Vai al contenuto


Foto
- - - - -

impianto audio da casa: consigli e delucidazioni.


  • Please log in to reply
781 replies to this topic

#721 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 13 gennaio 2018 - 15:10

Porca zoppa thom che belva di impianto! Complimenti!

 

 

Una info non per casa ma per il bar: è possibile collegare due amplificatori fra di loro? Nel senso due ampli per una sola sorgente. Ho scritto una mega cazzata?


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#722 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5513 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 15:13

Certamente, uno di segnale e uno di potenza.


  • 0

#723 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 13 gennaio 2018 - 15:14

Intendo due normalissimi integrati


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#724 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5513 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 15:16

A che scopo allora?


  • 0

#725 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 13 gennaio 2018 - 15:17

Per avere la possibilità di utilizzare più altoparlanti (8 anziché 4) senza per forza dotarsi di filodiffusione o cose così. 


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#726 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5513 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 15:21

Allora non saprei, non ho esperienza al riguardo, ma credo che sia una problematica già affrontata e risolta.


  • 0

#727 Suxy

Suxy

    Pietra Morale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22574 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 17:45

ho risistemato il mio impianto
piatto giradischi e basta con ampli
il problema è che se giro la rotella del volume anche solo al 10% è alto
se dovessi arrivare al 50% è da pazzi
è normale?

Non sapete aiutarmi?
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#728 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8180 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 17:48

ho risistemato il mio impianto
piatto giradischi e basta con ampli
il problema è che se giro la rotella del volume anche solo al 10% è alto
se dovessi arrivare al 50% è da pazzi
è normale?

Non sapete aiutarmi?


Di solito la gente si lamenta del contrario. Perché dovrebbe essere un problema?
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#729 Suxy

Suxy

    Pietra Morale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22574 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 18:10

asd si certo

devo valutare meglio la cosa forse
Era da tempo che ascoltavo tramite pc, perché ho sistemato casa e avevo smantellato l'impianto. Ora che ho sistemato il tutto, dopo quasi 2 anni, riascoltare i dischi con l'impianto che avevo mi da una sensazione strana. È come se non fossi più abituato a volumi di un certo livell. A basso volume si sente più il suono della puntina che legge i solchi che il suono che esce dalle casse, ma se alzo di poco mi sembra già altissimo. Non trovo una via di mezzo
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#730 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2532 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 19:51

Per avere la possibilità di utilizzare più altoparlanti (8 anziché 4) senza per forza dotarsi di filodiffusione o cose così.

RCA46.JPG

certo, basta che alla sorgente attacchi sdoppiatori RCA - anche se ha molto più senso usare un solo integrato e usare sdoppiatori del cavo di potenza (o ancor meglio collegare i diffusori a ponte ---> filodiffusione)
  • 1

#731 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 14 gennaio 2018 - 07:26

Spiegami meglio, magari con uno schemino se non rompo troppo il cazzo


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#732 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2532 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2018 - 19:13

cos'è che non ti è chiaro? le possibili soluzioni sono appunto:

- usare due finali sdoppiando il segnale coi sdoppiatori RCA di cui sopra;
- far partire (o sdoppiare) più cavi di potenza dai morsetti del finale/integrato;
- arrivare con i cavi di potenza ad un diffusore e da lì far partire dai morsetti dello stesso due cavi di potenza diretti al diffusore successivo

dovrebbero funzionare tutte; ovviamente collegare più diffusori ad un integrato pensato per farne funzionare due significa raddoppiare/quadruplicare il carico dello stesso, quindi potrebbe saltare in aria (dipende ovviamente dalla potenza di erogazione dello stesso e dall'impedenza e assorbimento di corrente dei diffusori)

tutto questo discorrere di un numero pletorico quanto randomico di diffusori attaccato ad un amplificatore, in convinto spregio delle basilari regole della stereofonia, mi ha fatto venire in mente che - causa la mia leggendaria pigrizia - non ho ancora testato il famigerato e rustico tentativo di deep stereo - portato alla ribalta dal Maestro Eno (dopo pavidi tentativi di quadrofonia sulla scia dei Pink Floyd)

1zo8foz.jpg
  • 0

#733 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8180 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2018 - 09:27

ovviamente collegare più diffusori ad un integrato pensato per farne funzionare due significa raddoppiare/quadruplicare il carico dello stesso, quindi potrebbe saltare in aria (dipende ovviamente dalla potenza di erogazione dello stesso e dall'impedenza e assorbimento di corrente dei diffusori)

 

Ecco, questo non lo farei mai. Soprattutto usando i componenti vintage che ci piacciono tanto.


  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#734 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 15 gennaio 2018 - 09:57

 

ovviamente collegare più diffusori ad un integrato pensato per farne funzionare due significa raddoppiare/quadruplicare il carico dello stesso, quindi potrebbe saltare in aria (dipende ovviamente dalla potenza di erogazione dello stesso e dall'impedenza e assorbimento di corrente dei diffusori)

 

Ecco, questo non lo farei mai. Soprattutto usando i componenti vintage che ci piacciono tanto.

 

 

 

Per carità, già ne ho bruciato uno di ampli per farlo, non a casa chiaramente dove non mi serve, ma al bar lo scorso carnevale asd


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#735 Ready-Made

Ready-Made

    jumped-up pantry boy

  • Members
  • Stelletta
  • 15 Messaggi:
  • LocationZürich

Inviato 15 gennaio 2018 - 16:00

mi sono letto con interesse tutta la discussione ma non sono certo di aver capito dove sta la convenienza di prendersi un amplificatore di classe D/T...al momento io ho un ampli Kenwood vecchio come il cucco (ma che va) e delle casse tedesche Heco a due vie che hanno circa 25 anni, pagate ai tempi molto e che mi spiace dover buttare, sono potenti e hanno un suono molto bello che non stufa per niente, peccato che una delle due casse non vada quasi più, gracchia ed "entra in funzione" sempre più di rado...quindi mi sto ponendo il problema di cambiare impianto


supponendo di prendere delle casse buonine da 500 euro o anche più qual'è la differenza tra attaccarci un T ampli rispetto ad un - supponiamo le solite marche (Marantz, Yamaha, H&K, ecc.) - ampli "regular" da 250/300/350 euro?
'Sti ampli economici e grossi come un pacchetto di sigarette van bene solo per ambienti piccoli e a volume non troppo alto? La stanza dove sta il mio impianto non è piccola, diciamo 25/30 mq circa, inoltre a me piace, quando ho voglia, pallettare un po' il volume e far casino

specifico che sento molta musica attaccandoci l'ipod sulla sua base, poi ho comunque anche tanti CD. Il piatto è in soffitta e non penso di riesumarlo ma mai dire mai, i dischi li ho ancora (in soffitta). 

 


  • 0

#736 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8180 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2018 - 21:28

La classe T va bene se hai problemi di spazio, se vuoi mettere su un secondo impianto, se hai problemi di budget, se hai manie autocostruttive. Diversamente, io rispetterei le care vecchie tradizioni.


  • 1
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#737 Life Is Insignificant

Life Is Insignificant

    Deadman

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3002 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2018 - 22:12

Domanda stupida ma alla quale non riesco a trovare una risposta precisa online: se ho un giradischi Rega Planar 1 e un amplificatore integrato Rega Brio, ho bisogno anche di un pre-amp tra i due o posso collegare direttamente il giradischi all'amplificatore?


  • 0

#738 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2532 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2018 - 02:08

imbattibili i rega sule basse cifre, io ho il planar 3
il brio dovrebbe avere l'ingresso phono, per cui è sufficiente tu lo colleghi a quello
  • 1

#739 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6849 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2018 - 16:58

In realtà non chiedo consigli né delucidazioni, ma voglio esternare al mondo (o, per lo meno, a quelle 3 persone che leggeranno questo post) la mia massima goduria per aver da poco cambiato pre e finale. 

 

Avevo un'accoppiata Fisher CC-3000 + BA-3000 che, per carità, faceva il suo porco lavoro e di cui ero contento, ma dopo aver provato (facendo tutte le combinazioni possibili tra i 4 pezzi) il pre Yamaha C-60 e il finale Dynaco 120a (che ovviamente ho poi comprato) sono rimasto basito dalla differenza con la precedente configurazione.
 
Un salto in avanti per quanto riguarda la dinamica del suono imbarazzate e, anche a livello di dettagli sonori, non si scherza: ancora una volta ho provato la commovente sensazione di sentire cose mai percepite in dischi ascolti centinaia di volte. L'ascolto è diventato da molto piacevole, emozionante.
 
Lo stadio phono del pre Yamaha (marca che avevo sempre snobbato) è poi davvero mondiale, non mi aspettavo per nulla una roba del genere, mi ha praticamente fatto rinascere il giradischi (che ho dovuto infatti riposizionare e risistemare per evitare inneschi che prima non avevo, tanta è l'efficienza del nuovo pre phono), tipo piscina di Cocoon.
 
La catena completa è:
 
- Pre: Yamaha C-60 (prodotto a metà anni 80).
 
- Finale: Dynaco 120a (prodotto negli anni 70: si sposa a meraviglia con i miei diffusori, aggiungendo quel po' di "calore" che prima mi mancava).
 
- Diffusori: Klipsch Heresy II (nati negli a metà degli anni 50, inizialmente come cassa centrale per le Klipschorn, è ancora in produzione; quella che ho io è la seconda delle tre versioni uscite, credo sia dei primi anni 90. O lo si ama o la si odia, non è un diffusore ruffiano, io lo adoro).
 
- Giradischi: Project RPM 6 (prodotto credo una quindicina di anni fa: è lì, in attesa che trovi il coraggio di acquistare un Michell Gyrodec).
 
- Testina: l'intramontabile Denon DL-103 (una MC che continuano a produrre sin dagli anni '50, imbattibile nel rapporto qualità prezzo, anche se ultimamente i prezzi sono, ahimè, quasi raddoppiati).
 
- Lettore CD: Aeron DA-10 (prodotto una decina di anni fa: non è male, ma a dire il vero orami ascolto i cd davvero di rado. Come formato è qualitativamente inferiore al vinile e molto più scomodo degli ormai pari se non superiori formati "liquidi". Devo dirla tutta: faccio davvero fatica a sentire differenze significative tra il cd e anche solo, per dire, Spotify Premium, anche senza DAC d'avanguardia).
 
 
20180211_184458.jpg
 

20180211_184556.jpg
 
 
20180211_184542.jpg
 
 
st%20120%20dynaco.jpg

  • 4

#740 avatar blackwolf

avatar blackwolf

    Central Reservation

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7327 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2018 - 19:07

sarebbe perfetto con una piastra cassette di alto livello (Nalamichi / Sony)


  • 0

*lastfm*

 

 

Delia, queen of the fairies.was presiding over the feast of plenty,celebrating 3,000 years of peace. In the midst of the celebration Delia felt a pull from the skies.She looked up and saw dark clouds forming on the horizon in every direction. She fell into a trance and left the party
heading for her home on a high hill. At first, the fairies were puzzled. But then they too felt a force drawing them to follow.Delia was alone inside. The storm grew until it was a raging cyclone hovering over the dwelling. One of the older fairies ventured inside the house. There lay Delia on her bed holding a pair of twins in her arms. The older fairy instantly knew that these were not ordinary twins, but magical wizards. The baby wizards were polarized like magnets: one attracting with a magnetic draw., the other repelling and impossible to get near. Avatar, the kind and good wizard. spent much of his boyhood entertaining his mother with beautiful visions. Blackwolf, the mutant wizard would never visit his mother and spent his time torturing small animals.

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq