Vai al contenuto


Foto
* * * * * 2 Voti

[Monografia] Sam Peckinpah


  • Please log in to reply
79 replies to this topic

#61 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7585 Messaggi:

Inviato 11 settembre 2018 - 13:06

Propenderei per un più rude Se si muovono...ammazzateli.


  • 0

#62 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1883 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 22 marzo 2020 - 12:54

 

"who sent you? Sam fuckin Peckinpah" [dal film omonimo di questa canzone]


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#63 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1883 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 15 aprile 2020 - 09:29

 

 

- parlando di Convoy, ne ho trovato una versione da 1h43m e un altra da 1h51m, ma non riesco a capire in giro in cosa possano differire, chi se ne intende?

 

 

A differenza di altri suoi film a quanto ne so di Convoy esiste una sola versione, quella montata dalla casa produttrice dopo aver estromesso Peckinpah: dovrebbero essere 112 minuti

 


Ne parlavamo nel topic dei remake, sposto qui.

Visto che Convoy mi è piaciuto parecchio, ho visto anche la versione di 8 minuti più corta [con sub ita, quindi presumo sia quella arrivata in sala da noi; ovviamente turpiloqui e frasi completamente fuori fuoco ma non è questo il punto], e le cose che mancano rispetto a quella da 1h51m dovrebbero essere:

 

- le interviste a tutti i camionisti del convoglio, qui ci sono solamente quella a rubber duck e al prete

- parte di scene e discorsi durante la sosta notturna, in particolare gli scambi tra Kristofferson e Young

- e poi boh, forse qualche scena di guida? che avrebbe del paradossale per me visto che questo è anche un pò un trucksploitation


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#64 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 854 Messaggi:

Inviato 15 aprile 2020 - 12:10

Visto che Convoy mi è piaciuto parecchio, ho visto anche la versione di 8 minuti più corta [con sub ita, quindi presumo sia quella arrivata in sala da noi; 

 

 

Se la versione più lunga non aveva parti in lingua originale / sottotitolate allora è quella che è uscita in sala (non mi risulta il film sia stato ridoppiato), viceversa l'edizione italiana fu tagliata dai nostri distributori


  • 0

#65 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1883 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 15 aprile 2020 - 13:33

 

Visto che Convoy mi è piaciuto parecchio, ho visto anche la versione di 8 minuti più corta [con sub ita, quindi presumo sia quella arrivata in sala da noi; 

 

 

Se la versione più lunga non aveva parti in lingua originale / sottotitolate allora è quella che è uscita in sala (non mi risulta il film sia stato ridoppiato), viceversa l'edizione italiana fu tagliata dai nostri distributori

 

Eh quella più lunga l'ho vista direttamente in lingua originale, comunque si a questo punto è come dici te mi sa.


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#66 Man-Erg

Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11410 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2020 - 08:25

Visto ieri sera Bring me the head of Alfredo Garcia. Spettacolo, con quell'atmosfera sporca, polverosa, e a sprazzi malinconica per come vengono tratteggiati i luoghi - il Messico pacifico e povero e inerme dei pueblos -, il contorno della vicenda, le figure al margine della tessitura narrativa le quali al più non possono far altro che subire la furia omicida di quelli incazzati e con i fucilazzi sotto la jacheta. Personaggi loschi e spietati che si susseguono si inseguono si intrecciano si accordano brevemente per poi far esplodere tutto in una festa di piombo e sangue e vendetta. L'utilizzo dello slow-motion in certe scene mi pare una roba futuristica per quegli anni; io me ne intendo poco, ma ce n'era di gente che lo usava così e in maniera così figa e credibile, all'epoca?

 

A Quentin Tarantino devono essere piaciute parecchio certe sequenze, roba da leccarsi i baffi a ogni pié sospinto, per uno come lui.


  • 1

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#67 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7095 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2020 - 09:02

 L'utilizzo dello slow-motion in certe scene mi pare una roba futuristica per quegli anni; io me ne intendo poco, ma ce n'era di gente che lo usava così e in maniera così figa e credibile, all'epoca?

 

 

 

Beh, il ralenty à la Peckinpah è diventato uno dei suoi marchi di fabbrica (che poi in tanti dopo hanno usato a cazzo di cane cercando di imitarlo), certamente in questo è stato innovativo. Poi non sarà stato di certo il primo a usarlo, ma in quel modo credo di sì.


  • 0

#68 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16635 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2020 - 12:47

beh nel '74 era già ampiamente codificato, le scene al rallentatore erano presenti anche negli spaghetti western, tant'è vero che era utilizzatissimo anche nei wuxia e nei gongfupian di Hong Kong i cui registi spesso guardavano proprio alla nostra versione del western, alla violenza di Peckinpah e ai chambara giapponesi (infatti un altro che sperimentò la tecnica fu Kurosawa)


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#69 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7095 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2020 - 13:09

beh nel '74 era già ampiamente codificato, le scene al rallentatore erano presenti anche negli spaghetti western, tant'è vero che era utilizzatissimo anche nei wuxia e nei gongfupian di Hong Kong i cui registi spesso guardavano proprio alla nostra versione del western, alla violenza di Peckinpah e ai chambara giapponesi (infatti un altro che sperimentò la tecnica fu Kurosawa)

 
Sì ok, ma intendevo che Peckinpah è stato tra i primi se non il primo a usare lo slow motion in quel modo (per esacerbare le scene di morte e violenza), non dico in Voglio la testa di Garcia ma in generale (es. in The Wild Bunch).


  • 0

#70 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5980 Messaggi:

Inviato 30 aprile 2020 - 21:17

Lo dico qui. A me invece quei rallentati ne Voglio la testa di Garcia non mi son piaciuti. 

Mi è sembrato emergere uno stilema registico un po' ridondante. 

Come se uno se lo dovesse aspettare da Peckinpah.

 

Il film è, come ho scritto dall'altra, clamoroso per tanti motivi comunque.


  • 0

#71 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3879 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2020 - 21:06

 

A quanto avevo letto in passato, questo era il film preferito di Bloody Sam.


  • 0

#72 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7585 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2020 - 21:48

Son sicuro che in un'intervista dica che il suo preferito è Junior Bonner.


  • 0

#73 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3879 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2020 - 13:41

Son sicuro che in un'intervista dica che il suo preferito è Junior Bonner.

 

Che ammetto di non aver mai visto, dovrei rimediare.

 

The Ballad of Cable Hogue è molto molto bello, tra l'altro si scorge un Peckinpah più intimista rispetto alle sue produzioni "sanguinolente". 


  • 0

#74 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7585 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2020 - 14:06

beh, Junior Bonner è l'unico film di Peckimpah senza un morto mi sa....


  • 1

#75 William Munny

William Munny

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 20 Messaggi:

Inviato 28 luglio 2020 - 07:17

"Qualcuno deve pur tenere fermi i cavalli".

 

Che film.


  • 0

1-obpwa8-edqkotpldm1xyfa.jpg


#76 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1883 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 24 settembre 2020 - 15:08

Una recensione di un utente di Garcia su imdb:

 

The following commentary should only be read by those who have seen the film. It is, in a sense, a spoiler for something that doesn't exist in the film's current release.

I first saw Bring Me the Head of Alfredo Garcia here in Manhattan on the day it opened so many years ago. After the reviews came out, the studio immediately pulled the prints from the theaters and cut the most CRUCIAL scene in the film.

The original release contained a scene wherein upon discovering his lover dead, the Warren Oates character makes love to her corpse. He does so tenderly, and with deep regret. Then he buries her along with Garcia's remains in the grave he's just desecrated.

It is in this moment that he slips into madness. If you watch the film again, note the transition from the "pre-grave" character and the "post-grave" one. (Also note the somewhat disjointed transition from his holding his dead lover in his arms, to his leaving the graveyard.) I'm sure you could view his character change as simply being a reaction to her death. But if you imagine the missing footage, his impending lunacy has greater depth, and makes more sense. It also gives the film a different resonance than his other films that employ a machismo/revenge motif.

It's always driven me crazy (so to speak <G>) that this most important scene was taken out of the film, denying the audience a true understanding of the Oates character in the last third of the film.

I eagerly await a DVD release that restores this footage. I hope it hasn't been lost forever.

 

 

Plausibile? A me sembra come la storia del "vero" finale di American History X che girava quando ero ragazzino.


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#77 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12475 Messaggi:

Inviato 24 settembre 2020 - 17:00

mai sentita prima questa cosa. Come plausibilità ci potrebbe anche stare, ma il fatto che ci sia un cambiamento si spiega tranquillamente anche col semplice fatto che lei sia morta. Chissà se qualcuno ne sa di più.

 

Cos'è la storia del vero finale di American History X?


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#78 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1883 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 25 settembre 2020 - 07:53

mai sentita prima questa cosa. Come plausibilità ci potrebbe anche stare, ma il fatto che ci sia un cambiamento si spiega tranquillamente anche col semplice fatto che lei sia morta. Chissà se qualcuno ne sa di più.

 

Cos'è la storia del vero finale di American History X?

 

La leggenda metropolitana [poi sbufalata] diceva che il vero finale del film, poi tagliato, fosse una scena dove Norton si rifaceva la boccia allo specchio in seguito alla morte del fratello. Come a dire la ciclicità dell' odio ecc. ecc. ma appunto troppo paracula e sensazionalista per me [non che il finale effettivo sia tanto meglio].


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#79 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 854 Messaggi:

Inviato 25 settembre 2020 - 09:17

Una recensione di un utente di Garcia su imdb:
 
...

Plausibile? A me sembra come la storia del "vero" finale di American History X che girava quando ero ragazzino.


Si, è una voce che era girata su internet tempo fa e che era stata anche ripresa da alcune riviste, ma in effetti pare sia una bufala.

Tra l'altro Voglio la testa di Garcia è uno dei pochissimi (se non l'unico) film di Peckinpah realizzato senza interferenze e distribuito esattamente nella versione voluta dal regista.


  • 0

#80 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12475 Messaggi:

Inviato 25 settembre 2020 - 09:27

 

Una recensione di un utente di Garcia su imdb:
 
...

Plausibile? A me sembra come la storia del "vero" finale di American History X che girava quando ero ragazzino.


Si, è una voce che era girata su internet tempo fa e che era stata anche ripresa da alcune riviste, ma in effetti pare sia una bufala.

Tra l'altro Voglio la testa di Garcia è uno dei pochissimi (se non l'unico) film di Peckinpah realizzato senza interferenze e distribuito esattamente nella versione voluta dal regista.

 

 

si infatti, e penso che se qualcuno avesse voluto censurarne una scena l'avrebbero fatto prima dell'uscita nelle sale


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq