Vai al contenuto


Foto
* * * * - 3 Voti

Pensieri Liberi Audiovisivi


  • Please log in to reply
1674 replies to this topic

#1661 Il Cappellaio Matto

Il Cappellaio Matto

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 945 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2021 - 20:34

David Cronenberg Returns: Sci-Fi Movie ‘Crimes of the Future’ Sets 30-Day Shoot in Greece
 

  • 5

#1662 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7312 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2021 - 20:57

iniziavo a temere che non sarebbe più successo
  • 0

#1663 Signor Armando

Signor Armando

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 267 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2021 - 21:44

 

David Cronenberg Returns: Sci-Fi Movie ‘Crimes of the Future’ Sets 30-Day Shoot in Greece
 

 

Non ci speravo più, piango.

Autore immenso e uomo di intelligenza e lucidità rare.


  • 0

"Tu pensi che la storia abbia le sue eccezioni; invece non ne ha nessuna. Pensi che la razza abbia le sue eccezioni; neanche per sogno.

  Non esiste alcun particolare diritto alla felicità, né esiste un diritto alla sventura. Non esiste tragedia, non esiste genio.

  La tua sicurezza e i tuoi sogni non hanno fondamento. Se su questa terra appare qualcosa di eccezionale, una particolare bellezza o una particolare

  manifestazione del male, la natura lo scova subito e lo estirpa."

 

"Sei benvenuto come una merda dentro una piscina."

 

L'intelligenza di cui ero dotato ha suppurato per mancanza di materia a cui applicarsi e ha preso strade diverse.


#1664 Il Cappellaio Matto

Il Cappellaio Matto

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 945 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2021 - 21:47

Crimes of the Future, Viggo Mortensen, Léa Seydoux e Kristen Stewart nel cast
Grandi nomi e prime anticipazioni, prende corpo il nuovo film di David Cronenberg.
 
Lo avevamo appena presentato, citando lo stesso David Cronenberg, impaziente di tornare a girare in Grecia il suo prossimo Crimes of the Future… e già possiamo parlare del cast. Ricchissimo, come in ogni suo film, e nel quale spiccano i nomi di Léa Seydoux, Kristen Stewart e Viggo Mortensen, alla sua quarta collaborazione con il filmmaker canadese.
 
David Cronenberg annuncia il suo nuovo film: Crimes Of The Future
 
Deadline comunica che NEON e Serendipity Point Films hanno dato il via alla prevista produzione estiva in quel di Atene del thriller di fantascienza, che oltre ai tre grandi nomi suddetti annovera nel suo cast anche Scott Speedman, Welket Bungué, Don McKellar e Lihi Kornowski.
 
Il ritorno alla fantascienza, a oltre venti anni dall’eXistenZ del 1999, si annuncia piuttosto ambizioso quindi. Come implicitamente conferma la promettente dichiarazione dello stesso regista, che avrebbe sentenziato: “Ho degli affari in sospeso con il futuro”.
 
Quarta collaborazione con Cronenberg anche per il produttore Robert Lantos, che ha paragonato il lavorare con lui all’intraprendere “un viaggio esplorando un terreno dove nessuno è mai giunto prima”. “Ognuna delle nostre collaborazioni è stata un’avventura esilarante, – ha concluso, – e la visione incrollabile di David è ciò di cui parla il vero cinema”. Con loro ci saranno anche la scenografa Carol Spier (Crash, Inseparabili) e il compositore premio Oscar Howard Shore (A History of Violence).
 
Di seguito la sinossi:
Siamo in un futuro non troppo lontano in cui l’umanità sta imparando ad adattarsi al suo ambiente sintetico. Una evoluzione che ha spinto gli esseri umani oltre il loro stato naturale e a una metamorfosi, alterando la loro composizione biologica. Ma mentre alcuni hanno abbracciato il potenziale illimitato del transumanesimo, altri tentano di controllarlo. In ogni caso, la “Sindrome da evoluzione accelerata” si sta diffondendo rapidamente. Saul Tenser è un apprezzato artista che ha abbracciato tale Sindrome, facendo crescere organi nuovi e inaspettati nel suo corpo. Insieme a Caprice, Tenser ha trasformato la rimozione di questi organi in uno spettacolo dal vivo per i suoi fedeli seguaci. Ma la reazione del governo e di una strana sottocultura costringerà Tenser a riflettere su quale potrebbe essere la sua performance più scioccante.

  • 4

#1665 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 872 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2021 - 07:34

E' lo stesso titolo di uno dei suoi primi film...

 


  • 1

#1666 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14491 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2021 - 08:58

Tra le sue cose piu' morbose e inquietanti tra l'altro (la scena finale con la bambina credo che oggi farebbe finire tutti in galera).

 

Sempre in tema di registi vegliardi che sembrano voler chiudere qualche cerchio nelle loro carriere, in vista anche un nuovo film per Polanski (88 anni): "The Palace" (un dramma ambientato la notte di Capodanno del 1999 in un lussuoso hotel svizzero dove le vite di vari ospiti si intrecciano), dove a quasi 60 anni da "Il coltello nell'acqua" e' tornato a scrivere la sceneggiatura con Jerzy Skolimowski (83 anni).


  • 5

#1667 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2439 Messaggi:

Inviato 01 maggio 2021 - 15:57

Bell'intervista, Hawke sembra sempre uno abbastanza umile e coi piedi per terra. Anche interessante a livello di scelte artistiche, non mi sembra uno di quelli che punta quasi sempre al blockbuster o magari è solo che non lo chiamano per un certo tipo di film. La sua collaborazione con Linklater gli ha fruttato un bel po' di film interessanti. 



 

 



Tra l'altro in questo canale (che non mi era mai stato suggerito da youtube ne venuto fuori dalle ricerche) mi sembra veramente valido


  • 0

#1668 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22442 Messaggi:

Inviato 01 maggio 2021 - 16:16

Ethan Hawke è un grandissimo, sempre interessante.

 

Quel canale ha un sacco di roba, ricordo sicuramente di averci visto qualche intervista a Linklater e la Delpy, e anche un paio di interviste un po' "strane" a Adèle e Lea Seydoux. Ne ha tantissime.


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#1669 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2439 Messaggi:

Inviato 01 maggio 2021 - 19:36

Strane in che senso?


  • 0

#1670 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22442 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2021 - 08:12

Dove le due (Adele soprattutto) erano molto stanche, difficoltà con la lingua, intervistatore forse un po' patronizing. In ogni caso vedo che è la sua intervista più visualizzata, non sono l'unico ad essere stato colpito, evidentemente.
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#1671 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2042 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 02 maggio 2021 - 10:14

Nel topic MCU è limitato: potrebbe essere possibile nel tempo un'idea di cinecomic "revisionista", in maniera analoga a quanto successo nel western? Di discussioni su ruoli e poteri del supereroe ce ne sono state, ma le basi probabilmente sarebbero titoli come Super, Joker e The Boys. Forse senza covid sarebbe stato un filone a quest'ora ancora più avviato


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#1672 gwoemul

gwoemul

    Economia Kanyesiana

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1073 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2021 - 10:49

A me sembra già un filone particolarmente prolifico (oltre ai titoli che hai detto mi vengono in mente Logan, i Watchmen - film e serie - ma anche le nuove serie Marvel Disney+).

 

In realtà spesso questi film mi sembrano più stanchi e goffi dei prodotti che invece abbracciano con convinzione l'escapismo del genere superomistico. Affossati dalla retorica che a un certo punto fa capolino, o dalla necessità di dover mettere per forza un villain o un contraltare positivo, di dover visitare tutti i luoghi comuni del genere solo per ribaltarli.

 

Alcuni titoli comunque mi piacciono: Joker (più facile fare un film su un villain), in nostro Lo chiamavano Jeeg Robot o la prima parte di Logan.


  • 0

#1673 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2439 Messaggi:

Inviato 02 maggio 2021 - 11:20

Dove le due (Adele soprattutto) erano molto stanche, difficoltà con la lingua, intervistatore forse un po' patronizing. In ogni caso vedo che è la sua intervista più visualizzata, non sono l'unico ad essere stato colpito, evidentemente.

Mi hai incuriosito gli darò un 'occhiata anche se conosco entrambe solo di nome.


  • 0

#1674 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2042 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 02 maggio 2021 - 11:36

A me sembra già un filone particolarmente prolifico (oltre ai titoli che hai detto mi vengono in mente Logan, i Watchmen - film e serie - ma anche le nuove serie Marvel Disney+).

 

In realtà spesso questi film mi sembrano più stanchi e goffi dei prodotti che invece abbracciano con convinzione l'escapismo del genere superomistico. Affossati dalla retorica che a un certo punto fa capolino, o dalla necessità di dover mettere per forza un villain o un contraltare positivo, di dover visitare tutti i luoghi comuni del genere solo per ribaltarli.

 

Alcuni titoli comunque mi piacciono: Joker (più facile fare un film su un villain), in nostro Lo chiamavano Jeeg Robot o la prima parte di Logan.

 

È vero che ci sono precedenti, ma per esempio negli altri che citi tu alla fine ci sono spesso supereroi che salvano la baracca, anche se con tutti dubbi e dibattiti prima. Mentre in The Boys hai i supereroi come stronzi corporate, in Joker quasi idem con l'aggiunta del protagonista pazzo, in Super hai i sogni di gloria conseguenti dalla lettura dei fumetti che si scontrano con la dura realtà, nonostante il finale che riporta un pò sul classico [non senza un pò di sarcasmo forse?]. Sicuramente tutti i cinecomic dove si insinua il tarlo del dubbio valgono come antecedenti, potremmo dire che stanno al cinefumetto classico come Ombre Rosse sta ai western del muto.

 

Poi non ho visto le serie Marvel nuove ma onestamente loro sono gli ultimi dai quali aspettarmi questo tipo di svolta, anzi nonostante la commistione di generi che ogni volta ti farebbe anche dire [magari solo a prima vista] "uh questo non è il solito cinecomic", il MCU è inevitabilmente il paradigma da smontare. Lo è persino per The Boys serie, mentre il fumetto ovviamente guardava alla DC fin dalle caricature dei Sette


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#1675 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10872 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 02 maggio 2021 - 17:30

Stanotte mi sono sparato J'accuse di Polanski, e ok, è un filmone (d'altronde è Polanski), ma la cosa assurda è che LUCA BARBARESCHI ha partecipato come attore e co-produttore (e poi vabbé Roman Abramovich come produttore esecutivo) asd


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq