Vai al contenuto


Foto
* * * * * 4 Voti

Il film che ho visto (prima di postare leggere le regole in prima pagina)


  • Please log in to reply
4699 replies to this topic

#4561 Dark Mavis

Dark Mavis

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1087 Messaggi:

Inviato 09 giugno 2019 - 17:21

locandina.jpg

 

Film dell'anno scorso, passato al Torino film festival ed esordio alla regia per due autori finlandesi.

Simpatica storia di quattro ragazzi che vivono un po' isolati dal mondo, strambi, solitari e presi in giro per il loro aspetto tipicamente metal che suonano in una band e cercano il riscatto dalla solitudine e dall'anonimato della campagna finlandese cercando in tutti i modi di recarsi a suonare ad un festival in Norvegia. Storia di amicizia sobria e morigerata in stile scandinavo, con momenti comici e di ilarità uniti a ironici stereotipi classicamente metal come una bara profanata dal cimitero, personaggi vichinghi e look a la Mayhem. Un road music trip carino. Il finlandese è bellissimo asd.


  • 0

#4562 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5159 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2019 - 10:49

Chinesische_Filme_balck_coal_thin_ice_16

 

Fuochi d'artificio in pieno giorno (Báirì yànhuǒ - Black Coal Thin Ice)  2014 Diao Yinan.

 

S'è parlato tanto (vabbè, si fa per dire eh) di Diao Yinan dopo il passaggio di ques'anno a Cannes quindi son andato a recuperare questo qui con cui aveva vinto Berlino qualche anno fa.

Regista della sesta generazione. Internazionalmente sempre un po' all'ombra di Jia Zhangke, mi pare che qui abbia sparato un gran gran bel film.

È un noir contemporaneo, direbbero postmoderno se fosse americano. Ma è un po' più raffinato il suo usare il genere in maniera molto poco intellettuale.

In qualche modo sgonfia l'aspetto narrativo, non caricandolo affatto di tensione, anzi.

 

È tutto bello, volti, corpi, luci. Immagini da rimanere esterrefatti. Grandi composizioni. Questo qui potrebbe essere molto buono. 

 

black-coal-thin-ice-film-review-belin.jp

 

maxresdefault.jpg

 

Questa scena è clamorosa:

 

black-coal-thin-ice-fan-liao-in-una-scen

 

Bellissimo il movimento circolare di questa:

 

Black_Coal_Thin_Ice.png

 

Il cinema:

 

tumblr_nqpcmvtSrE1qzs8ldo1_500.png

 


  • 4

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4563 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6687 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2019 - 10:57

A suo tempo lo ricordo bello, soprattutto visivamente (anche se come spesso mi capita con i vincitori di Berlino, mi rimane il dubbio del perché abbia vinto).


  • 0

#4564 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5159 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2019 - 13:25

A suo tempo lo ricordo bello, soprattutto visivamente (anche se come spesso mi capita con i vincitori di Berlino, mi rimane il dubbio del perché abbia vinto).

 

Beh andrebbe visto cosa c'era in concorso quell'anno... ma preso di per sé a me pare normale che un film del genere vinca Berlino.

Come dici, visivamente è una bomba. È cinese. È un film che rimastica un genere. Tre elementi che gli danno almeno un premio fra Berlino, Venezia e Cannes.


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4565 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6687 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2019 - 15:03

Sì, aggiungerei che se non sbaglio è stato il primo anno del maxisponsor cinese, ma forse penso male dai.
  • 0

#4566 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15433 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2019 - 15:44

a parte qualche sequenza, per me è stata abbastanza una delusione. come anche "A Land Imagined", Pardo d'oro del 2018: anche quello molto suggestivo sul piano della tessitura visiva (molto più del film di Diao), ma che alla fine risulta troppo derivativo


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#4567 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5159 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2019 - 16:28

Ahia. 

Dici eh? Io sul derivativo andrei molto cauto. Perché se da un lato è evidente il ravanare nel genere, invece quel che m'ha subito colpito un sacco è stata la "freschezza" delle immagini. Cioè il suo rendere visivamente in maniera personale delle scene che son, volendo, dei topoi. Già citavo la sparatoria verso l'inizio:

 

blackcoalthinice.jpg

 

 

Ma ancor di più la circolarità del piano sequenza prima del furto della moto, in mezzo alla neve. In in quella scena vedo molto l'affermarsi di uno sguardo. Una scelta molto personale.

 

Però, come dire, come tutte le robe andrebbero riviste un paio di volte per avere un'idea più completa. Per ora prendila così. 


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4568 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5159 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2019 - 07:53

41WK6B075GL._SY445_.jpg

 

L'ultimo Buscadero (Junior Bonner), Sam Peckinpah (1972).

 

Prendi tutto quello che ti immagini dell'utente The Man e fanne un film asd

 

Direi che questo film qui, a parte me, l'hanno visto tutti i veci del forum. Ieri l'ho recuperato e devo dire che mi ha stupito. Ovviamente la combo Peckinpah+McQueen è garanzia di qualità o per lo meno di un'idea molto chiara di cinema. Eppure qui ci son due o tre momenti che mi han emozionato davvero tanto. Sia per i contenuti e il sapore elegiaco, sia per certe scelte di regia+montaggio.

Per prima cosa l'apertura ovviamente in rallenty con il cowboy sul toro. Diosanto che potenza. E poi gli split screen, usati magnificamente.

Il montaggio ipercinetico della scena del prima del rodeo.

L'idea stessa di strutturare un film diviso in due parti una intro da una parte un rodeo dall'altra.

 

Secondo me pure è una roba potente perché alla fine i "patelavache" son uguali in tutto il monto, e una cittadina dell'Arizona raccontata così è dannatamente simile al paesino di Cuneo da cui vengo. Con gli ovvi distinguo.

Bellissima la rissa nel locale.

Bellissima la scena di Curly che tira un cazzotto a Junior e poi si pigliano la birra.

Bellissima lei e bellissimo lui:

63111.jpg


  • 3

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4569 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5860 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2019 - 08:15

 

 

L'ultimo Buscadero (Junior Bonner), Sam Peckinpah (1972).

 

Prendi tutto quello che ti immagini dell'utente The Man e fanne un film asd

 

 

 

Magari asd Però sì, è uno dei miei film della vita.

Film nato dall'inaspettata e profonda intesa tra due giganti come Peckimpah e McQueen, intesa che continuerà anche col successivo The Getaway (alla fine del quale nascerà un diverbio tra i due per la scelta della colonna sonora, Fielding contro Quincy Jones, aveva ragione l'attore e produttore in questo caso), poi ognuno andrà per la sua tragica strada, il primo verso altri capolavori e l'autodistruzione, il secondo verso l'esilio e il cancro che lo ucciderà a solo 50 anni.

Comunque la scena della sfilata, fuga e ammissione dei propri fallimenti nella stazione deserta è forse la più memorabile insieme a quella iniziale con i bulldozzer del progresso che distruggono la memoria di Junior e dell'America.


  • 0

#4570 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20014 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 29 giugno 2019 - 19:57

Volevo scriverne da qualche tempo ma ora che mi ricordo vorrei rivalutare un film che ha dato tantissime soddisfazioni ai tiramerda, cioè quei squallidi personaggi che provano un piacere fisico nel denigrare gli altri, le cose che fanno, le parole che dicono, travalicando non solo l'educazione o il buongusto ma auto-incoronandosi eroi nel far sentire la loro mediocre voce quando il "nemico" è incatenato, pestato a sangue, sulla strada del patibolo e questi "signori" cachinnano la frustrazione insultandolo e sputandogli addosso.

il film in questione è "Showgirls" (Paul Veroheven, 1995).

Cosa ci sia di tanto terribile da aver ostacolato la carriera del regista e delle due donne protagoniste non è chiaro.

E' un film che si fa vedere (125'); che spettacolarizza musica, danza e perversioni magari telefonate; che estremizza linguaggio da trivio, imbarazzanti musical a Las Vegas e nudità gratuite, il tutto esageratamente plasticoso come la città in cui si svolgono i fatti. Poteva prendersi il suo 6,5 che spesso ci salva dal riflettere e soprattutto giustificare la voluttà di tette e culi sbattuti in faccia nella metafora frusta del ballo come sesso sfrenato; e invece sono riusciti a far peggio, stroncando, come già accennato, film, regista, attori (attrici).

Ma che bravi.

7


  • 3

#4571 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5860 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2019 - 08:20

Mi è capitato di rivedere in tv questo mio cultone giovanile:

 

268x0w.jpg

 

Madonna se funziona ancora alla grande: regia precisa e asciutta, perfetto rispetto dell'unità di tempo/luogo/azione, cast azzeccatissimo e simpaticamente cazzone, battute fighe a iosa, nessun sentimentalismo, nessuna retorica, un sacco di trovate...probabilmente la più perfetta e riuscita riproposizione dei film fantahorror anni 50.

 

E ho anche scoperto l'esistenza di questa serie tv:

 


  • 3

#4572 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5159 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2019 - 09:30

Beh Tremors è uno di quegli esempi (rari per me) di cult di serie B in cui in realtà tutto è di serie A+.

Una stronzatona da Italia 1 (credo che lo dessero tutti i sabati pomeriggio quando ero ragazzetto), ma che a guardarlo bene ha tecnica e una freschezza ancora oggi.

 

Mi hai fatto venir voglia di rivederlo.

 

Ne fecero dei sequel anche, mai visti.


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4573 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5860 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2019 - 09:31

Ne cominciai uno, c'era Fred Ward con i capelli lunghi e il tipo maniaco delle armi, mi sembrò una vaccata sinceramente...


  • 0

#4574 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5860 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2019 - 09:37

....e ho appena scoperto che Fred Ward ha un figlio che si chiama Django asd


  • 0

#4575 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5159 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2019 - 09:38

Son andato a controllare, nel 1989 il budget di questo film qui è stato di $11 million. Non faraonico ma mica briciole.


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4576 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5860 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2019 - 09:40

Beh si vede che un prodotto più che discreto, anche gli effetti speciali son tutt'altro che dozzinali.


  • 0

#4577 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5159 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2019 - 09:41

Si si, infatti. Ma me lo immaginavo più come un film fatto benissimo con due lire. E invece è fatto benissimo con 11 milioni.


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4578 Garpetta

Garpetta

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21031 Messaggi:

Inviato 25 luglio 2019 - 07:43

The Diary of a Teenage Girl

Marielle Heller

2015

 

MV5BMjE4MTQ3NTgwOF5BMl5BanBnXkFtZTgwMDQ3

 

I film su Prime Video riservano parecchie sorprese.

Basato sul libro omonimo "Diario di una ragazzina" racconta la storia di questa 15enne di San Francisco che perde la verginità e scopre il sesso grazie al fidanzato della madre. Da lì in poi cade in una specie di vortice quasi ninfomane da cui ovviamente ne verrà fuori.

Fotografia in stile Wes Anderson premiata al Sundance mi pare. E colonna sonora di livello con Nico, Stooges e T-Rex.

Lei, Bel Powley, molto molto brava e discretamente caruccia.


  • 0
"Correr, corre cualquiera, pero jugar al fútbol es más complicado."
(Juan Román Riquelme)

 


#4579 Fox la testa parlante

Fox la testa parlante

    The key to joy is disobedience

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1937 Messaggi:
  • LocationA glass of spirits made of ethereal salt

Inviato 25 luglio 2019 - 08:37

Così su due piedi sembra un soggetto di Melissa P. Impossibile non apprezzare l'omaggio a Euripidello chiaramente esplicitato nella locandina, in ogni caso.


  • 2

A moon-piece to fetch up the golden cup

A snow-piece to avoid the great heat of the sun

Is kept in the night and by the light of the moon

 

 


#4580 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5860 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2019 - 15:55

*
POPOLARE

CHE FINE HA FATTO BABY JANE? di Robert Aldrich
(What Ever Happened to Baby Jane?) (1962)

a7c6cc16ecd5b6a1a7a32a42a0cbb690.jpg

500full-what-ever-happened-to-baby-jane%

Perverso, animalesco, senza pietà, terribile nel senso più puro del termine, ennesimo capolavoro del sottovalutato per eccellenza Robert Aldrich è una sontuosa e delirante versione Psyco di Sunset Boulevard in cui una pur stupenda Joan Crawford è costretta al ruolo di sparring partner dal fenomenale assolo recitativo di Bette Davis: mostruosa, patetica, crudele e infinitamente triste la sua Baby Jane Hudson entra di diritto tra i ruoli e le interpretazioni più memorabili dell’intera storia del cinema, e un briciolo del suo coraggio e della sua furia vorrei vederli ogni tanto anche nelle presunte divine attuali, perfettine, frigide e senza cuore come Meryl Streep o Glenn Close.

Voto: 10/10
  • 11




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq