Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Carlos Santana - Hymns for peace


  • Please log in to reply
No replies to this topic

#1 Tony Cooper

Tony Cooper

    Venerato Maldestro

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2788 Messaggi:

Inviato 17 novembre 2011 - 18:06

Carlos Santana - Hymns for peace
Live at Montreaux 2004
2 Dvd - set

Perchè questo Dvd è nella sezione jazz?
Innanzitutto due parole sul festival di Montreaux che da 40 anni porta in Svizzera il meglio del jazz e della musica di contaminazione (jazz-rock, fusion) mondiale. Sullo stesso palcoscenico sono saliti nel corso degli anni Jarrett, Davis, Deep Purple, Van Morrison, Soft machine, Bill Evans e decine di stelle.
Negli ultimi anni giornate tematiche dedicate al blues hanno preso sempre più piede ed attirato pubblico e virtuosi della chitarra che si sono confrontati in pirotecniche jam sessions. Proprio a queste giornate partecipava anche Carlos Santana.
In generale questa era la parte del festival un po' snobbata dai puristi del jazz. Esistono dvd e registrazioni di questi incontri fra bluesman di razza. In concomitanza del festival del 2004 Carlos Santana ha colto l'occasione per formare invece anche un supergruppo jazz e di organizzare uno spettacolo tematico contro la guerra con musiche di Lennon, Dylan, Coltrane e per concludere Beethoven (!).
Mi è capitato questo dvd per puro caso in un cestino di guitar heroes e lo stavo snobbando ... poi l'occhio è caduto sulla formazione... e sono rimasto affascinato: Ravi Coltrane, John McLaughing, Herbie Hancock, Chick Corea, il figlio d'arte Ravi Coltrane e Wayne Shorter! Un'occhiata alle track (Afro blue, Imagine, In a silent way, a Love supreme, l'Inno alla gioia) e il dvd è finito nel mio carrello della spesa.
La qualità dell'audio (5+1) e del video è buona, il montaggio intelligente inquadra i vari musicisti nei momenti opportuni.
La musica è un jazz elettrico godibile di qualità, le star non si risparmiano in lunghi assoli, in particolar modo particolarmente ispirati Corea al piano Rhodes, Hancock al pianoforte e Coltrane jr al sax soprano (e come non si fa a pensare alla copertina di my favourite things? la somiglianza, almeno visiva, è impressionante). Il leader Santana si mantiene più defilato, ma non sembra avere problemi tecnici a reggere il confronto con Mahavishnu all'altra chitarra. Sicuramente lo spirito è quello del divertimento e del gioco, si cerca di coinvolgere il pubblico e la musica è sempre facilmente ascoltabile, come in una jam session di lusso fra vecchi amici. Si alternano momenti gospel, blues, funky alle tracce strumentali più mainstream jazz.
Un'unica nota stonata è nell'invadenza dei cantanti solisti, troppo protagonisti, e sicuramente non all'altezza della formazione.
Nel complesso un dvd piacevole, il cui punto di forza è riuscire a trasmettere l'atmosfera dell'improvvisazione live e dell'evento.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq