Vai al contenuto


Foto
* * * * - 7 Voti

Il film che ho visto (prima di postare leggere le regole in prima pagina)


  • Please log in to reply
5146 replies to this topic

#5121 gwoemul

gwoemul

    Economia Kanyesiana

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1061 Messaggi:

Inviato 20 febbraio 2021 - 16:07

Se Uncut Gems sono due ore buttate e The Lighthouse è una porcheria evidentemente il cinema non ha più nulla da dire. Lasciamole chiuse le sale
  • 2

#5122 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5936 Messaggi:

Inviato 20 febbraio 2021 - 20:30

anche a me Uncut Gems aveva lasciato ben poco (ma almeno non mi aveva annoiato come The Lighthouse, su The VVitch ero stato troppo duro ai tempi), il precedente Good Times invece fenomenale


  • 0

#5123 PDeVo

PDeVo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3581 Messaggi:

Inviato 20 febbraio 2021 - 20:42

The Lighthouse 2 palle quadre


  • 1

#5124 Acid WaruMonzeamon

Acid WaruMonzeamon

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3067 Messaggi:

Inviato 20 febbraio 2021 - 21:34

Capolavoro Uncut Gems,poi vabbè, ormai tutto passa per merda, la leggo come una reazione ad un periodo in cui tutto passava per capolavoro
  • 0

#5125 Jean-Jacques

Jean-Jacques

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 688 Messaggi:

Inviato 21 febbraio 2021 - 08:31

uncut gems film furbetto (rielabora cose già viste, scorsese, ferrara con un taglio più iperattivo ed up to date) ma tutto sommato godibile

 

lighthouse ha carattere da vendere a confronto, un carattere ambiguo che ammicca alla mitologia greca, a lovecraft, a freud - 
molto più sottile e oscuro delle gemme grezze


  • 0

#5126 maurox

maurox

    ฉันรักเธ

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 372 Messaggi:

Inviato 21 febbraio 2021 - 12:42

Se parlo di emozioni 7 alle gemme e 6 al faro.


  • 0

#5127 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18994 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 27 febbraio 2021 - 09:48

Sapevate dell'esistenza di The Room il quinto potere dei film orrendi? Qui la fantastica storia ma sopr8la storia di lui, un pazzo davvero
https://www.esquire....erare-the-room/
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#5128 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22408 Messaggi:

Inviato 27 febbraio 2021 - 10:03

beh c'hanno fatto quel filmone con james franco che è molto divertente, basta vedersi quello


  • 2

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#5129 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18994 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 27 febbraio 2021 - 13:21

Lo recupero. Certo lui che fa produttore regista sceneggiatore attore compra tutta l'attrezzatura senza affittare niente e poi incassa 1800 euro è straordinario. Anche alcune scene che ho visto sono recitate con una svogliatezza che sarebbe senz'altro piaciuta a Carmelo bene (bellissima la scena dal fioraio)
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#5130 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18994 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 01 marzo 2021 - 10:01

beh c'hanno fatto quel filmone con james franco che è molto divertente, basta vedersi quello

 

Visto anche il film con James Franco, che spiscio. Mi ha ricordato tante cose, tra cui Ed Wood ma anche Wilson, sono film che ti riconciliano con la vita per quanto buon umore riescono a trasferirti. 


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#5131 lazlotoz

lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6110 Messaggi:

Inviato 07 marzo 2021 - 19:31

beastsclawingatstrawsposter.jpg

 

BEASTS CLAWING AT STRAWS
di KIM Yong-Hoon
 
Mi dicono esordio alla regia. Una tipica storia di incastri. Dove si parte da una valigia piena di soldi e si segue il passaggio di mano in mano. Con incroci, flashback, morti ammazzati, un po' di humour. Insomma una roba alla Coen, ma coreano. 
Non so dire sinceramente cosa mi sia piaciuto.
Però è di quei film che filano via spediti. Senza troppi fronzoli. Un po' troppo eccessivo il riferimento a certo cinema americano forse. Però ottimi gli attori, e ben oliato il meccanismo.
 
 
Voto 7++

  • 1

#5132 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14441 Messaggi:

Inviato 08 marzo 2021 - 22:38

Mado', che filmetto del cavolo Cat Ballou, inspiegabile il successo che ebbe all'epoca in America (mentre in Europa esplodeva il caso di Per un pugno di dollari). Ero pronto alla commediola un po' scema e datata, ma non a un' insulsaggine del genere. Ricordo parodie di Franchi e Ingrassia piu' in palla. La Fonda e' carina ma soffocata da un personaggio bamboleggiante. Insultante l'oscar a Lee Marvin, considerate le interpretazioni memorabili che costellano la sua carriera, comunque la sua presenza resta l'unico elemento di interesse del film ed e' l'unico a strappare qualche mezzo sorriso. Anzi no, l'unica cosa che fa ridere per l'imbarazzo e' il doppiaggio italiano che italianizza gli intermezzi musicali: pazienza doppiare il comico Stubby Kaye, ma come si fa a doppiare Nat King Cole? 


  • 0

#5133 TheMan(of constant sorrow)

TheMan(of constant sorrow)

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7856 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2021 - 09:15

Concordo sul commediola sciocchina e innoffensiva, ma quel "carina" rivolto alla Jane Fonda dell'epoca mi sembra un tantino riduttivo.

Certo in Francia dove nelle stesso anno ha interpretato Les Felins (da noi Crisantemi per un Delitto  :facepalm: ) sapevano valorizzarla molti di più.

 

p45721_i_h9_aa.jpg

tumblr_oo99gjYu9p1v383cso1_1280.jpg

MV5BMjlkOWI3NGItNWVmYi00YjRiLTk1M2ItMDA4

MV5BZWQ2OWIyMTMtZjdmYS00YmMwLWExNWEtY2Ux


  • 1

#5134 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7160 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2021 - 10:20

Il sospetto (Francesco Maselli, 1975)

MV5BNWE0ZGMzOTctZDgwMC00NGEyLTg3MjAtNTUw

Definirlo thriller politico è forse un po' azzardato è fuorviante, considerato che la parte strettamente politica è preponderante, o comunque molto presente, grazie alla copiosa verbosità della sceneggiatura di Solinas, che in questo senso è certamente figlia degli anni 70, periodo in cui il dibattito all'interno della sinistra italiana era vivo, vegeto e molto vivace.

Ma: è altresì innegabile che le vicende clandestine del PCI nell'Italia fascista degli anni 30 - e la riflessione sulla sacrificabilità dell'individuo in nome del bene collettivo - siano ricostruite nella fattispecie con canoni narrativi che riportano al thriller, tramite il modellamento di un'atmosfera plumbea e malsana, carica di diffidenza di tutti verso tutti, che cresce via via fino a raggiungere livelli quasi kafkiani.

Il tutto è adiuvato da una regia pulitissima (con almeno un colpo di genio: la carrellata esterna durante l'incontro al Museo Egizio di Torino), una fotografia tetra, congeniale alla rappresentazione del senso di oppressione generale, e una eccellete colonna sonora di Giovanna Marini.

Cast inappuntabile, con un Volonté che al solito svetta su tutti, in ruolo che gli sembra cucito addosso su misura. In definitiva, bello.


  • 2

#5135 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14441 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2021 - 10:27

Concordo sul commediola sciocchina e innoffensiva, ma quel "carina" rivolto alla Jane Fonda dell'epoca mi sembra un tantino riduttivo.
Certo in Francia dove nelle stesso anno ha interpretato Les Felins (da noi Crisantemi per un Delitto :facepalm: ) sapevano valorizzarla molti di più.


Ah beh certo, lo metto tra i fallimenti del film il fatto che la Fonda giovane risulti solo "carina", con i tentativi di essere maliziosi talmente puerili e autocensurati da ottenere l'effetto contrario. Decisamente in Europa ai tempi avevamo dieci marce in piu' sull'argomento. (Cose ovvie che...: la Fonda e' del 37 per cui in questo film dove passa per 18enne aveva gia' 28 anni e in un film come A piedi nudi nel parco aveva gia' 30 anni.)
 
Per rifarmi la bocca ho fatto notte per rivedermi un classico della mia infanzia North to Alaska / Pugni, pupe e pepite di Henry Hathaway. Questo si' l'ho riscoperto come un capolavoro della commedia avventurosa. Uno di quegli adorabili filmoni ancora impreganati di lusso e calibratezza da Hollywood classica, ma che per certi versi mostrava come nel 1960 si respirasse gia' un'aria nuova. Pur essendo di cinque anni prima molto piu' al passo coi tempi in materia sessuale rispetto a Cat Ballou. Il personaggio di una meravigliosa e ultra-sexi Capucine, di cui tutti comprensibimente si innamorano, e' senza mezzi termini una prostituta (basta aver presente le mille prudenze solo l'anno prima in Un dollaro d'onore, col personaggio di Angie Dickinson presentato come una generica "ragazza da saloon") e il film e' un fuoco di fila continuo di doppi sensi e scene maliziose, con John Wayne alle prese con goffaggini sessual-sentimentali come mai neanche - appunto - nei film di Hawks. Se Stewart Granger come comprimario e' un'ovvia garanzia di classe, sopresa il teen-idol diciasettenne Fabian, immagino ficcato nel film un po' come Ricky Nelson in Un dollaro d'onore: la scene in cui si allupa e tenta di sedurre Capucine con risultati disastrosi sono uno spasso.
 
1272-3.jpg


  • 1

#5136 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4575 Messaggi:
  • LocationSan Pietroburgo, Russia

Inviato 09 marzo 2021 - 10:37

Tra l'altro, a memoria, il capezzolo di Capucine che si intravede nella scena del bagno nella vasca dovrebbe essere il primo nudo della Hollywood classica post-codice Hays. 


  • 1

#5137 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14441 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2021 - 12:38

Particolare che non ho notato, ma che il film in molti punti attaccasse (e parodiasse) le regole del codice Hays c'ho fatto caso.


  • 0

#5138 lazlotoz

lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6110 Messaggi:

Inviato 22 marzo 2021 - 09:49

71JRgTX19hL._SL1081_.jpg

 

A DIRTY CARNIVAL
di Yoo Ha (2006)
 
Nonostante un po' di film coreani (ma uno potrebbe in maniera dozzinale parlare di film asiatici) visti devo ammettere che un senso di esotismo ancora mi pervade nella visione. E allora ecco che alcune scene che sinceramente timbrerei come patetiche (quando il protagonista  prende a cazzotti l'amante della sua amata) in un film del genere assumono tutto un altro sapore, di gioco con i generi, dove il limite fra applicare stilemi e usarli anche parodisticamente, o ridicolmente, per creare qualcosa di inedito.
 
Questo per dire che qui abbiamo una bella bomba di film. Dove si frulla tutto quanto possibile sui film di gangster e mafia (da Il padrino a Scarface come detto metacinematograficamente nel film), dove il film nel film diventa non tanto, o non solo, riflessione sul linguaggio, ma diventa parte del racconto stesso (e di nuovo, la scena finale, quasi ridicola, alla fine tiene di senso).
 
Questo Yoo Ha me lo vado a recuperare, perché riesce a tenersi così con i piani stretti, il ritmo costantemente accelerato, le ellissi tenendo un livello altissimo. Non cercando l'immagine pulita o la precisione. Ma caricando costantemente il racconto di nuovi livelli.
 
Un grande film, mi sa.
 
Voto:7/8

  • 3

#5139 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14441 Messaggi:

Inviato 23 marzo 2021 - 09:56

df93219eaacca28f0261cfaed3410479.jpg

 

1968 Secret Ceremony Joseph Losey

Ricca orfana psicotica (una Mia Farrow corvina veramente inquietante) si tira in casa una prostituta sosia della madre (una Elizabeth Taylor in uno dei tanti ruoli splendidamente masochisti a cui si sottoponeva in quegli anni), la quale, rivedendo nella ragazza la figlioletta morta annegata, si affeziona e cerca di proteggerla da parenti profittatori e dal ritorno del patrigno molestatore (un torpidissimo e magnetico Robert Mitchum). 

 

Fantastica psycho-tragedia, dell'incredibilmente sottoconsiderato (anche da me) Losey, qui alle prese con una specie di ideale ponte tra Repulsion e Rosemary's Baby. La storia e' semplicissima nel suo implacabile fatalismo, poco piu' di quattro o cinque situazioni messe in fila, contano il clima morbosissimo e deviante, le allucinate e poetiche performance delle due protagoniste, i colori e le ombre della villa liberty in cui e' ambientata gran parte della vicenda, con la cinepresa guidata da Losey che spesso indulge in corridoi e stanze vuote. Quando c'era da mettere in scena atmosfere destabilizzanti un certo cinema dei 60 e 70 resta ancora imbattibile. Anche per via della liberta' morale di cui godeva. Ad esempio oggi il personaggio di Mitchum, un corruttore pervertito, difficilmente verrebbe portato sullo schermo con le stesse dosi di fascino morboso.

 

Parecchio inquietante notare le similitudini tra quel che si vede nel film e le accuse che la Farrow si inventera' contro Allen molti anni dopo.


  • 7

#5140 suchetechetechete

suchetechetechete

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24190 Messaggi:

Inviato 23 marzo 2021 - 18:05

Interessante, davvero bellissimo la Taylor

a47a8093eabafd16e0da5702e265fad7.jpg

mia-farrow-elizabeth-taylor-secret-cerem

secret-ceremony-1968-shutterstock-editor
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq