Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Le riviste che leggete


  • Please log in to reply
107 replies to this topic

#101 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4015 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 09 febbraio 2018 - 20:59

A proposito di fogne (non di Budapest):

"Più di settant'anni dopo
la morte di
Benito Mussolini, migliaia
di italiani stanno
aderendo a gruppi che si
definiscono fascisti.
Tra i motivi ci sono il
modo in cui viene
raccontata la crisi dei
migranti, l'aumento
di notizie false
e l'incapacità del paese
di fare i conti con il
passato".
The Guardian
(Copertina dell'ultimo numero di Internazionale)
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#102 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4015 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 21 ottobre 2018 - 09:25

Il numero di Internazionale del 12-18 ottobre è particolarmente ricco. Segnalo solo i contributi che mi sono sembrati particolarmente interessanti:

- lungo e interessantissimo articolo di Eurozine (Austria) sulla disuguaglianza ("La disuguaglianza è considerata una conseguenza inevitabile della civiltà. Ma molti studi smentiscono questa tesi e suggeriscono che un'alternativa è possibile") incentrato su studi e dati antropologici e archeologici.

- lungo articolo di Der Spiegel sulla AfD tedesca, in particolare sulla sua composizione, sulle osservazioni del servizio segreto interno su questa formazione politica e sugli indicatori elaborati da due professori di Harvard traslati dal contesto americano a quello tedesco.

- lungo articolo sul "percorso a ostacoli per avere l'acqua pubblica" in Italia, pubblicato da una rivista belga.

- articolo sulla situazione nello Yemen "la guerra d'importazione" pubblicato da una rivista statunitense.

- articolo di The Guardian, scienza, col sottitolo: "Quando scorriamo un testo su un supporto digitale il nostro cervello non riesce a cogliere la complessità, a provare empatia o a percepire la bellezza. Serve una nuova alfabetizzazione".

- la divertente lunga rubrica di Nick Hornby delle sue ultime letture, partendo dalla recensione del libro sulla storia dei Replacements.
  • 1

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#103 LurkerFakeTroll

LurkerFakeTroll

    Re (Salmone) di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10535 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 21 ottobre 2018 - 09:37

- lungo e interessantissimo articolo di Eurozine (Austria) sulla disuguaglianza ("La disuguaglianza è considerata una conseguenza inevitabile della civiltà. Ma molti studi smentiscono questa tesi e suggeriscono che un'alternativa è possibile") incentrato su studi e dati antropologici e archeologici.

 

Chist'? https://www.eurozine...-human-history/

È un po' che [non] lo leggo, mi sa che sono al punto 2 (di 5 se ben ricordo), ma mi stava piacendo veramente assai


  • -1

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you

#104 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13097 Messaggi:

Inviato 21 ottobre 2018 - 09:37

Io vorrei riabbonarmi ma digitale, tu Tricky sei in dig? Devo capire se quei file poi posso usarli a scopo DIDATTICO o è un delirio.
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#105 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4015 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 21 ottobre 2018 - 10:02

- lungo e interessantissimo articolo di Eurozine (Austria) sulla disuguaglianza ("La disuguaglianza è considerata una conseguenza inevitabile della civiltà. Ma molti studi smentiscono questa tesi e suggeriscono che un'alternativa è possibile") incentrato su studi e dati antropologici e archeologici.


Chist'? https://www.eurozine...-human-history/
È un po' che [non] lo leggo, mi sa che sono al punto 2 (di 5 se ben ricordo), ma mi stava piacendo veramente assai

Io vorrei riabbonarmi ma digitale, tu Tricky sei in dig? Devo capire se quei file poi posso usarli a scopo DIDATTICO o è un delirio.


Proprio chill'.
Però sulla rivista puoi leggerlo in italiano invece che in inglese come sul sito da te indicato.

Io ho l'abbonamento cartaceo, perché rientro perfettamente nel titolo dell'articolo del Guardian su indicato.
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#106 L'Ascia

L'Ascia

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2547 Messaggi:

Inviato 21 ottobre 2018 - 13:50

Un tempo ero pure iscritto alla mailing list di Internazionale (Italieni ecc.). Ora preferisco ignorarlo.


  • 0

RIDATECI NOTKER!


#107 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17809 Messaggi:

Inviato 27 ottobre 2018 - 12:08

 

- lungo e interessantissimo articolo di Eurozine (Austria) sulla disuguaglianza ("La disuguaglianza è considerata una conseguenza inevitabile della civiltà. Ma molti studi smentiscono questa tesi e suggeriscono che un'alternativa è possibile") incentrato su studi e dati antropologici e archeologici.

 

Chist'? https://www.eurozine...-human-history/

È un po' che [non] lo leggo, mi sa che sono al punto 2 (di 5 se ben ricordo), ma mi stava piacendo veramente assai

 

 

Questo ottimo, anche solo per scoprire che Kent Flannery non solo è ancora vivo ma ancora scrive


  • 0
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#108 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4015 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 08 febbraio 2019 - 11:09

Per chi fosse interessato alla questione algoritmi-intelligenza artificiale (potenzialità e criticità) e non avesse voglia di leggersi uno o più libri sull'argomento, consiglio molto vivamente un articolone del Guardian (di Andrew Smith) su Internazionale n. 1292 della prima settimana di febbraio.

 

"Quando scriviamo il codice di un programma e il codice diventa un algoritmo e l'algoritmo comincia a creare nuovi algoritmi, la cosa sfugge sempre di più al controllo umano. Il software finale è un universo di codici che nessuno capisce fino in fondo".

Ellen Ullman*

 

Ci sarà "una nuova età dell'oro per la filosofia".

Toby Walsh**

 

 

*programmatrice

** docente di intelligenza artificiale, università del New South Wales (Australia).

Si dichiara d'accordo anche Eugene Spafford, esperto di sicurezza cibernetica, Purdue university


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq