkadelic?


I primi due sono più o meno sullo stesso stile di Maggot Brain, con l'apice psichedelico delirante di Free Your Mind. Poi tutti gli altri fino a Standing on the Verge continuano sulla strada di un funk rock di derivazione hendrixiana giusto un po' più convenzionale, molto bello Cosmic Slop.

Let's Take It To The Stage l'ho ascoltato tanto tempo fa, me lo ricordo come un disco molto dance anche se con un gran lavoro di chitarra di Kidd Funkadelic (Eddie Hazel se n'era andato).

Arrivati a One Nation Under A Groove ormai lo stile era quello più festaiolo del P-Funk, a me l'album non fa impazzire anche se la title track è uno dei loro pezzi più gloriosi:

http://www.youtube.com/watch?v=pNoj-PZbcO8
  • 1

#8 Waterfall

Waterfall

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 552 Messaggi:

Inviato 28 dicembre 2011 - 07:04

voglio riascoltarmi l'antologia motor city madness che secondo me e' una delle migliori in assoluto
  • 0

#9 suchetechetechete

suchetechetechete

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24190 Messaggi:

Inviato 24 gennaio 2012 - 18:22

Certo i Funkadelic (soprattutto i primi), ma un disco come "The Clones Of Dr.Funkestein" dei Parliament è da avere.
Meglio ancora il successivo con deliri psycho dance funky da far girare la testa.

e la paurosa (campionata dai Cypress Hill nel primo album)

  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#10 suchetechetechete

suchetechetechete

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24190 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2013 - 16:57

dai ragazzi è Primavera! cosmico....
questo è il primo hit di Clinton (1967) riarrangiato in maniera irresistibile (1974).

groovy baby


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#11 kingsleadhat

kingsleadhat

    कगलु विपश्यना बाद वैश्व

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2650 Messaggi:
  • LocationJava

Inviato 13 aprile 2013 - 17:01

Mothership Connection è tornato in heavy rotation anche dalle mie parti <3


  • 0

#12 suchetechetechete

suchetechetechete

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24190 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2013 - 17:31

George Clinton solista anni 80 non è affatto male, io ho una raccolta del 97 "Hardcore Jollies" della Disky Communications
potrebbe piacere anche a Lassigue tanto è synth
comunque la vera perla più che Atomic Dog è Computer Games (capo vero)

  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#13 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11710 Messaggi:

Inviato 14 aprile 2013 - 12:15

questo è il primo hit di Clinton (1967) riarrangiato in maniera irresistibile (1974).


Fantastico, io continuo a preferire la versione northern soul del '67 però.
  • 0

#14 SoloDancer

SoloDancer

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 32 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 21 gennaio 2015 - 21:40

Il thread è dedicato a George Clinton e alle sue varie incarnazioni. Quali sono i vostri dischi preferiti, lo adorate, lo schifate, lo ignorate? Preferite il funk rock orgiastico e chitarristico dei primi Funkadelic o il P-Funk sintetico e fantascientifico di metà anni 70?

Personalmente ho sempre privilegiato il primo periodo; ok Maggot Brain è un capol pietra mil disco enorme ma ho una personale predilezione per Standing On The Verge del 1974 e per il delirante Free Your Mind... and Your Ass Will Follow, registrato (malissimo) in una sola notte acida e su cui mi autocito:

 

Free Your Mind è bellissimo, la title track poi è un autentico capolavoro del genere, suadente e imbevuta d'acido, con Standing on the verge invece siamo su altri territori, se vogliamo più scanzonati (anche se non meno acidi)... tra i due prediligo il primo


  • 0

#15 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11710 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 07:34

Negli ultimi anni la mia preferenza si è un po' spostata sui Parliament, di sicuro ad ora sono quelli che ascolto maggiormente e a cui ritorno più spesso.

Un gradino sopra tutto metto "Funkentelechy Vs. The Placebo Syndrome", un concept di funk robotico e ballabile che vede l'alter ego di George Clinton combattere contro il malvagio Sir Nose D'Voidaffunk, un essere meschino e senza funk responsabile della diffusione della discomusic.

Ugualmente da 10 secco anche "Mothership Connection", forse il loro album più famoso, e "Motor Booty Affair", una fissa mia e di non molti altri, una saga insusualmente non fantascientifica ma a tema acquatico: funk in Atlantide.

 

A scendere gli altri, brutti non ne hanno fatti comunque.


  • 0

#16 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13765 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 12:11

"Motor Booty Affair", una fissa mia e di non molti altri, una saga insusualmente non fantascientifica ma a tema acquatico: funk in Atlantide.

 

A scendere gli altri, brutti non ne hanno fatti comunque.

 

 

mi hai convinto (sei bravo a dire cose così significative - Atlantide - facendole passare per cazzatine eh)


  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#17 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11710 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 13:07

Ma tu te li meriti o sei un grigio e misero tapino senza funk?


  • 0

#18 suchetechetechete

suchetechetechete

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24190 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 13:12

Come è Chocolate City? La title track mi piace un casino
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#19 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11710 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 13:26

E' bello, brutti non ce ne sono, a me esalta di più Funkentelechy perché esalta la componente sintetica e robotica.

 

Poi ci sarebbe anche il George Clinton produttore. A parte aver lavorato con i Primal Scream e nell'unico disco bello dei Red Hot Chili Peppers, lui e Bootsy collaborarono al primo album dei Zapp, un vero capo capo synth funk. Mostruoso, beccatevi questa scaloppina al vocoder, 1980:

 


  • 0

#20 suchetechetechete

suchetechetechete

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24190 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2015 - 14:35

bello!

mi sa che Snoop Dog ha campionato sto pezzo nel suo secondo disco, la ritmica precisamente

 

comunque mi incuriosisce Chocolate City perchè il brano è parecchio jazzato, con un bellissimo pianoforte


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq