Vai al contenuto


Foto
- - - - -

impianto audio da casa: consigli e delucidazioni.


  • Please log in to reply
801 replies to this topic

#701 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1504 Messaggi:

Inviato 24 marzo 2017 - 20:49

E niente, alla fine il momento di costruirmi un impianto decente è arrivato. Il problema è che non so da che parte cominciare per districarmi fra le tante scelte possibili.

 

I punti fermi sono: voglio ascoltare musica liquida, da pc o da lettori multimediali vari, quindi prenderei un Dac(anche perché, volendo ascoltare cd e vinili, ho già gli apparecchi appositi da impianti sterei passati)

 

L’idea è quella di spendere sui 3-400 per l’amplificatore e 6-700 euro per i diffusori(mi pare di aver capito sia meglio spendere qualcosa in più sulle casse che sull’ampli). Poi se riesco a spendere meno e ad avere la stessa qualità tanto meglio. A riguardo  comunque sono più propenso a prendere Ampli nuovo e diffusori usati, ma volendo potrei prendere tutte e due di seconda mano.

 

Non capisco nulla di elettroniche(calde/fredde etc), vorrei semplicemente un impianto che suoni bene con più tipi possibili di musica( Non sono uno che ascolta solo determinati generi) e che magari non abbia troppi bassi o alti. Sul neutro insomma, che restituisca la musica cosi com’è.

 

Dunque come procedere? Lo so che la cosa migliore è provare ad ascoltare e vedere ciò che piace, ma se voglio prendere roba usata, o quei componenti che cerco non sono disponibili nel negozio vattelapesca, come caspiterina si fa? Ergo, bisogna fare una cernita tra prodotti con determinate caratteristiche e andare po’ad intuito...

 

Ovviamente non disdegno chiunque voglia darmi qualche dritta. asd


  • 0

#702 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8241 Messaggi:

Inviato 14 luglio 2017 - 10:58

*
POPOLARE

Riporto su, perché sono entrato nel magico mondo dell'alta fedeltà autocostruita.
Avevo necessità di un secondo impianto che non fosse fisso, ma facilmente trasportabile in casa. Quindi: dimensioni ridotte, stadio di amplificazione integrato nelle casse, connettività essenziale. Costo contenuto, manco a dirlo.
Mi sembrava tra l'altro un'ottima occasione per provare una delle tante implementazioni del celeberrimo t-amp (su cui non mi soffermerei, vi immagino preparatissimi), visto che ormai circolano schedine a poco più di dieci euro già complete di potenziometro. Io ho usato questa:
 
513ZSRxlLKL._SY355_.jpg

basata sulla versione originale del chip Tripath, il ta2024.
Seguendo le indicazioni degli audiofili esperti del web, ho preso delle casse ad elevata sensibilità della Faital da tre pollici, con una banda sufficientemente larga da poter parlare - con tutte le cautele del caso - di full-range. Trenta euro la coppia, a dir tanto. Ho deciso di progettare il contenitore in sospensione pneumatica, calcolando le dimensioni grazie ad una delle varie pagine consultabili on-line.
Per il resto, ho optato per un'impostazione estetica tipo Tivoli Audio. Per cui, ho costruito una scocca in multistrato di pioppo, piazzando ai lati le scatole delle casse (internamente rivestite da feltro autoadesivo senza grosse pretese, di quello da mettere sotto le sedie) ed al centro un vano che potesse contenere la scheda di cui sopra e i cablaggi. Rispetto alla scheda originale, ho aggiunto un banalissimo circuito di accensione e ho inserito nel pannello posteriore una connessione RCA. Oltre ovviamente alla presa dello spinotto per l'alimentatore (esterno, tipo quelli da notebook), preso su Amazon, sempre ad una decina di vitruviani bimetallici.
Dopo incollaggi con abbondante colla vinilica (con dedica al mitico Mucciaccia), carteggiature, tinture del legno, vernici protettive, qualche saldatura a stagno e una manciata di viti autofilettanti, il risultato è questo:
 
2nt6dt.jpg
 
3525cf4.jpg

212cnic.jpg

Sono molto soddisfatto, le piccole imperfezioni gli donano moltissimo.
Alle prime prove, suona già meglio dei compatti che trovate in giro per due o tre centoni. Adesso, ovviamente, il tutto va rodato a dovere.
  • 14
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#703 thom

thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2633 Messaggi:

Inviato 14 luglio 2017 - 16:27

ma scusa, mettici un bluetooth adapter 4.0 da 20 euro così hai un diffusore bluetooth da far concorrenza alle ciofeche bose da 300euro

me ne invii un prototipo così poi vediamo se immetterlo nel mercato, ho già in mente il marchio:  A   U   D   I    O Æ S T E T I C S ®


  • 3

#704 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8241 Messaggi:

Inviato 14 luglio 2017 - 23:39

Non volevo esagerare...
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#705 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8400 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 15 luglio 2017 - 12:20

il cruccio della mia vita: essere negato con la circuiteria, saldature, martellamenti e cose da uomini veri che a me non riescono.

 

stavo pensando anche io di creare un angolo musicale in una zona della casa dove non ho stereo, ma devo scendere patti con il poco spazio. quindi pensavo a due speaker decenti, possibilmente separati che io ho ancora la fissa della spazialità  ma non troppo ingombranti,  collegati ad un mini amplificatore con un ricevitore bluetooth o meglio ancora se integrato nell'ampli.

 

avete qualcosa da consigliarmi sia come speaker che come mini-ampli?


  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#706 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1504 Messaggi:

Inviato 15 luglio 2017 - 19:04

il cruccio della mia vita: essere negato con la circuiteria, saldature, martellamenti e cose da uomini veri che a me non riescono.

 

stavo pensando anche io di creare un angolo musicale in una zona della casa dove non ho stereo, ma devo scendere patti con il poco spazio. quindi pensavo a due speaker decenti, possibilmente separati che io ho ancora la fissa della spazialità  ma non troppo ingombranti,  collegati ad un mini amplificatore con un ricevitore bluetooth o meglio ancora se integrato nell'ampli.

 

avete qualcosa da consigliarmi sia come speaker che come mini-ampli?

Non è esattamente ciò che cerchi, ma io mi sto trovando bene con il Jbl Flip 3, diffusore bluetooth sui 70/euro che suona bene per quanto è piccolo e per il costo. E sul web la maggioranza delle opinioni sono positive, anche in siti "audiofili". Peraltro molti ne hanno comprati due e li hanno associati (io lo uso in situazioni tali che uno basta e avanza)

 

jbl-flip-3-08.jpg

 

Peraltro a 30,40 euro in più c'è il suo successore, il flip 4, mentre sui 200 euro si trova il modello Xtreme, che sarebbe la versione più grossa e pompata del flip.

 

Amplificatori mini non me ne vengono in mente, se non roba come il Denon Pma 50 o il Nad D3020 o cinesate da 30 euro. Di entrambi ne parlano bene, ma il prezzo non è proprio mini, sui 4-500 euro.

 

https://www.amazon.i...e/dp/B00SYE8QY6

 

https://www.amazon.i...W/dp/B00F0OMUGS


  • 0

#707 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17918 Messaggi:

Inviato 15 luglio 2017 - 20:50

Sonos is the answer
  • 0
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#708 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8400 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 16 luglio 2017 - 10:17

devo capire cosa è meglio prendere in funzione del fatto che l'impianto suonerebbe i file che ho nell'hard disk, spesso pilotati dal cellulare tramite il NAS di casa, se non addirittura tramite deezer. 

quindi devo sciogliere il dilemma se mi conviene prendere sistemi integrati alla Sonos/jbl o se vale la pena andare su sistemi più tradizionali.

 

a me piacerebbe, senza spendere troppissimo, una combo Denon 720 + indiana line tesi 260 + ricevitore bluetooth. ma ne vale la pena per dei file mp3 o per deezer pilotati dal cellulare o dal pc?


  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#709 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5732 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2017 - 13:50

devo capire cosa è meglio prendere in funzione del fatto che l'impianto suonerebbe i file che ho nell'hard disk, spesso pilotati dal cellulare tramite il NAS di casa, se non addirittura tramite deezer. 

quindi devo sciogliere il dilemma se mi conviene prendere sistemi integrati alla Sonos/jbl o se vale la pena andare su sistemi più tradizionali.

 

a me piacerebbe, senza spendere troppissimo, una combo Denon 720 + indiana line tesi 260 + ricevitore bluetooth. ma ne vale la pena per dei file mp3 o per deezer pilotati dal cellulare o dal pc?

Mi dici se hai testato il ricevitore bluetooth?

Io ne avevo uno che mi faceva impazzire, gli avevo dato poco eh, ma poi saltava ogni minuto. Avevo tipo dei microsecondi di silenzio durante l'ascolto che mi saliva su un cristo che puoi immaginare.

Però era proprio una baracca da 20 euro.

 

La Denon aveva il DNP720 che era figo ma ti chiedevano 400 euri (vabbè c'era pure la radio ma erano comunque 400 euri)

 

Invece poi son passato al chromecast e non c'è storia. Mi trovo molto bene. 


  • 0

#710 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17918 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2017 - 14:00

Piper, con Sonos e deezer elite streami in flac, io non avrei dubbi rispetto ad un accrocchio con un ricevitore Bluetooth. Con quello che vuoi spendere prendi una coppia di play 3 o un play 5, che suonano alla grande e hanno una facilità d'uso e collocazione imparagonabile ad un sistemino tradizionale

Io ho una coppia di play 5 e sinceramente suona ai limiti della alta fedeltà, tornare all'impianto classico non potrei mai
  • 0
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#711 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8400 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 17 luglio 2017 - 19:01

il play 5 mi sembra fin troppo grande, per cui la coppia diventa forse un pò troppo ingombrante (oltre a venire più di 1000 €).

il play 3 come suona? che potrei cominciare con quello per vedere come rende e nel caso prenderne un altro successivamente


  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#712 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17918 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2017 - 10:14

Considera che play 5 è stato completamente rifatto lo scorso anno e suona oggettivamente meglio della generazione precedente di sonos, specie sulle medie. La coppia play 3 non l'ho mai sentita, lo speaker singolo suona bene ma non è che stupisca come play 5, a mio parere
  • 1
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#713 Abe

Abe

    Sharing Passions

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12262 Messaggi:
  • LocationKBH V, Danmark

Inviato 23 luglio 2017 - 22:39

Considera che play 5 è stato completamente rifatto lo scorso anno e suona oggettivamente meglio della generazione precedente di sonos, specie sulle medie. La coppia play 3 non l'ho mai sentita, lo speaker singolo suona bene ma non è che stupisca come play 5, a mio parere

 

se solo riuscissero a farli anche belli di design un giorno sarebbe davvero una cosa da considerare


  • 0

#714 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17918 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2017 - 08:08

Per me i più belli sono i Geneva, devialet non mi piace niente e per quello che costa suona in maniera mediocre. Sonos in rappprto qualità/prezzo è imbattibile
  • 0
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#715 White Duke

White Duke

    facente parte dell'élite

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16314 Messaggi:

Inviato 24 agosto 2017 - 13:43

Ho necessità di rivitalizzare il mio piatto Revolver Rebel (monta un braccio Mission e la testina Cyrus).

Vorrei valutare se cambiare la testina, di sicuro la puntina, e soprattutto ricalibrare il tutto che mi sembra un bel po' sminchiato, tanto che non ascolto vinili per timore di rovinarli...Ebbene la domanda è la seguente: conoscete un centro di assistenza e/o un tipo bravo a fare questo genere di interventi possibilmente in zona Milano o dintorni, possibilmente uno che sappia consigliare se e cosa cambiare, e poi farlo senza per questo rapinarmi?


  • 0
"No matter how high are one's estimates of human stupidity, one is repeatedly and recurrently startled by the fact that: a) people whom one had once judged rational and intelligent turn out to be unashamedly stupid b) day after day, with unceasing monotony, one is harassed in one's activities by stupid individuals who appear suddenly and unespectedly in the most inconvenient places and at the most improbable moments" (Carlo M. Cipolla)

#716 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6347 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 24 settembre 2017 - 15:24

Ragazzi, domandina. Non ho mai avuto, se non il vecchio rudere di zio, un giradischi. Adesso la sorella della mia fidanzata gliene ha regalato uno, arriva domani, una di quelle robe in valigetta con casse incorporate. Posto che so che non sará chissá quale aggeggio di qualitá, c'é modo che io lo faccia uscire dalle casse del mio stereo Pioneer (un lettore cd preamplificato con due casse con i soli fili, senza jack per capirci). Se si, mi spiegate dettagliatamente cosa mi serve? Visto che immagino di non poter ottenere in nessun modo chissá quali risultati, non voglio spenderci troppo.
  • 0

#717 Embryo

Embryo

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 8241 Messaggi:

Inviato 25 settembre 2017 - 06:40

A naso no, ma, senza sapere di che modelli parliamo, è impossibile dare una risposta definitiva.
  • 0
nobody knows if it really happened

At this range, I'm a real Frederick Zoller.

La birra è un perfetto scenario da sovrappopolazione: metti una manciata di organismi in uno spazio chiuso con più carboidrati di quanti ne abbiano mai visti e guardali sterminarsi con gli scarti che producono - nel caso specifico, anidride carbonica e alcol. E poi, alla salute!

#718 thom

thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2633 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2017 - 21:59

fondamentalmente mi sono ritrovato da solo in una sala d'ascolto ad una micro manifestazione hi-end ad ascoltare queste:

 

28satmh.jpg

 

tralasciando la discutibile estetica retrofuturista (cfr. anche combo lavatrice/asciugatrice) trattasi di un paio di diffusori intitolati a Jane Maurice (?) fatti costruire per un architetto - mi pare - da Axiolab, negozio specializzato in progetti customizzati da XXXXXX Euro.

Beh, uno dei sistemi meglio suonanti che abbia mai sentito, mi hanno praticamente cacciato fuori dopo un'ora - ma questo ha pochissima importanza; ciò che conta è che la libertà di cui godevo (v. incipit) mi ha permesso di ascoltare tracce che conosco a memoria e con mio sommo orrore mi sono accorto che nel mio proletario impianto alcune frequenze non uscivano (o comunque erano significativamente sottorappresentate); trattavasi di frequenze basse (probabilmente sotto i 40hz) che però non sono così rare come state pensando; per esempio mentre ascoltavo Disamistade di De André (incisione eccelsa) mi sono accorto di quante volte soffia sul microfono (cosa che - notoriamente - provoca dei brevi bordoni sui 40/30hz almeno)

 

l'orrore è stato totale quando, scaricando la risposta in frequenza dei miei diffusori, ho avuto anche la prova scientifica del decadimento sotto i 50hz (¡e questo in stanza anecoica!)

 

281xzyg.png

e parliamo di diffusori a torre B&W, marca piuttosto famosa per avere una risposta più piatta possibile (quindi neutri)

 

tutto questo per dire che - non potendo al momento permettermi diffusori full-range da triamplificare passivamente - ho risolto come segue:

 

a59rmw.jpg

 

148myw8.jpg

 

sono un tamarro? probabilmente sì

mi sono liberato delle ultime pastoie dell'alta fedeltà (il 2.1 è visto come l'orrore dai fanatici dell'hi-end) e mi sono cuccato un B&W ASW 700, un maialino da 30kg che a -6db scende a 17hz

 

che dire, sono anni luce dal settaggio corretto (posso regolare 5 parametri, a cui si aggiunge - forse il più importante - la posizione stessa del sub) ma mi pare di aver intrapreso la strada giusta; è sicuramente un ascolto più gustoso se si ha un ambiente che riesce a tenere a bada le code di certi droni al limite del subsonico e si gioca a carte scoperte coi sonorizzatori del sottosuolo (mi sono riascoltato tutto The Fragile e alla traccia The Great Below si è aperta nel pavimento una botola per l'inferno)

 

posso già dire con sufficiente cognizione di causa che non avete mai ascoltato realmente i Dead Can Dance se non scendete a 20hz; incredibile il lavoro di stratificazione messo in campo da Brendan Perry (su Adrift sono quasi certo si sia staccato qualcosa dal soffitto); ma si può prendere anche un pezzo qualsiasi della carriera solista di Lisa come l'enorme Sacrifice per testare la tenuta sismica delle proprie mura domestiche


  • 8

#719 suche

suche

    Strunz

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22886 Messaggi:

Inviato 12 gennaio 2018 - 19:11

ho risistemato il mio impianto

piatto giradischi e basta con ampli

il problema è che se giro la rotella del volume anche solo al 10% è alto

se dovessi arrivare al 50% è da pazzi

è nomale?


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic


#720 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6940 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2018 - 14:59

 

posso già dire con sufficiente cognizione di causa che non avete mai ascoltato realmente i Dead Can Dance se non scendete a 20hz; incredibile il lavoro di stratificazione messo in campo da Brendan Perry (su Adrift sono quasi certo si sia staccato qualcosa dal soffitto); ma si può prendere anche un pezzo qualsiasi della carriera solista di Lisa come l'enorme Sacrifice per testare la tenuta sismica delle proprie mura domestiche

 

Proprio l'altro giorno mi sono ritrovato a riflettere (dopo aver ascoltato un po' di musica decentemente sul mio impianto*, cosa che purtroppo riesco a fare ormai non troppo frequentemente) su quanti dischi probabilmente siano stati stroncati dai recensori e/o semplici ascoltatori perché mai sentiti nel modo giusto. Rimango dell'idea che l'audiofilia a certi livelli rasenti la nevropatia (anzi ci rientra a pieno titolo), ma sono ancor più convinto che ascoltare l musica sotto certi standard qualitativi - cosa che io faccio continuamente eh - sia quasi fuorviante, come mangiare una pasta con un buon condimento ma scotta o un insalata scondita. Poi ovvio bisognerebbe fare mille distinguo, anche in base al genere, la qualità dell'incisione, ecc., ma insomma credo di essermi spiegato.

 

* Ora come ora pre e finale Fisher (CC-3000 e BA-3000) con diffusori Klipsch Heresy II. Per altro in questi giorni ho in prova un finale Dynaco 120-A dei primi anni 70 che è una discreta bombetta.


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq