Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Un Disco Del Mese (Forse) Bello: Leon Vynehall - Nothing Is Still (2018 - Ninja Tune)


  • Please log in to reply
14 replies to this topic

#1 Moreno Saporito

Moreno Saporito

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84783 Messaggi:

Inviato 24 settembre 2018 - 21:24

http://www.ondarock....hingisstill.htm

non mi è chiaro come capirlo ma ho cercato e c'è un post di Claudio che lo dichiara disco del mese

veloce perché devo ancora sentirlo bene: l'etichetta è la Ninja Tune e il riferimento interno (alla stessa) più scontato, come metodo da confrontare, mi pare Amon Tobin con la sua elettronica jazzata e poliedrica ma è un nome pesante da chiamare in causa perché vero genio, vedremo se sarà possibile; house, ambient, downtempo i generi che sono punti di appoggio per poi spaziare e dare una visione molto raffinata degli elementi base, proprio come il musicista brasiliano prima citato ----- Leon perfezionista e rifinitore meticoloso nei continui taglia&cuci, in impeccabile equilibrio tra squarci sperimentali e composizioni classiche, tra staticità e movimento, date queste premesse non mi stupisce che sia un produttore (come vedo sulla scheda) anche se troppa forma potrebbe stufarmi, vabbeh leggete la recensione che è sicuramente più chiara dei miei timori/deliri

LVNIS_1530380494.jpg
  • 5

This place is death with walls

...

And the body electric flashes on the bathroom wall
Crawling to the corners where the idiot children call
See the body flashing on the bathroom wall


#2 Duck

Duck

    Professionista della malafede

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21564 Messaggi:

Inviato 24 settembre 2018 - 22:29

Per me uno dei capi dell'anno
  • 1

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Duck tu mi consigliasti di molto bello Delitto e Castigo, che nonostante la lunghezza (per me quello è gia parecchio lunghino) mi piacque parecchio e mi permise anche di fare un figurone con mia cognata in una discussione in cui credeva di tagliarmi fuori.


#3 Moreno Saporito

Moreno Saporito

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84783 Messaggi:

Inviato 24 settembre 2018 - 22:38

Per me uno dei capi dell'anno

 

infatti avevo cercato e lo avevi citato solo tu, e claudio per "lavoro" nella newsletter

 

strano perché la rece risulta del 01/07 e il disco potrebbe essere un super hype in grado di coinvolgere quasi tutto il forum


  • 0

This place is death with walls

...

And the body electric flashes on the bathroom wall
Crawling to the corners where the idiot children call
See the body flashing on the bathroom wall


#4 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11630 Messaggi:

Inviato 24 settembre 2018 - 23:37

Lo sto ascoltando con estrema attenzione, che cosa devo dirti? Il paragone con il genio brasiliano ci sta. In questo lavoro trovo un grandissimo eclettismo, anche nell'uso orchestrale. 

 

A tratti riesce a raggiungere momenti epici, quelli che mi sono sempre piaciuti descriviamoli pure come post ambient con pathos, ma sempre e comunque con una certa voglia di processarli.

 

Tra mille virgolette e con le debite distanze: potrebbe essere un HEX per il nuovo millennio, comunque un paragone molto impegnativo: Disco davvero molto buono.


  • 0

#5 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20414 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 25 settembre 2018 - 18:56

daje. Allora ci sei, De Pupis


  • 0

#6 Cyclo

Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6370 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2018 - 11:57

 

Per me uno dei capi dell'anno

 

infatti avevo cercato e lo avevi citato solo tu, e claudio per "lavoro" nella newsletter

 

strano perché la rece risulta del 01/07 e il disco potrebbe essere un super hype in grado di coinvolgere quasi tutto il forum

 

 

In realtà l'avevo citato anch'io qualche giorno fa (fra i possibili album della mia classy del 2018) ma scrivendo Wynehall :facepalm:

Non l'ho ascoltato molte volte (e la prima volta è stata perchè "visto che è album del mese ma non lo caga nessuno, sentiamo come è") ma mi sta piacendo molto.

Sono ancora nella fase "mi godo quello che sento, senza pensare alle somiglianze, alle influenze" e probabilmente mi mancano anche gli strumenti anche per comprenderlo a pieno ma per me il giudizio è molto positivo.


  • 1

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#7 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2655 Messaggi:

Inviato 27 settembre 2018 - 09:37

Nothing Is Still” è una delle più intense, calde ed emozionanti dediche mai messe in musica. Tra nostalgia e fantasia, un disco perfetto per accompagnare il placido scorrere delle giornate estive.

 

 

Voto :7.5


  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#8 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12030 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2021 - 20:57

BOMBA!

 

 

Nuovo disco ad aprile.


  • 1
OR

#9 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12030 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2021 - 13:33

Che sia uscito il disco elettronico WTF dell'anno?

 

 

Ha momenti post-club ma solo in testa, è elettronica poco tunz ma ha molto ritmo, impiega filigrane ambient ma poi riluccica di techno e IDM cervellotica, pare avere una cura compositiva particolare ma alla fine disorienta come un collage. Non so ancora se mi piace davvero o se è solo un gran casino accalappia-orecchie. Di certo ha un sacco di spunti perlomeno interessanti, è il disco che Ben Frost prova a fare da anni ma che proprio non gli riesce.


  • 2
OR

#10 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12030 Messaggi:

Inviato 03 maggio 2021 - 16:39

Update 1: è un discone.

 

Ecce! Ego! - vischiosità noir-r&b, tipo roba della Fade To Mind ma in chiave strumentale, tra stridori sintetici e sgommate sul bagnato.

In>Pin - intermezzo di un minuto appena, voce maschile che parla sopra effetti shock-industrial usciti dritti dritti da Sheffield.

Mothra - una sorta di IDM in accelerazione ma dal beat tech-house che prende piede tipo macchinario su tastieroni alla Barker.

Alichea Vella Amor - un misterioso collage di jazz polveroso, tra filamenti di ottoni e Laurel Halo di Dust. Splendida.

Snakeskin ∞ Has-Been - partenza post-club sibilante, poi diventa techno farcita di ogni ben d'Iddio e 15 secondi finali piano-lounge.

Worm (& Closer & Coser) - tastiere a tocchi di burro, riverberi e sample ostinati, tipo big beat senza i big beat.

An Exhale - micro-techno registrata dentro una lattina dei pelati, estremamente emotiva nonostante le urla di pterodattilo alla Arca.

Dumbo - giro di pista in una discoteca per transessuali disforici. Come se i Faka si facessero il trucco a ritmo di Chance Of Rain.

Farewell! Magnus Gabbro - ruggente nebbione ambient-gaze che stride come l'arrivo in porto di una nave fantasma.

All I See Is You, Velvet Brown - nuovi liquidi e sfuggenti tocchi jazz a chiudere il tutto come fosse stato un sogno acido.


  • 2
OR

#11 Moreno Saporito

Moreno Saporito

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84783 Messaggi:

Inviato Ieri, 00:14

ecco sua perfezione stilistica Leo Vynehall

 

GvYf.gif

 

LV.gif

 


Update 1: è un discone.
 
Ecce! Ego! - vischiosità noir-r&b, tipo roba della Fade To Mind ma in chiave strumentale, tra stridori sintetici e sgommate sul bagnato.
In>Pin - intermezzo di un minuto appena, voce maschile che parla sopra effetti shock-industrial usciti dritti dritti da Sheffield.
Mothra - una sorta di IDM in accelerazione ma dal beat tech-house che prende piede tipo macchinario su tastieroni alla Barker.
Alichea Vella Amor - un misterioso collage di jazz polveroso, tra filamenti di ottoni e Laurel Halo di Dust. Splendida.
Snakeskin Has-Been - partenza post-club sibilante, poi diventa techno farcita di ogni ben d'Iddio e 15 secondi finali piano-lounge.
Worm (& Closer & Coser) - tastiere a tocchi di burro, riverberi e sample ostinati, tipo big beat senza i big beat.
An Exhale - micro-techno registrata dentro una lattina dei pelati, estremamente emotiva nonostante le urla di pterodattilo alla Arca.
Dumbo - giro di pista in una discoteca per transessuali disforici. Come se i Faka si facessero il trucco a ritmo di Chance Of Rain.
Farewell! Magnus Gabbro - ruggente nebbione ambient-gaze che stride come l'arrivo in porto di una nave fantasma.
All I See Is You, Velvet Brown - nuovi liquidi e sfuggenti tocchi jazz a chiudere il tutto come fosse stato un sogno acido.
 
RECE!
RECE!
RECE!
RECE!
RECE!
RECE!
RECE!
 
tenor.gif

  • 0

This place is death with walls

...

And the body electric flashes on the bathroom wall
Crawling to the corners where the idiot children call
See the body flashing on the bathroom wall


#12 Duck

Duck

    Professionista della malafede

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21564 Messaggi:

Inviato Ieri, 08:15

Alichea Vella Amor - un misterioso collage di jazz polveroso, tra filamenti di ottoni e Laurel Halo di Dust. Splendida.

 

Per ora evidenzio solo questa, perchè è veramente un brano colossale.

Sul resto un po' di pazienza ma l'impressione è molto positiva anche per me. Meno coerente e conciso del precedente (che aveva pure il concept dietro), sicuramente più vario e imprevedibile, ma sempre livelli altissimi.


  • 1

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Duck tu mi consigliasti di molto bello Delitto e Castigo, che nonostante la lunghezza (per me quello è gia parecchio lunghino) mi piacque parecchio e mi permise anche di fare un figurone con mia cognata in una discussione in cui credeva di tagliarmi fuori.


#13 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12030 Messaggi:

Inviato Ieri, 12:50

Rispetto a Nothing Is Still questo è come il disco di un altro artista - e già quello lì era diversissimo rispetto al precedente Rojus (Designed To Dance). Lui insomma rimane insondabile - forse è un compositore, forse un Dj, forse un sound designer, o nessuna delle tre. Eppure mi piace, forse proprio per queste (non)caratteristiche.

 

 

 

RECE!
RECE!
RECE!
RECE!
RECE!
RECE!
RECE!

 

Arriva (ma non la faccio io).


  • 0
OR

#14 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12030 Messaggi:

Inviato Oggi, 12:30

Eccovela, a firma Karagiannis: Leon Vynehall - Rare, Forever :: Le Recensioni di OndaRock


  • 2
OR

#15 Moreno Saporito

Moreno Saporito

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84783 Messaggi:

Inviato Oggi, 16:39

Grande vasy!
  • 0

This place is death with walls

...

And the body electric flashes on the bathroom wall
Crawling to the corners where the idiot children call
See the body flashing on the bathroom wall





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq