Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Jenny Hval - Viscera [Rune Grammophon, 2011]


  • Please log in to reply
26 replies to this topic

#1 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6853 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 10 luglio 2011 - 09:58

Immagine inserita


Le nove composizioni qui presenti si distinguono con una formula di folk semplice e strutturalmente essenziale, la voce è elemento preponderante e splende in tutta la sua magnificenza con cromature variegate e purissime. Le uniche divagazioni dagli accordi di chitarra sono esili arrangiamenti elettronici in sottofondo ed alcune percussioni delicate, peraltro del tutto accessori a differenza dei ritmi pulsanti della Sundfør. Non si percepisce una coltre nube di asfissiante malinconia o perdizione nebbiosa, i sentimenti più ricorrenti in questo disco sono la sconfinata pace che può evocare un orizzonte freddo e nevoso, oltre alla sostanziale serenità celestiale che la voce cristallina della Hval evoca con le sue note limpide. La lunghezza dei brani, quasi sempre sopra i sei minuti, permette ai pezzi di svilupparsi senza tirarla troppo per le lunghe, raggiungendo la perfezione in “This Is A Thirst”.


http://www.ondarock....i/2011_hval.htm
  • 1

#2 nino#

nino#

    Slackware addict

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5233 Messaggi:
  • LocationῬήγιον - Μεγάλη Ἑλλάς

Inviato 11 luglio 2011 - 15:46

Molto bella la recensione, soprattutto il brano riportato; sono piacevolmente
sorpreso, visto che mi ero convinto che quest'album fosse gradito solo a me e a
pochissimi altri.

Giorni fa mi è capitato di sentirla anche nel bell'album di Jens Carelius ed ho
provato veramente un brivido!

Per me rimane ancora uno degli album più belli dell'anno e mi spiace terribilmente
che utenti (e anche redattori) molto attenti l'abbiano stroncato... :(
  • 0
VINDICA TE TIBI

#3 tarantula123

tarantula123

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 262 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2011 - 13:44

I primi 17, splendidi, minuti purtroppo non sono sufficienti per decretarlo un grande album.
Engines in the city mi ha colpito come introduzione, una voce da brivido e poche note che dipingono un paesaggio sonoro magnificente e semplice allo stesso tempo ma certo l'album non doveva chiudersi tutto lì. Le seguenti "Blood Flight " e "Portrait Of The Young Girl As An Artist", infatti, alzano il livello d'emozione ai massimi livelli ma poi il lavoro effettua un'involuzione in sé stesso e diventa un lungo (e veramente noioso!) monologo. Sembra che l'artista si sia chiusa in una camera buia a confessare a sé stessa i propri pensieri ed emozioni senza alcun riguardo per l'interlocutore. :-X Infatti, non ha proprio senso ascoltare per 2 volte i pezzi dal 4 al 9 (nella tracklist manca l'ultimo brano!).
Io, che non mi arrendo mai, ci ho voluto provare per ben più di 2 volte, alla ricerca di un seppur minimo particolare che rinnovasse l'interesse ma proprio non c'è. :(
  • 0

#4 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10871 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2011 - 14:44

Io ho iniziato ad ascoltarlo proprio adesso che ho letto la bella recensione e ammetto che ancora non ho un'idea precisa perche' sembra un lavoro che ha bisogno di diverso tempo per farsi assimilare ma la voce e' bellissima...poi non so voi ma a me certe atmosfere mi riportano dritto dritto a David Darling

http://www.youtube.c...h?v=upXMao3zDO0
  • 0
OR

#5 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6853 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 17 luglio 2011 - 08:07

intanto mi scuso per l'errore nella tracklist, ho corretto subito!
è in effetti un disco molto racchiuso, non è facile entrarci. io ho avuto subito la folgorazione grazie a uno spunto di maedhros sul thread della sundfor. credo che la norvegia stia sfornando talenti uno dopo l'altro..
  • 0

#6 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23106 Messaggi:

Inviato 20 luglio 2011 - 11:59

Che bella voce. Che belle atmosfere. Tutto bello, non so ancora quanto, ma è in alto.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#7 tarantula123

tarantula123

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 262 Messaggi:

Inviato 21 luglio 2011 - 12:21

è in effetti un disco molto racchiuso, non è facile entrarci.


Per me, il problema, non è stato tanto l'"entrare" nel disco perché sono, più o meno, abituato da sempre ad ascoltare cose simili ed infatti, sin dal primissimo ascolto, l'album mi era piaciuto molto ma mi era parso di perdere l'attenzione dopo i primi brani. Invece, ascolto dopo ascolto, ho capito che non avevo perso io l'attenzione ma la Hval ha perso l'ispirazione dopo i primi brani.
Un ep di 4 pezzi....e sarebbe stato un 9 per me!
  • 0

#8 nino#

nino#

    Slackware addict

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5233 Messaggi:
  • LocationῬήγιον - Μεγάλη Ἑλλάς

Inviato 21 luglio 2011 - 12:57

...la Hval ha perso l'ispirazione dopo i primi brani...

Ma siamo sicuri di avere ascoltato lo stesso album? :blink:
Cioè, tu butteresti via brani come A Silver Fox, Golden Locks, Milk
of Marrow, Black Morning/Viscera? Posso capire un po' la lunga ed
evanescente This is a Thirst (che per me è comunque bellissima)...


No, ragazzi, questo album è di una purezza cristallina: anche nei momenti
più rarefatti, a me basta solo che lei alzi la voce per farmi venire i
brividi... :wub:
  • 0
VINDICA TE TIBI

#9 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23106 Messaggi:

Inviato 26 luglio 2011 - 18:49

Ma al di là dei singoli brani che vi possono piacere o meno, che voce della madonna c'ha? Basta quella per la promozione, ed è raro che sia così, almeno per quanto mi riguarda (e posto il fatto che più ascolto questo album più mi piace).
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#10 tarantula123

tarantula123

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 262 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2011 - 09:35

Ma siamo sicuri di avere ascoltato lo stesso album? :blink:
Cioè, tu butteresti via brani come A Silver Fox, Golden Locks, Milk
of Marrow, Black Morning/Viscera? Posso capire un po' la lunga ed
evanescente This is a Thirst (che per me è comunque bellissima)...


Ovviamente, i gusti sono gusti ma, per quanto mi riguarda, non giudico mai un disco per la scaletta dei pezzi quanto nell'unità dell'opera d'arte. Un artista deve anche imparare a piazzare i brani con l'alternanza giusta per modulare la tensione, dosare le emozioni, dare un senso di unità e coerenza al tutto, evitando le 'furbate' di mettere i pezzi migliori all'inizio ed i riempitivi ala fine (non che sia necessariamente il caso di questo disco!).
"Golden locks", ad esempio, ha i suoi momenti magici ma non regge nell'interezza.
Il guaio di questo disco è che, da un certo punto in poi, tutto diventa uguale a sé stesso come un unico flusso che non cerca l'emozione ma la narcolessia.
  • 0

#11 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23106 Messaggi:

Inviato 21 marzo 2013 - 18:38

19 aprile 2013, Rune Grammofon

Jenny Hval - Innocence is Kinky


Voglio.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#12 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23106 Messaggi:

Inviato 23 aprile 2013 - 09:16

Jenny Hval - Innocence Is Kinky [Rune Grammofon, 2013]


Immagine inserita


La mia recensione :OR:


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#13 xtc

xtc

    Gianfranco Marmoro

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11079 Messaggi:

Inviato 23 aprile 2013 - 09:38

bella complimenti, aiuta a dare una lettura a un disco ricco di sfumature e chiavi di lettura
  • 0

#14 nino#

nino#

    Slackware addict

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5233 Messaggi:
  • LocationῬήγιον - Μεγάλη Ἑλλάς

Inviato 25 aprile 2013 - 08:32

Bellissima recensione paloz, ma, soprattutto bellissimo album! :wub:
Non sapevo cosa aspettarmi, anche perché il lavoro con Volden mi aveva un po' spiazzato e credevo volesse spostarsi nel campo dello sperimentalismo più radicale. Ancora sono ai primissimi ascolti, ma la cosa che noto, rispetto a Viscera, è una maggiore omogeneità: mentre nell'esordio solista (a proposito, sentiti gli album a nome Rockettothesky?) alcuni brani rischiavano di catturare l'attenzione a discapito degli altri (e infatti il gradimento di molti, a quanto pare, si era limitato a quei brani), questo mi sembra avere una tensione emotiva più "compatta", ma non per questo l'album, nel complesso, è meno vario e bello. Come sempre, poi, la sua voce arriva fino in fondo all'anima in un modo direi più unico che raro...
  • 0
VINDICA TE TIBI

#15 Kim

Kim

    Flyin' Cats

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 444 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2013 - 15:38

Jenny Hval - Innocence Is Kinky [Rune Grammofon, 2013]


Immagine inserita


La mia recensione :OR:


bella rece....l'album è splendido, lei ha una voce veramente sublime... ^_^
  • 0

#16 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23106 Messaggi:

Inviato 02 settembre 2014 - 14:32

Jenny Hval & Susanna - Meshes Of Voice [SusannaSound, 2014]



Immagine inserita



La mia recensione :OR:


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#17 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23106 Messaggi:

Inviato 05 marzo 2015 - 15:23

Apocalypse, girl

Il prossimo album di Jenny, in arrivo a giugno, segnerà l'esordio su Sacred Bones.

Speriamo bene: secondo me quell'etichetta porta un po' sfiga.

 

aa92fe00.jpg

 

 

Teaser

 


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#18 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6853 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 06 marzo 2015 - 08:21

la copertina è veramente inguardabile, speriamo bene :D


  • 0

#19 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11624 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2015 - 17:44

Apocalypse, girl

Il prossimo album di Jenny, in arrivo a giugno, segnerà l'esordio su Sacred Bones.

Speriamo bene: secondo me quell'etichetta porta un po' sfiga. fa cagare.

 


  • 0
A chemistry of commotion and style

#20 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23106 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2015 - 18:04

 

Apocalypse, girl

Il prossimo album di Jenny, in arrivo a giugno, segnerà l'esordio su Sacred Bones.

Speriamo bene: secondo me quell'etichetta porta un po' sfiga. fa cagare.

 

 

---

 

Sì beh, diciamo che è darkume di serie B.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq