Vai al contenuto


Foto
* * * * * 3 Voti

Il film che ho visto (prima di postare leggere le regole in prima pagina)


  • Please log in to reply
4576 replies to this topic

#4521 user_name

user_name

    Failed to set a new photo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5323 Messaggi:
  • LocationLocation

Inviato 01 marzo 2019 - 18:43

Testo fondamentale
  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#4522 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20003 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 06 marzo 2019 - 10:13

Il primo che lo trova batta un colpo!


Ma che minchia fate tutto il giorno?
Se te lo vieni a prendere te lo presto asd
  • 0

#4523 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5131 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2019 - 10:18

 

Il primo che lo trova batta un colpo!


Ma che minchia fate tutto il giorno?
Se te lo vieni a prendere te lo presto asd

 

 

Portamelo al concerto testone!


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4524 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20003 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 06 marzo 2019 - 10:20

Portarlo? Ma non vieni a prendermi in carrozza?
  • 1

#4525 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10629 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 06 marzo 2019 - 10:59

AAAABQsKsZNAmehB83A6gZsG4j2fO_uMcJgC0S3z

 

Paddleton (Lehmann, 2019)
Torna alla grande Mark Duplass, con questa commedia triste/bromance tra due vicini di casa mezzi emarginati, rimasti soli ma trovatisi in una tranquilla e un po' desolata provincia americana. "Paddleton" è il gioco che hanno inventato, una specie di pelota il cui scopo non è battere l'avversario ma cooperare per far entrare la pallina in un barile dopo che è rimbalzata sul muro di un drive-in abbandonato. La storia è l'accompagnamento al fine vita farmacologico del malato terminale di cancro Mark, in mezzo la celebrazione poetica della vita comune, che ricorda un po' l'assonante "Patterson". Parte centrale un po' fiacca, incentrata sulla reazione un po' sconclusionata dell'amico, ma con i suoi momenti di poesia (con tanto di discorso sportivo-esistenziale alla DFW). 7,5/10


  • 0

Immagine inserita


#4526 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6665 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2019 - 11:10

Me lo segno, ma ho letto DFW e Netflix nella stessa frase.

Se è quello che temo ti vengo a cercare.

 

(scherzo eh, potrebbe anche essere bellissimo per i miei gusti, forse è per questo che temo invece la ciofeca targata Netflix)


  • 1

#4527 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10629 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 06 marzo 2019 - 11:26

No in realtà è un discorso che l'amico di Mark tiene come suo "asso nella manica", è un discorso di "fine primo tempo" con uno stile credo molto DFW, che però l'amico non ha mai l'occasione di recitare davanti a Mark (nonostante sia una cosa a cui evidentemente tiene molto). Lo si sente appunto mentre l'amico lo prova in bagno davanti allo specchio.


  • 0

Immagine inserita


#4528 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6665 Messaggi:

Inviato 06 marzo 2019 - 11:36

Vabbé dai, non me lo stare a raccontare tutto, me lo vedo e poi sentenzio.


  • 0

#4529 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6665 Messaggi:

Inviato 11 aprile 2019 - 10:42

Scusate, ma c'è un thread su qualunque film marvel di merda, ma non c'è su First Reformed?

Filmone rigoroso* e clamoroso.
Mi va anche bene il finale vagamente positivo, dove l'amore salva anche se non vince.

Schrader mi piace, ma alla fine non ho visto molti suoi film. Devo recuperare tutto?

 

*possibile che si veda anche qui e con un autore simile il tocco dei produttori A24?


  • 1

#4530 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5796 Messaggi:

Inviato 11 aprile 2019 - 10:43

Tutto


  • 2

#4531 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15412 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2019 - 09:04

Scusate, ma c'è un thread su qualunque film marvel di merda, ma non c'è su First Reformed?

Filmone rigoroso* e clamoroso.
Mi va anche bene il finale vagamente positivo, dove l'amore salva anche se non vince.

Schrader mi piace, ma alla fine non ho visto molti suoi film. Devo recuperare tutto?

 

*possibile che si veda anche qui e con un autore simile il tocco dei produttori A24?

 

veramente il thread c'è http://forum.ondaroc...first +reformed


  • 1
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#4532 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6665 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2019 - 09:10

Scusate, mi era sfuggito.
  • 0

#4533 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12704 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2019 - 16:38

21happiest1-article-Large.jpg

 

2016 La vera storia di Olli Mäki (Hymyilevä mies) di Juho Kuosmanen

Splendida sorpresa. Lasciamo perdere il titolo italiano che sembra alludere al solito biopic sportivo, stando a google translate il titolo originale significa "L'uomo sorridente" ed e' perfetto per questa storia di quieta sconfitta.

Di questo loser finlandese, finito a disputare nel 1962 un incontro contro un campione americano nella categoria sbagliata per lui, il film racconta solo le settimane prima dell'incontro, con gli allenamenti e le pubbliche relazioni che si intrecciano con la storia d'amore con una maestrina del suo paesello. 

Lo straordinario bianconero e il tono morbido della narrazione fanno spesso dimenticare che non si sta guardando un vero film del 1962. Film sulla modestia, umilta' e semplicita' senza un barlume di retorica. Nel finale i due splendidi protagonisti incrociano di spalle il vero Olli Maki con la vera moglie, ancora insieme e innamorati dopo 60 anni.

 

EDIT: ecchecacchio, vedo ora che Maki e' morto giusto una settimana fa. :mellow:


  • 3

#4534 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6614 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2019 - 17:02

21happiest1-article-Large.jpg

 

2016 La vera storia di Olli Mäki (Hymyilevä mies) di Juho Kuosmanen

Splendida sorpresa. Lasciamo perdere il titolo italiano che sembra alludere al solito biopic sportivo, stando a google translate il titolo originale significa "L'uomo sorridente" ed e' perfetto per questa storia di quieta sconfitta.

Di questo loser finlandese, finito a disputare nel 1962 un incontro contro un campione americano nella categoria sbagliata per lui, il film racconta solo le settimane prima dell'incontro, con gli allenamenti e le pubbliche relazioni che si intrecciano con la storia d'amore con una maestrina del suo paesello. 

Lo straordinario bianconero e il tono morbido della narrazione fanno spesso dimenticare che non si sta guardando un vero film del 1962. Film sulla modestia, umilta' e semplicita' senza un barlume di retorica. Nel finale i due splendidi protagonisti incrociano di spalle il vero Olli Maki con la vera moglie, ancora insieme e innamorati dopo 60 anni.

 

EDIT: ecchecacchio, vedo ora che Maki e' morto giusto una settimana fa. :mellow:

 

Visto anche io un paio di mesi fa, davvero bello. Mutatis mutandis, il raging bull scandinavo.


  • 1

#4535 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3456 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2019 - 09:42

nella tana dei lupi (2018) di c. gudegast

MV5BYTE4NjZhYTktZjIyZi00YmZhLWFmNjEtMDhk

metti los angeles, le rapine in banca, poliziotti vs criminali e tutti ti grideranno "heat!". non metto in dubbio che gudegast - già sceneggiatore di attacco al potere 2 e qui all'esordio alla regia - abbia visionato almeno 2 volte al giorno il classico di michael mann. ma qui se c'è da individuare una affinità è più con il recente (e sottovalutato) codice 999 di hillcoat, una specie di anti-heat - per la crudezza, la cupezza, l'anti lustrini e coolness da attico - che metteva in scena rapine, poliziotti corrotti o fuori controllo. il film di gudegast è più action-oriented del film di hillcoat, meno nichilista e sconsolato, sicuramente più convenzionale (con un plot twist finale da i soliti sospetti che per gli spettatori in erba deve essere fighissimo, ma per uno spettatore scafato come noi del forum è un tremendo anticlimax). però il film funziona: un butler fisicamente a metà strada tra un mel gibson sfasciato e un russell crowe ingrossato guida un cast di machi che neanche in un film di bay (non c'è un solo personaggio che non abbia un peso che oscilli tra i 90 e i 110 kili, di muscoli ovviamente), gigioneggia nel suo ruolo di poliziotto figlio di puttana che sembra uscito da uno script di david ayer. due grosse sequenze di sparatorie veramente ben dirette e ben coreografate, una fase intermedia dedicata alla rapina che rischia forse di ammosciare un po' il film, ma inizio e parte conclusiva (a parte il twist) belle tese, dure
  • 1

#4536 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12704 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2019 - 10:12

Si', un buon film in parte rovinato da un colpo di scena finale stupidotto.

Codice 999 sottovalutatissimo invece, gran film.


  • 0

#4537 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12704 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2019 - 10:26

WALKWITHLOVEANDDEATHLC.jpg
 
1969 Di pari passo con l'amore e la morte (A Walk with Love and Death) di John Huston
 
Uno studente che vuole vedere il mare e una giovane dama si aggirano nell'Europa sconvolta dalla guerra dei cen'tanni.
 
Adorabile, dimenticatissimo, piccolo-grande film di Huston. Del resto tutta la produzione "minore" del regista e' un universo che andrebbe ri-esplorato e ripesato. Rigorosa ballata medievale di avvolgente tristezza autunnale, ma anche film "hippie" calatissimo nel 1969, col protagonista che se ne va in giro con inequivocabili pettinatura e basettoni. Costumi e modi sono quelli della Hollywood classica, un medioevo quindi tutto calzamaglie, castelli ordinati e boschi bucolici, ma in contrasto a quell'immaginario Huston mette in scena un medioevo di una cupezza angosciosa, roba che in confronto il mondo descritto da Game of Throne e' un giardino per l'infanzia. In ogni scena trionfano il Male, la Morte e qualsiasi tipo di ingiustizia. Il film di Huston piu' vicino a quell'altro ateaccio di Bunuel. Ma se lo spagnolo era distaccatto e ghignante lo sguardo dell'americano e' malinconico e amorevole verso i due giovani protagonisti, a cui regala uno sconsolato ma poetico finale. Non a caso la protagonista e' la figlia Anjelica, allora diciasettenne. Esordio sbertucciato all'epoca, con lei criticata perche' "brutta" e raccomandata. Diventera' la grandissima attrice che tutti sappiamo, ma gia' qui era capace di grande intensita' e come tipo di bellezza medievale era perfetta.
Splendida colonna sonora.
 

  • 3

#4538 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5131 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2019 - 17:05

Scola.jpg

 

Una giornata particolare, Scola (1977)

 

Visto che si parlava di Scola, e di fascisti, m'è venuto da riguardarlo. 

Non lo ricordavo, non so perché, così. Son passati almeno 20 anni forse 25 dall'altra visione, e vista la scarsa memoria me lo ricordavo un buon film e nulla più.

Perché son un cretino.

 

Capolavoro. Un film davvero incredibile (e vabbè, direte voi che lo conoscete bene) che ha una potenza visiva pari al pugno nello stomaco che t'arriva per quel che racconta. Com'è? Etica ed estetica.

Parte con un piano sequenza che è una goduria per gli occhi. Una di quelle robe che pochi possono permettersi senza sembrare dei segaioli della macchina da presa. 

È un film che contiene un mondo intero. E infatti è attualissimo pure oggi, ancora più attuale che qualche anno fa probabilmente.

La Loren è perfetta, e lo dico pur non essendone un estimatore.

Mastroianni invece è di un altro mondo. Per le mie corde il più grande attore, ma nemmeno attore, il più grande corpo attoriale (faccia + voce) mai visto sullo schermo. Mi smuove ogni volta delle robe, con uno sguardo, un movimento della mano... pazzesco.

 

Direi un film perfetto. Con un finale agghiacciante nella sua lucidità.

 

tumblr_o8hr8cGMwv1tbiihio1_1280.jpg

 

207830-thumb-full-giornata_1.jpg

 

 

 

 

 

Oltre che da Scola e Maccari, la sceneggiatura è firmata da Maurizio Costanzo  ^_^

E ci son dei dialoghi meravigliosi:

 

-Sabato m’hanno fregato pure il pon pon.
-Non si dice pon pon! È parola straniera! Chiamalo fiocco, nappa, non so! Italianizza: chiamalo pon pono!
 
 
-Io non credo che l'inquilino del sesto piano sia antifascista, semmai il fascismo è anti-inquilino del sesto piano!
 
 
-Lo sai che si può diventar ciechi? Chiedilo al vice parroco, e senti quello che ti dice! 
-Ma qual è il vice parroco? Quello mezzo cieco? 
-Proprio lui. 
 
 
-Ma una persona così per bene non può essere un antifascista
-Il perbene non c’entra, io, per dirvene una, conosco un ladro che venuto pure a rubare qua nel palazzo nostro e adesso è caposquadra della milizia. Uno può essere anche un mascalzone, che vuol dire, ma quello che bisogna vedere è se è fedele o no al partito. Questo conta, non vi pare?

 

 

f9dc1be10051fa38fb44c4836d98d638.gif

 

 

10/10


  • 5

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4539 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15412 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2019 - 17:35

Era un meritatissimo +
Sorry
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#4540 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3140 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2019 - 18:44

Ettore Scola PILASTRO della cinematografia italiana, tocca ripetermi. Autore immenso con almeno 4 capolavori alle spalle.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq