Vai al contenuto


- - - - -

Grizzly Bear - Yellow House (warp, 2006)


  • Please log in to reply
41 replies to this topic

#21 Guest_absolutelyRUBEN_*

Guest_absolutelyRUBEN_*
  • Guests

Inviato 21 settembre 2006 - 16:20

stroncato, tante belle atmosfere e rimandi a roba varia ma non si capisce poi cosa ci mettano di loro per tenere insieme il tutto. E' dura fare un pezzo pretenzioso come maria se non ti chiami bernstein o pink floyd.
Non a caso l'unica che mi piace parecchio è quella più semplice e povera, che gira intorno un bel giro di chitarra acustica, 'on a neck, on a spit': la melodia bella rende sempre, ci han fatto pure la 'reprise', e quando manca son dolori

#22 Merlo

Merlo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3992 Messaggi:
  • LocationItalia

Inviato 22 settembre 2006 - 12:47

L'ho sentito solo una volta, e l'ho trovato un disco abbastanza noioso. Premettendo che lo riascolterò ancora con attenzione, cosa vi colpisce di questo lavoro?
  • 0
"Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace"

Ricette Veg

#23 Suedehead

Suedehead

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1003 Messaggi:
  • LocationCesena

Inviato 22 settembre 2006 - 13:34

...mi pare un'opera davvero fresca, ariosa, ricca di richiami di qualità ma non per questo banale.
Rispetto agli Animal Collective, mi sembrano molto più "evoluti", nel senso che riescono a creare delicate forme armoniche e a costruire brani in una forma canzone che tutto mi pare fuorché ruffiana...


Ci sono anche belle melodie, forse il desiderio di somigliare agli AC o anche solo di cantare sempre in coro frena alcune potenzialità melodiche dei brani.


Aggiudicato.





P.S. e smettetela di farvi i pompini a vicenda  :-*
  • 0

#24 Guest_absolutelyRUBEN_*

Guest_absolutelyRUBEN_*
  • Guests

Inviato 22 settembre 2006 - 13:45

L'ho sentito solo una volta, e l'ho trovato un disco abbastanza noioso. Premettendo che lo riascolterò ancora con attenzione, cosa vi colpisce di questo lavoro?


niente, nemmeno l'8 di d. palazzo sull'ultimo blow up che ho giusto comprato nella pausa e sfoglio con fastidio:
'un disco ambizioso ma riuscito' - 'capolavoro annunciato di avant rock'. Il buon diego cita tutti i pezzi con enfasi, tranne il più bello (e la sua reprise).'scomposizioni jazzistiche' -'bellezza sconcertante' - 'archi espressionisti'

absolutelyRUBEN di 'BU' (Buco Umido n. 1000):
un RUFFJAN STEVENS dei poveri, ancora più arrogante nel suo barcamenarsi a frullare mille stili, ma nessuno suo personale, con malriposte velleità psichedeliche e beat che trasmutano in impennate di pathos alte come in un 'crime of the century' dei supertramp. L'uso smodato di una mezza orchestra buona per ottenere il quasi nulla ci conferma l'iniziale impressione di un 'vorrei ma non posso'. (4/5)


#25 Plozzer

Plozzer

    Haddaway

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5394 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2006 - 15:27

Madonna quanto astio.
  • 0

Whatever you do, don't


#26 Guest_absolutelyRUBEN_*

Guest_absolutelyRUBEN_*
  • Guests

Inviato 22 settembre 2006 - 16:47

Madonna quanto astio.


prova a ribattere Spruzzer, l'astio non è un aspetto musicale

#27 Guest_Guy Picciotto_*

Guest_Guy Picciotto_*
  • Guests

Inviato 22 settembre 2006 - 17:35

Madonna quanto astio.




#28 Uma

Uma

    Praxis Makes Perfect

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1358 Messaggi:
  • LocationNew York

Inviato 25 settembre 2006 - 11:51

Non sono certo fan di questo art-indie-folk degli ultimi anni (Devendra, Cocorosie e anche Animal Collective mi fanno due coglioni così e non c'è niente da fare... ) ma questo disco mi piace, e molto, semplicemente perché, come diceva an che Mattia, con questa roba non c'entra assolutamente niente.

Nonostante la chitarra à la Devendra ci sia eccome, a me sembra che lo spirito di questo album si spinga bene oltre il filone Tunng.
Un pezzo come "Knife" (un pezzo della madonna, tra l'altro) è indie-rock vecchia maniera con il pregio di usare qualche strumento in più, ma anche le canzoni più acustiche sono più sul pop che sul folk... Io ci sento molto wyattismoovviamente in una versione più pop e "easy", ma il modo di cantare e di gestire le parti vocali viene dritto dall'Inghilterra inizio '70 ("Colorado" a me sembra uscita da lì, sto diventando sorda?).

Poi è vero che in "Little Brother" o "Easier" l'indie-folk c'è eccome, ma la differenza, almeno secondo il mio gusto, sta nel fatto che mentre di solito gli album di questo filone non sfuggono mai l'alone di ricercatezza artificiosa e fine a sé stessa (dal giocattolino usato sul palco non per il suono che fa ma solo per il "gusto" di usare il giocattolino - Psapp - alle possibili reiterazioni e derive avant che i Grizzly Bear hanno l'onestà di risparmiarci - ma quelli di BU dove lo vedono l'avant? e le scomposizioni jazzistiche pure? ma stiamo parlando dello stesso disco? - ), mentre qui c'è tutta l'immediatezza, l'intensità della musica rock: qui c'è la psichedelia ed è questo l'elemento distintivo, e io quest'anno non l'ho sentita in nessun disco, eccetto l'ignoratissimo "Tasankokaiku" degli Shogun Kunitoki che è un album psych-prog-synth-marziale (!!!!!!!!!! - solo per aver pensato sta definizione dico 3 avemarie - ) che mi piace da morire.


  • 0
Nancy: "How should I sing this?"
Lee: "Like a 16 year old girl who's been dating a 40 year old man, but it's all over now"

#29 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6953 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 25 settembre 2006 - 11:58

(dal giocattolino usato sul palco non per il suono che fa ma solo per il "gusto" di usare il giocattolino - Psapp - alle possibili reiterazioni e derive avant che i Grizzly Bear hanno l'onestà di risparmiarci - ma quelli di BU dove lo vedono l'avant? e le scomposizioni jazzistiche pure? ma stiamo parlando dello stesso disco? - )


perchè bisogna sempre usare gli psapp come esempio negativo?
non mi sembra che gli psapp usino il giocattolino per il gusto di usarlo. ma proprio no, eh.
si può dire tutto a questo disco e a questo duo, ma non proprio quello di essere vacuo o fine a se stesso.
  • 0

#30 Uma

Uma

    Praxis Makes Perfect

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1358 Messaggi:
  • LocationNew York

Inviato 25 settembre 2006 - 12:06


(dal giocattolino usato sul palco non per il suono che fa ma solo per il "gusto" di usare il giocattolino - Psapp - alle possibili reiterazioni e derive avant che i Grizzly Bear hanno l'onestà di risparmiarci - ma quelli di BU dove lo vedono l'avant? e le scomposizioni jazzistiche pure? ma stiamo parlando dello stesso disco? - )


perchè bisogna sempre usare gli psapp come esempio negativo?
non mi sembra che gli psapp usino il giocattolino per il gusto di usarlo. ma proprio no, eh.
si può dire tutto a questo disco e a questo duo, ma non proprio quello di essere vacuo o fine a se stesso.


Alessandro, io li ho visti dal vivo e questa è l'impressione che ne ho avuto. Poi non sto seguendo le discussioni sul forum e non so cosa ne pensino gli altri, ma la mia è questa: a livello compositivo i giocattoli non aggiungono niente alle loro canzoni. Poi credo che la differenza abissale tra le nostre opinioni sia che a te le loro canzoni piacciono e a me no, e i giocattolini non sono che la punta dell'iceberg.  ;D
  • 0
Nancy: "How should I sing this?"
Lee: "Like a 16 year old girl who's been dating a 40 year old man, but it's all over now"

#31 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6953 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 25 settembre 2006 - 12:15



(dal giocattolino usato sul palco non per il suono che fa ma solo per il "gusto" di usare il giocattolino - Psapp - alle possibili reiterazioni e derive avant che i Grizzly Bear hanno l'onestà di risparmiarci - ma quelli di BU dove lo vedono l'avant? e le scomposizioni jazzistiche pure? ma stiamo parlando dello stesso disco? - )


perchè bisogna sempre usare gli psapp come esempio negativo?
non mi sembra che gli psapp usino il giocattolino per il gusto di usarlo. ma proprio no, eh.
si può dire tutto a questo disco e a questo duo, ma non proprio quello di essere vacuo o fine a se stesso.


Alessandro, io li ho visti dal vivo e questa è l'impressione che ne ho avuto. Poi non sto seguendo le discussioni sul forum e non so cosa ne pensino gli altri, ma la mia è questa: a livello compositivo i giocattoli non aggiungono niente alle loro canzoni. Poi credo che la differenza abissale tra le nostre opinioni sia che a te le loro canzoni piacciono e a me no, e i giocattolini non sono che la punta dell'iceberg.  ;D


apparte che non so cosa intendi per giocattoli.. i glitch? le percussioni particolari che ci stanno?
io purtroppo non li ho ancora visti dal vivo e probabilmente potrebbero essere pure deludenti, come mi è già successo per altre band. però su disco sento tutto, ma proprio tutto, fuorchè un suono fine a se stesso, ecco. ma dimmi un pò, tu dove l'hai visti ?!?!
sull'ultima affermazione sono dalla tua parte, quando si sta su due sponde c'è poco da farci..
per quanto riguardi i nostri Orsi Grizzly, devo ancora ascoltarli. tutti questi commenti positivi devono pur significare qualcosa!
  • 0

#32 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 25 settembre 2006 - 13:12

......

Premetto che, nel merito sui Grizzly Bear mi sono già abbastanza espresso e quindi mi trovo perfettamente d'accordo sulla tua lettura, soprattutto su queste tue parole:

di solito gli album di questo filone non sfuggono mai l'alone di ricercatezza artificiosa e fine a sé stessa

...però anch'io (che mi sono sciroppato pure gli Shogun Kunitoki, tra l'altro) mi sento in dovere di spezzare una piccola lancia nei confronti degli Psapp e, più in generale, nei confronti dell'utilizzo di strumentazioni "non convenzionali". Certo, spesso e volentieri questo utilizzo può costituire un atteggiamento intellettualoide e anche piuttosto retorico (vedi Cocorosie in primis), ma quando non si tratta solo di utilizzarli come orpelli, costruendo intorno ad essi una vera e propria forma espressiva il discorso secondo me cambia, soprattutto se con una strumentazione improssivata - e non studiatamente trasandata - e disarmonica si riesce a costruire qualcosa di armonico, addirittura pop direi nel caso degli Psapp.
Tornando in argomento, resto anch'io convinto che uno dei pregi di quest'album è proprio che i Grizzly Bear si siano sottratti ad aggiunte che sarebbero state davvero inconferenti in un album che di carne al fuoco, in tema di influenze e aspirazioni artisitche, ne mette già molta.

  • 0
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#33 Piper

Piper

    Life is too short For iTunes

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8241 Messaggi:
  • LocationParadise Garage

Inviato 25 settembre 2006 - 13:42

adesso direi che la potete finire qui tutti quanti. provvederò a cancellare i messaggi palesemente off topic, non voglio chiudere questo bel tread perchè qualcuno sbarella. se volete mandarvi affanculo avete i messaggi privati, non c'è bisogno di scriverlo in pubblico. grazie

p.s. siamo su un forum di discussione, giudicare i post altrui mi sembra la cosa più naturale del mondo, è anche su questo che si crea una discussione. come d'altronde voi giudicherete il mio intervento.
  • 0
<< Poi ce la prestiamo... Insomma la patonza deve girare>>

Aurelio De Laurentiis ha lasciato la sede dove si stanno svolgendo i sorteggi dei calendari fermando uno sconosciuto che passava su un motorino dicendogli: "Portami via da questo posto". Ed è andato via come passeggero del motorino di uno sconosciuto

 
 Song 'e Ondarock - web Radio|

#34 Uma

Uma

    Praxis Makes Perfect

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1358 Messaggi:
  • LocationNew York

Inviato 25 settembre 2006 - 21:08




(dal giocattolino usato sul palco non per il suono che fa ma solo per il "gusto" di usare il giocattolino - Psapp - alle possibili reiterazioni e derive avant che i Grizzly Bear hanno l'onestà di risparmiarci - ma quelli di BU dove lo vedono l'avant? e le scomposizioni jazzistiche pure? ma stiamo parlando dello stesso disco? - )


perchè bisogna sempre usare gli psapp come esempio negativo?
non mi sembra che gli psapp usino il giocattolino per il gusto di usarlo. ma proprio no, eh.
si può dire tutto a questo disco e a questo duo, ma non proprio quello di essere vacuo o fine a se stesso.


Alessandro, io li ho visti dal vivo e questa è l'impressione che ne ho avuto. Poi non sto seguendo le discussioni sul forum e non so cosa ne pensino gli altri, ma la mia è questa: a livello compositivo i giocattoli non aggiungono niente alle loro canzoni. Poi credo che la differenza abissale tra le nostre opinioni sia che a te le loro canzoni piacciono e a me no, e i giocattolini non sono che la punta dell'iceberg.  ;D


apparte che non so cosa intendi per giocattoli.. i glitch? le percussioni particolari che ci stanno?
io purtroppo non li ho ancora visti dal vivo e probabilmente potrebbero essere pure deludenti, come mi è già successo per altre band. però su disco sento tutto, ma proprio tutto, fuorchè un suono fine a se stesso, ecco. ma dimmi un pò, tu dove l'hai visti ?!?!


Io li ho visti al *fighissimo* Pukkelpop Festival, in Belgio, ad Agosto (insieme ad un sacco di altra gente), e ti dico che il batterista è un pazzo con un tipo di pizzetto assolutamente inedito e piercing ai capezzoli che suona una trave di legno che deve cambiare ogni quarto d'ora perché la consuma. Ma che gli Psapp abbiano una bella sessione ritmica non te lo devo dire io, il problema è che non basta.
Prendi una canzone come "Real Moth": in realtà la melodia la fa lei col violino e la voce, e i vari giocattolini (i pupazzetti di gomma che fanno "pio", insomma quei giocattoli rumorosi e colorati per bambini sotto i 3 anni che usano loro) sono assolutamente gratuiti. Il tastierista è veramente *pessimo* (alla fine sul palco sono ben 5), e anche se una brutta performance può succedere, è a livello compositivo che io li trovo poco attraenti. Alla fine fanno un pop che non è né intimista né ballabile, stile Morcheeba ultimi dischi. Gradevole per quei 10 minuti poi  però basta. E strizzare un gattino di gomma o fare "miao" non è di nessun aiuto. E' per questo che quando si parla di toytronica o folktronica che dir si voglia riguardo ai Psapp io storco il naso. Gli Psapp fanno pop melodico puro e semplice. Sèntiti il disco omonimo di un tizio che si fa chiamare Toy, confrontalo con i Psapp e poi fammi sapere se ti ho convinto.

PS: coi Grizzly Bear non c'entrano nulla ovviamente, come metà dei gruppi che ha citato Mattia :)
  • 0
Nancy: "How should I sing this?"
Lee: "Like a 16 year old girl who's been dating a 40 year old man, but it's all over now"

#35 music won't save you

music won't save you

    reprobo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8758 Messaggi:

Inviato 25 settembre 2006 - 21:19

Gli Psapp fanno pop melodico puro e semplice.

Esatto! Questo è il punto: solo che lo fanno a modo loro e in maniera apparentemente disarmonica e per nulla convenzionale, visto che al centro della loro forma musicale c'è la melodia pura, nulla più, non certo l'innesto forzato di quelle strumentazioni bizzarre e forse a volte pure eccessive (te ne do atto) in contesti nei quali non c'entrano nulla.
Visto che siamo del tutto OT, perché non continuare qui:
http://www.ondarock....php?topic=484.0

  • 0
in eremitaggio su http://musicwontsaveyou.com

#36 kebab

kebab

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3631 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2006 - 10:08

primo ascolto da poco concluso. mi hanno fatto un'ottima impressione, però devo ancora approfondire. forse in certi punti si ha la sensazione della ripetizione, ma sarà una sensazione così, a pelle.  ;)
  • 0

#37 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16593 Messaggi:

Inviato 26 settembre 2006 - 19:56

Dopo tre ascolti mi è leggermente calato ma si mantiene su livelli eccelsi. 7.5
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#38 Guest_Guy Picciotto_*

Guest_Guy Picciotto_*
  • Guests

Inviato 09 ottobre 2006 - 16:21

riesumo perchè ho finalmente inviato la recensione del disco dei Grizzly Bear.
Disco che avevo riposto per un po' e ho riascoltato tanto negli ultimi giorni...e devo confermare le bellissime impressioni dell'inizio. Un disco splendido, secondo me...ma magari leggete la rece e ne discuteremo!

ciao!


#39 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16593 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2006 - 11:52

Ricordo, so di non essere nella sezione giusta ma penso sarebbe passato inosservato dato che siamo ancora un pochino in anticipo, che i Grizzly Bear saranno in concerto in Italia per due date a Milano e Bologna:

03/11/2006:  Covo, Bologna
04/11/2006:  La Casa 139, Milano, (inizio concerto h. 22.00 - ingresso 10 euro)

http://www.dnaconcerti.com/
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#40 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 16 ottobre 2006 - 18:20

Riascoltato in questi giorni, risalito un pò dalla noiosissima prima impressione. Pezzi di un certo spessore ci sono eccome (Central & Remote su tutte) ma resta troppo annacquato in atmosfere che secondo me devono raggiungere una certa compiutezza per dirsi completamente riuscite. Sicuramente un buon passo verso un futuro radioso, qualche mattone in più per dare forza a questa casa gialla però spero venga con i prossimi lavori.
  • 0

the music that forced the world into future





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq