Vai al contenuto


Foto
* * * * - 5 Voti

L'horror che ho visto oggi


  • Please log in to reply
2316 replies to this topic

#2301 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3368 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 10 gennaio 2019 - 21:17

Grande Sofia,credo che quotare un intervento del 24 agosto 2006 sia da guinness dei primati.


  • 0

#2302 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15192 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 10 gennaio 2019 - 22:25

magari ha iniziato a leggere da pagina 1, benvenuta  :)


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#2303 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12711 Messaggi:

Inviato 29 gennaio 2019 - 23:16

 

terrified.jpg

 

Case possedute, gente perseguitata, team di paranormalisti va a studiare e ci rimane in mezzo, insieme a un povero commissario con problemi di salute alle soglie del prepensionamento. Roba già vista in generale (ma con qualche buona idea, come quella del bambino) ma secondo me fa abbastanza paura, preferendo saltare a piè pari spiegoni vari e lasciando varie ellissi nella sovrapposizione dei piani temporali della storia. L'ambientazione argentina dà un po' più di mordente, anche se si ammicca parecchio a Hollywood. Finale un po' buttato in vacca. 6.5

 

Devo dire che mi ha convinto, fa effettivamente paura e spiega poco. Direi quindi promosso! Bella anche l'ambientazione urbana, molto dimessa. 

 

 

Carino forte questo Aterrados (mettete i titoli per le ricerche, oltre la locandina - per altro quest'ultima e' l'unica cosa brutta del film). Vero, l'ambientazione e il cast argentino di facce e fisici quotidiani danno un senso in piu' di realismo che rende tutto piu' pauroso, anche se l'ispirazione sono chiaramente i soliti Insidious, Conjuring & co, incrociati con le "logiche" dei Ju-on giapponesi. Il poliziotto con la panza, che buttato in mezzo al paranormale dice cose e si comporta (quasi) come una persona normale, e' un personaggione. Tutta la parte col bambino inquietante forte. B-movie coi fiocchi. L'horror latino, anche se stavolta d'oltreoceano, dimostra ancora una volta di avere una marcia in piu'.


  • 2

#2304 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15192 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 31 gennaio 2019 - 09:03

Vero, ieri ho provato a vederne un altro Nameless..lo conoscete? Ho visto poco perchè avevo un sonno tremendo, ma mi pareva una mattonata sui coglioni. Qualcuno l'ha visto?


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#2305 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3469 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2019 - 14:31

non aprite quella porta 3 (1990) di j. burr

MV5BMjA0NWEyODgtODU2Ny00NzAyLWI2YTItMGZk

non ricordo ma immagino che non avessi davvero un cazzo di meglio da fare per rivedere leatherface: texas chainsaw massacre III, sbertucciato terzo capitolo di una saga all'epoca ferma al palo rispetto alle coeve e prolifiche venerdì 13, nightmare ed halloween. primo e unico film della serie prodotto dalla new line che ne acquistò i diritti - il secondo film, sempre di hooper, era stato prodotto dalla cannon ! - sperando di rilanciare il franchise, ma che dopo il floppone miserabile di questo seguito abbandonò la famiglia di redneck cannibali al loro infausto destino

vita travagliata quella di non aprite quella porta 3. su questo film pesa la scure dei censori dell'MPAA che si abbatté ben UNDICI volte sulle varie versioni che il povero regista continuava ad inviare e che loro rimandavano indietro richiedendo tagli alle scene più violente per evitare l'X rating (si tratta infatti di uno degli ultimi film su cui pendeva questo rating, poco dopo sarebbe entrato in vigore il meno stigmatizzante NC-17). alla fine, soddisfatti del loro risultato, l'MPAA diede il sudato R all'ultima versione che gli era stata sottoposta e il film poté uscire in sala. sì, ma che film uscì? un film mutilato, privo di gore e di sangue. anni dopo, quando arrivarono i DVD sul mercato, la new line fece uscire una "unrated edition" del film che ristabiliva un paio di scene cruente, ma a detta di chi a questo film ci aveva lavorato è una versione ben distante da essere quella iniziale: molto del girato tagliato è semplicemente andato perduto

eppure anche così, tagliato, edulcorato, anestetizzato, è un film che trasuda una sana follia, un sano gusto per l'estremo. non poteva essere altrimenti visto che a scriverlo c'è david j. schow, il teorico dello splatterpunk letterario. il film è all'insegna di un pulp divertente, non è crudamente documentaristico come il prototipo di hooper, ma non è neppure scopertamente comico come il sequel-parodia. anticipa certe tendenze del decennio che poi definiremo "tarantiniane", ma che in realtà erano già nell'aria da tempo. a livello di trama, di meccanismi narrativi e di genere, sconta una tronfia stupidità che nel post-scream e nel post-slasher non può più passare inosservata. però insomma non è neanche quella cazzata senza possibilità di appello denunciata dai fan della serie

è un film che poteva essere, ma non è stato. peccato, ma ispira simpatia. e la scena della cena in famiglia è veramente figa, l'unica della serie che si confronta realmente con quella del prototipo, alzando intelligentemente l'asticella e portando all'eccesso
  • 1

#2306 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15192 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 07 marzo 2019 - 17:17

Pare sia uscito un horror che veramente spacca Mandy con Nicholas cage che cade nel ridicolo continua a scavare e esce dall altra parte con una motosega in mano. Ho iniziato a vederlo ma il film si bloccava durante la prima fase del processo
  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#2307 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3368 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 07 marzo 2019 - 21:43

Pare sia uscito un horror che veramente spacca Mandy con Nicholas cage che cade nel ridicolo continua a scavare e esce dall altra parte con una motosega in mano. Ho iniziato a vederlo ma il film si bloccava durante la prima fase del processo

A me è piaciuto con una prima parte quasi contemplativa che serve ad alzare la tensione poi nella seconda parte la fa da padrone il nostro Nicholas che per vendicarsi forgia un'ascia molto figa,si droga come un cavallo del palio di Siena , fa una lotta con le motoseghe e da il meglio di sé nelle espressioni da matto dove è indubbiamente il numero uno.
Cosmatos mi sembra uno bravo.
  • 1

#2308 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3469 Messaggi:

Inviato 25 maggio 2019 - 10:00

il tocco del male (1998) di g. hoblit

MV5BNDQ0ZGEwOTItMDEyOS00MmRmLWFkODgtNTVh

gli anni 90: non un gran decennio per il genere horror, soprattutto dopo gli apici degli anni 80. però un gran decennio per le commistioni di generi, per il sovvertimento postmoderno di quelli che ormai erano diventati consolidati cliché. un gran decennio per il thriller-horror inaugurato e codificato da il silenzio degli innocenti, poi portato a compimento da seven. e questo dimenticato film del 1998, fallen in originale, si inserisce proprio nel filone metropolitano-apocalittico del capolavoro di fincher, da cui riprende tante cose, dal coté biblico alla coppia di detective bianco-nero (dove però è il nero questa volta ad essere il giovane protagonista). soltanto che fin da subito va in territori più propriamente horror virando sul sovrannaturale puro. anche se , come quasi tutto l'horror anni 90, è decisamente moderato e parecchio parecchio soft (anche a livello di atmosfera, è più leggero dello stesso seven). però con quel cinema condivide il gusto per lo sberleffo postmoderno e il programmatico nichilismo, i frutti buoni degli anni 90. demoni e diavolo andavano parecchio all'epoca, oltre che al già citato seven, si possono vedere affinità con l'altrettanto dimenticato e sottovalutato giorni contati di peter hyams

simpatico, da riscoprire
  • 0

#2309 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15192 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 28 maggio 2019 - 08:03

 

Pare sia uscito un horror che veramente spacca Mandy con Nicholas cage che cade nel ridicolo continua a scavare e esce dall altra parte con una motosega in mano. Ho iniziato a vederlo ma il film si bloccava durante la prima fase del processo

A me è piaciuto con una prima parte quasi contemplativa che serve ad alzare la tensione poi nella seconda parte la fa da padrone il nostro Nicholas che per vendicarsi forgia un'ascia molto figa,si droga come un cavallo del palio di Siena , fa una lotta con le motoseghe e da il meglio di sé nelle espressioni da matto dove è indubbiamente il numero uno.
Cosmatos mi sembra uno bravo.

 

 

Visto, troppo pesante. Una cosa del genere funziona se ha un pò di ironia


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#2310 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 626 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2019 - 09:54

Miriam si sveglia a mezzanotte (Tony Scott, 1983)

fk45rs.jpg

Non lo avevo mai visto questo primo film di Tony Scott, comunque pellicola molto strana, completamente fuori dalla moda - non solo horror - del tempo. La trama è sgangherata e da horror di serie Z, però c’è un lavoro sull’immagine, sul montaggio e sul sonoro veramente notevole. Film lentissimo dove la narrazione passa in subordine rispetto al comparto visivo (tanto algido ed estetizzante da diventare quasi stucchevole), non mi stupisce abbia avuto così poco successo. Peccato perché lascia intravedere un Tony Scott più raffinato, elegante ed autoriale, che avrebbe avuto altre strade davanti a sé, invece dopo il flop di questo film di vampiri dark e decadente si è piegato a logiche puramente commerciali ed è tornato al cinema con quella merda fumante di Top Gun.


  • 0

#2311 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5796 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2019 - 10:22

Me lo ricordo un po' estenuante questo, aldilà dell'eleganza e del notevole cast.


  • 0

#2312 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 626 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2019 - 13:39

Scopro adesso che nel 1997 ne hanno fatto una serie televisiva, sempre con Bowie e diretta da Scott (il primo episodio)
  • 0

#2313 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12711 Messaggi:

Inviato 26 giugno 2019 - 13:58

Scopro adesso che nel 1997 ne hanno fatto una serie televisiva, sempre con Bowie e diretta da Scott (il primo episodio)

 

Non c'entrava niente, era una serie antologica. Parecchio mediocre. Bowie presentava alcuni episodi insieme a Terence Stamp.


  • 0

#2314 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20003 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 05 luglio 2019 - 08:23

Train to Busan (corea, 2016).
Non sono un amante dell'horror, ma questo ti acchiappa. Su un treno diretto al festival cinematografico di Busan, cinemaniaco ha morso una tizia che poi infetta (quasi) tutti. Zomby velocissimi ma sempre tonti, il treno dei Lumière, il desiderio di distruggere il mondo ma coi bambini e le donne incinta, come si fa? E anche questa volta la si sfanga.
7,5
  • 0

#2315 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 626 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2019 - 09:31

Un lupo mannaro americano a Londra (John Landis, 1981)

9767hy.jpg

Rivisto dopo un bel po’ di anni questo film a cui sono parecchio affezionato (era uno di quelli che mi terrorizzavano di più da ragazzino, anzi forse era proprio il film che mi terrorizzava di più in assoluto). Ho sempre un po’ di timore quando rivedo i vecchi film degli anni ottanta perché ho paura di trovarli invecchiati male (secondo me è proprio il decennio che è invecchiato peggio… i film degli anni settanta per dire sembrano oggi molto più moderni di quelli degli anni ottanta) invece in questo caso niente da dire: film assolutamente perfetto era e film assolutamente perfetto è rimasto (Landis tra il 1980 e 1983 mise a segno 3 capolavori assoluti e probabilmente era uno dei migliori registi al mondo, peccato che già alla fine del decennio la sua carriera fosse praticamente già conclusa). Perfetto anche come horror rispettoso di tutti i codici del genere ma che allo stesso tempo attualizza e modernizza. Il film è un mix davvero riuscito di horror anche parecchio pauroso, sprazzi di commedia, splatter molto 80's style, love story, con un finale angosciante e tristissimo. Menzione d’obbligo per gli effetti speciali di Rick Baker (la scena della trasformazione fa ancora impressione), uno di quegli artisti che oggi non esistono più. Forse la cosa che funziona meno, rivendendolo, è David Naughton come protagonista. Ok è difficile immaginarlo interpretato da qualcun altro, però come attore obiettivamente era proprio scarso. Particolare curioso notato solo a questa visione: nel film c’è il plenilunio per 2 notti di seguito. Di astronomia ne ho sempre capito poco ma, anche da precedenti film di licantropi, ho sempre creduto che la luna piena ci fosse solo una notte al mese.  :unsure:


  • 1

#2316 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5796 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2019 - 09:47

Uno dei più grandi horror mai girati, il suo prendersi poco sul serio lo ha fatto purtroppo sottostimare a favore di film più convenzionali e meno inventivi.

Naughton è un cane ma perfettamente funzionale al ruolo del tipo spaesato che non sa cosa gli sta succedendo, il grande regista è anche quello che sa valorizzare le facce giuste.

E sulla luna piena non sarei così fiscale, sicuramente piena piena è una notte al mese, ma il licantropo da quel che so dopo la prima trasformazione diventa sempre più irrequieto a seconda delle fasi lunari, e non è quindi detto che la trasformazione avvenga solo in corrospondenza del giorno del plenilunio propriamente detto.


  • 0

#2317 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5796 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2019 - 10:14

Su Rick Baker: bisogna dire che la sua trasformazione rimane probabilmente la migliore della storia del cinema ( se la gioca con quelle di Rob Bottin per L'Ululato di Joe Dante comunque molto superore anche a quella piuttosto risibile e in CG dell'ultimo Wolfman con Benicio Del Toro) anche se lui avrebbe voluto un licantropo antropomorfo, l'idea del "cane sputato dall'inferno" del film è da attribuire totalmente a Landis.

Quando era meno pigro volevo aprire un topic per rendere omaggio ai grandi effettisti preCG, oltre a Baker e Bottin c'erano Rambaldi, Stan Winston, Dick Smith, Gren Cannon, Tom Savini fino ai più antichi Harryhausen e Jack Pierce, gente che spesso ha segnato l'immaginario più di tanti blasonati registi.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq