Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Film catastrofici


  • Please log in to reply
115 replies to this topic

#1 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11597 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2009 - 14:57

Genere del quale mi pare qui non si sia mai parlato, eppure che c'è più divertente di vedere la terra devastata da esplosioni nucleari, terrificanti impatti cosmici, mostri incazzosi e glaciazioni improvvise?

Dai tirate fuori qualche titolo. Cloverfield e Alive per dire non sono niente male  (se non si è capito: cinefili seriosi e annoiati pussate via)
  • 0

#2 lippa

lippa

    Little Miss Sunshine

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4121 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 26 agosto 2009 - 17:41

Oh ecco finalmente il topic che fa per me!

Adoro i film catastrofici, mia madre come vede sui programmi qualche film catastrofe, volendo anche b-movie mi viene a chiamare (lei invece li odia) ed io mi trastullo che è un piacere asd

Giusto ieri sera hanno fatto Deep Impact, con Morgan Freeman e il giovane Frodo del Signore degli Anelli, ovviamente già visto, non lo ricordavo tutto però troppo polpettonoso e poco veritiero. Schemino semplice con la morale americana che non manca mai (in tutti i film anche nei migliori del genere) della serie "uniti ce la possiamo fare, gli uomini sacrificati per il bene dell'umanità sono degli eroi".
Restando in tema, pur parlando di vecchia scuola, vado pazza per Airport con Burt Lancaster, film degli anni 70, anche la tragedia sull'aereo ha sempre avuto il suo fascino (oddio non so se intendi anche questi per catastrofici), ne hanno fatti anche altri che ho visto , mi pare Airport 75 e altri due (tema sempre l'aereo che cade o in mare o che si rompe).

Poi c'è "Armageddon" che come effetti non è malaccio, "E venne il giorno" altro film catastrofico che non mi è piaciuto e che sconsiglio vivamente e poi "Vulcano - Los Angeles 1997", "Poseidon", "Twister". Ah si poi "La guerra dei mondi" ma non mi ha particolarmente entusiasmata.
Per me la catastrofe ha il suo fascino se è la natura che si incazza, piuttosto dell'alieno cattivo che viene a distruggere tutto.

Un altro che mi piace moltissimo è The Day After Tomorrow di Roland Emmerich. Cloverfield è quello girato interamente tipo mockumentary vero? Comunque lo vedrò tra pochissimi giorni. Alive non lo ricordo..uhm..

Penso ce ne siano altri ma adesso non mi vengono in mente, riposterò ;D

  • 0
Alla fine tutte le cose devono rimanere così come sono e sono sempre state: quelle grandi riservate ai grandi, gli abissi ai profondi, le finezze e i brividi ai raffinati e tutte le cose rare, agli esseri rari.
F. W. Nietzsche, Al di là del bene e del male



Però, domenica prossima cerchiamo semplicemente di divertirci. Cioè, per una volta, se possibile, vediamo di non analizzare tutto fino alla pazzia.
J. D. Salinger, Franny e Zooey

#3 webnicola

webnicola

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4215 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2009 - 17:47

Un altro che mi piace moltissimo è The Day After Tomorrow di Roland Emmerich.


Cazzo, mi hai fatto tornare in mente la più grossa schifezza del ventunesimo secolo..
  • 0

#4 Reynard

Reynard

    the scientifical truth which is much better

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9320 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 26 agosto 2009 - 17:52

Il film catastrofico (in tutti i sensi) definitivo è questo:
Immagine inserita
Monster X Strikes Back: Attack The G8 Summit
Mi sono rotolato a terra dalle risate asd

Se poi volete una risposta seria dovete aspettare che ne veda uno non modellato sui vecchi, noiosissimi Airport, o non sulla scia di Emmerich (uno dei registi che meno sopporto).
  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#5 lippa

lippa

    Little Miss Sunshine

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4121 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 26 agosto 2009 - 17:52


Un altro che mi piace moltissimo è The Day After Tomorrow di Roland Emmerich.


Cazzo, mi hai fatto tornare in mente la più grossa schifezza del ventunesimo secolo..

e ti pare poco asd
  • 0
Alla fine tutte le cose devono rimanere così come sono e sono sempre state: quelle grandi riservate ai grandi, gli abissi ai profondi, le finezze e i brividi ai raffinati e tutte le cose rare, agli esseri rari.
F. W. Nietzsche, Al di là del bene e del male



Però, domenica prossima cerchiamo semplicemente di divertirci. Cioè, per una volta, se possibile, vediamo di non analizzare tutto fino alla pazzia.
J. D. Salinger, Franny e Zooey

#6 ravintola

ravintola

    pesky skeleton

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3867 Messaggi:
  • LocationFirelink Shrine

Inviato 26 agosto 2009 - 19:52

I'm a sucker for disaster movies!!!! Me li guardo tutti, belli e brutti.

Grande Lippa anche a me piace The Day After Tomorrow, uno dei miei preferiti.

Non dimentichiamoci di Dante's Peak, The Core, Knowing.

Inutile dire che non sto nella pelle per il nuovo di Roland Emmerich, 2012, più disaster di così!! Sarò in coda il giorno che esce!
  • 0

¯\_(ツ)_/¯


#7 R I E N

R I E N

    El reaccionario auténtico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2463 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2009 - 21:23

Il problema dei film catastrofisti è che alla fine l'umanità sopravvive sempre.
  • 0

#8 ravintola

ravintola

    pesky skeleton

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3867 Messaggi:
  • LocationFirelink Shrine

Inviato 27 agosto 2009 - 07:15

Il problema dei film catastrofisti è che alla fine l'umanità sopravvive sempre.


l'ho sempre pensato anch'io, quanto mi piacerebbe vedere un film in cui non rimane nessuno, dove l'ultima scena ritrae la Terra deserta e silenziosa.
In realta' ce n'e' uno in cui muoiono tutti: Knowing

Chissa', magari 2012 ci riservera' questa sorpresa.
  • 0

¯\_(ツ)_/¯


#9 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2009 - 09:06

andando indietro nel tempo e aiutandomi con la lista di wiki, ecco la mia list per i disaster movie che ho visto:

E venne il giorno (The Happening, M. Night Shyamalan, 2008) 7/10
Shyamalan la suspance ce l'ha nel sangue e questo è evidente anche in un film pretestuoso come questo.

Cloverfield (Cloverfield, J.J. Abrams, 2008) 7,5/10
un film che farà scuola, nonostante sia terribilmente ingenuo.

Io sono leggenda (I Am Legend, Francis Lawrence, 2007) 7/10
Smith è perfetto nella parte ma la produzione ha strizzato troppo gli occhi al botteghino; avrebbe potuto essere un capolavoro del genere, come lo è l'originale di Ragona.

Sunshine (Sunshine, Danny Boyle, 2007) 8/10
In alcuni passaggi Boyle tradisce una certa ingordigia ma non c'è dubbio che il film sia di qualità; certe sequenze faranno scuola.

La Guerra dei Mondi (War of the Worlds, 2005, Steven Spielberg) 7,5/10
Molti lo odiano ma io lo considero un film più che decente e con una buona dose di suspance e di sentimento.

The Day After Tomorrow (The Day After Tomorrow , Roland Emmerich, 2004) 7/10
Il miglior film di Emmerich ma troppo blockbuster. Alcune sequenze però sono molto belle.

The Core (The Core, Jon Amiel, 2003) 3/10
quando gli americani ci si mettono con impegno riescono a confezionare delle cacate davvero memorabili.

28 giorni dopo (28 Days Later, Danny Boyle, 2002) 6,5/10
non male ma troppo superficiale; da Boyle mi sarei aspettato molto di più.

Il regno del fuoco (Reign of Fire, Rob Bowman, 2002) 4/10
Troppo spesso quando il regista connette il computer, disconnette il cervello. Non male gli effetti.

Il pianeta delle scimmie (Planet of the Apes, Tim Burton, remake 2001) 5/10
Un remake di un film leggendario curato da Burton? era lecito aspettarsi un filmone... e invece eccoti la stronzata.

Vajont (2001, Ranzo Martinelli) 6/10
Martinelli è un regista con poco talento e qui ce la mette tutta per ricordare il più grande disastro umano italiano.
Una tragedia simile (e le sue vittime) meritava un ricordo di ben altra qualità.

Space Cowboys (2000, Clint Eastwood) 8/10
Ironico e ben fatto. Eastwood si conferma il grande regista che oggi tutti apprezzano.

La Tempesta Perfetta (The Perfect Storm, 2000, Wolfgang Petersen) 7,5/10
Clooney è poco credibile nella parte ma il film si lascia guardare con piacere; belli gli effetti speciali.

Trilogia di Matrix (Andy e Larry Wachowski, 1999-2003) 8/10
Con tutti i suoi limiti, una saga che ha fatto storia.

Godzilla (1998, Roland Emmerich) 6/10
Il film è una puttanata, certo... ma io ci sono affezionato. Passatemela, su...

Armageddon (Armageddon, Michael Bay, 1998) 7/10
troppo poco verosimile ma spettacolare.

Deep impact (Deep Impact, Mimi Leder, 1998) 7/10
polpettone di grande effetto.

Vulacano (Volcano, 1997, Mick Jackson) 4,5/10
pagliacciata americana; lo spunto in sè è assolutametne idiota. E Tommy Lee Jones giggioneggia troppo. Da dimenticare soprattutto il finale, dove una colata piroclastica viene "arginata" con i new jersey stradali!

Independence Day (1996, Roland Emmerich) 4/10
Alla sua usicta godette di un hype clamoroso (secondo solo a Titanic) ma si rivelò un film delirante nella sua demenza, dove il peggio di Hollywood sublimò con le mega-esplosioni aliene. Una delle più grandi truffe hollywoodiane.

Twister (Twister, 1996, Jan de Bont) 6/10
Spettacolare ma la storia è stucchevole e affoga la spetacolarità stessa.

L'esercito delle 12 scimmie (Twelve Monkeys, Terry Gilliam, 1995) 8,5/10
Visionario, shockante, imprevedibile, spettacolare... uno dei migliori esempi del genere.

Waterworld (Waterworld, Kevin Reynolds, 1995) 5,5/10
L'idea non è niente male... è tutto il resto che latita; Costner poi non c'entra nulla, completamente fuori registro. All'epoca fu un flop pazzesco; se lo meritarono.

Ciclo di Terminator, 1984-2003 8/10
Il primo della serie è un b-movie leggendario (9/10) e il secondo è spettacolare e abbastanza efficace (7,5/10). Il terzo capitolo sarebbe da dimenticare (4/10) mentre l'ultimo, pur essendo ben fatto, apparterrebbe a un altro ciclo.
In ogni caso, Terminator è uno dei personaggi più efficaci e incredibili creati dal cinema apocalittico americano.

The Philadelphia Experiment (1984, Stewart Raffill) 7,5/10
B-movie efficace e ben fatto. superiore a tantissime megaproduzioni rivelatesi poi bidonate clamorose (Waterworld? Independence Day?).

The Day After (The Day After, Nicholas Meyer, 1983) 8/10
Film televisivo poi proiettato pure al cinema. Segnò un'epoca di terrore e angoscia per il genere umano che, da lì a pochi anni, sarebbe crollata per lasciar posto a un nuovo tipo di terrore.

Ciclo di Mad Max, 1979-1985 8,5/10
Altro personaggio leggendario; una saga che ha fatto scuola e proseliti.

Meteor (Meteor, 1979, Ronald Neame) 8/10
Altro film molto riuscito, con un Connery in gran forma. Tra i film del genere è certamente tra i più verosimili.

L'ultima onda (The Last Wave, 1977, Peter Weir) 9/10
Grandissimo film, forse il migliore del genere; Weir riesce a girare un film angosciante e apocalittico senza ricorrere a effetti hollywoodiani, vagamente millenaristico e con un Chamberlain perfetto nella parte.

Cassandra Crossing (The Cassandra Crossing, 1976, George Pan Cosmatos) 7,5/10
Non male come disaster movie. L'idea di base è efficace e il cast risponde bene, compresa un'insolita Sofia Loren.

L'inferno di cristallo (The Towering Inferno, 1974, Irwin Allen & John Guillermin) 9/10
Insieme al film di Weir, il top dei film catastrofisti. Newman leggendario.

Terremoto (Earthquake, 1974, Mark Robson) 7,5/10
Buon esempio del genere; la sequenza del crollo della diga è da antologia.

L'avventura del Poseidon (The Poseidon Adventure, 1972, Ronald Neame) 7,5/10
Un bell'esempio di suspance con un Borgnine eccellente e un Hackman credibile.
Il remake di qualche anno fa fatto da Peterson è spazzatura e nemmeno l'ho elencato.

Andromeda (The Andromeda Strain, 1971, Robert Wise) 8,5/10
Film bellissimo che avrebbe potuto essere un capolavoro con qualche dollarino in più per gli effetti speciali (a volte elementari fino all'imbarazzo). Il soggetto (Michael Crichton) è da oscar, uno dei migliori in assoluto.

Airport (Airport, 1970, George Seaton) 8,5/10
Grandissima suspance, un capostipite del genere catastrofista.

Krakatoa (Krakatoa East of Java, 1969, Bernard L. Kowalski) 6,5/10
la penuria di mezzi penalizza troppo questo film che intendeva ricordare forse quello che è stato l'evento geologico più catastrofico che l'uomo abbia vissuto.

Ciclo del pianeta delle scimmie, 1968-1973 8/10
Il primo film di Schaffner è pura leggenda (9/10). Il secondo campa di rendita (6,5/10); gli altri sono da cestinare (3/10).

L'ultimo uomo della Terra (Ubaldo Ragona, 1964) 8/10
misconoscito e grande film italiano, con un Vincent Price da oscar. Il soggetto è poi stato ripreso da Lawrence e Smith, ma questo film merita di essere rivalutato.

Godzilla (ゴジラ, 1954, Ishirō Honda) 9/10
Leggenda... l'apoteosi del B-movie

La Guerra dei Mondi (The War of the Worlds, 1953, Byron Haskin) 7,5/10
All'epoca grandissimo film ma che oggi paga forse troppo l'essere stato girato in piena guerra fredda. L'aria di propaganda che si respira mi infastidisce troppo.
  • 3
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#10 lippa

lippa

    Little Miss Sunshine

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4121 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 27 agosto 2009 - 09:23

Notker, sempre impeccabile!
  • 0
Alla fine tutte le cose devono rimanere così come sono e sono sempre state: quelle grandi riservate ai grandi, gli abissi ai profondi, le finezze e i brividi ai raffinati e tutte le cose rare, agli esseri rari.
F. W. Nietzsche, Al di là del bene e del male



Però, domenica prossima cerchiamo semplicemente di divertirci. Cioè, per una volta, se possibile, vediamo di non analizzare tutto fino alla pazzia.
J. D. Salinger, Franny e Zooey

#11 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11597 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2009 - 09:26

ti voglio bene per quel 9 all'ultima onda (il film che pare ispirò steve roach per dreamtime return) che anche a me è venuto in mente, anche se come disaster movie è decisamente atipico, azione poca o nulla e tono onirico. Per me il film meno compreso di Weir, snobbato probabilmente per il semplice fatto di essere visivamente molto meno basato sull'inquadratura perfetta a differenza di quasi tutti gli altri suoi film.

Concordo molto poi su un bel po' dei tuoi voti e considerazioni, cloverfield, sunshine (gran sorpresa), 28 giorni dopo, matrix, il pianeta delle scimmie, l'esercito delle dodici scimmie, waterworld, terminator. Un po' meno su L'ultimo uomo sulla terra di Ragona che per me è bello ma non bellissimo (ma io come ho già scritto in passato proprio non amo Vincent Price), invece io sono leggenda l'ho trovato una porcheria veramente indifendibile.
Mi manca the core che mi stuzzicava per il tema ma non mi hai granchè incoraggiato con quel voto, mentre uno che devo guardare a tutti i costi e che clamorosamente non ho mai visto è "the day after"
  • 0

#12 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11597 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2009 - 09:38

"Vulcano - Los Angeles 1997", "Poseidon", "Twister".


questi tre non li conosco, dal titolo mi ispira poseidon, comunque quale merita di più dei tre?
Deep impact l'ho rivisto anche io, retorica a palate però ci tenevo a rivedere la scena della megaonda (poi vabbè, vai a capire perchè la gente nel film rimane a new york). Ho visto che quest'anno è uscito pure Impact sullo stesso tema (va detto che hanno fantasia notevole nei titoli, del resto sulle valanghe ci sono tipo una decina di film dal titolo "avalanche", e poi vai a capirci qualcosa), e non me lo perderò, qualcuno l'ha già visto?

Cloverfield è quello girato interamente tipo mockumentary vero?
Comunque lo vedrò tra pochissimi giorni.



si è quello. Trama molto filosofica come vedrai  :P

Alive non lo ricordo..uhm..


dai che è impossibile che non l'abbia visto! E' quello ispirato a un fatto vero dell'areo caduto sulle ande coi superstiti costretti al cannibalismo


  • 0

#13 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11597 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2009 - 09:44


Il problema dei film catastrofisti è che alla fine l'umanità sopravvive sempre.


l'ho sempre pensato anch'io, quanto mi piacerebbe vedere un film in cui non rimane nessuno, dove l'ultima scena ritrae la Terra deserta e silenziosa.
In realta' ce n'e' uno in cui muoiono tutti: Knowing

Chissa', magari 2012 ci riservera' questa sorpresa.


dare consigli su questo equivale un po' a sputtanarlo, comunque se ti interessa c'è la serie animata di Gunbuster top o nerae (la prima da non confondere col seguito), sei puntate, circa tre ore in tutto, quindi quanto un film lungo e finale apocalittico. Merita assolutamente. Poi in effetti ci sarebbe lo stesso Evangelion, parlando di Gainax...
  • 0

#14 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6736 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 27 agosto 2009 - 09:46

kairo - the pulse di kyoshi kurosawa? tutta la popolazione mondiale risucchiata dal mondo parallelo dei fantasmi e finale catastrofico con annesse distruzioni. se ne parlava qui un annetto fa.
  • 0

#15 ravintola

ravintola

    pesky skeleton

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3867 Messaggi:
  • LocationFirelink Shrine

Inviato 27 agosto 2009 - 09:51


"Vulcano - Los Angeles 1997", "Poseidon", "Twister".


questi tre non li conosco, dal titolo mi ispira poseidon, comunque quale merita di più dei tre?


Poseidon mi ha divertito (e poi c'e' Kurt Russel), e' praticamente un Titanic senza storia d'amore e tutto azione.


kairo - the pulse di kyoshi kurosawa? tutta la popolazione mondiale risucchiata dal mondo parallelo dei fantasmi e finale catastrofico con annesse distruzioni. se ne parlava qui un annetto fa.


mmm sembra bello, grazie per il suggerimento :-)
  • 0

¯\_(ツ)_/¯


#16 lippa

lippa

    Little Miss Sunshine

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4121 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 27 agosto 2009 - 10:33

dai che è impossibile che non l'abbia visto! E' quello ispirato a un fatto vero dell'areo caduto sulle ande coi superstiti costretti al cannibalismo

si si ora me lo ricordo!! Non associavo il titolo al film!

grazie mille  ;)

  • 0
Alla fine tutte le cose devono rimanere così come sono e sono sempre state: quelle grandi riservate ai grandi, gli abissi ai profondi, le finezze e i brividi ai raffinati e tutte le cose rare, agli esseri rari.
F. W. Nietzsche, Al di là del bene e del male



Però, domenica prossima cerchiamo semplicemente di divertirci. Cioè, per una volta, se possibile, vediamo di non analizzare tutto fino alla pazzia.
J. D. Salinger, Franny e Zooey

#17 Number 6

Number 6

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12105 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2009 - 10:36


Poi c'è "Armageddon" che come effetti non è malaccio,

Poi c'è Steve Buscemi che è un grande a prescindere. Quando da fuori di matto è un momento cult.

A me un film che è sempre piaciuto e "Terremoto" del 1974, con Burt Lancaster.
  • 0
I'm not a number! I'm a free man!

#18 lippa

lippa

    Little Miss Sunshine

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4121 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 27 agosto 2009 - 10:43



Poi c'è "Armageddon" che come effetti non è malaccio,

Poi c'è Steve Buscemi che è un grande a prescindere. Quando da fuori di matto è un momento cult.

A me un film che è sempre piaciuto e "Terremoto" del 1974, con Burt Lancaster.

come Airport anche a me questi piacciono moltissimo
  • 0
Alla fine tutte le cose devono rimanere così come sono e sono sempre state: quelle grandi riservate ai grandi, gli abissi ai profondi, le finezze e i brividi ai raffinati e tutte le cose rare, agli esseri rari.
F. W. Nietzsche, Al di là del bene e del male



Però, domenica prossima cerchiamo semplicemente di divertirci. Cioè, per una volta, se possibile, vediamo di non analizzare tutto fino alla pazzia.
J. D. Salinger, Franny e Zooey

#19 Maedhros

Maedhros

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3973 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2009 - 10:45

è divertente notare che nei recenti film catastrofici americani, specie se firmati/prodotti da Bay o Emmerich, la prima (e a volte unica) città a finire rasa al suolo è sempre Parigi asd

per me questi film sono quasi tutti mezze cagate però, Armageddon sarebbe divertente quasi cult (un con-air all'ennesima potenza per capirci) se solo fosse stato realizzato da chiunque altro tranne michael bay. purtroppo il suo stile ultrapompato con stacchi di montaggio ogni 2 secondi riesce a uccidere pure quella trama meravigliosametne assurda e soprattutto l'irripetibile cast.

il peggiore di tutti è di gran lunga deep impact ocmunque, insopportabile, sembra uno spot del PD.

il listone di gagà è zeppo di film magnifici però molti di questi (penso a sunshine, 28 giorni dopo, l'ultima onda) fatico a considerarli disaster-movie..
  • 0

#20 Pierrotelaluna

Pierrotelaluna

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5349 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2009 - 11:14


La Guerra dei Mondi (War of the Worlds, 2005, Steven Spielberg) 7,5/10
Molti lo odiano ma io lo considero un film più che decente e con una buona dose di suspance e di sentimento.


Io adoro questo film. Mi sembra di esserci dentro ogni volta che le guardo soprattutto nelle scene di terrore generale.

C'è anche quel film di questi che vanno nel centro della Terra con una navetta per scongiurarne l'esplosione. Non ricordo il titolo, ma lo ricordo come un film per il quale mi sono pentito amaramente di aver pagato i soldi al botteghino.
  • 0
Ti ritiri tu? Tiritirità?
Tannen, io ti maledico.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq