Vai al contenuto


Foto
* * * * - 2 Voti

Dream Theater - Miglior Album


  • Please log in to reply
119 replies to this topic

#101 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2016 - 22:35

Lifting Shadows, ma pure in Scarred ci sono riferimenti agli U2...però quelli eran pezzi bellissimi in confronto a questo, anche come testi erano superiori.


  • 0

#102 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 04 giugno 2016 - 11:44

 

E non è neanche la prima volta che Petrucci e compagnia provano a giocare la stessa partita degli irlandesi, basterebbe ascoltare, che so, Lifting shadows off a dream, la terzultima di Awake

 

 

A proposito di Dream Theater e U2, non conoscevo questa cover in studio...molto bella

 


  • 0

#103 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 06 novembre 2018 - 21:13

Attenzione, stanno tornando...come prevedevo, da decenni ormai alternano un disco popparolo e un disco duro...e infatti dopo la melassa di The Astonishing, eccoli tornare metallari con "Distance Over Time" e un bel teschio in copertina per far vedere che non c'è più lo zucchero filato del disco precedente  asd

 

Un assaggio rilasciato oggi

 


  • 0

#104 mr_tankian

mr_tankian

    Prossimamente nuovo avatar

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3192 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 12:13

Certo che i primi post di questa discussione sono pieni zeppi di cazzate. Tutti a parlare dei Dream Theater solo ed esclusivamente come di un gruppo iper-tecnico (il che per certi versi sarà anche vero) e quasi nessuno che abbia valutato Images and Words per quello che è: un disco di 8 canzoni meravigliose, tra le più belle di sempre. A livello melodico faccio fatica ad immaginare un disco più bello e più riuscito. Pezzi come Pull Me Under ed Another Day sono qualcosa di sublime. I 4 minuti di Another Day sono qualcosa di celestiale (il giro di sax, il ritornello, l'assolo di chitarra e la ritornello finale nel quale LaBrie a livello vocale raggiunge vette stratosferiche). Poi che dire degli incredibili lunghi passaggi strumentali di Metropolis Pt. 1: the Miracle and the Sleeper e della conclusiva Learning to Live? Non conosco tutta la carriera dei DT, ma un disco come Images and Words non si tocca proprio!  :mattarello:


  • 4

 


#105 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 13:11

Per me Awake è superiore, Another Day la sento troppo anni '80 nel senso deteriore del termine (ballatona in stile Hair Metal alla Europe insomma). Su Learning to Live niente da dire, uno dei brani più belli di sempre per quanto mi riguarda. 

Però su Images si è parlato fin troppo un po' ovunque, così come tutti concordano che il grosso lo abbiano dato fino al 2003, e poi più bassi che alti.


  • 0

#106 mr_tankian

mr_tankian

    Prossimamente nuovo avatar

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3192 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 16:15

Devo dire che a me piace un sacco questo pezzo del tanto bistrattato Octavarium! 8 minuti veramente possenti e massicci!  :metal:

 


  • 0

 


#107 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 16:25

Ma A Dramatic turn of Events del 2011 l'hai sentito? Sarebbe il primo con Mangini alla batteria...è un disco che si rifà molto a Images and Words, a tratti in maniera spudorata, non copiando i brani di quel disco ma riprendendone le strutture.

 

Questa ad esempio è la nuova Learning To Live

 


  • 0

#108 mr_tankian

mr_tankian

    Prossimamente nuovo avatar

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3192 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 16:40

A dire il vero l'unico album che conosco per intero è Images and Words. Però a breve ascolterò di sicuro Awake, visto che ne sento parlare spesso in toni lusinghieri.


  • 0

 


#109 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 17:40

A dire il vero l'unico album che conosco per intero è Images and Words. Però a breve ascolterò di sicuro Awake, visto che ne sento parlare spesso in toni lusinghieri.

 

E' un disco più maturo sicuramente (meno "pop" e più cupo), e l'apice vocale di Labrie (Voices, Scarred, 6 o'Clock e Caught in a Web i suoi vertici assoluti).


  • 1

#110 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 17:50

 

ma che suono plasticoso



Scenes from a memory per me è attualmente un mistero come faccia ad essere considerato il loro capolavoro da molti.

 

 

Perché è un disco ben studiato (anche in maniera furba) e davvero equilibrato. C'è un buon concept e soprattutto una palata di riferimenti musicali ben amalgamati: dai Deep Purple ai Queen, da George Michael ai Pink Floyd, dai Led Zeppelin ai Metallica, poi i soliti Kansas etc....ma per come è costruito è un lavoro magistrale, pur essendo appunto un pozzo di quasi citazioni. E' un po' come vedere un film...a me piace, sicuramente tra i loro tre migliori (assieme a Awake e Images).


  • 0

#111 avatar blackwolf

avatar blackwolf

    Traveling Theory

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7540 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2018 - 18:12

a me piace molto anche Falling Into Infinity.


  • 0

#112 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2018 - 14:52

Ecco finalmente un nuovo brano per intero...sicuramente meglio di The Astonishing. Il video è grottesco, con immagini della band mentre prepara la grigliata  asd

 


  • 1

#113 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 18 febbraio 2019 - 17:50

Il nuovo album, "Distance over time", circola già in giro (esce ufficialmente tra pochi giorni).

Ci sono in giro già diverse recensioni, qualcuna parla del miglior album dai tempi di Scenes from a Memory. Non è Scenes from a Memory, sia chiaro, ma è un disco molto "concentrato", dura "appena" - proporzionato ai loro soliti 70-80 minuti o ai loro doppi-tripli album - 60 minuti (quanto Images and Words) e tutti i brani sono sotto i 10 minuti. C'è molta melodia ma anche molte chitarre e atmosfere epiche. Certo non è la band che è stata fino a Train of thought compreso (disco sottovalutato), ma si ascolta con molto più piacere rispetto a quasi tutti i dischi post-2003.

Curiosa la bonus Viper King che potrebbe addirittura passare per un rockettone dei Winter Rose (la band di James Labrie negli anni '80), e infatti suona proprio anacronistica.

L'accoglienza generale è più positiva rispetto agli ultimi album, anche perché l'ultimo (il doppio The Astonishing) era proprio un polpettone pieno di momenti morti e canzonette disneyane.

Come sound è forse il loro più piacione, nel senso che tutto suona stranamente "pop" e scivola leggero pur essendo prog-metal, ma è come se fosse suonato diminuendo la pesantezza di tutto e arrotondando il sound. C'è molta post-produzione, soprattutto nella voce.

 

 


  • 0

#114 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2019 - 16:17

Quando James Labrie ("l'Al Bano canadese") cantò My Way asd

 


  • 0

#115 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 18 marzo 2019 - 17:02

Fresco fresco da youtube...la vocal coach con la mascella per terra commenta nel dettaglio la tecnica di Labrie: "Amazing...I need  lessons from him...it's high for me, and i'm a woman" asd

 

 

 


  • 0

#116 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2459 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2020 - 19:36

Labrie comunque va sempre peggio...è diventato il Domenico Bini dei cantanti rock (bersagliato dai commenti su youtube), con l'aggravante che il buon Domenico è naturalmente spontaneo, non ha pretese e diverte, mentre lui si trova nella posizione di "band più tecnica del pianeta", e adesso è veramente alla frutta. Non ce la fa più neanche sui brani del 1999, che già evitavano gli acuti dei primi album. Non ce la fa più nel senso che sta diventando pure palesemente stonato, oltre a inanellare stecche e tonalità imbarazzanti

 

https://www.youtube....h?v=tuUA4jZGofM

 

E nei live degli ultimi anni la situazione è più o meno questa.

 

Alcuni commenti

 

La virgen, pero que le pasa a este hombre... Una cosa es no llegar a los agudos como lo hacía hace 20 años pero otra es desafinar en cada puta nota. Mi gato canta mejor..

 

Stop James, Stop Please !!!!!!!

 

How can it be so out of tune?


  • 0

#117 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1687 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 16 gennaio 2020 - 08:42

Si, tutt'altra cosa rispetto a Bini. È triste [non in senso cattivo] mi dispiace per lui.


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#118 AshesOnTheWater

AshesOnTheWater

    "But now I only smile..."

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1562 Messaggi:
  • LocationMacerata

Inviato 10 maggio 2020 - 22:38

Labrie comunque va sempre peggio...è diventato il Domenico Bini dei cantanti rock (bersagliato dai commenti su youtube), con l'aggravante che il buon Domenico è naturalmente spontaneo, non ha pretese e diverte, mentre lui si trova nella posizione di "band più tecnica del pianeta", e adesso è veramente alla frutta. Non ce la fa più neanche sui brani del 1999, che già evitavano gli acuti dei primi album. Non ce la fa più nel senso che sta diventando pure palesemente stonato, oltre a inanellare stecche e tonalità imbarazzanti

 

Lo sento dire sempre più spesso. Io avevo smesso di seguirli dal 2004, sconfortato dal calo creativo sempre più preoccupante, e all'epoca era ancora un killer dal vivo.

 

E pensare che l'ultima volta li vidi nel gennaio 2017 per il 25mo anniversario di Images & Words non mi sembrò male, anche se si vedeva palesemente che si gestiva: il primo (pallosissimo) atto del concerto, dove facevano solo brani post 2005, era visibilmente col freno a mano. Stavo per pensare che fosse cotto e stracotto e invece si era risparmiato per i pezzi di Images dove non sfigurò al netto di svariati cambi di tonalità.

Ma quella era pure la data 0, chissà poi per il resto del tour come andò. A dire il vero, ora che ricordo (pensa quanto mi impressionarono) mi è capitato di vederli 2 anni fa al Firenze Rocks mentre aspettavo i Tool. James in effetti fu disastroso ma pensavo fosse colpa del fatto che si ritrovò a cantare in quella cappa di merda che avvolge la città d'estate, alle 17 del pomeriggio, con il sole in faccia...

 

Mi fa davvero male vederlo così in disarmo comunque.


  • 0

"Quando a maggio dovremo pensare alla finale Champions, ce ne sbatteremo le palle della partitella con l'Inter." A.D. 2020


#119 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1687 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 11 maggio 2020 - 10:06

Devo dire che a me piace un sacco questo pezzo del tanto bistrattato Octavarium! 8 minuti veramente possenti e massicci!  :metal:

 

 

La mia preferita da quel disco [adoro il ritornello con quella combo linea di synth / chitarra ritmica]

 

 

 

Recentemente ho anche riscoperto la svolta alt metal di Six Degrees e soprattutto Train of Thought, non sarà stato un caso che mi sia appassionato a loro proprio con quei dischi asd [nonostante poi il mio preferito sia diventato banalmente I&W]. Svolta peraltro riecheggiata anche in altri dischi del settore del periodo, penso a certi Pain of Salvation. Comunque a breve tento una chart in linea col titolo del topic, mi manca giusto qualche disco [gli ultimi].


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#120 tonysuper

tonysuper

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3110 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2020 - 10:17

Il cantante è stato l'anello debole da quando ha avuto il problema dell'intossicazione alimentare (ai tempi di Awake) che lo ha obbligato a vomitare letteralmente le corde vocali.

 

Quel tipo di voci tirate tende ad invecchiare male (parlando di cose decisamente più serie, la carriera delle voci maschili acute in lirica tende ad essere breve ed altalenante).

 

Al di là di questo, anche se fosse in forma, i capponi nell'hard e metal non li ho mai sopportati. asd

 

I dt sono diventati un gruppo relativamente più monotono di prima, i dischi sembrano jam session registrate, un po' come quelli di certi guitar heroes hard fusion.

 

Dopo Scenes from a memory c'è poco da ricordare, a parte le due suites Count of tuscany e Octavarium.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq