Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Matt Elliott


  • Please log in to reply
37 replies to this topic

#1 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16595 Messaggi:

Inviato 20 dicembre 2011 - 10:26

G 19 Gennaio // Carpi (Mo) // Mattatoio
S 21 Gennaio // Valeggio sul Mincio (Vr) // Villa Zamboni
D 22 Gennaio // Forlì // Diagonal
M 24 Gennaio // Torino // Blah Blah
M 25 Gennaio // Milano // Magnolia
  • 3

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#2 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4473 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 20 dicembre 2011 - 10:54

:( bisognerebbe portare in Parlamento la "questione meridionale" dei concerti.
  • 3

#3 Jeffrey Lee

Jeffrey Lee

    Non parlate mai agli sconosciuti

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4132 Messaggi:

Inviato 20 dicembre 2011 - 17:56

M 25 Gennaio // Milano // Magnolia


oh che gioia (si fa per dire visto che è Elliott)
  • 0

You’ll be there. You’re the type. Who else would defend my right to be lonely?


#4 MilleLire

MilleLire

    IL MORALIZZATORE

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3791 Messaggi:
  • LocationFirenze

Inviato 21 dicembre 2011 - 18:51

E' un genio.
Ma un genio leghista
  • 0
Immagine inserita

#5 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6827 Messaggi:

Inviato 21 dicembre 2011 - 18:55

D 22 Gennaio // Forlì // Diagonal


Cioè.
  • 0

#6 R I E N

R I E N

    El reaccionario auténtico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2463 Messaggi:

Inviato 10 aprile 2012 - 18:27

MATT ELLIOTT IN CONCERTO A ROMA

Approda, il 22 maggio, al Lanificio159 di Roma l’animo inquieto diMatt Elliott, a 4 mesi dall’uscita di “The Broken Man”, nel quale scopre la sua natura più intima. Una data imperdibile per chi lamenta l’assenza d’incisività della musica dei nostri giorni, un “Uomo d’altri tempi” che riporta il pubblico alle proprie radici spaziando tra sonorità complesse, dal flamenco alla musica celtica.


Il bristoliano Matt Elliott, ex rappresentante della scena elettronica inglese con i Third Eye Foundation, é oggi sublime maestro del folk mitteleuropeo contemporaneo. Sul finire del 2011 Elliott ha portato a termine un nuovo capitolo della sua storia discografica dal titolo "The Broken Man". L'album, mixato da Yann Tiersen, fa da ponte tra il periodo più acustico di Songs e il lavoro elettronico più etereo di Third Eye Foundation. Uscito a gennaio 2012, l’albume era scaricabile in mp3 in prevendita dal sito dell’etichetta Ici d’ailleurs.

Ingresso: 10 euro alla porta Prevendite: 10 euro + d.p. su
www.greenticket.it

Apertura porte: ore 21.00 ca.
Info: Lanificio159, Via di Pietralata 159A, 00158 Roma Tel. 0641780081; info@lanificio159.com ; www.lanificio159.com


http://www.ilmucchio...ews.php?id=2120
  • 1

#7 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16595 Messaggi:

Inviato 02 gennaio 2013 - 16:17


22/01 Genova – Spazio Targa

23/01 Padova – La mela Di Newton

24/01 Gambettola – Tressessanta

25/01 Pescara – tba

26/01 Salerno – Mumble Rumble

27/01 Modena – Happen Club

28/01 Milano – Teatro Martinitt

  • 1

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#8 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6953 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 04 gennaio 2013 - 10:00

GAMBETTOLA.
  • 0

#9 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34310 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 04 gennaio 2013 - 10:18

Ma che cazzo di tournée è? Va a Gambettola e Pescara e non a Roma? :blink:
  • 0

#10 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2013 - 10:28

A Roma è stato la primavera scorsa, purtroppo in un luogo palesemente inadatto quale il Lanificio.
Non è colpa di artisti e promoter se nella capitale è così difficile trovare luoghi buoni per concerti e, soprattutto, adeguate risposte di pubblico.
  • 0
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#11 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34310 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 04 gennaio 2013 - 11:04

A Roma è stato la primavera scorsa, purtroppo in un luogo palesemente inadatto quale il Lanificio.
Non è colpa di artisti e promoter se nella capitale è così difficile trovare luoghi buoni per concerti e, soprattutto, adeguate risposte di pubblico.


A Gambettola invece tutti conoscono Matt Elliott? A Pescara c'è il pienone per lui? :blink:
Luoghi adeguati mi pare che a Roma non manchino, anche solo il Circolo degli artisti...
  • 0

#12 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2013 - 12:12

Si vede che frequenti poco l'attività live romana.
Un luogo adeguato non è soltanto un locale capiente e un impianto decente (già quest'ultimo requisito a Roma non è affatto scontato), ma anche un contesto comunicativo nel quale l'artista possa sentirsi a proprio agio e gratificato da un'affluenza interessata, non un passante capitato là per caso in mezzo a quattro quinti di pubblico interessato ad altro. Ad esempio Matt Elliott al Circolo non lo vedrei proprio, vista la trasformazione del posto e di chi lo frequenta negli ultimi anni e senza contare il discorso per nulla trascurabile dei costi della città e dei locali.
Gambettola farà sorridere ma è più vicina a Cesena, Rimini e Forlì di quanto non sia il nuovo Traffic a casa tua e magari locale e organizzatori andranno in pari con cinquanta persone, laddove a Roma ce ne vorrebbero duecento, peraltro tutt'altro che assicurate.
Poi ripeto che Ellott ha suonato a Roma a fine maggio 2012 e, vista la condizione logistica e i riscontri di pubblico, trovo del tutto comprensibile che chi lo segue lo abbia indirizzato verso altri lidi.
  • 1
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#13 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6827 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2013 - 15:42


A Roma è stato la primavera scorsa, purtroppo in un luogo palesemente inadatto quale il Lanificio.
Non è colpa di artisti e promoter se nella capitale è così difficile trovare luoghi buoni per concerti e, soprattutto, adeguate risposte di pubblico.


A Gambettola invece tutti conoscono Matt Elliott? A Pescara c'è il pienone per lui? :blink:
Luoghi adeguati mi pare che a Roma non manchino, anche solo il Circolo degli artisti...


Io a Gambettola ci sarò, come c'ero a Forlì (era gratis e a 200 metri da casa mia!). Ma a Forlì, appunto perché gratis forse, c'era più gente che non se lo cagava proprio facendo casino al bancone di quelli che lo ascoltavano rapiti. Per fortuna ad un certo punto è partito con un assalto sonoro da spaccare i timpani dei suoi che ha zittito tutti.
  • 0

#14 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34310 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 04 gennaio 2013 - 16:32

Si vede che frequenti poco l'attività live romana.
Un luogo adeguato non è soltanto un locale capiente e un impianto decente (già quest'ultimo requisito a Roma non è affatto scontato), ma anche un contesto comunicativo nel quale l'artista possa sentirsi a proprio agio e gratificato da un'affluenza interessata, non un passante capitato là per caso in mezzo a quattro quinti di pubblico interessato ad altro. Ad esempio Matt Elliott al Circolo non lo vedrei proprio, vista la trasformazione del posto e di chi lo frequenta negli ultimi anni e senza contare il discorso per nulla trascurabile dei costi della città e dei locali.
Gambettola farà sorridere ma è più vicina a Cesena, Rimini e Forlì di quanto non sia il nuovo Traffic a casa tua e magari locale e organizzatori andranno in pari con cinquanta persone, laddove a Roma ce ne vorrebbero duecento, peraltro tutt'altro che assicurate.
Poi ripeto che Ellott ha suonato a Roma a fine maggio 2012 e, vista la condizione logistica e i riscontri di pubblico, trovo del tutto comprensibile che chi lo segue lo abbia indirizzato verso altri lidi.


Sì, ma è paradossale, dai. A Roma ci saranno senz'altro più persone interessate alla sua musica che a Forlì o a Cesena, è assurdo doversi "arrendere" così.
Poi, è chiaro che un buon management deve anche scegliere la location giusta, ma è assurdo tagliare fuori le grandi città, lo direi anche di Milano.
  • 0

#15 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4473 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 05 gennaio 2013 - 09:04

E' vero che molte volte a Roma si sbaglia location è che forse il Circolo oggi come oggi non è il massimo per un concerto cosi raccolto. Però secondo me i posti splendidi dove tenere un evento del genere non mancano, anche se non so se gli organizzatori hanno interesse a ospitare Matt Elliott. Io dall' esterno penserei ad una sala piccolina dell' Auditorium oppure alla Chiesa Metodista.
  • 0

#16 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16595 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2013 - 10:29

sì però claudio tu non puoi lamentarti dato che ai concerti comunque non ci vai - per impegni legittimi eh, intendiamoci - mai. Tra l'altro il pubblico bisogna "costruirselo" e difatti penso che ora come ora Matt avrebbe più pubblico a forlì/gambettola/ravenna che a roma
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#17 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34310 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 05 gennaio 2013 - 10:34

sì però claudio tu non puoi lamentarti dato che ai concerti comunque non ci vai - per impegni legittimi eh, intendiamoci - mai. Tra l'altro il pubblico bisogna "costruirselo" e difatti penso che ora come ora Matt avrebbe più pubblico a forlì/gambettola/ravenna che a roma


Sarà, ma intanto a vedere Elliott ci sarei andato, come sono andato a vedere i Tindersticks, ad esempio, che hanno suonato tranquillamente all'Auditorium di Roma...
  • 0

#18 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23326 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2013 - 10:36

Per l'esperienza che ho, infatti, le location inusuali / le città "fuori" raccolgono un pubblico molto migliore, di gente davvero interessata e che si fa volentieri cinquanta e più chilometri per sentire il concerto (penso ai Balmorhea tre anni fa, in un localino vicino la stazione di Faenza). Personalmente sono d'accordo con questa logica, anche se a volte rende le cose difficili.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#19 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4473 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 05 gennaio 2013 - 10:50

Sulla questione del pubblico credo che Khonny abbia un po' ragione. Di concerti in cui ricordo un bel pubblico coinvolto ed educato a Roma ricordo a memoria solo quello dei Neubauten all' Auditorium. Per il resto ricordo sempre gente che si fa delle gran chiacchierate e che non la smette per un secondo di usare il flash, il concerto di hecker è stato è il punto più basso forse.
  • 0

#20 Purchaser

Purchaser

    Please, don't play that requiem.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 758 Messaggi:
  • LocationPc

Inviato 14 gennaio 2013 - 11:51

Presi per Milano.
Apre The Niro: si può ascoltare o no?
  • 0
1 1/2 oz Scotch Whisky
1/2 oz Drambuie Scotch Whisky
1 twist lemon peel

Pour the scotch and Drambuie into an old-fashioned glass almost filled with ice cubes. Stir well. Garnish with the lemon twist.

Don't make Love, drink Tea.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq