Vai al contenuto


* * * * - 4 Voti

Nel nostro piccolo ARTE...


  • Please log in to reply
1694 replies to this topic

#1681 Faccia da Merda

Faccia da Merda

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24221 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2020 - 12:31

Non capite proprio un cazzo d'arte
13 punti a qurlle cagate di tom
Guardate bene il mio di tratto con il pennello, imbecilli drogati di pixel.
Pornografici di merda.
Spero che schiattiate tutti di merda al cervello.
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#1682 Homunculus

Homunculus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 222 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2020 - 12:37

Succo l unico che non capisce na mazza sei te! Povero piccolo uomo mediocre.
  • 0

#1683 Faccia da Merda

Faccia da Merda

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24221 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2020 - 13:03

L'arte digitale ha rovinato la sensibilità della gente. Te foruncolus stai alla larga che ho già capito di chi sei il fake. Latrina
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#1684 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12470 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2020 - 13:59

Succo non hai capito, i 12 likes sono per la moglie di Tom.


  • 4

#1685 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porno

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5468 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2020 - 14:29

Succo non hai capito, i 12 likes sono per la moglie di Tom.

Madonna che ingenuotto, io volevo credere nella buona fede dell'ondarocker ashd


  • 0

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#1686 Man-Erg

Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11560 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2020 - 15:00

Succo, cerca di andarci piano con la grappa, dai.


  • 1

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#1687 Reynard

Reynard

    Bicicletta di grossa cilindrata

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10111 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 24 aprile 2020 - 15:03

 

Succo non hai capito, i 12 likes sono per la moglie di Tom.

Madonna che ingenuotto, io volevo credere nella buona fede dell'ondarocker ashd

 

La buona fede dell'ondarocker

è come l'araba Fenice:

che ci sia ciascun lo dice

ove sia nessun lo sa.


  • 2
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#1688 George Kaplan

George Kaplan

    Giraghiere a tradimento

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1312 Messaggi:

Inviato 31 maggio 2020 - 18:55

*
POPOLARE

Mettendo a posto vecchie carte, ho ritrovato questa cosetta scritta al liceo per ingannare il tempo tra un’ora e l’altra. L’intento era di costruire una fantasia boccaccesca sulla Divina Commedia, in cui il Poeta, a dispetto degli ingannevoli moniti della sua guida, scopre che l’Inferno è un luogo di godimenti e sfrenata lussuria (un grande classico dei sedici anni). Avevo aggiunto anche delle noticine con critici veri e inventati per accompagnare il testo.
Condivido con voi questo reperto che credevo perduto, con l'auspicio di non sfidare troppo la pazienza. E che ser Durante mi perdoni.
 
"Da lunge il tratto de l'acerba proda [1]
ti fere omai li spiriti del viso [2]
e 'ntrona orecchie il grido de la croda" [3].
 
Così 'l mio duca ed io guardail fiso:
"A dir lo vero quelle genti aduse
ai godimenti paion come al riso".
 
Ed elli a me come chiedesse scuse:
"Dal loco ov'io dimoro coi più giusti [4]
ho corto il guardo" - disse e si confuse -
 
"ma per lo 'nferno e nei crepacci angusti
la gloria di quel Sol che tutto arde
attosca e sferza l'anime a' sui gusti".
 
Venimmo, poi, a la ripa e là: "Che guarde?"
- mi disse un, che parea di sangue tinto -
"A le dottrine false e le bugiarde
 
lo tuo nocchiere t'ha il pensiero avvinto,
ma vedi ora da te s'e' son mendaci".
Inteso ad un parlare sì distinto
 
il guardo volsi all'ombre che, vivaci,
gittavansi l'un sovra l'altra in biche [5]
col nerbo teso [6] e i sussili [7] toraci.
 
E chi premea le terga e chi nimiche
avea l'opre di Sodoma e gli offizi
e chi drizzando 'l dito aprìa le fiche.
 
A' gusti spegne ciascun'alma i vizi
di che morì secondo l'Aquinate [8];
son, tanto, più di mille gli orifizi.
 
E 'l duca mio: "O anime affannate,
che gite intorno vinte dalle voglie
onde di vostra vita in qui cascate,
 
vogliate a questi dicer delle doglie
in che va consumando vostro lutto
e come siete giunti a queste soglie".
 
"S'ei meritar del loco" - fe' in un rutto
lo demone di pria - "fu per lor foja...
e per tua madre! cui convene in tutto
 
lo rinomato titolo di troja!".
Sì mosse al riso infino a la Caina.
E come quei che torna a tanta noja
 
che 'l mento impalma e li occhi in basso china
i' vidi lo mio autore in sé confitto [9]
come malato sanza medicina.
 
Allora un grido ruppe l'aere fitto
sì che voltai com'uom che si dismaga
e vidi un, che venia col membro ritto
 
avante infino al ciglio de la plaga.
Ei s'avvoltava in guisa di balletto
da la cervice  infin dove si caga, [10]
 
per che fu forse tardo 'l mio intelletto.
Ma appena il lezzo mi giunse le nari
proruppi: "Anche voi qui, messer Brunetto?"
 
E quelli a me: "Poiché i peninsulari
hanno in gran conto il frutto che dal ramo
de lo mio 'ngegno crebbe in settenari"
 
- e qui ogni più dir è dicer gramo [11]  -
"da Cicero farotti in questo mondo
come compenso pel tuo gran reclamo [12]".
 
I' cominciai: "O frate, che giocondo
te 'n vai per esto loco sì selvaggio
che ad ognun fa il cazzo rubicondo,
 
piacciati di dire in verso maggio
il chi e 'l come contrapasso fere
e se qualcuno v'è cui fare omaggio".
 
"Se or poni tuo guardo su le schiere,
che là s'assempran come foglie in frasca,
vedrai che la giustizia de le sfere
 
anzi che punger lascia che si pasca
ciascun'alma de la sua propria brama,
onde si trova ch'ogne fica è lasca.
 
Tu vieni per lo cerchio in che s'acclama
chi di ragion fe' spreco e di talento
imborsa quanto che lassù ne infama.
 
Ma perché non s'ammorzi il mio argomento
dirò de l'ombre che 'l giron ricigne,
che per un cazzo fiche ne hanno cento.
 
Spoiler
 
 
[1] acerba: "aspra" (Benvenuto); "dura" (Daniello). 
[2] spiriti del viso: intende li occhi; "che deboletti spiriti van via" (cfr. Rime, Cavalcanti).
[3] croda: sito roccioso, seguiamo la lezione del Buti e identifichiamolo con la ripa minacciosa d'Acheronte.
[4] loco ecc: è detto il Limbo, "loco de li spiriti magni" (Guardi).
[5] biche: è detto di mucchio di cose in genere; orig. longobarda. "stava appoggiata a una b. di cuscini" (cfr. Oriani)
[6] nerbo teso: "con tutto il corpo in tensione" legge Daniello; gli preferiamo, come sempre, la lezione del Badalamenti: "col membro ritto".
[7] sussili: neologismo, il Badalamenti ne riporta la radice al lat. subsilio: saltare, sussultare e legge "toraci sussultanti per la passion d'amore".
[8] di che morì secondo l'Aquinate: "Septem sunt principalia vitia, scilicet  inanis gloria, invidia, ira, tristitia, avaritia, ventris ingluvies, luxuria" (Cfr. Summa Theologiae, Tommaso d'Aquino).
[9] in sé confitto: dal lat. configere, inchiodare; legge, il Guardi: "inchiodato in sé, richiuso com'omo fisso et alieno". Cfr. Ultime lettere di Jacopo Ortis, Foscolo: "ho un secreto che da più mesi mi sta confitto nel cuore".
[10] da la cervice: "quam porto bassam sub iugo humilitatis, quia portavi eam altam in vita" (Benvenuto). Cfr. Atti, VII, 51: "Dura cervice... vos semper Spiritui sancto resistitis: sicut patres vestri, ita et vos"; e anche Orazio, Epist., I, III, 34: "indomita cervice feros". Seguiamo il Badalamenti: "è qui il contrasto vivissimo tra alto e basso, in che s'innesta la vibrazione drammatica del verso" (Cfr. Ermeneutica dell'Inferno).
[11] il frutto... è dicer gramo: dice "Il Tesoretto", poema didascalico-allegorico in lingua volgare con settenari rimati a coppie. Oscuro e variamente inteso è l'inciso; seguiamo il Pioppi: " Non è ne lo intiero mundo fama ched abbia esto libello, sì che il poeta perculizza il Latini, lasciandollo ne la credentia che sii lo suo laboro di magna fama" (De lo Inferno).
[12] tuo gran reclamo: Leggiamo, col Badalamenti: "ampiamente divulgato in precedente opera del poeta". Chiosa il Guardi: "forse la Comoedia istessa".

  • 16

#1689 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12470 Messaggi:

Inviato 01 giugno 2020 - 07:17

Se a un mio alunno sgamassi una parodia così ben fatta (si vede benissimo che i versi di Dante li sapevi a memoria, ma anche per le note), prima gliela ritiro, e poi si trova almeno un 9 sul registro.


  • 1

#1690 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14482 Messaggi:

Inviato 01 giugno 2020 - 08:21

Wow, Goeorge. Il maggior talento letterario che ho avuto in classe io alle superiori suonava le hit del momento di Ramazzotti e Masini come fossero dei blues (perche' con la chitarra sapeva suonare solo un giro di blues) arricchendole con sottili e intuibili doppi sensi.


  • 0

#1691 George Kaplan

George Kaplan

    Giraghiere a tradimento

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1312 Messaggi:

Inviato 01 giugno 2020 - 08:55

Grazie ragazzi  : Questo mi ripaga di quando fui buttato fuori durante un'interrogazione sulla Commedia perché alla domanda "E dove se lo mette Dante questo giunco?" caddi a terra dal ridere con tutta la classe, senza peraltro riuscire a smettere.

 

Da notare la citazione de L'inferno di Topolino

 

Giochino per i dantisti: due versi sono presi pari pari dalla Commedia (uno è facile, vabbé)


  • 2

#1692 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2660 Messaggi:

Inviato 10 giugno 2020 - 21:28

Mentre completo il mio secondo (vero) libro....cose che non posso pubblicare asd

 

(quartine di endecasillabi a rima incrociata ABBA)

 

 

Figlio, non pianger: dovrei farlo io

che in cuore ho ancora il gran bel suon del ieri,

di quando c'eran gli strumenti veri

e non quell'autotuner, sant'iddio.

 

Vedi, ai miei tempi anche la peggior schiappa

sapeva pur suonare una chitarra,

ed oggi un trapper che solo scatarra

conquista al volo questa o quella chiappa.

 

Non pianger figlio, farlo io dovrei

ma in cuor ti faccio questa mia preghiera:

ascolta sempre la musica vera,

loro son Troia: noi siamo gli Achei.

 

E ora voliamo insieme: eccola l'arte

profonda come gl'infiniti pozzi,

regalo a te il "Best of" di Umberto Tozzi

e un disco della Bottega dell'Arte.

 

Dei Pooh tu ascolta sempre Parsifalle,

dei Queen senti la rapsodia boema,

non dar più retta a quell'amica scema

che con la Sfera ti sfrangia le palle.

 

Non dar più retta a chi l'Achille Lauro

ritien che sia un immenso musicista:

tu Gianni Togni e i Moody metti in lista,

e il trapper sarà un vecchio da restauro.

 

E adesso vieni, Figlio, non parlare:

senti che bella questa sinfonia,

sentila questa grande melodia:

la musica non è solo parlare.

 

Tu piangi Figlio, ora hai la libertà:

sarai incompreso, vivrai su un viadotto,

ma come dice sempre Pino Scotto,

meglio morire: ma con dignità.

 

 

 

 

 

 

 

 


  • 0

#1693 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12470 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2020 - 10:00

 

Mettendo a posto vecchie carte, ho ritrovato questa cosetta scritta al liceo per ingannare il tempo tra un’ora e l’altra. L’intento era di costruire una fantasia boccaccesca sulla Divina Commedia, in cui il Poeta, a dispetto degli ingannevoli moniti della sua guida, scopre che l’Inferno è un luogo di godimenti e sfrenata lussuria (un grande classico dei sedici anni). Avevo aggiunto anche delle noticine con critici veri e inventati per accompagnare il testo.
Condivido con voi questo reperto che credevo perduto, con l'auspicio di non sfidare troppo la pazienza. E che ser Durante mi perdoni.

 

 

Ho ritrovato ora un augurio in versi fatto ad un'amica che si laureava su Dante, roba di 6-7 anni fa. Non è al tuo livello, ma era carino

 

Poscia ch'ebbi dottoressa udito 

trattar de la salute dei pagani

tosto io principiai una nova vita

tale che abbandonai li culti strani.

Per questa impresa che le dà gran vanto

le cigneranno il capo i savi umani

con la corona de l'alloro santo.

 

Con grande mio scorno la tizia in questione scartò il pacchetto con il regalo e penso non si accorse mai dei versi asd


  • 2

#1694 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14482 Messaggi:

Inviato 02 gennaio 2021 - 16:00

*
POPOLARE

Lampada scimmia-totem in legno...

 

20210101-104819.jpg

 

20210101-104926.jpg

 

20210101-141912.jpg

 

20210101-104504.jpg


  • 15

#1695 Faccia da Merda

Faccia da Merda

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24221 Messaggi:

Inviato 16 marzo 2021 - 10:14

Lassigue pedofilo
  • 3

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq