Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Gomorra


  • Please log in to reply
220 replies to this topic

#21 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 19 maggio 2008 - 09:54

E non è un film sulla città di Napoli; non è un film in cui puoi far vedere la parte bella della città e la "società civile". Sei a Scampìa e lì non c'è molto da andare per il sottile


assolutamente d'accordo
  • 0

#22 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11984 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 09:58

City of God, quello sì molto più simile anche nella scelta degli interpreti.


Non riuscirei ad immaginare due film più diversi.
Non tanto per l'impietosa differenza di risultati, ma proprio perchè laddove Meirelles spettacolarizza ed estetizza, Garrone sottrae e anti-spettacolarizza.
  • 0

#23 ubik

ubik

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 370 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 10:08

Il film rimane inchiodato al genere, un gangster movie che non va oltre certi orizzonti limitati, rimane circoscritto e non si eleva a mafia movie e non va in profondità.

secondo me questo potrebbe essere un pregio, ed è invece proprio il "mafia movie" ad essere limitato; se venissero toccati tutti i punti di cui lamenti l'assenza, il film si allargherebbe nei contenuti, ma non è detto che scaverebbe maggiormente in profondità, anzi, forse diventerebbe un film a tesi perdendo in espressività.
Molto bello, ora vorrei rivederlo.

  • 0

#24 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 19 maggio 2008 - 10:30

fa piacere che il pubblico italiano ogni tanto premi anche film di qualità

il film di Garrone è primo al box office nostrano con quasi due milioni di euro

http://www.cinematog...a/00009647.html
  • 0

#25 corey

corey

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 10:49

Garrone domina Gomorra.

Non tutti i segmenti hanno la stessa forza, ma complessivamente è un film devastante. Un noir sociale alieno da ogni sociologismo e da ogni "denuncialismo" spicciolo. Il neorealismo - tirato in ballo a destra e a mancina - non c'entra una cippa. Qui c'è, finalmente, la padronanza dell'apparato Fandango e il dominio assoluto della materia. Il frammento di Ciro e Marco è tra le cose più incisive mai prodotte dal cinema italiano di sempre. Finale da brividi assordanti.
Con Pater Familias di Patierno, Gomorra riscrive totalmente le coordinate del cinema nero non solo del nostro paese ma del cinema in generale.

Un film destinato a restare.

PS- Dominare Gomorra: così ho intitolato la mia recensione.
  • 0
i periti hanno dimostrato che non vi è alcuna certezza.

#26 Disposable Hero

Disposable Hero

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3768 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 11:50


City of God, quello sì molto più simile anche nella scelta degli interpreti.


Non riuscirei ad immaginare due film più diversi.
Non tanto per l'impietosa differenza di risultati, ma proprio perchè laddove Meirelles spettacolarizza ed estetizza, Garrone sottrae e anti-spettacolarizza.


L'ho visto troppo tempo fa e ti credo sulla parola se dici che estetizza e spettacolarizza, ma il riferimento lo facevo soprattutto alla scelta di narrare storie di malavita "minore" viste attraverso gli occhi dei protagonisti e rendendone evidente l'aspetto più degradato. Qui non c'è neanche tutta la camorra, sia chiaro, c'è solo quella di Scampia, come lì c'era solo la favela.
Il paragone fra Napoli, la condizione napoletana ed il terzo mondo non l'ho certo individuato io. La Camorra, per la sua stessa struttura, è più propensa a creare piccoli nuclei di potere, come avviene nelle Favelas. Il film non cerca di spiegar nulla, tra l'altro fa solo capire che ci sono i camorristi in guerra fra loro. Sappiamo solo che esistono gli "scissionisti", ma gli altri sono solo "Noi". E questo è uno dei dettagli più interessanti del film. Qualunque avvenimento lo viviamo attraverso gli occhi di qualcuno che non sappiamo ben identificare. La confusione dei ruoli e delle appartenenze in un contesto di malavita è una caratteristica reale che Garrone mostra in maniera limpida.
  • 0

#27 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 19 maggio 2008 - 12:33

interessante quest'intervista a Saviano e Garrone

...Ma quel che mostra Gomorra, sostengono Saviano e Garrone, non è solo la realtà di Scampia: «? quello che accade in tutti i sud del mondo». E alle solite polemiche dei panni sporchi da lavare in casa, replicano: «Solo in Italia si hanno certi timori, il cinema Usa ha sempre raccontato la faccia oscura del Paese e proprio per questo è grande».

La differenza è che qui non si mitizzano i criminali, la vanità dei malavitosi non trova appagamento. «La camorra ha i suoi film culto ?? spiega Garrone ??. ? noto che un boss ha mostrato all'architetto una foto della villa del Padrino e gli ha ordinato: fammela uguale. Si imita il modo di sparare dei gangster-movie, gli atteggiamenti. In questo senso Gomorra è un film anti-Scorsese».


http://www.corriere....44f486ba6.shtml

  • 0

#28 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 13:15

Boh a me invece ha deluso rispetto a quello che avevo letto.

Garrone sa muovere la camera, padroneggia la profondità di campo, desaturazioni, sovraesposizioni e quant'altro...e già l'imbalsamatore lo dimostrava ampiamente.
Un grande e nulla da obiettare da parte di un modesto fotografo quale sono.

...ma il film non è un film su Napoli o sull'italia perchè non ha nulla di Napoli (poteva girarlo averlo girato a  mogadiscio), e non è nemmeno un film sulla Camorra...perchè manca il filo conduttore della camorra, manca qualcuno che spieghi cos'è camorra e cos'è semplice criminalità, cosa che nel libro fa Saviano che funge anche da collante generico per i vari episodi.

Non mi ha convinto neanche il completo scollegamento, spesso anche geografico, delle storie... addirittura in questo modo il film sembra quasi dimostrare che la camorra come continuum organico non esiste, nè risalta la grassa discrasia che c'è tra Scampia, Casal di Principe e il resto dell'italia, discrasia che poi è la vera follia ed il contrasto che esalta il quadro.

Chiudo dicendo che come sceneggiatura, punto di vista e insipidità trovo corretta la similitudine con City of gods, benchè la regia sia effettivamente imparagonabile.
  • 0

#29 Ern80

Ern80

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 38 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 13:31


il film di Garrone è primo al box office nostrano con quasi due milioni di euro


Di questo non mi meraviglio. Dietro (anzi, no, davanti ed esplicitamente) c'è Mondadori, L'spresso, lo sponsor Umberto Eco, Cannes, ospitate in tv, le librerie stracolme (a formare piramidi) del romanzo, convention ecc.
Neanche "il codice da Vinci" fu supportato da un'esposizione  mediatica così energica.
Non uso in genere il termine "commerciale", ma a mio avviso considerando la sbilanciamento esagerato tra il valore del romanzo (a mio modestissimo parere piuttosto superficiale, considerando la tematica e gli intenti da "inchiesta seria") e del film, ed il tono di enfasi quasi unanime da cui siamo stati seppelliti, questa volta l'aggettivo mi sembra azzeccato.

  • 0

#30 eph

eph

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 214 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 19 maggio 2008 - 14:11

il film non è un film su Napoli o sull'italia perchè non ha nulla di Napoli (poteva girarlo averlo girato a  mogadiscio), e non è nemmeno un film sulla Camorra...perchè manca il filo conduttore della camorra, manca qualcuno che spieghi cos'è camorra e cos'è semplice criminalità, cosa che nel libro fa Saviano che funge anche da collante generico per i vari episodi.

Non mi ha convinto neanche il completo scollegamento, spesso anche geografico, delle storie... addirittura in questo modo il film sembra quasi dimostrare che la camorra come continuum organico non esiste, nè risalta la grassa discrasia che c'è tra Scampia, Casal di Principe e il resto dell'italia, discrasia che poi è la vera follia ed il contrasto che esalta il quadro.


Le cose che a te non sono piaciute sono esattamente quelle che mi sono piaciute :D

Di questo non mi meraviglio. Dietro (anzi, no, davanti ed esplicitamente) c'è Mondadori, L'spresso, lo sponsor Umberto Eco, Cannes, ospitate in tv, le librerie stracolme (a formare piramidi) del romanzo, convention ecc.
Neanche "il codice da Vinci" fu supportato da un'esposizione  mediatica così energica.
Non uso in genere il termine "commerciale", ma a mio avviso considerando la sbilanciamento esagerato tra il valore del romanzo (a mio modestissimo parere piuttosto superficiale, considerando la tematica e gli intenti da "inchiesta seria") e del film, ed il tono di enfasi quasi unanime da cui siamo stati seppelliti, questa volta l'aggettivo mi sembra azzeccato.


Embè?
  • 0

#31 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 19 maggio 2008 - 14:14




Di questo non mi meraviglio. Dietro (anzi, no, davanti ed esplicitamente) c'è Mondadori, L'spresso, lo sponsor Umberto Eco, Cannes, ospitate in tv, le librerie stracolme (a formare piramidi) del romanzo, convention ecc.
Neanche "il codice da Vinci" fu supportato da un'esposizione  mediatica così energica.
Non uso in genere il termine "commerciale", ma a mio avviso considerando la sbilanciamento esagerato tra il valore del romanzo (a mio modestissimo parere piuttosto superficiale, considerando la tematica e gli intenti da "inchiesta seria") e del film, ed il tono di enfasi quasi unanime da cui siamo stati seppelliti, questa volta l'aggettivo mi sembra azzeccato.


Embè?


già...embè?
  • 0

#32 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 14:22

Le cose che a te non sono piaciute sono esattamente quelle che mi sono piaciute


Cioè per te la regia è la parte più debole del film e la sceneggiatura la parte più riuscita?

P.S.
Te vieni dal libro o eri vergine sulla faccenda?


  • 0

#33 eph

eph

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 214 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 19 maggio 2008 - 14:34

Le cose che a te non sono piaciute sono esattamente quelle che mi sono piaciute


Cioè per te la regia è la parte più debole del film e la sceneggiatura la parte più riuscita?

P.S.
Te vieni dal libro o eri vergine sulla faccenda?



No. Il fatto che "non è un film su Napoli o sull'italia perchè non ha nulla di Napoli (poteva girarlo averlo girato a  mogadiscio), e non è nemmeno un film sulla Camorra..." e il "completo scollegamento, spesso anche geografico, delle storie...".

Il libro non l'ho letto.
  • 0

#34 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 14:47


Le cose che a te non sono piaciute sono esattamente quelle che mi sono piaciute


Cioè per te la regia è la parte più debole del film e la sceneggiatura la parte più riuscita?

P.S.
Te vieni dal libro o eri vergine sulla faccenda?



No. Il fatto che "non è un film su Napoli o sull'italia perchè non ha nulla di Napoli (poteva girarlo averlo girato a  mogadiscio), e non è nemmeno un film sulla Camorra..." e il "completo scollegamento, spesso anche geografico, delle storie...".


Boh secondo me se come ambientazione e storia avesse universalizzato meno avrebbe guadagnato molto di incisività, tanto più che certi ritratti dei camorristi (fantastici) mi sembrano tutto tranne che un tentativo di parlare di malavita  tout court.

  • 0

#35 Archibaldoflancaster

Archibaldoflancaster

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 597 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 17:03

il rapporto dialettico con i buoni, che pure sono il 90 e passa % della popolazione


O_O O_O O_O O_O O_O

ps: jul, questo è un film pienamente sulla camorra, ad essere particolare è il punto di vista adottato, "interno al fenomeno".
  • 0

#36 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 17:24


il rapporto dialettico con i buoni, che pure sono il 90 e passa % della popolazione


O_O O_O O_O O_O O_O

ps: jul, questo è un film pienamente sulla camorra, ad essere particolare è il punto di vista adottato, "interno al fenomeno".


ma certo, lo so bene, è che questo punto di vista religiosamente neutro rispetto al libro mi lascia perplesso, certo,
è interessantissimo scaraventare lo spettatore dentro al fenomeno camorra e farglielo guardare da vicino nel modo più realistico possibile...però...io sarei stato più contento di avere qualche elemento in più, una visione d'insieme prima delle varie zoommate (e fammelo vedere dove sta questa terra di nessuno...).
Non è un documentario, o no?

Poi per carità, mi sento in netta minoranza anche a vedere come ne hanno scritto i maggiori critici e le più famose testate ed è quindi matematico che mi stia sbagliando io (forse avevo sonno, chissà...).

Ecco, fin dalle prime sequenza mi ha lasciato come l'impressione di un capolavoro mancato  perchè sebbene audio ed immagini siano il meglio che ci si possa aspettare, e lo capisci subito  (mai visto/Sentito nulla di simile su pellicole italiane, le urla di scampia in dolby sono una roba tremenda),  mi rimane lì...
quel distacco al cinema alla lunga mi stanca...
  • 0

#37 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 17:31

su radio2, caterpillar, Ghezzi è stato intervistato su Gomorra e ne ha parlato malissimo; un film raffazzonato, inconcludente, che non è nemmeno un film ma nemmeno un documentario. bocciato su tutti i fronti.
ma ghezzi, si sa... è ghezzi
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#38 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 17:34


Garrone domina Gomorra.

Non tutti i segmenti hanno la stessa forza, ma complessivamente è un film devastante.(...)
PS- Dominare Gomorra: così ho intitolato la mia recensione.


la trovo..dove?  :)


L'ho letta prima sugli spietati.
  • 0

#39 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 17:37

su radio2, caterpillar, Ghezzi è stato intervistato su Gomorra e ne ha parlato malissimo; un film raffazzonato, inconcludente, che non è nemmeno un film ma nemmeno un documentario. bocciato su tutti i fronti.
ma ghezzi, si sa... è ghezzi


hai un link?

mi sento meno solo...stavo per iniziare a convincermi che avete ragione voi per sentirmi più accettato.  asd
  • 0

#40 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 19 maggio 2008 - 18:03


su radio2, caterpillar, Ghezzi è stato intervistato su Gomorra e ne ha parlato malissimo; un film raffazzonato, inconcludente, che non è nemmeno un film ma nemmeno un documentario. bocciato su tutti i fronti.
ma ghezzi, si sa... è ghezzi


hai un link?

mi sento meno solo...stavo per iniziare a convincermi che avete ragione voi per sentirmi più accettato.  asd


prova il [urlhttp://www.radio.rai.it/radio2/podcast/lista.cfm?id=83]podcast[/url] di radio rai
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq