Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Four Tet + Caribou


  • Please log in to reply
239 replies to this topic

#221 Fonzie

Fonzie

    Utente insicuro

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3695 Messaggi:
  • LocationAscoli Piceno

Inviato 07 novembre 2010 - 17:10

a me è piaciuto poco, pochissimo.
volevo il fantabosco, intrecci ritmici, scomposizioni, atmosfere d'eccellenza.
dio, la cassa dritta è buona cosa e il vocabolario del dance floor lo ha studiato per bene (meccanismi anche troppo rodati). probabilmente stupido io che mi aspettavo tutt'altro, ma niente, non mi prendeva. e poi oh 40/45 minuti sono sempre veramente veramente scarsi. io sono per i concerti brevi ma intensi (e non annacquati), ma così è troppo.

ero poi circondato da cercopitechi e ho trovato i visual, fondamentali in un concerto del genere, veramente scarsi, fuori tema, banali. e si che con la musica di hebden, fonte pura di sinestesie, il compito non deve essere così ingrato.

piacevole sorpresa invece caribou, che su disco lo trovavo si piacevole, ma mi lasciava un po' freddino. ha iniziato da cani (il primo pezzo un delirio, non c'era un suono in ordine), ma una volta ingranato ha avuto ottimi momenti e  splendidi sul finale. molto meglio i visual in questo caso, che mi hanno ricordato le sperimentazioni cromatiche di Johannes Itten.


ps. perdonatemi per non essermi palesato, ma oltre a non aver mai incontrato nessuna faccia nota (ero davanti e da lì non mi sono schiodato), avendo la macchina piena e volendo tutti tornare a Parma ad orari decenti, sono ripartito appena iniziato il dj set di Caribou.


Concordo al 90% su tutto, anche sul non essermi palesato anche se ho riconosciuto la folta capigliatura bebo-esca. Degli altri non conosco la faccia, a parte khonnor che non ho visto.

Caribou, che non gradisco, bravi (svolta "postrock" live come per la maggiorparte dei gruppi) e soprattutto con bei visual.

Four Tet medio: aspettavo di più, al di là della presenza scenica =0.

Non erano tutti pali, anzi purtroppo ero circondato da esagitati che venivano a coprire la mia visuale dal basso (1,68 cm di magniloquenza) urlando e sbracciandosi per una singola canzone per poi scomparire di nuovo dietro: non mi muovevo perchè ero vestito pesante :| e comunque sono vecchio per ste cose.

Premio protagonista della serata alla coppia "pastosa" che si scompigliava i capelli, spacciandola per passo danzereccio.

Ah, sempre riguardo al pubblico, dio maledica l'america.

Vado ad accoccolarmi alla scheda da 5? del Link, a bientot.
  • 0
We are satisfied from monday til friday and on sunday we cry - Last.FM

vuvu: "Sembrate dei metallari che girano sghignazzando nel reparto di elettronica della Fnac."

#222 evol

evol

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 54 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2010 - 19:56

svolta post rock per caribou è un tantino azzardato eh..

comunque concerto spettacolo. contentissimo che abbiano proposto qualche pezzo tratto da "the milk of human kindness" (se è giusto scritto così), album capolavoro. four tet ero sicuro avrebbe spinto e così è stato.

carichissimo

dj set di caribou l'ho sentito per poco, ma quella mezzoretta di house ha reso la vita
  • 0

#223 Jay Gatsby

Jay Gatsby

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 111 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2010 - 20:53

Grandee serata, che ha ripagato il viaggio e le aspettative. Come a Ferrara per i Pixies, da bravo quasi-lurker ho avvistato diversi Ondarocker, e anche altri lurker... :D
Pagelliamo un po':
Caribou 8- casini iniziali a parte, s'è goduto e danzato il giusto
Four Tet 9- peccato per la durata, ma è stata un'esperienza
Caribou DJ set 7,5 bella roba
Mass Prod DJ set non pervenuto, son dovuto scappare causa scleri del mio amico/compagno di viaggio
Tour gastronomico di Parma a metà viaggio 10 cannoncini allo zabaione
La FIGA americana che me l'ha fatta annusare invano tutta la sera 30 e lode

  • 0

#224 deSna

deSna

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 2 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2010 - 23:39

Io in realta' mi sono stupito che ci vossero, i visual. Nelle interviste che ho letto a Hedben, vecchie e nuove, lui si e' sempre dichiarato contrario alle immagini di "sfondo" alla musica, specie alla propria. Idem per macchine del fumo et similia, che pure sono state impiegate. Mi ha abbastanza sorpreso.
A me il concerto suo e' piaciuto molto, conoscevo i suoi live quindi sapevo cosa aspettarmi e ne sono stato del tutto soddisfatto. Cassa dritta, si', ma gli intrecci c'erano, certo su un livello diverso rispetto al disco (era piu' una questione di "linee parallele" a cui si poteva prestare alternativamente attenzione). La pecca vera e' stata la durata, quello si'.

ps. Riguardo a Caribou e l'inizio di Four Tet: non so se davvero Bologna e' un covo di indie a questo livello, o semplicemente la composizione del pubblico era sfortunata, ma... minchia che pali! Non c'era uno che si muovesse! E dire che era musica con un certo dinamismo.
Da noi su al nord queste cose non succedono mica.  asd


A me non è piaciuta l'esibizione di Four tet, o meglio l'ho considerata inutile. Nulla di ciò che mi aspetto da un esibizione live si è verificato, ammetto però di essermi fatta delle aspettative che non era il caso di farsi quando si ha a che fare con un genere come il suo - e l'entusiasmo dopo Caribou, davvero sorprendenti, non mi è stato d'aiuto perchè ero ancora più carica - Se come wago avessi avessi approfondito prima mi sarebbe piaciuto molto di più. 
Dire che abbia tirato però è un esagerazione. C'è modo e modo di assemblare gli elementi e di valorizzare quelli migliori, è stato molto rigido e non ha osato per nulla, restando coerente al suo stile - mi chiedo anche quanto contino i limiti dei suoi mezzi però -
Per quanto riguarda i pali... Ero in prima fila e mi sono voltata poche volte, evidentemente nelle retrovie c'era poco movimento, in prima linea invece ce n'era abbastanza, tra cui: 2 finte groupies straniere (forse una delle due era l'americana da 30 e lode?) che sono avanzate a fine esibizione Caribou - non prima, non durante - appositamente per "parlare" con loro, poi invece ho goduto della piacevole compagnia di una coppietta che, a turno, si stropicciavano e mi tiravano gomitate.
Comunque io e grulla abbiamo ballato per tutti quelli che non l'hanno fatto.
  • 0

#225 bebo

bebo

    this modern love

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8006 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2010 - 07:50

Ma i Caribou sono sembrati solo a me affetti dalla sindrome "Mogwai"? Caratterizzata dalla fenomenologia: "bella rega facciamo un intro, poi facciamo che acceleriamo, poi un po' di bordello a raglio, poi sospeso e poi giù come se fosse legnaia". Tutti i pezzi così.
E poi devono mettersi in testa che a far la legna ci vogliono delle linee di basso tirate e non wave, cheppercarità aveva anche un suono della madonna il bassista, ma era piatto. L'ultima cosa: molto molto molto meglio quando avevano i momenti pop con le loro belle melodie di quando la buttavano in caciara che si vedeva non essere proprio il loro campo.

Per hebden non so cosa ci si aspettasse, mi sono guardato un po' di suoi live in questi anni e alla fine è sempre così. Va in giro da solo e fa una musica che dovrebbero essere in 40 elementi più una sezione di scimmie urlatrici per rendere a modino, invece arriva con due laptop una drum machine e un paio di controller e fa quel che deve fare. A me bastavano già quei suoni lì messi lì a 103db per essere pacifico.

Il djset di Caribou anonimo. L'inizio di mass_prod subito via di triplettati pareva promettere bene.
  • 0
Do you wanna come over and kill some time?
Tell me facts, tell me facts, tell me facts
Tell me facts
Throw your arms around me
Do you wanna come over and kill some time?
Throw your arms around me


a beast caged
u
nderwater dancehall

#226 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6823 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 08 novembre 2010 - 07:52

ps. Riguardo a Caribou e l'inizio di Four Tet: non so se davvero Bologna e' un covo di indie a questo livello, o semplicemente la composizione del pubblico era sfortunata, ma... minchia che pali! Non c'era uno che si muovesse! E dire che era musica con un certo dinamismo.
Da noi su al nord queste cose non succedono mica.  asd


nonostante non sia un amante del ballo più sfrenato, non capisco come si possa ballare in un metro quadrato di spazio... è proprio per questo che ho rischiato di farmi spegnere una sigaretta in un occhio, oltre ai vari drink quasi versati sulla testa, pedate negli stinchi e altre varie carinerie.
a me caribou è piaciuto un sacco, forse un pelino accademico e poco coraggioso ma davvero ineccepibile. il finale è stato grandioso!
four tet un po' sornione, e molto pigro. dai non si può fare meno di un'ora di concerto dopo aver fatto pagare tutti quei soldi... come al solito siamo ai minimi termini a livello di organizzazione. la sua esibizione ha comunque toccato l'apice quando è entrata la base ritmica di "She Moves She" con sopra la melodia di "Angel Echoes"...  :-*
  • 0

#227 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16585 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2010 - 08:04

nonostante non sia un amante del ballo più sfrenato, non capisco come si possa ballare in un metro quadrato di spazio... è proprio per questo che ho rischiato di farmi spegnere una sigaretta in un occhio, oltre ai vari drink quasi versati sulla testa, pedate negli stinchi e altre varie carinerie.


Dio Ale eccheè.
Per me ti dirò è pure giusto che ci si gasi con qualche spintone e qualche pedata [presa e data]. Ma oltre che giusto è normale, semplicemente normale in un concerto comunque abbastanza tranquillo.
Poi boh, se non voglio spintoni e drink in braghe me ne sto defilato e non nel mezzo della bolgia [hanno fatto 1000 persone]
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#228 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18499 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 08 novembre 2010 - 08:13

Ma i Caribou sono sembrati solo a me affetti dalla sindrome "Mogwai"? Caratterizzata dalla fenomenologia: "bella rega facciamo un intro, poi facciamo che acceleriamo, poi un po' di bordello a raglio, poi sospeso e poi giù come se fosse legnaia". Tutti i pezzi così.


Sono d'accordo e non d'accordo. Io la "postrockizzazione" non l'ho proprio osservata: piuttosto, ho avvertito una penalizzazione a livello di suono (parevano gli MGMT, che sono fighi, ma non c'azzeccano molto coi Caribou) e una fastidiosa sindrome del "famolo strano". Tanti rumoricchi e gorgoglii piazzati a caso per sopperire all'ovvia discrepanza tra live e disco. Li ho insomma trovati un po' troppo pissichedelici, soprattutto sulle cose vecchie. Su quelle nuove mi sono piaciuti, in particolar modo il batterista (i Battles licenziassero il loro metallaro del cazzo e prendessero uno come questo) e il bassista - non come tale ma come cantante: quando ha attaccato "Jamelia" e' stato celestiale.
Comunque un concerto pregevole, forse con qualche calo di tensione di troppo ma in fin dei conti piu' soddisfacente di quello di Hebden nell'ottica perversa del "vado al concerto cosi' mi sento il disco", visto che grossomodo il nuovo l'han fatto tutto.
Comunque per me il meglio lo danno quando riescono a coniugare linee pop, wavaggine e sanissima cassa con quei suoni un po' bucasceid.


Gia' che si parla di pali&nonpali. Due cose mi fanno girare i coglioni (qui e a Milano, da questo punto non c'e' differenza): chi sta in mezzo alla ressa col cocktailino del cazzo, e chi fuma. Al chiuso. Al di la' del secondo che e' semplicemente irrispettoso ecc. ecc., il primo e' quel genere di tizio che si piazza nella zona che porcozzio e' deputata al ballo, e sta impalato nel vano tentativo di non far cadere neanche una goccia dal prezioso bicchierone che, inevitabilmente, cadra' impaciugando tutto. Ma porca eva bevitelo prima, no?!
  • 0

#229 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6823 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 08 novembre 2010 - 08:14


nonostante non sia un amante del ballo più sfrenato, non capisco come si possa ballare in un metro quadrato di spazio... è proprio per questo che ho rischiato di farmi spegnere una sigaretta in un occhio, oltre ai vari drink quasi versati sulla testa, pedate negli stinchi e altre varie carinerie.


Dio Ale eccheè.
Per me ti dirò è pure giusto che ci si gasi con qualche spintone e qualche pedata [presa e data]. Ma oltre che giusto è normale, semplicemente normale in un concerto comunque abbastanza tranquillo.
Poi boh, se non voglio spintoni e drink in braghe me ne sto defilato e non nel mezzo della bolgia [hanno fatto 1000 persone]


oh a me da fastidio, che ti devo dire? c'è uno che barcollava ubriaco e mi ha quasi spento una sigaretta in un occhio...
comunque hai ragione, io ero rimasto lì in mezzo per stare vicino a voi, altrimenti me ne sarei stato da una parte!

comunque grazie a tutti, è stata una bella serata e sono stato contento di conoscere nuove persone. peccato per giuliano con cui ho potuto parlare pochissimo, mentre sono rimasto positivamente impressionato da SYD; tutto m'aspettavo fuochè ritrovarmi a parlare con lui di colazione a base di salsiccia e uova.  asd
  • 0

#230 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16585 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2010 - 08:20

Voglio semplicemente dire che io, seppure non sia abituato a uscire spessissimo o andare a ballare, metto in conto che son cose che possono accadere. Venerdì sera si era in piazza verdi e massi ha fatto cadere diverse gocce di birra sui pants di paggio che gli ha detto vai tranquillo nada problema. Idem a me al covo due che limonavano duro. Mentre lei lo abbracciava al collo mi ha lavato i pantaloni, ero con la morosa c'ho fatto due risate e stop.
Queste situazioni si dovrebbe viverle in maniera più sciolta e ho capito che magari rompe il cazzo un pelo però dio siamo giovani.
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#231 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6823 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 08 novembre 2010 - 08:23

Voglio semplicemente dire che io, seppure non sia abituato a uscire spessissimo o andare a ballare, metto in conto che son cose che possono accadere. Venerdì sera si era in piazza verdi e massi ha fatto cadere diverse gocce di birra sui pants di paggio che gli ha detto vai tranquillo nada problema. Idem a me al covo due che limonavano duro. Mentre lei lo abbracciava al collo mi ha lavato i pantaloni, ero con la morosa c'ho fatto due risate e stop.
Queste situazioni si dovrebbe viverle in maniera più sciolta e ho capito che magari rompe il cazzo un pelo però dio siamo giovani.


non ho assolutamente intenzione di imbarcarmi nuovamente in questa discussione... ho la vaga impressione di averla già fatta 4-5 volte. non posso nemmeno lamentarmi in santa pace? e lasciatemi brontolare un po', poi mi zittisco.
  • 0

#232 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18499 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 08 novembre 2010 - 08:32

Voglio semplicemente dire che io, seppure non sia abituato a uscire spessissimo o andare a ballare, metto in conto che son cose che possono accadere. Venerdì sera si era in piazza verdi e massi ha fatto cadere diverse gocce di birra sui pants di paggio che gli ha detto vai tranquillo nada problema. Idem a me al covo due che limonavano duro. Mentre lei lo abbracciava al collo mi ha lavato i pantaloni, ero con la morosa c'ho fatto due risate e stop.
Queste situazioni si dovrebbe viverle in maniera più sciolta e ho capito che magari rompe il cazzo un pelo però dio siamo giovani.


E' chiaro che non muore nessuno se cade un po' di birra (anche sui pantaloni, eventualmente) ma cazzo non ci vuole davvero nulla a fare 2+2 e capire che andare in mezzo alla ressa col bicchiere pieno non e' la genialata massima che uno possa compiere. Anche perche' magari fosse sempre come dici, che quando ti arriva qualcosa addosso il proprietario si scusa: visto che spesso i bicchieri si rovesciano causa moto/gomitate, in genere e' il proprietario a iniziare con le menate e lo stai attento - guarda cosa fai.
Chiaro che non crolla il mondo per ste cose, ma davvero la sensazione e' che basterebbe un dito di buonsenso in piu' per permettere a tutti di godersi di piu' la serata e il suo clima.
  • 0

#233 bebo

bebo

    this modern love

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8006 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2010 - 09:16

Perchè siamo un popolo di indiecappati.
Un clubber con esperienza riesce a fare il gesto della legna brandendo la mano del bicchiere senza versare nulla.

Sono d'accordo e non d'accordo. Io la "postrockizzazione" non l'ho proprio osservata: piuttosto, ho avvertito una penalizzazione a livello di suono (parevano gli MGMT, che sono fighi, ma non c'azzeccano molto coi Caribou) e una fastidiosa sindrome del "famolo strano". Tanti rumoricchi e gorgoglii piazzati a caso per sopperire all'ovvia discrepanza tra live e disco. Li ho insomma trovati un po' troppo pissichedelici, soprattutto sulle cose vecchie. Su quelle nuove mi sono piaciuti, in particolar modo il batterista (i Battles licenziassero il loro metallaro del cazzo e prendessero uno come questo) e il bassista - non come tale ma come cantante: quando ha attaccato "Jamelia" e' stato celestiale.
Comunque un concerto pregevole, forse con qualche calo di tensione di troppo ma in fin dei conti piu' soddisfacente di quello di Hebden nell'ottica perversa del "vado al concerto cosi' mi sento il disco", visto che grossomodo il nuovo l'han fatto tutto.
Comunque per me il meglio lo danno quando riescono a coniugare linee pop, wavaggine e sanissima cassa con quei suoni un po' bucasceid.

Si, hai ragione. Anche perchè hai detto in italiano corretto quello che volevo esprimere.
  • 1
Do you wanna come over and kill some time?
Tell me facts, tell me facts, tell me facts
Tell me facts
Throw your arms around me
Do you wanna come over and kill some time?
Throw your arms around me


a beast caged
u
nderwater dancehall

#234 tabache

tabache

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6533 Messaggi:
  • LocationBologna / Cotignola (Ra)

Inviato 08 novembre 2010 - 10:04

Un clubber con esperienza riesce a fare il gesto della legna brandendo la mano del bicchiere senza versare nulla.


rispetto, mi  sa che vai in firma
  • 1

#235 Fonzie

Fonzie

    Utente insicuro

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3695 Messaggi:
  • LocationAscoli Piceno

Inviato 08 novembre 2010 - 13:04

Ma i Caribou sono sembrati solo a me affetti dalla sindrome "Mogwai"? Caratterizzata dalla fenomenologia: "bella rega facciamo un intro, poi facciamo che acceleriamo, poi un po' di bordello a raglio, poi sospeso e poi giù come se fosse legnaia". Tutti i pezzi così.[...]


L'ho scribacchiato poco sopra, ma ti dirò che proprio per questo questo loro cazzeggioso incedere, potrei averli preferiti in fini dei conti all'ameboso Four Tet: bravo ma mi aspettavo qualche arzigogolo in più.

Stavolta sento di lamentarmi meno del solito per il pubblico casinista: aldilà forse dei fumatori incalliti che mi spegnevano le cicche sulla testa e della coppia fatta di coccoina che si massaggiava i capelli.

Alla presenza di bevande/cocktail non faccio caso.

Ah ci aggiungo anche l'Americano che ha tirato una bottiglietta (vuota) verso il palco per poi dileguarsi, dopo aver colpito con una fortuita gomitata una coppia lesbo in prima fila innanzi a me.

Altro premio per la stanga con l'eco tra le tempie che veniva marpionata dal suddetto ammmmericano sfatto: le sue risposte in pseudo inglese erano impagabili.

Confermo infine che a questi eventi, da bravo provinciale bigotto continuo a rimanere colpito dagli occhiali montatura 5 cm, senza lenti: e' arrivata la vecchiaia...
  • 0
We are satisfied from monday til friday and on sunday we cry - Last.FM

vuvu: "Sembrate dei metallari che girano sghignazzando nel reparto di elettronica della Fnac."

#236 pajjetto

pajjetto

    CENERENTOLA AMERICA

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3910 Messaggi:
  • LocationNeukölln

Inviato 08 novembre 2010 - 13:52

Il primo pezzo dei Caribou, Kaili, è stato uno schifo, lui che non cantava giusta una nota, ognuno pareva andare per i cazzi suoi, un casino. Il resto del set l' ho passato a imparanoiarmi su quel cazzo di suono della batteria.

Four Tet ha spaccato il culo ai piccioni.
Coppia del weekend: syd&manerg. Khonnor mia morosa ha detto che sembri slavo.
  • 0

#237 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15558 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2010 - 16:44

Tanta roba.

Belli tutti gli ondarockers, ma un abbraccio particolare a Giuliano. Gente con cui sembra di essere cresciuti assieme.


Un abbraccio anche a te, caro. Ero felicissimo di vederti. Poi, le distanze territoriali per gente bella calda come noi non sono e non saranno mai un problema.


Per quanto mi riguarda, è stata una tre giorni decisamente emozionate. A parte la stanchezza, dovuta al viaggio in auto e alla responsabilità per il gruppetto di giovani amici di mia sorella che era lì con me, mi sono divertito davvero tanto. E' stato bello rivedere Alberto (quel taglio lì è uno sballo), abbracciarmi con Rina e Manuela (recensione da quaranta pagine a breve e un grazie di cuore per tutto quello che avete fatto: vi amo), incontrare finalmente Ale e Valeria (scusate ragazzi ho letto il messaggio troppo tardi, comunque ci rivediamo presto, ve lo prometto), il giovane Syd (mito assoluto e promettente talento nel campo della ....), Man Erg con t-shirt da consegnare incorporata, Paggio, Marco che a un certo punto ho perso prima di rientrare in albergo (scusami caro, dopo le tre ero praticamente fuso), sua "altezza" Matteo-ex Guy Picciotto che vorrei leggere più spesso da queste parti (tiratina d'orecchie fatta con il cuore), i simpaticissimi darkpsycosis e mucca blu, e tutti gli altri ragazzi incontrati per le strade e al concerto. Spero di rivedervi tutti al più presto. Dispiace solo non aver beccato Nicola-Smog.

Circa il live in sè, mi aspettavo qualcosina in più da Snaith e soci, anche se va comunque precisato che questa sterzatina dancey riesce meglio in studio che dal vivo. Me l'aspettavo che non riusciva ad amalgamare il tutto in presa diretta, considerata soprattutto la naturale predisposizione del gruppo. Bella bella ??Sun? fatta girare in quel modo.


Su Hebden invece ho poco da dire. E' stato lì, per un'oretta, a ricordarmi quanta cassa c'è nel suo dna e quanto sia importante accelerare il ritmo quando sei sul palco. Mi piace il suo approccio danzereccio. Riesce ad essere delicato anche quando pompa. Peccato sia rimasto pochissimo.

In conclusione,  ribadisco anche qui la semi totale assenza di partecipazione all'evento. In pratica, erano tutti fermi, tutti che ondeggiavano solo la capoccia nei momenti di maggior presa, con il resto del corpo praticamente immobile. Qui da noi non è così. Qui ci si consuma sotto il magnete. Si suda come conigli per tutta la serata, quasi si versano appositamente alcolici addosso per nutrire l'epidermide e sentirsi dentro il drink . :P

Bacio collettivo. Alla prossima.
  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#238 Maedhros

Maedhros

    Classic Rocker

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3973 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2010 - 17:04

Un clubber con esperienza riesce a fare il gesto della legna brandendo la mano del bicchiere senza versare nulla.


te l'anno prossimo ti presenti al Dissonanze e farai tutto ciò davanti ai miei occhi (il drink è a tua scelta), senza scuse.
dai che ti ci porto pure quel sentimentalone del vuvu.
  • 0

#239 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16585 Messaggi:

Inviato 09 novembre 2010 - 12:06

Khonnor mia morosa ha detto che sembri slavo.


Posto che sono slavo non lo prendo come un complimento asd
  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#240 Man-Erg

Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10878 Messaggi:

Inviato 12 novembre 2010 - 10:46

oh jmascis, ma alla fine l'hai vista la morosa di paggio?
era quella alta e bionda.
  • 0

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq