Vai al contenuto


Foto
* * * * * 4 Voti

Il film che ho visto (prima di postare leggere le regole in prima pagina)


  • Please log in to reply
4713 replies to this topic

#4501 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5237 Messaggi:

Inviato 13 febbraio 2019 - 08:41

Sì cazzata 'sto film. E se ne parlava pure molto bene. 

Ricordo un ottimo inizio, tipo i primi venti minuti. Dopodiché lo schifo.


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4502 Dudley

Dudley

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1793 Messaggi:

Inviato 13 febbraio 2019 - 22:58

Alcuni films visti (o rivisti) in questi ultimi tempi:

 

"Flesh of the void" (2017), di James Quinn: pellicola horror underground dell'emergente regista austrico James Quinn. Film, nelle intenzioni dell'autore, dalle grandi pretese, roba tipo "l'aldilà in immagini", "quel che davvero potrebbe essere la morte", "un incubo messo su pellicola", etc. etc. In realtà, il film è scarso, una sequenza sfiancante di immagini sgranate, gente che ti fissa con maschere varie, boschi, edifici diroccati, un po' di nudi, un paio di scene XXX, una snervante colonna sonora dark-ambient. Nessuna struttura, nessuna storia (di per sè, non difetti), ma anche poco talento, poche sorprese, tanti chlichés (non manca ad esempio una suora che, con una croce in legno ... insomma avete capito). Una specie di videoclip (lungo però 75 minuti) per un brano della Cold Meat Industry, senza stoccate vincenti e, alla fin fine, pallosissimo.

 

"Sisters" (1973), di Brian De Palma: primo centro pieno per De Palma, un thriller psicologico ben riuscito che non disdegna di essere rivisto più volte per meglio inoltrarsi all'interno del suo perverso, intricato meccanismo (penso soprattutto al finale, con punti di vista e "sensazioni" se si sovrappongono, con un potente corto circuito creato attorno al fil rouge della pellicola, la vicenda di Danielle e della sua gemella siamese Dominique, e del crimine da lei / da loro commesso). Mi fermo qui, in rete troverete tantissime informazioni sulla pellicola, segnalo en passant la recente versione homevideo edita dalla Criterion Collection, figlia di un restauro in alta definizione approvato dallo stesso De Palma.

 

"Figures in a landscape" (1970), di Joseph Losey: curioso film, finito nel dimenticatoio per decenni, riesumato di recente in ottima edizione homevideo (vedi ad. esempio l'edizione francese Carlotta) ... Un misterioso "survival movie" nel quale i due protagonisti (Robert Shaw e Malcom McDowell - wow!) fuggono in continuazione (non si capirà mai il perchè ed il percome) da un elicottero prima, da un esercito poi, in mezzo a desolati paesaggi di volta in volta boschivi, quasi-desertici, innevati. Il meccanismo alla base del progetto è quindi semplicissimo, e Losey è bravo nel tenere alta la tensione per tutta la durata della pellicola ... certo bisogna un po' stare al gioco, lo stratagemma può alla lunga stufare i meno pazienti, alcuni dialoghi risultano essere un po' fiacchi, ma poi il finale in mezzo alla neve è quasi mistico, e conclude in maniera degna un'opera che merita di essere riscoperta.

 

"Brawl in cell block 99" (2017), di Craig Zahler: qui sul forum se ne è già parlato, a me è piaciuto, Zahler ha una cifra tutta sua, qualcuno ha menzionato Tarantino ma non sono d'accordo, qui c'è più rigore e violenza, Vince Vaughn è spaventoso nel ruolo del carcerato disposto a tutto pur di non permettere ai cattivi di turno di far del male alla moglie. Fotografia decolorata e quasi sgradevole, qualche sorpresina splatter (come nel precedente "Bone tomahawk"), ottime scene di pestaggi, c'è pure una piccola parte per il mitico (per davvero) Udo Kier, difficile (per ora) chiedere di più ... Un regista da tenere sott'occhio.

 

"Deadbeat at dawn" (1988), di Jim VanBebber: piccolo, violento cult girato con quattro soldi da VanBebber, a metà strada tra i filoni "revenge" e "kung fu", che chiama in causa certa provincia americana (Dayton, Ohio) con le sue gangs, le sue brutture, la sua povertà ... Un film girato per davvero in mezzo alla strada, con evidenti limiti ma anche con tanti pregi ed inventiva. Qui un promo della pellicola: https://www.youtube....h?v=wZjZCZW-6xQ

 

PS: so che non c'entra nulla, ma ... NETFLIX è il male assoluto, con qualità in caduta libera, con documentari e serie TV imbarazzanti, idem per tantissimi films da loro prodotti, ho disdetto l'abbonamento ed ho ripreso a guardare DVD, anche alla ca**o di cane, ma sempre con maggiore soddisfazione rispetto al dovermi sorbire l'ennesima scoreggia a stelle e strisce ...


  • 3

#4503 signora di una certa

signora di una certa

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18194 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2019 - 07:06

Scusa Dudley, in cosa si distingue un'"ottima scena di pestaggio"?

asd
  • 1

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#4504 Dudley

Dudley

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1793 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2019 - 07:48

asd ... vero, l'espressione è un po' ambigua ... intendevo ben girate, credibili, i contendenti vanno dritto al sodo, senza sotterfugi da videogame ...


  • 0

#4505 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20042 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 14 febbraio 2019 - 08:36

Occhio che la signora ti denuncia asd
  • 0

#4506 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9745 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 18 febbraio 2019 - 16:24

Say anything [1989] (Cameron Crowe)

Stranamente non l’avevo mai visto e tra i teen movie adolescenziali proiettati decine di volte all’anno questo l’ho sempre schivato (in effetti in tv non ricordo di averlo proprio mai beccato).
La trama non invoglierebbe, il fatto che sia l’opera prima di C. Crowe nemmeno, ma nonostante tutto voglio sapere cosa c’è dietro questa immagine così iconica.

0*leekoJXpAC3ZEQxU.jpg

La trama appunto è semplicissima: ragazzo problematico (filosoficamente un futuro ondarocker) si innamora della più bella e intelligente della scuola (strano eh?), in mezzo il padre di lei che le ha già pianificato il futuro, ma alle prese con problemi finanziari (il titolo italiano andrà a prendere in maniera atroce l’argomento come se fosse quello il focus del film).
Eppure la sceneggiatura è sincera e vera, la recitazione anche (john cusack talmente nel ruolo che lo replicherà in alta fedeltà) e Cameron Crowe paraculo ma bravissimo nella scelta musicale da accompagnare alle scene più emotivamente coinvolgenti (in your eyes di Gabriel su tutte).
Insomma quest’opera prima di Cameron Crowe mi ha davvero sorpreso e senza dubbio è un film (l’unico?) più che riuscito.

Spoiler

  • 2
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#4507 An Absent Friend

An Absent Friend

    We're happening

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3293 Messaggi:
  • LocationFuori della storia e in abito borghese

Inviato 18 febbraio 2019 - 17:03

Tutto giusto, postilla: utilizzo da memorabilia di vari "pirla" nell'adattamento italiano.


  • 1

 

Talmente brutto che e' da considerare 90

 

 
In pratica vogliono il magical negro senza i poteri magici, sai che palle.

 

 

guarda uso di nuovo l'esempio del Mein Kampf che mi è piaciuto parecchio

 


#4508 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5237 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 11:07

220px-Hardcore_1979_movie_poster.jpg

 

Hadcore di P. Schrader (1979)

 

Schrader qui è molto amato per fortuna, e allora mi son recuperato questo filmozzo. Mi mancava ed era "grave". Dice moltissimo di un periodo d'oro del cinema americano, e di un autore pazzesco, per dire i film con sue sceneggiature usciti in quegli anni:

 
Taxi Driver di Martin Scorsese (1976)
Obsession - Complesso di colpa (Obsession) di Brian De Palma (1976)
Rolling Thunder di John Flynn (1977)
Tuta blu (Blue Collar) (1978)
Hardcore (1979)
Il compagno di scuola (Old Boyfriends) di Joan Tewkesbury (1979)
American Gigolò (1980)
Toro scatenato (Raging Bull) di Martin Scorsese (1980)
 
(non conosco assolutamente Il compagno di scuola) Pochi credo possano avere un'infilata del genere.
 
Ma diciamo che Hardcore è un grande film non solo nel testo, ma anche nella regia e nelle immagini. Quegli ambienti ROSSI e BLU, con le luci al neon e sparatissimi sono quanto di più contemporaneo si possa desiderare. E la prova attoriale dell'immenso George C. Scott è frutto di una sensibilità fuori dal comune (più nella prima parte che nella seconda direi).
I temi son sempre i suoi, la fede, la famiglia e sopratutto la predeterminazione divina. Chi si salva e chi no è già deciso fin dal principio, in tal senso il finale è assai più tragico (per chi non è protestante) di quel che sembra.
 
Funfacts, la Season Hubley oltre ad essere bellissima è stata moglie di Kurt Russel e madre di suo figlio Boston. 
 
 
Hardcore-Jim-Hemphill-Talkhouse-Film-880
 
Hardcore-1979-George-C.-Scott-Jake-VanDo
 
ti112632.jpg

  • 5

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4509 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5999 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 11:15

 

 Pochi credo possano avere un'infilata del genere.

 
 

 

Probabilmente solo l'uomo che ho in avatar ha fatto di meglio.


  • 1

#4510 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12891 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 11:17

Capolavoro, tutto sommato abbastanza sottostimato. Prendeva un filone tipico di quegli anni, il padre borghese e posato che dall'America sana di provincia si inoltrava nel marciume delle metropoli alla ricerca della figlia, "lost girl" preda di stupratori, hippie, motociclisti, maniaci, spacciatori, e faceva giustizia da se'. Ma ovviamente Schrader ribaltava l'ideologia e i meccanismi spettacolari di quei film. Persino a livello estetico: la figlia in quei film era al 90% una biondina reginetta della scuola, qui invece e' una malsana rospetta.


  • 1

#4511 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4314 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 01 marzo 2019 - 11:32

Film che peraltro nasce come un sentito omaggio del regista a "Sentieri selvaggi". 


  • 0
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#4512 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5999 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 11:36

Peraltro prodotto da Milius, un giorno magari vi erudirò sull'amicizia tra lui e Schrader.


  • 0

#4513 username

username

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5703 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 01 marzo 2019 - 12:16

avete letto Il trascendente nel cinema? di schrader


  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#4514 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5237 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 14:06

Io no, ma mi ha incuriosito il titolo.

Tu che ne dici? 

 

 

 

Tra l'altro dei titoli citati fra le sceneggiature di Schrader di quegli anni, proprio quella che non conoscevo mi ha incuriosito. Qualcuno lo ha visto? 

Old Boyfriends di Joan Tewkesbury (la sceneggiatrice di Nashville) con Talia Shire, Richard Jordan, Keith Carradine e John Belushi...

 

Tom? TheMan? voi che bazzicate quegli anni e quei tipacci alla Schrader... 


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4515 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5999 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 14:17

il libro non l'ho letto ma ho letto qualche buona recensione

 

 

20140517133508-ddbc8c21.gif


  • 2

#4516 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12891 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 15:11

Tra l'altro dei titoli citati fra le sceneggiature di Schrader di quegli anni, proprio quella che non conoscevo mi ha incuriosito. Qualcuno lo ha visto? 

Old Boyfriends di Joan Tewkesbury (la sceneggiatrice di Nashville) con Talia Shire, Richard Jordan, Keith Carradine e John Belushi...

 

Tom? TheMan? voi che bazzicate quegli anni e quei tipacci alla Schrader... 

 

Lo conosco solo per via della polemica di Belushi, mai visto e mai associato prima a Schrader.

Sembra interessante, si'.


  • 0

#4517 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5999 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 15:15

Mai visto nemmeno io.


  • 0

#4518 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5237 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 15:38

Il primo che lo trova batta un colpo!


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#4519 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5999 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 16:32

A proposito di Paul Schrader:

Hello. Last fall, after I admitted that I'd like to work with Kevin Spacey, A24 requested that I stay off from FB until award season was over. It's over and I'm out of FB jail. What happened while I was gone? (1) saw Phosphorescent and did a conversation with Matthew Houck (2) spent Christmas eve with Glenn Close and my family in Xmas costumes (3) Jeff Berg, my agent and friend of 45 years, gave me a reception in his Pacific Palisades home for the Hollywood 70s crowd (4) Dan Smith of Italian fashion firm Isaia gave me a fabulous tuxedo--thanks! (5) ran into Spike Lee, Alfonso Cuaron, Pavel Paveloski, Bo Burnham and Barry Jenkins so often at so many ceremonies and events I never need to see them again (7) realized I didn't really miss FB that much (8) got enmeshed in a process that made me care about awards I didn't even respect (8) learned anew never to underestimate the power of mediocrity.


  • 0

#4520 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15476 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2019 - 17:48

Io no, ma mi ha incuriosito il titolo.
Tu che ne dici? 


Testo fondamentale
  • 1
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq