Vai al contenuto


Foto
* * * * - 1 Voti

Nanni Moretti


  • Please log in to reply
198 replies to this topic

Sondaggio: Quale preferite tra i suoi lungometraggi? (133 utente(i) votanti)

Voto I visitatori non possono votare

#181 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5847 Messaggi:

Inviato 17 aprile 2015 - 15:40

No, confermo quanto detto da Claudio, anzi rilancio: Moretti qui è un attore davvero bravo. Ma proprio tanto.

Anche la Lazzarini.

 

Per me la Buy è una di quelle attrici che "a pelle" proprio non funziona. Anche in questo film nei primi tre quarti d'ora non mi sembra proprio in palla...

 

Se invece il discorso è generale... ovvio che gli attori italiani mediamente non son credibili o addirittura imbarazzanti. Sia perché vengono utilizzati sempre gli stessi, sia perché non vengono ben diretti, sia perché ci sarà pure un problema di preparazione.


  • 0

#182 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7308 Messaggi:

Inviato 17 aprile 2015 - 15:46

Direi che anche il distribuire Leoni d'ora a gente come Accorsi, Orlando o alla Rottwailer solo perché sono italiani non aiuta granchè, serve anzi a mascherare penosamente il problema.


  • 0

#183 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5847 Messaggi:

Inviato 17 aprile 2015 - 15:47

 

nostalgico de che, scusami. Quando vedo un film di qualsiasi altro paese non ho questa sensazione, anzi. Solo per i film italiani.
ma perchè? per via delle fiction?

 

Scuole scarse o nulle, raccomandazioni e figli di papà secondo me.

E aggiungerei, ma questa volta assolutamente senza alcuna polemica, che proprio il successo di un regista come Moretti che ha fatto del dilettantismo applicato al cinema un marchio di fabbrica non ha certo aiutato la situazione.

 

E comunque, va bene non fare polemica, ma dire "come Moretti che ha fatto del dilettantismo applicato al cinema un marchio di fabbrica " è fare polemica.

E ti consiglio di andare a rivedere Bianca. Se quello è dilettantismo siamo a posto proprio... E se si parla esclusivamente di recitazione ti cito Habemus Papam... 
Se invece ce l'hai con un certo tipo di recitazione straniata, tipica del cinema di Moretti. Allora sì, può aver fatto dei danni in chi lo ha imitato senza averne le capacità...

 


  • 4

#184 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35480 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 17 aprile 2015 - 15:57

 

 

nostalgico de che, scusami. Quando vedo un film di qualsiasi altro paese non ho questa sensazione, anzi. Solo per i film italiani.
ma perchè? per via delle fiction?

 

Scuole scarse o nulle, raccomandazioni e figli di papà secondo me.

E aggiungerei, ma questa volta assolutamente senza alcuna polemica, che proprio il successo di un regista come Moretti che ha fatto del dilettantismo applicato al cinema un marchio di fabbrica non ha certo aiutato la situazione.

 

E comunque, va bene non fare polemica, ma dire "come Moretti che ha fatto del dilettantismo applicato al cinema un marchio di fabbrica " è fare polemica.

E ti consiglio di andare a rivedere Bianca. Se quello è dilettantismo siamo a posto proprio... E se si parla esclusivamente di recitazione ti cito Habemus Papam... 
Se invece ce l'hai con un certo tipo di recitazione straniata, tipica del cinema di Moretti. Allora sì, può aver fatto dei danni in chi lo ha imitato senza averne le capacità...

 

Stra-d'accordo con te. Comunque lui anche dal vivo è uno spasso, l'ho visto per la prima volta in conf. stampa e sembrava davvero uno dei suoi personaggi, tipo quando qualcuno parlava e lui si mettava a mani giunte, chiudendo gli occhi...


  • 0

#185 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7308 Messaggi:

Inviato 17 aprile 2015 - 15:58

 

 

nostalgico de che, scusami. Quando vedo un film di qualsiasi altro paese non ho questa sensazione, anzi. Solo per i film italiani.
ma perchè? per via delle fiction?

 

Scuole scarse o nulle, raccomandazioni e figli di papà secondo me.

E aggiungerei, ma questa volta assolutamente senza alcuna polemica, che proprio il successo di un regista come Moretti che ha fatto del dilettantismo applicato al cinema un marchio di fabbrica non ha certo aiutato la situazione.

 

E comunque, va bene non fare polemica, ma dire "come Moretti che ha fatto del dilettantismo applicato al cinema un marchio di fabbrica " è fare polemica.

E ti consiglio di andare a rivedere Bianca. Se quello è dilettantismo siamo a posto proprio... E se si parla esclusivamente di recitazione ti cito Habemus Papam... 
Se invece ce l'hai con un certo tipo di recitazione straniata, tipica del cinema di Moretti. Allora sì, può aver fatto dei danni in chi lo ha imitato senza averne le capacità...

 

 

 

Non è polemica è la realtà, che soprattutto all'inizio i film di Moretti fossero interpretati da uno che non sa recitare e diretti da uno che non sa dirigere mi sembra abbastanza incontestabile, che poi avessero altri pregi o altri valori neanche una parola ma penso che neanche il più sfegatato fan del Nanni nazionale andasse a vedere i suoi film per la regia, per gli attori o comunque per gli aspetti tecnici.

Direi anzi che il suo cinema ha una delle sue principali ragione d'essere proprio nella contrapposizione rispetto al cinema italiano classico, più costruito e di maniera che del resto Moretti non ha mai nascosto di disprezzare.

E questa sua attitudine volenti o nolenti ha fatto scuola, che poi la cosa sia stata un bene o un male  penso sia una questione di gusti e di opinioni personali.


  • 0

#186 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 846 Messaggi:

Inviato 17 aprile 2015 - 16:43

ma in italia è rimasto qualcuno che sappia recitare? una volta gli attori sembravano naturali, adesso tutti enfatici, non capisco. sembra che devono dire sempre qualcosa di importantissimo. anche nei film di sorrentino (che adoro) è cosi.


Sono i danni causati da quando si è passati dal doppiaggio alla presa diretta (una delle "innovazioni" introdotte da Moretti, peraltro)...
  • 0

#187 bELLE ELLEish

bELLE ELLEish

    TOPAZIO

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10792 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 17 aprile 2015 - 18:01

ma in italia è rimasto qualcuno che sappia recitare? una volta gli attori sembravano naturali, adesso tutti enfatici, non capisco. sembra che devono dire sempre qualcosa di importantissimo. anche nei film di sorrentino (che adoro) è cosi.

Sono i danni causati da quando si è passati dal doppiaggio alla presa diretta (una delle "innovazioni" introdotte da Moretti, peraltro)...
Mannaggia a lui, non poteva introdurla come hanno fatto nei Paesi dove recitano meglio? :(

Sarà stata certamente una svolta non banale, ma non genera di per sé cani né occasioni per cani (anzi, azzarderei)
  • 1

A proposito del Maurizio Costanzo show, a me l'ospitata del Joker al programma del personaggio di De Niro ha ricordato una di Aldo Busi, ma proprio uguale, compreso il balletto con cui si presenta al pubblico. Dubito che Phoenix si sia ispirato a quella, ma in certe parti, quando si mette a checcheggiare, la somiglianza era impressionante.

il primo maggiorenne che vedrò vestito da joker a carnevale, halloween o similia lo prendo per il culo di brutto
minimo un A STRONZOOOO, ANCORA STU JOKER? STRONZOOOO, vieni a casa mia che ho bisogno di una mano a sgomberare la mansarda, STRONZOOOO

There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you


#188 bELLE ELLEish

bELLE ELLEish

    TOPAZIO

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10792 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 20 aprile 2015 - 09:47

Faccio una domanda che mi è sorta leggendo tiresia circa Mia Madre, ma che ha valenza generale.

 

L'interesse per la psicoanalisi che avrebbe Moretti è qualcosa di assodato ed esplicito, o è soltanto ricavato dai suoi film ad opera di persone che "ci stanno molto dentro"?

 

Dal mio punto di vista potrebbe essere una cosa (volutamente, da lui) esagerata nelle pellicole, nel senso che potrebbe volutamente fingere che l'elemento x sia una suggestione, quello y addirittura un suggerimento...

Quindi leggere alcuni passaggi simbolisti e junghiani mi strania un po'.

D'altronde anche le letture politiche dei suoi film mi sembrano sempre troppo politiche, ma che ne so io della percezione politica di una volta, i film me li sono visti nel contesto attuale e posso anche essere scettico del mio stesso scetticismo. Tanto sono belli lo stesso, anche Sogni d'Oro.


  • 0

A proposito del Maurizio Costanzo show, a me l'ospitata del Joker al programma del personaggio di De Niro ha ricordato una di Aldo Busi, ma proprio uguale, compreso il balletto con cui si presenta al pubblico. Dubito che Phoenix si sia ispirato a quella, ma in certe parti, quando si mette a checcheggiare, la somiglianza era impressionante.

il primo maggiorenne che vedrò vestito da joker a carnevale, halloween o similia lo prendo per il culo di brutto
minimo un A STRONZOOOO, ANCORA STU JOKER? STRONZOOOO, vieni a casa mia che ho bisogno di una mano a sgomberare la mansarda, STRONZOOOO

There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you


#189 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20412 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 21 aprile 2015 - 09:29

Sogni d'oro è un film angosciato di uno che aveva capito da subito che sarebbe diventato la bandiera di un esercito che disprezza di vero cuore. Pasticciato e non certo riuscito è quello che mette in quadro la questione Moretti-morettiani
(secondo me)
  • 1

#190 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23716 Messaggi:

Inviato 21 aprile 2015 - 10:18

Sogni d'oro è il suo capolavoro "dimenticato", per me è completamentare a Ecce Bombo.
  • 2

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#191 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35480 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 21 aprile 2015 - 10:19

Sogni d'oro è il suo capolavoro "dimenticato", per me è completamentare a Ecce Bombo.

 

Anche per me lo è. Uno dei miei preferiti in assoluto.


  • 0

#192 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5140 Messaggi:

Inviato 21 aprile 2015 - 18:54

Sinceramente quello di "Sogni d'oro" è il Moretti che amo di meno, l'ho sempre trovato il suo unico vero film autoreferenziale (al netto del fatto che il personaggio da lui interpretato rappresentasse comunque una esasperazione delle sue nevrosi personali), anche se lo apprezzo per alcune  scene strepitose e per il suo essere un omaggio insolito al mondo del cinema.

 

Adoro visceralmente invece "La messa è finita" che per certi aspetti credo sia meglio anche di "Bianca", eppure viene sempre trattato come una nota a piè di pagina nella sua cinematografia (forse perché non fece buoni incassi), e mi è sempre parso come il vero schiaffo ai cliché che certa critica gli aveva appioppato in quella fase della carriera.


  • 0

#193 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20412 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 21 aprile 2015 - 19:05

Vuoi dire che al suo appena terzo film Moretti è autoreferenziale?
ma che stai addí?
  • 0

#194 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5140 Messaggi:

Inviato 21 aprile 2015 - 19:12

Vuoi dire che al suo appena terzo film Moretti è autoreferenziale?
ma che stai addí?

 

1. Sì, e ho anche specificato "unico" film autoreferenziale. Poi ha cambiato registro.

2. Quello che ho scritto.


  • 0

#195 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20412 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 21 aprile 2015 - 19:16

1. hai scritto male: sulla scorta di cosa è autoreferenziale? Sui primi due film? Ma per piacere, mi tocca pure difendere Moretti dalle parole al vento.
2. E hai detto male.
  • 0

#196 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5140 Messaggi:

Inviato 21 aprile 2015 - 19:23

1. hai scritto male: sulla scorta di cosa è autoreferenziale? Sui primi due film? Ma per piacere, mi tocca pure difendere Moretti dalle parole al vento.
2. E hai detto male.

 

Questa è la tua opinione, io ho la mia se permetti. Tutto il film gira sulla situazione che attraversò in seguito al successo dei suoi primi due film, dalle incomprensioni con la critica ai match televisivi fino alla comparsa degli aspiranti registi che cercavano di allinearsi alla sua figura. E' autoreferenziale nel senso che è un film che ha diretto rivolgendosi principalmente a se stesso e alla cerchia di persone con cui ebbe a che fare tra gli addetti ai lavoro nel periodo iniziale della carriera, e solo in seconda battuta a una qualche frazione di pubblico.


  • -1

#197 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20412 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 21 aprile 2015 - 20:03

Hai vinto.
Non è un film sul successo che ancora non aveva. E comunque, sono "opinioni".
Hai vinto, diobono
asd
  • 0

#198 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35480 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 21 aprile 2015 - 22:21

Adoro visceralmente invece "La messa è finita" che per certi aspetti credo sia meglio anche di "Bianca", eppure viene sempre trattato come una nota a piè di pagina nella sua cinematografia (forse perché non fece buoni incassi), e mi è sempre parso come il vero schiaffo ai cliché che certa critica gli aveva appioppato in quella fase della carriera.

 

Eh? :blink: Ma è se è trattato praticamente ovunque come il capolavoro epocale che è! Comunque per me è il miglior Moretti dopo "Bianca", poi metterei "Ecce Bombo" e "Sogni d'oro". Insomma, a me piace molto quella fase lì, un po' più delirante e anarchica, però apprezzo molto anche questa fase più matura e asciutta, in particolare gli ultimi due suoi film.


  • 0

#199 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5140 Messaggi:

Inviato 21 aprile 2015 - 23:35

 

Adoro visceralmente invece "La messa è finita" che per certi aspetti credo sia meglio anche di "Bianca", eppure viene sempre trattato come una nota a piè di pagina nella sua cinematografia (forse perché non fece buoni incassi), e mi è sempre parso come il vero schiaffo ai cliché che certa critica gli aveva appioppato in quella fase della carriera.

 

Eh? :blink: Ma è se è trattato praticamente ovunque come il capolavoro epocale che è! Comunque per me è il miglior Moretti dopo "Bianca", poi metterei "Ecce Bombo" e "Sogni d'oro". Insomma, a me piace molto quella fase lì, un po' più delirante e anarchica, però apprezzo molto anche questa fase più matura e asciutta, in particolare gli ultimi due suoi film.

 

 

A me invece sembra che in generale quando si parla di Moretti i film cui si fa più riferimento siano inevitabilmente quelli che hanno avuto il maggiore riscontro di popolarità: Caro diario, La stanza del figlio, Ecce bombo e Bianca per l'appunto, mentre La messa è finita ha appena avuto un piccolo momento di riesumazione in occasione dell'uscita di Habemus Papam (venne ritrasmesso da La7) ed in ogni caso è vero che non ebbe un grande successo nelle sale al momento dell'uscita, forse anche per problemi di promozione.

Anche guardando i vari siti di cinema, tra le varie recensioni e i rating degli utenti, spesso lo vedo tra i suoi film meno presi in considerazione (insieme a Io sono un autarchico, che per vari motivi è sfuggito a una buona fetta di pubblico, e Aprile, che al di là della famosa battuta su D'Alema è il suo film meno ricordato in assoluto).


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq