Vai al contenuto


Foto
- - - - -

I vostri 5 libri preferiti.


  • Please log in to reply
403 replies to this topic

#301 nino#

nino#

    Slackware addict

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5233 Messaggi:
  • LocationῬήγιον - Μεγάλη Ἑλλάς

Inviato 13 novembre 2009 - 11:20


Ulisse, di James Joyce
Alla ricerca del tempo perduto, di Marcel Proust



Cioè, tanto di cappello!  O_O
Io faccio fatica persino a leggere la quarta di copertina di 'sti mattonazzi....


... inutili,
per l'amor del buon senso!  :-\


Alla Ricerca del Tempo Perduto non l'ho letto, l'Ulisse si (ed è uno dei miei
preferiti in assoluto). Non capisco proprio come fai a definirlo "inutile"...
Magari si può non condividere la tecnica (monumento dello stream of
consciousness
), ma di sicuro non è "inutile"!

L'hai letto?
  • 0
VINDICA TE TIBI

#302 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11649 Messaggi:

Inviato 13 novembre 2009 - 14:06

La Recherche inutile?  ???  ::)  :o >:(      :'(

Se per inutile intendi dire che è un libro fine a sé stesso penso proprio che tu sia sulla cattiva strada! E' uno dei libri più "etici" che conosca, non è solamente un libro fatto di letteratura.
  • 1

#303 inss

inss

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 185 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2010 - 08:44

Le Correzioni Franzen
Pastorale Americana Roth
Infinite Jest Foster Wallace
L'opera struggente di un formidabile genio Eggers
Le tre stimmate di Palmer Eldricht PKD

ma devo inserire per forza anche
La peste Camus
Finzioni Borges
Fiori del mattino raccolti la sera Lu Xun
Rumore bianco De Lillo
  • 0

#304 demon

demon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1819 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2010 - 09:50

mrs dalloway - virginia woolf
dracula - bram stoker
otello - w. shakespeare
doña berta - clarín
Cours de linguistique générale - saussure
  • 0

#305 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11649 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2010 - 11:14

Cours de linguistique générale - saussure


uu questo lo devo leggere. L'hai letto in francese?
  • 0

#306 demon

demon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1819 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2010 - 11:17

in francese ed in italiano, solo per scrupolo
  • 0

#307 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15583 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2010 - 13:19


Cours de linguistique générale - saussure


uu questo lo devo leggere. L'hai letto in francese?


seh ma mica è un libro da lettura  asd
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#308 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18534 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 09 gennaio 2010 - 13:24

Cos'ha di cosi' particolare, che lo distingua da un libro di linguistica piu' recente?
Intendo, al di la' dell'importanza storica c'e' qualcosa nell'impianto o nella scrittura che lo renda sempre e comunque "oltre"?
  • 0

#309 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15583 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2010 - 13:43

Cos'ha di cosi' particolare, che lo distingua da un libro di linguistica piu' recente?
Intendo, al di la' dell'importanza storica c'e' qualcosa nell'impianto o nella scrittura che lo renda sempre e comunque "oltre"?


il "Cours" è la bibbia della linguistica, anche se Saussure non c'ha messo mani direttamente :P
non c'entra l'essere "oltre" ma l'essere "avanti", c'entra il fatto che da quest'opera è nato lo strutturalismo, la linguistica moderna e praticamente la semiologia. quindi non è che ci trovi un capolavoro di letteratura (anche se alcune metafore di Saussure sono rimaste celebri e alcuni passi molto affascinanti...), però è un'opera seminale e per il suo tempo anche "completa". ovviamente dipende che ci devi fare con la disciplina...
  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#310 Çorkan

Çorkan

    Utente onicofago con ghiri in culo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7752 Messaggi:
  • LocationBorgo San Lorenzo, Firenze

Inviato 10 gennaio 2010 - 02:17

Scusate non so se quesat "deviazione" sia già stata proposta ma si potrebbero postare anche i propri cinque libri non-romanzi preferiti. insomma saggi, testi di storia, manuali, libretti d'istruzione etc.
Se è troppo OT mandatemi pure a cagher...

A me per ora 5 di questo genere non ne vengono in mente, ne posto solo due

. Storia della guerra di secessione americana di Raimondo Luraghi.  :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-* La scena  dell'armistizio, col generale Lee che si allontana a cavallo dalla casa dove ha firmato la resa mentre tutto lo stato maggiore dell'Unione si toglie il cappello per salutare lui e la sua grandezza, è da lacrime...

. I 900 Giorni di Harrison Salisbury. La storia dell'assedio di Leningrado durante la seconda guerra mondiale. Poetico e agghiacciante.
  • 0
"La legge non dovrebbe imitare la natura, dovrebbe correggerla"

Dekalog 5

#311 inss

inss

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 185 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2010 - 04:52

Il Cours di seminale è seminale per carità ed è anche una bella lettura, ma gli sviluppi in linguistica sono stati tali che non si può avere un'idea di cosa sia la linguistica solo attraverso questo libro.

Cmq grande Saussure mo' quasi quasi mi vado a riascoltare il pezzo a lui dedicato dei Magnetic Fields
  • 0

#312 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11649 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2010 - 11:59

Beh quello è chiaro. E' quasi come pensare di farsi un'idea della filosofia leggendo Platone e Aristotele, o della psicanalisi con Freud. Sono "classici" che vanno letti e hanno influenzato tutto ciò che è venuto dopo, ma di certo non ci si può fermare ai soli classici.
  • 0

#313 blücher

blücher

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 67 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2010 - 12:17

Fino ad oggi... un domani, chissà  :)

I dolori del giovane Werther - Goethe
Le affinità elettive - Goethe
Quel che resta del giorno - Ishiguro
Chiedi alla polvere - Fante
Le benevole - Littell
  • 0

#314 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 25 febbraio 2012 - 11:34

nella sezione formazione di un ondarocker ho inserito i libri che reputo fondamentali per la mia crescita culturale e che considero imprescindibili oltre che giganteschi (secondo i miei gusti) inserisco qui quelle letture che più mi hanno dilettato, divertito e che ho trovato davvero avvincenti sia per i vari effetti narrativi che per la trama di per se stessa........

1. sade - aline e valcour. quando lessi questo libro (per molti versi anche scabroso), non avevo idea di chi fosse l'autore, avevo solamente letto il suo nome citato in qualche prefazione nei libri di d'annunzio e di flaubert, un bel giorno vidi un librone di quelli della newton compton prima maniera, e lo presi....... quando lessi la prefazione sulla vita di questo perverso marchese vissuto all'epoca della rivoluzione, restai a dir poco sconcertato, quando lessi le prime pagine del romanzo mi parve di leggere un libro a dir poco infernale, sporco e disgustoso cionostante il modo intelligente con cui era costruita la trama e i personaggi per certi versi ridicoli ma allo stesso tempo molto realistici, mi convinsero a portare a termine la lettura che si rivelo' una sorta di viaggio ai confini con la realtà. questo libro è a suo modo un capolavoro...è il male che diventa letteratura.
probabilmente il più accessibile dei libri di sade, l'unico che abbia letto, provai a leggerne un altro ma era davvero troppo osceno, oltre che inutile.
2. d'annunzio- il fuoco. d'annunzio è probabilmente l'uomo più allucinante che sia mai esistito in italia...son stato due giorni a venezia, questo romanzo me l'ha fatta rivedere con dei dettagli e dei colori davvero unici, in poche parole com'era prima dell'avvento di un deleterio turismo di massa.
3.erasmo da rotterdam- elogio della follia. un pensatore coraggioso e perspicace, vissuto in un'epoca dalle mille contraddizioni ,con una divertente presa in giro dei costumi e dei luoghi comuni, riesce a demolire con ironia e senso della misura,preconcetti e falsità(ancora oggi presenti nel mondo cosiddetto moderno).
4.lorenzo da ponte- libretti di,don giovanni, così fan tutte, nozze di figaro. chi vuol comprendere la mentalità e i costumi del settecento deve assolutamente leggere questi spassosi libretti d'opera messi in musica da mozart, la raffinatezza e l'eleganza di da ponte il suo lucido sarcasmo e la sua avvincente ironia lo collocano al vertice della sua categoria.
5. bronte- jane eyre. propedeutico ,per capire (un po' meglio) il carattere delle donne (di un tempo)...eh eh.
  • 0

#315 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21763 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2012 - 12:14

Dei pochi che mi hanno preso e ho finito la lettura direi:

Dostoevski - Memorie dal Sottosuolo
Mann - Morte a Venezia
H.P. Lovecraft - Il Guardiano della Soglia
Kafka - Il Processo
Douglas Adams - L'Ispettore Olistico Dirk Gently
:vocab:
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#316 Liar

Liar

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 615 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2012 - 12:24

1. sade - aline e valcour. quando lessi questo libro (per molti versi anche scabroso), non avevo idea di chi fosse l'autore, avevo solamente letto il suo nome citato in qualche prefazione nei libri di d'annunzio e di flaubert, un bel giorno vidi un librone di quelli della newton compton prima maniera, e lo presi..........quando lessi la prefazione sulla vita di questo perverso marchese vissuto all'epoca della rivoluzione, restai a dir poco sconcertato, quando lessi le prime pagine del romanzo mi parve di leggere un libro a dir poco infernale, sporco e disgustoso cionostante il modo intelligente con cui era costruita la trama e i personaggi per certi versi ridicoli ma allo stesso tempo molto realistici, mi convinsero a portare a termine la lettura che si rivelo' una sorta di viaggio ai confini con la realtà..........questo libro è a suo modo un capolavoro...è il male che diventa letteratura. probabilmente il più accessibile dei libri di sade, l'unico che abbia letto, provai a leggerne un altro ma era davvero troppo osceno, oltre che inutile. [


Anche per me l'incontro con il marchese fu sconvolgente, probabilmente perché avvenne che ero tredicenne.
Ancora più grande fu l'impatto con le 120 giornate di Sodoma, un mantra di nefandezze del corpo e dello spirito lungo 500 pagine, senza tregua.
Una discesa agli inferi letteralmente senza fine, senza evoluzioni positive con i germi dei che i carnefici impiantano nelle vittime che sopravvivono e crescono nelle vittime stesse.
Una Divina Commedia del Male, soprattutto nel senso di accettazione del male da parte delle vittime.
Uno shock.
  • 1

#317 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 25 febbraio 2012 - 12:50

il libro di cui parli è probabilmente il più famoso di sade, lo scrisse mentre stava rinchiuso alla bastiglia...............
  • 0

#318 Liar

Liar

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 615 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2012 - 13:13

il libro di cui parli è probabilmente il più famoso di sade, lo scrisse mentre stava rinchiuso alla bastiglia...............

si e rimase incompiuto: la fine del libro l(la quarta parte) è rimasta a livello embrionale, è ridotta quasi ad uno schema.
Le vicende stesse del manoscritto sono romanzesche: il marchese non riuscì a portare via con sé i proprio averi quando fu trasferito dalla Bastiglia e il manoscritto andò perduto il giorno dell'assalto.
Rispuntò all'inizio del '900 e venne stampato in ambito strettamente psichiatrico, poichè si riconobbero analogie fra i racconti delle 120 giornate e le deviazioni teorizzate da vari psicologi (e in questo frangente venne coniato il termine sadismo).
Questa versione era molto diversa da quella in nostro possesso, era piena di errori di traduzione.
Il libro venne poi ritradotto negli anni 30 e divulgato in modo semiclandestino fino ai giorni nostri praticamente.
  • 0

#319 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2438 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2012 - 17:56

Infinite Jest Foster Wallace
L'opera struggente di un formidabile genio Eggers


per quanto mi riguarda non potrei immaginare un accostamento più blasfemo: hai messo vicino il meglio e il peggio della letteratura nord-americana contemporanea
  • 0

#320 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20163 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 febbraio 2012 - 01:13


Infinite Jest Foster Wallace
L'opera struggente di un formidabile genio Eggers


per quanto mi riguarda non potrei immaginare un accostamento più blasfemo: hai messo vicino il meglio e il peggio della letteratura nord-americana contemporanea


molto d'accordo, eggers da quel libro è pure peggiorato.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq