Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Roubaix, Una Luce Nell'ombra (Desplechin, 2020)


  • Please log in to reply
2 replies to this topic

#1 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16894 Messaggi:

Inviato 19 ottobre 2020 - 19:26

roubaix-una-luce-nell-ombra-loc.jpg

 

Recensione: http://www.ondacinem...nell-ombra.html

 

 

Quant'è bella la sorpresa di ritrovare un autore maturo come Desplechin mettersi in gioco con un polar come "Roubaix, un lumiere", rispettando le regole del genere e al contempo aggiornandole alle questioni sociali di oggi. Credo che mai Desplechin sia stato così austero, a un passo dall'ascetismo bressoniano nel seguire le vicende di questo commissariato e dei relitti della società, una volta abitanti di una città industriale, ora impoverita e isolata ai margini della Francia. Di ciò resta solo un lontano ricordo, lo stesso a cui si aggrappa il commissario e probabilmente l'autore stesso. Desplechin è lì a cercare la loro umanità, incorniciandoli in questi cortili infestati dalle erbacce, in queste case una volta accoglienti, nelle stesse sale del commissariato le cui pareti sono spoglie se non scrostate; Daoud è un Maigret della Francia multietnica e periferica del 2020, mentre il giovane tenente a tratti è come il curato di campagna di Bresson, in attesa di un segno della Grazia. Daoud è concentrato sulla ricerca della verità ancor prima della giustizia terrena, attento a preservare la dignità e i sentimenti di quelli che sono colpevoli a tutti gli effetti, eppure Desplechin nella lunghissima seconda parte, dedicata interamente all'interrogatorio della Forestier e della Seydoux, mostra con grande sensibilità e cura psicologica la pesantezza di tale ricerca, una gravitas che ricade su tutti noi.

 


  • 2
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#2 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4804 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 29 marzo 2021 - 20:41

Che film stupendo,dolente , pacato ma estremamente emozionante.
Desplechin dirige benissimo un gruppo di attori magnifici anche nei ruoli secondari,Sara Forestrier e Lea Seydoux da paura.
  • 0

#3 maun

maun

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 19 Messaggi:

Inviato 18 maggio 2021 - 12:56

polar metafisico che trascende il noir. desplechin immenso come sempre. per una volta abbandona le tematiche a lui piu care per tornare nella sua amatissima roubaix e girare un film ad incastro che lascia sbalorditi tra i film piu belli del 2020 peccato sia rimasto poco in sala causa nuovo lockdown se potete recuperate


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq