Vai al contenuto


* * * * - 1 Voti

[Monografia] Akira Kurosawa


  • Please log in to reply
74 replies to this topic

#41 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7074 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 10 febbraio 2008 - 08:56

ma ma dove escono? su quale rivista?
  • 0

#42 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12384 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2008 - 10:22

So bene che I sette samurai è il suo film più importante,


proprio no! è sicuramente un bel film, molto noto anche perchè venne ripreso nel western "i magnifici sette", ma non è il più importante nè tantomeno il migliore.

Se pensi che l'ostacolo sia la lunghezza (ma guarda che i sette samurai non è per nulla pesante!), me ne mancano molti ma per esempio tra i titoli noti potresti provare con Rashomon, che è magnifico e dura la metà, anche se per iniziare io penso che sia più indicato un film come Ran (kaghemusha invece è bello pesantello). Perchè è a colori; perchè è spettacolare; perchè ha un taglio abbastanza "europeo"; perchè non ultimo, è uno dei più grandi film degli anni 80.
 
  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#43 OldfieldReturn

OldfieldReturn

    Progressivo

  • Moderators
  • 6589 Messaggi:
  • LocationVercelli

Inviato 10 febbraio 2008 - 11:17

ma ma dove escono? su quale rivista?

esce proprio una collezione a se senza alcuna rivista. Hai presente tipo quando fanno la collana dei grandi western o robe simili ? Ecco così (mazza mi spiego da schifo)
  • 0

#44 Guest_miamotutti_*

Guest_miamotutti_*
  • Guests

Inviato 10 febbraio 2008 - 12:53


So bene che I sette samurai è il suo film più importante,


proprio no! è sicuramente un bel film, molto noto anche perchè venne ripreso nel western "i magnifici sette", ma non è il più importante nè tantomeno il migliore.

Se pensi che l'ostacolo sia la lunghezza (ma guarda che i sette samurai non è per nulla pesante!), me ne mancano molti ma per esempio tra i titoli noti potresti provare con Rashomon, che è magnifico e dura la metà, anche se per iniziare io penso che sia più indicato un film come Ran (kaghemusha invece è bello pesantello). Perchè è a colori; perchè è spettacolare; perchè ha un taglio abbastanza "europeo"; perchè non ultimo, è uno dei più grandi film degli anni 80.
 


Ovviamente ho detto che I sette samurai è il suo film più importante poiché, avendo letto distrattamente qualcosa su Kurosawa, mi sembrava d'aver capito che fosse così... ::)
Comunque, il problema per me non è tanto la lunghezza, quanto piuttosto la difficoltà di trovare più di tre ore da dedicare a un film. Spero che non abbiano i sottotitoli come quelli dei film di Mizoguchi, che sembrano scritti da un extra-comunitario. Grazie dei consigli  ;)

P.S.: Davide, basta con 'sti avatar!  :P

#45 Ian Smith

Ian Smith

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6643 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2008 - 23:26

se qualcheduno non l'ha già detto, consiglio anche "rapsodia in agosto", nonostante richard gere (che doppiato in italiano con l'accento inglese poi è veramente ridicolo): un bello ed intenso film sulle ferite lasciate dalla bomba atomica a nagasaki e ai giapponesi.
  • 0

#46 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 05 agosto 2008 - 07:08

Ho visto Rashomon. Un film abbastanza ostico ma certamente affascinante -specie visivamente- e personalmente penso sia anche ottimo.

I contenuti extra dell'edizione dvd li ho trovati interessanti, cosa non frequentissima
  • 0

#47 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 09 agosto 2008 - 10:16

Ho visto Rashomon. Un film abbastanza ostico ma certamente affascinante -specie visivamente- e personalmente penso sia anche ottimo.

I contenuti extra dell'edizione dvd li ho trovati interessanti, cosa non frequentissima


Ma non possiamo sbilanciarci dicendo che è un capolavoro? :)
Belli i contenuti extra (se ci riferiamo alla stessa edizione, l'ultima pubblicata)
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#48 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 10 agosto 2008 - 11:23


Ho visto Rashomon. Un film abbastanza ostico ma certamente affascinante -specie visivamente- e personalmente penso sia anche ottimo.

I contenuti extra dell'edizione dvd li ho trovati interessanti, cosa non frequentissima


Ma non possiamo sbilanciarci dicendo che è un capolavoro? :)
Belli i contenuti extra (se ci riferiamo alla stessa edizione, l'ultima pubblicata)


tutto è possibile!
difficilmente mi sbilancio, guardando il cinema più come appassionato che come critico.
comunque a pensarlo si è in buona compagnia!
  • 0

#49 popten

popten

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4675 Messaggi:
  • LocationCampania

Inviato 31 agosto 2008 - 15:58

Non rimpiango la mia giovinezza.

un film che mi è piaciuto particolarmente. a tratti si vede che è un film 'vecchio'. altre volte mi è parso anche un tantino meno maturo di altri film che ho visto di kurosawa.ma detto questo è un film di cui ricordero' alcune sequenze stupende e specialmente ho pensato che si tratta di un film molto sentito dal regista che per lunghi tratti infatti mi ha tenuto incollato e partecipe allo schermo. molto consigliato
andiamo tutti a zappare
madre terra
  • 0

#50 loulou

loulou

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 61 Messaggi:

Inviato 19 settembre 2008 - 08:10

2 consigli:
1. agli appassionati di kurosawa: "lo spirito più nobile", uno dei primi film del maestro, sotto la scorza propagandistica c'è molta sostanza...
2. per verdoux: quando citi le parole di altre persone dovresti metterle tra virgolette o citare l'autore, non so se ti sei reso conto che mi hai costretto a non scrivere più di cinema...

  • 0

#51 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16384 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2009 - 16:10

CANE RANDAGIO (1949)

Chi pensa che i film nipponici siano fatti da scene lunghe, inquadrature fisse, gente col kimono...beh, lo continui pure a pensare, si perderà una cinematografia composta da autori immensi che hanno fatto la Storia, tanto quanto i maestri occidentali.
Uno di questi è naturalmente Akira Kurosawa, forse il più occidentale tra i registi giapponesi o, comunque, quello che ha avuto una più vasta influenza sul cinema occidentale.
"Cane randagio" è un poliziesco con un inizio modernissimo che, tra le tante cose, mi ha ricordato il maestoso "PTU" di Johnnie To (ma non è una novità che il regista di Hong Kong sia influenzato dall'Imperatore e difatti "Throw down" rappresenterà un esplicito omaggio a Kurosawa), uno sviluppo che è un'analisi della società piuttosto cruda (e c'è chi addirittura ha parlato di neorealismo, anche se c'entra ben poco) e conclude con un climax superlativo e una sfida fisica (meravigliosa quell'inquadratura, poi ripresa da Leone) dopo un'estenuante rincorsa a distanza.
Montaggio terribilmente moderno (siamo ancora nel '49), pieno di dissolvenze incrociate e di immagini che si sovrappongono, arguzie visive che saranno poi sfruttate largamente.

Aspetto interessantissimo di "Cane randagio" è anche la rappresentazione della città: fotografata durante un'ondata di caldo sembra un girone infernale, la cinepresa sta incollata a quei corpi che sudano maledettamente, e pur essendo girato anche all'aperto imperano gli spazi stretti, si soffoca, i fisici sono fiaccati, e le psicologie che si costituiscono sono oppresse da risentimenti e sensi di colpa, in una relazione indissolubile.

Grandissimo Toshirô Mifune nel ruolo del poliziotto giovane e idealista e altrettanto bravo Takashi Shimura, archetipo del poliziotto esperto e saggio che non può che beccarsi una pallottola :P
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#52 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14067 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2010 - 10:36

L??idiota

Solo il genio di Kurosawa poteva trasporre sullo schermo un romanzo come l??idiota e darne una rappresentazione assolutamente fedele a quella che mi ero costruito nella mia immaginazione, dal pacco di soldi che brucia nel caminetto, allo scambio di amuleti tra il principe e Rogozin, allo scontro frontale tra Nastassja e Aglaja fino al deep end. Il cruccio di quando si guarda un film tratto da una opera letteraria è che il film non vuol mai saperne di farsi riconoscere in quello che ciascuno di noi si è costruito nella propria mente. Certo che il principe idiota, che mi ero immaginato biondo e con gli occhi azzurri, qui appare col muso giallo e gli occhi a mandorla; ma è la magia dell??arte di Kurosawa che ci fa aderire alla sua visione del racconto.
Se possibile sarebbe meglio dimenticare Dostoevskij e guardare il film che è splendido e che basta a se stesso; un film pregnante, intenso, dolce e drammatico, un capolavoro incredibilmente sottovalutato e stroncato dalla critica. Idioti!!! C??è tutto lo spirito dell??idiota in questo film e c??è tutto Kurosawa e la sua somma arte di fare cinema.


Reduce da una visione notturna su Fuori Orario, non posso che sottocrivere.
Film di una bellezza e intensità de-va-stan-ti.
Senza parole.

  • 0

#53 verdoux

verdoux

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2802 Messaggi:

Inviato 19 gennaio 2010 - 18:23

curiosamente un anno dopo Rashomon i due rivali Masayuki Mori (il marito) e Toshirô Mifune (il bandito) sono di nuovo faccia a faccia per contendersi una donna, in un altro contesto; il primo divenne l'attore preferito da Mizoguchi, il secondo da Kurosawa, mentre Setsuko Hara, che fa la parte di Nastasia, era l'attrice preferita di Ozu; c'è tanto Giappone in questo idiota, sia nei modi che nella mentalità delle persone;
  • 0

#54 demon

demon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1819 Messaggi:

Inviato 19 gennaio 2010 - 19:55

a me piace moltissimo dreams tra le tante cose ed in particolare l'episodio dei corvi
  • 0

#55 sokurov

sokurov

    Bambino Adattato +

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9404 Messaggi:

Inviato 19 novembre 2014 - 14:34

Il più leggendario, il più famoso, il più imitato. Viaggio nei 50 anni incredibili della carriera del cineasta giapponese. Ardito sperimentatore e acuto intellettuale, la sua opera ha influenzato generazioni di registi in tutto il mondo

 

 

%25E9%25BB%2592%25E6%25BE%25A4%2B%25E6%2

 

 

La monografia di OndaCinema


  • 3
All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy

#56 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5758 Messaggi:

Inviato 19 novembre 2014 - 14:55

Non piacendomi molto i film in costume, indico Anatomia di un rapimento e I Cattivi dormono in pace come i miei preferiti.


  • 0

#57 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3748 Messaggi:

Inviato 21 aprile 2016 - 18:39

Che mi dite di Yojinbo, il film che Leone avrebbe copiato per dare il via alla Trilogia del Dollaro?


  • 0

#58 sud afternoon

sud afternoon

    Si legge sud afternùn.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2857 Messaggi:

Inviato 21 aprile 2016 - 20:56

Che è un fottutissimo capolavoro, che vuoi che ti si dica? Divertente soprattutto. 

 

Ho notato che a pagina due di questo thread non avevo ancora visto Rashomon, che pulcino tenero che ero.   :wub:


  • 0

#59 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10510 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 22 aprile 2016 - 05:33

Anatomia di un rapimento

capolavoro gigantesco e assoluto dell'umanita' tutta.


  • 2

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#60 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 846 Messaggi:

Inviato 22 aprile 2016 - 13:46

Che mi dite di Yojinbo, il film che Leone avrebbe copiato per dare il via alla Trilogia del Dollaro?


Scene, personaggi e anche molti dialoghi sono tali e quali al film di Leone (che ne fa un vero e proprio remake in carta carbone, scordandosi peraltro di pagare i relativi diritti) però il risultato finale è intrinsecamente diverso: quella di Leone è una favola per adulti intrisa di cinismo e violenza e sorretta da uno stile coreografico e spettacolare, mentre quella di Kurosawa una parabola etica, e spesso ironica e divertita, sulla cupidigia degli uomini.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq