Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Sul Giallo


  • Please log in to reply
170 replies to this topic

#81 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 30 settembre 2016 - 14:19

bello, mi stai convincendo.

penso non sia nemmeno difficile recuperarli (Salani editore, mi pare)


  • 0

#82 Duck

Duck

    Professionista della malafede

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21565 Messaggi:

Inviato 14 ottobre 2016 - 15:56

Giallofili, ma Henning Mankell vale la pena leggerselo pure per motivi estranei alla ricerca del colpevole?


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Duck tu mi consigliasti di molto bello Delitto e Castigo, che nonostante la lunghezza (per me quello è gia parecchio lunghino) mi piacque parecchio e mi permise anche di fare un figurone con mia cognata in una discussione in cui credeva di tagliarmi fuori.


#83 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 14 ottobre 2016 - 16:01

io ne ho letti un paio su consigli vari in questa discussione, posso dire che la scrittura è molto scorrevole e lineare ma senza alcun sussulto a parte quelli offerti dalla trama, a grandi linee come leggere Stieg Larsson insomma


  • 1

#84 Duck

Duck

    Professionista della malafede

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21565 Messaggi:

Inviato 14 ottobre 2016 - 16:03

a grandi linee come leggere Stieg Larsson insomma

 

Che io non ho letto asd

Comunque grazie, ci tenterò. Maigret mi ha riacceso un po' di voglia di giallo, di delitto, di atmosfera e indagine...  :ph34r:


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Duck tu mi consigliasti di molto bello Delitto e Castigo, che nonostante la lunghezza (per me quello è gia parecchio lunghino) mi piacque parecchio e mi permise anche di fare un figurone con mia cognata in una discussione in cui credeva di tagliarmi fuori.


#85 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 14 ottobre 2016 - 16:07

diciamo che se cerchi una scrittura molto scorrevole, con Mankell la trovi.

ultimamente ho letto Malet e lì sì trovi dei guizzi nel modo di scrivere, anzi direi che vale forse di più per la scrittura che per la trama. almeno per me. con Larsson e Mankell conta soprattutto la trama.

comunque Delitto di mezza estate è proprio bello a livello di delitto, atmosfera e indagine.


  • 0

#86 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19419 Messaggi:

Inviato 14 ottobre 2016 - 16:43

:(

guast ma come?

questo succede perchè non leggete i romanzi in ordine cronologico. Non è possibile non amare profondamente il personaggio Wallander. Certo il tono è quello dell'introspezione e l'ambito in cui si svolgono le vicende è una normale società moderna che conosciamo. Però secondo me gli svedesi in genere eccellono nella descrizione delle relazioni umane. io lo trovo molto profondo.

non so se mi sono spiegata bene asd


  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#87 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 14 ottobre 2016 - 16:46

Ma io mi sono soffermato sulla scrittura, non sui personaggi.

Wallander sì, insomma, comunque cento volte meglio Maigret  asd


  • 0

#88 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19419 Messaggi:

Inviato 14 ottobre 2016 - 16:48

:rolleyes:


  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#89 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2506 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2016 - 16:05

guast, poi mi dici che ne pensi dei gialli rowlinghiani, se li leggi?


  • 0

#90 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 17 ottobre 2016 - 13:48

devi darmi qualche mese di tempo però, ho un sacco di roba in attesa  :)


  • 0

#91 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2506 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2016 - 14:46

Accordàti!


  • 0

#92 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19419 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2016 - 17:05

Accordàti!

Spiry (mi spiace ma non puoi sfuggire alla vezzeggitivazione), hai letto La Provvidenza Rossa?
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#93 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2506 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2016 - 18:03

No, mai sentito. Me lo consigli?


  • 0

#94 William Wilson

William Wilson

    Doppelgänger

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1184 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 17 ottobre 2016 - 18:48

Boileau-Narcejac. Gialli dal punto di vista della "vittima". Qualcun altro li ha letti?

 

Ho parlato qui de La donna che visse due volte.

 

Invece qui de I diabolici.

 

Ho appena iniziato Le incantatrici e lo trovo veramente ben scritto e pieno di fascino (stesso fascino che ho trovato in film come "Freaks" e "The Prestige"...).


  • 0

#95 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19419 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2016 - 05:50

No, mai sentito. Me lo consigli?

È il nostro Assassinio al Comitato Centrale asd
Lo sto leggendo, poi ti dico
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#96 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19419 Messaggi:

Inviato 18 ottobre 2016 - 05:54

Boileau-Narcejac. Gialli dal punto di vista della "vittima". Qualcun altro li ha letti?

Ho parlato qui de La donna che visse due volte.

Invece qui de I diabolici.

Ho appena iniziato Le incantatrici e lo trovo veramente ben scritto e pieno di fascino (stesso fascino che ho trovato in film come "Freaks" e "The Prestige"...).

Solo visto i film :(
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#97 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 18 ottobre 2016 - 06:37

Boileau-Narcejac. Gialli dal punto di vista della "vittima". Qualcun altro li ha letti?

 

Ho parlato qui de La donna che visse due volte.

 

Invece qui de I diabolici.

 

Ho appena iniziato Le incantatrici e lo trovo veramente ben scritto e pieno di fascino (stesso fascino che ho trovato in film come "Freaks" e "The Prestige"...).

interessante


  • 0

#98 William Wilson

William Wilson

    Doppelgänger

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1184 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 26 ottobre 2016 - 10:19

La mia recensione a "Le incantatrici" di Boileau-Narcejac:
(tre stelle su cinque)

- Quando il "delitto perfetto" (come la scrittura) è un gioco illusionistico -

“Les magiciennes” è uscito nel 1957, a due anni di distanza da “D’entre les morts/La donna che visse due volte” e ne rimodula un tema, quello del doppio, e più specificamente il doppio femminile, che viene sfruttato in chiave giallistica per la messa in scena di un “delitto perfetto” – in ambo i casi fulcro, evento in tutti i sensi centrale nel romanzo, e dai contorni misteriosi, ai limiti del paranormale (qui lo è in quanto l'omicidio viene come compiuto sotto gli occhi di tutti ma nessuno riesce a capirci qualcosa).

C’è, come negli altri due titoli pubblicati da Adelphi, la solita attenzione del duo Boileau-Narcejac verso le situazioni morbose e angoscianti. C’è lo studio di un carattere: quello di Pierre Doutre, ragazzo alla cui crescita e autodistruzione assistiamo progressivamente, soffrendo quasi con lui nel corso della sua tragica ricerca di normalità. C’è una madre che è sempre stata assente, ma che ora è presente ed è gelosa in maniera morbosa, ai limiti dell’impulso incestuoso, e che forse è pericolosamente “maga”. Ci sono le altre due “maghe”, le stupende gemelle tedesche bionde mozzafiato che incantano il pubblico facendo credere di essere un’unica donna che scompare e si rimaterializza in un'altra parte del palcoscenico. C’è tutto il fascino dell’ambiente dei prestigiatori. C’è la lettura metatestuale attribuibile ai giochi illusionistici. C’è quella metaforica del delitto inteso come gioco di prestigio, come un “far credere ciò che non è” – impresa in cui fino a un certo punto riescono l’assassino e i suoi complici: il delitto perfetto è un gioco illusionistico (come la scrittura romanzesca d'altronde), ma prima o poi qualcuno riesce sempre a capire il trucco, rendendolo "imperfetto".

Mancano nel romanzo, tuttavia, momenti di forte suspense, il che, insieme alla vicenda poco movimentata e a qualche lungaggine soprattutto nella seconda parte, mi fa sì promuovere il libro, ma con qualche riserva sul piano dell’efficacia narrativa.
  • 2

#99 guast

guast

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5249 Messaggi:
  • LocationMantova

Inviato 26 ottobre 2016 - 11:48

interessante!


  • 1

#100 William Wilson

William Wilson

    Doppelgänger

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1184 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 03 novembre 2016 - 17:43

In lettura:

Agatha Christie, Il pericolo senza nome

 

Freschi di bancarella:

Cornell Woolrich, New York Blues

=, L'angelo nero

Agatha Christie, Assassinio sull'Orient-Express


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq