Vai al contenuto


- - - - -

Luchino Visconti


  • Please log in to reply
27 replies to this topic

#21 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12554 Messaggi:

Inviato 27 settembre 2006 - 18:59



invece apprendo or ora che non andrò a vedere Morte a Venezia O_O


Peccato! Comunque in dvd si trovano diversi film di Visconti, ed anche videoteche specializzate dovrebbero avere parecchie opere del regista.

p.s. firma dell'album diventato Miliare+nickname tratto dal telefilm cult: grande!


proprio il miliare, che come hai potuto vedere nell'apposito thread adoro oltre misura.
ma per il nome, mi spiace: non si tratta di un tributo a desperate housewives bensì di un personaggio meraviglioso di Other Voices Other Rooms di Truman Capote: la dolcissima nanetta dai boccoli d'oro  ;D e molto saggia per altro.
Invito alla lettura (anche se OT) di questo delizioso lavoretto giovanile del maestro!


Ok, ok, sono stato tradito dal tuo nickname, ma in compenso ho ricavato un suggerimento per un libro non letto! ;)
  • 0

#22 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 17 giugno 2009 - 14:00

E la terra trema? >:(

Ok ok sono troppo legato a quel film... :P


visto di recente, FINALMENTE!

un film che per i miei gusti è stupendo, tra l'altro ogni singolo fotogramma è un gioello di fotografia, ho pensato.

I luoghi, i protagonisti -gente del popolo-, le storie -ispirate a i Malavoglia ma con variazioni- tutto per me è stupendo, ripeto.

Penso che i più abbiate già visto questo filmone, agli altri lo raccomando!
  • 0

#23 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 17 settembre 2009 - 13:02

Già un film come OSSESSIONE, che scardina le regole del cinema dei telefoni bianchi, basterebbe per proiettare Visconti nell'Olimpo dei grandi...


Dopo averlo finalmente visto, non posso che concordare.
di questo film ricorderò l'intensità delle figure femminili, quel bisogno di affetto così ben espresso, sia in senso spirituale che fisico.
oltre ai protagonisti, molto ben caratterizzati anche gli altri personaggi
poi l'estica, la musica... insomma tutto
  • 0

#24 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 16 novembre 2009 - 21:30

Rocco e i suoi fratelli

brevemente, uno dei film che più mi è piaciuto tra quelli che finora ho visto.
è un film che ha un'estetica estremamente nelle mie corde, in più tratta tematiche che mi toccano molto e nel farlo può contare su almeno 3-4 sequenze di un'intensità sconvolgente,da commozione.
Il personaggio di Rocco è di una bellezza sconcertante.
Altrettanto Nadia, ma in generale tutti, Simone ecc

gli attori sono molto bravi, la vicenda è ben costruita e pur essendo estremamente drammatica non mi ha mai dato un senso di calcare troppo la mano, e il rischio c'era.

Mi stupisce leggere che circoli una versione mutilata di un'ora di film, di sole 2 ore contro le 3 circa della versione da me vista.
leggere anche poi dei tanti veti, divieti,ostruzioni ecc

Non posso che raccomandarne la visione a chi ancora non conosce questo film stupendo!
  • 0

#25 Guest_ale_*

Guest_ale_*
  • Guests

Inviato 04 maggio 2011 - 19:03

comunista e aristocratico.
decadente e realista.
la sana contraddizione interna alla poetica viscontiana è per me il più affascinante dei suoi risvolti. neanche a dirlo, il raffinato decadentismo del suo cinema è l'aspetto che mi ha sempre colpito maggiormente. comunque uno dei pochi registi per i quali valga la pena vedersi l'intera filmografia.

#26 Auguste

Auguste

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 191 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2011 - 07:52

Rocco e i suoi fratelli

brevemente, uno dei film che più mi è piaciuto tra quelli che finora ho visto.
è un film che ha un'estetica estremamente nelle mie corde, in più tratta tematiche che mi toccano molto e nel farlo può contare su almeno 3-4 sequenze di un'intensità sconvolgente,da commozione.
Il personaggio di Rocco è di una bellezza sconcertante.
Altrettanto Nadia, ma in generale tutti, Simone ecc

gli attori sono molto bravi, la vicenda è ben costruita e pur essendo estremamente drammatica non mi ha mai dato un senso di calcare troppo la mano, e il rischio c'era.

Mi stupisce leggere che circoli una versione mutilata di un'ora di film, di sole 2 ore contro le 3 circa della versione da me vista.
leggere anche poi dei tanti veti, divieti,ostruzioni ecc

Non posso che raccomandarne la visione a chi ancora non conosce questo film stupendo!

Ricordo che tempo fa davano la Carmen di Bizet al San Carlo... purtroppo non ebbi l'opportunità di andarci. In compenso vidi "The Go-Between" di Losey e "Rocco e i suoi fratelli" di Visconti.
Che dire? Non me ne sono pentito affatto!
Lasciando da parte il film di Losey(sul quale bisognerebbe dire molto, magari in un topic apposito!)e soffermandosi sul solo capolavoro di Visconti, credo davvero che non ci sia troppo da dire.
E' infatti uno di quei film cardine dell'intera storia del cinema italiano e non. Visconti lo conosco pochissimo, ma per film di questo genere perfino la parola "capolavoro" può risultare ridondante perché oggi come oggi si abusa di questo termine.
E pensare che è uscito nel 1960, uno degli anni più splendenti della storia del cinema.
Le tre ore circa della versione italiana non sono minimamente pesanti(come invece mi sarei, ahimè, aspettato)e la caratterizzazione dei personaggi è fenomenale. Il personaggio di Rocco(quasi una figura christi) è uno dei più "puri" e "belli" del cinema italiano e la storia è travolgente dall'inizio fino all'ultimo minuto.
Considerando che questo non è il genere di film che prediligo, bisogna ammettere che non solo è tra i film più belli, ma anche tra i miei preferiti in assoluto.
Le forti drammatizzazioni di alcune scene non rendono il film "ridicolo", né eccessivo, ma lo rendono anzi uno dei più commoventi e anche se la tematica in sé non mi interessa minimamente(e non mi ritengo neanche un vero estimatore del cinema neo-realista, che conosco anche poco), il film riesce ad essere davvero coinvolgente senza esagerazioni.
Per me è imprescindibile, tra i primi 10 film della storia del cinema d'italiano ce lo metterei di sicuro!
Tra l'altro l'unico film di Visconti che ho visto oltre a questo capolavoro immenso è "Morte a Venezia".
Su "Morte a Venezia" ci sarebbe molto da dire: di sicuro non si tratta di un capolavoro ASSOLUTO come "Rocco e i suoi fratelli" e le eccessive drammatizzazioni che lo rendono un film appetibile a chiunque potrebbero invece far storcere il naso a qualche cinefilo più esigente(non è certo il mio caso!). La musica di Mahler sicuramente contribuisce molto in questo senso!
Ad ogni modo lì c'è un Dirk Bogarde fenomenale... anche se Bogarde è con tutta probabilità tra i migliori attori di sempre!
Niente da ridire sul finale del film, uno dei più poetici mai visti, forse quello che in assoluto sfiora maggiormente il sublime.
Anche questo è tra i miei preferiti, forse lo preferisco perfino all'altro, però indubbiamente non è un film esente da difetti.
  • 0

#27 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16384 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2011 - 22:47

...e stasera grazie a una rassegna ho rivisto "Senso" in copia restaurata, al cinema! l'avevo visto, credo, un sei anni fa, e all'epoca non è che me lo fossi goduto granchè. invece stasera l'ho apprezzato molto molto di più :-*
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#28 eugenio_barba

eugenio_barba

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 322 Messaggi:

Inviato 23 maggio 2016 - 15:45

Ciao a tutti!

Vorrei recuperare "Il Gattopardo" in BD, quale edizione consigliate/è la migliore a livello di restauro e contenuti speciali?

 

Criterion, BFI Video o quella ITA?


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq