Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

Berlusconi ter (2008-?)


  • Discussione bloccata Questa discussione è bloccata
16761 replies to this topic

#41 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 19 aprile 2008 - 19:10

intanto pare che la giornalista "fucilata" da berlusconi se la sia presa:

la cronista è scoppiata in lacrime: "Ho visto il gesto del vostro presidente e so che scherza sempre. So che il gesto non avrà alcuna conseguenza"


::)

non è stata un' uscita molto felice, visti soprattutto i sospetti che gravano su putin a riguardo dell' omicidio Politkovskaja.

#42 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2008 - 19:33


intanto pare che la giornalista "fucilata" da berlusconi se la sia presa:

la cronista è scoppiata in lacrime: "Ho visto il gesto del vostro presidente e so che scherza sempre. So che il gesto non avrà alcuna conseguenza"


::)

non è stata un' uscita molto felice, visti soprattutto i sospetti che gravano su putin a riguardo dell' omicidio Politkovskaja.


e tu pensi che quel vecchio mentecatto del cavaliere ci abbia pensato? ;)
piutosto mi ha fatto impressione vedere quella faccia da doberman di Putin annuire in segno approvazione. ::)
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#43 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 19 aprile 2008 - 19:40

no, non penso ci fosse cattiveria in quel gesto.
è la solita proverbiale leggerezza grazie alla quale ha collezionato figure di merda a ripetizione nello scenario internazionale.



#44 Cardinal Ximénez

Cardinal Ximénez

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3070 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2008 - 22:16

Voglio una crisi economica che spazzi via per sempre la merda insediatasi a Roma (ma anche all'Eliseo, al Campidoglio, a Downing Street ecc.). Un altra passata di psiconano non riuscirei mai a mandarla giù, così come il probabile Veltrusconesimo.
  • 0
Arcinemico della parola CRINGE

#45 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15618 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 19 aprile 2008 - 22:44

no, non penso ci fosse cattiveria in quel gesto.
è la solita proverbiale leggerezza grazie alla quale ha collezionato figure di merda a ripetizione nello scenario internazionale.



secondo me queste cose sono irrilevanti. Ha detto bene una volta Guzzanti
"noi stiamo qua a guardà se fa le corna, se dice le barzellette zozze e questo invece
tutti i giorni si impegna duramente per distruggere la democrazia".
Al riguardo mi interessa molto di piu' quello che sta succedendo tra i sindacati.
Ho l'impressione che Bonanni cerchi uno scambio..che ci sia Alitalia in gioco e una lobby che protegge il suo interesse in cambio di una posizione piu' morbida
su altri temi (es. la pelle dei lavoratori vedi "sicurezza sul lavoro").

  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#46 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 19 aprile 2008 - 22:54


no, non penso ci fosse cattiveria in quel gesto.
è la solita proverbiale leggerezza grazie alla quale ha collezionato figure di merda a ripetizione nello scenario internazionale.



secondo me queste cose sono irrilevanti. Ha detto bene una volta Guzzanti
"noi stiamo qua a guardà se fa le corna, se dice le barzellette zozze e questo invece
tutti i giorni si impegna duramente per distruggere la democrazia".
Al riguardo mi interessa molto di piu' quello che sta succedendo tra i sindacati.
Ho l'impressione che Bonanni cerchi uno scambio..che ci sia Alitalia in gioco e una lobby che protegge il suo interesse in cambio di una posizione piu' morbida
su altri temi (es. la pelle dei lavoratori vedi "sicurezza sul lavoro").

sì sono d' accordo, si faceva solo per dire che certe vecchie prassi "diplomatiche" non sono cambiate affatto.

mi spaventa molto lo zerbinaggio della cisl e la conseguente spaccatura che ci sarà in un sindacato già di suo debole e quasi ridotto all' inutilità.

#47 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 00:04

comunque sarò noioso e ripetitivo, ma questo piano

- rovesciare la "trimurti" sindacale
- abolire lo statuto dei lavoratori
- piazzare uomini "ben selezionati" nelle "posizioni chiave" dei partiti
- sottoporre la magistratura al controllo del potere esecutivo
- acquisire "alcuni settimanali di battaglia"
- riformare integralmente la Costituzione

con l' evidente complicità del PD oggi è più vicino che mai alla sua totale realizzazione.

indovinate di cosa sto parlando

#48 Suedehead

Suedehead

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1003 Messaggi:
  • LocationCesena

Inviato 20 aprile 2008 - 00:26

indovinate di cosa sto parlando


P
artito Democratico dell'Unione Europea?  asd
  • 0

#49 alcatr4z

alcatr4z

    utente provinciale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2142 Messaggi:
  • LocationMatera

Inviato 20 aprile 2008 - 10:11

Bhè, ma non pensate che un'azione di governo così violenta e netta possa da sola resuscitare la Sinistra estrema e dare nuovo vigore ai sindacati? Ricordiamo tutti cosa accadde quando si provò ad abolire il solo art. 18!

Sicuramente il fantomatico piano elencato da soul crew ci spedirebbe tranquillamente fuori dall'UE, e ci farebbe regredire a livello polico istituzionale almeno di 86 anni.

  • 0

#50 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 10:20


indovinate di cosa sto parlando


P
artito Democratico dell'Unione Europea?  asd

non era difficile, vero?

Bhè, ma non pensate che un'azione di governo così violenta e netta possa da sola resuscitare la Sinistra estrema e dare nuovo vigore ai sindacati? Ricordiamo tutti cosa accadde quando si provò ad abolire il solo art. 18!

con la differenza che quello che guidava la rivolta sull' art. 18 ora è impegnato a fare lo sceriffo e scrivere lettere a berlusconi affinchè gli affidi i poteri di polizia che prodi non ha fatto in tempo a consegnargli, mentre sul versante politico sono intenti a litigare tra di loro per gli incarichi di partito (leggi il resoconto del comitato politico nazionale del prc che ho messo nella discussione sulla sinistra)
no, la vedo abbastanza buia, contando anche sul fatto che senza una rappresentanza parlamentare, il tutto verrà ridotto come abituale prassi, ad un problema di ordine pubblico e di polizia.

#51 Guest_Julian_*

Guest_Julian_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 10:37

comunque sarò noioso e ripetitivo, ma questo piano

- rovesciare la "trimurti" sindacale
- abolire lo statuto dei lavoratori
- piazzare uomini "ben selezionati" nelle "posizioni chiave" dei partiti
- sottoporre la magistratura al controllo del potere esecutivo
- acquisire "alcuni settimanali di battaglia"
- riformare integralmente la Costituzione

con l' evidente complicità del PD oggi è più vicino che mai alla sua totale realizzazione.

indovinate di cosa sto parlando


Sono d'accordo.

Sottolineo come i sindacati siano, però, vergongosamente subalterni e deboli.
Te credo che non godono più dell'appoggio di molti lavoratori: hanno sacfiricato le loro ragioni a quelle di partito (per cui, banalizzando, si sciopera solo se al governo c'è berlusconi, anche se il governo dei centro-sinistra non attua politiche economiche molto differenti).

Io vorrei un partito del lavoro che fosse espressione di un sindacato gestito dai lavoratori e nelle loro mani. Allora sì, la competizione politica verrebbe riequilibrata. Il partito deve essere la longa manu del lavoro e delle sue organizzazioni, non subalterno alle ragioni di una politica molto pseudo-sinistrosa.

Ma, purtroppo, la mentalità e la tradizione culturale non permette certe cose: io invidio, da questo punto di vista, la Francia, ove innanzi alla paventata approvazione del CPF hanno mobilitato (con la tradizionale simpatia dei ceti medi e popolari, l'esatto opposto di quanto non avvenga da noi) mezzo paese, hanno bloccato la produzione (si riuscisse a capire questo fatto, ovvero che bloccando il lavoro a questi trema il terreno sotto le gambe), le università hanno organizzato collettivi addirittura sulla falsariga della Comune di Parigi. E non hanno mollato fino al ritiro della proposta di legge, nonostante la reazione dura e feroce di una borghesia francese tradizionalmente dura e feroce (Sarkozy che parlava di gentaglia, polizia ad usare le maniere forti nelle università e nelle banlieu).

Certo, il mondo non è cambiato, però lì, nonostante la forza repressiva del potere non sia certo più mordiba che in Italia, nonostante una cultura tradizionalmente ultra-nazionalista, la sinistra ha mostrato la propria forza, che sta nel numero dei lavoratori e nel loro peso determinate e fondante per il funzionamento dell'economia e per la ricchezza dei ceti dominanti.

Questioni culturali che hanno radici secolari, e che putroppo da noi non trovano seguito: per prendere voti, devi spostarti al centro e rinnegare tutto ciò che è sinistra. O, di contro, ridurti a forza ultra-minorotaria incapace di incidere sui processi politici.

#52 Guest_Number 5_*

Guest_Number 5_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 11:29

Certo che quando si sentono domande di giornalisti a Rumeni: "Ma nella vostra comunità li isolate i violenti?", cascano davvero le braccia.
La TV ha un ruolo essenziale nel diffondere il panico e il terrore verso lo straniero "a prescindere". Mia moglie ed io siamo sinceramente un po' preoccupati.

#53 Russian

Russian

    populista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5868 Messaggi:

Inviato 20 aprile 2008 - 11:37

comunque sarò noioso e ripetitivo, ma questo piano

- rovesciare la "trimurti" sindacale
- abolire lo statuto dei lavoratori
- piazzare uomini "ben selezionati" nelle "posizioni chiave" dei partiti
- sottoporre la magistratura al controllo del potere esecutivo
- acquisire "alcuni settimanali di battaglia"
- riformare integralmente la Costituzione

con l' evidente complicità del PD oggi è più vicino che mai alla sua totale realizzazione.

indovinate di cosa sto parlando


Potrebbe essere realistico.
Se fosse un piano a livello europeo,beh inutile star qui a dire chi aveva messo tutti in allarme.
In ogni caso,concedendo qualche attenuante ai lavoratori,tutto ciò che preconizzi come vittima del piano è ciò che si era ormai fortemente deteriorato.E che non ha mai voluto riformarsi e risollevarsi per proprio volere durante gli ultimi decenni.Se lo avesse fatto molto probabilmente Berlusconi non avrebbe avuto basi neppure per ricandidarsi,non solo di vincere.
  • 0

Qua sul forum non è mai sbarcato un povero profugo o un povero clandestino, ovviamente.

Ma è approdato dopo lunga deriva un bisognoso di un qualche aiuto, magari non lo ha chiesto, poverino aveva evidenti sbandamenti emotivi oltre che psicologici...ha chiesto di essere cancellato perchè gli sono arrivati solo calci in faccia, derisione e manifestazione di fastidio per la sola presenza...che per lorsignori significava rompere l'idilliaca armonia tipica degli attaccabrighe benpensanti, la fottuta rogna di dover leggere ( chissà perchè poi ) le sue inestricabili parabole di giochi di parole fatte per liberare il proprio pensiero...e ovviamente l'invasione del loro territorio.

 

W la solidarietà. Quella vera !


#54 Guest_Julian_*

Guest_Julian_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 11:44

Certo che quando si sentono domande di giornalisti a Rumeni: "Ma nella vostra comunità li isolate i violenti?", cascano davvero le braccia.
La TV ha un ruolo essenziale nel diffondere il panico e il terrore verso lo straniero "a prescindere". Mia moglie ed io siamo sinceramente un po' preoccupati.


Periodicamente, si individua il tema cardine su cui concentrare gli sforzi di propaganda, e con risultati importantissimi.

Esempio: dopo il massacro della Thyssen tutti a parlare di morti sul lavoro e del governo che non fa nulla per cambiare la situazione (vero, per carità). Per un certo periodo, la sicurezza sul lavoro fu un tema importante: tant'è che, di riflesso, ad esempio se ne è parlato un sacco anche su queste pagine. Anche noi che ci crediamo immuni in realtà parliamo quasi sempre di argomenti e temi in voga al momento.
Possibile che allora nessun clandestino violentasse mai nessuna donna??
Oggi il tema violeze-stupri (gravissimo, importantissimo) è tornato di grande attualità, ed ecco allora montagne di servizi sul tema, addirittura la Gazzetta che si domanda "Come fermare gli stranieri che violentano le nostre donne?" etc... oggi nessuno muore più sul lavoro? Eppure solo ieri 4 persone ci hanno rimesso la pelle, nel silenzio e nell'indifferenza generale dei media.

Lo dico da giornalista sportivo di infimo livello: i media sono un potere enorme ed aggiungo che sono corresponsabili di molte delle tragedie della società moderna. Non vedo nulla di etico, non vedo finalità morali, di giusizia o anche solo civili in buona parte del loro operato: vedo invece sempre e comunque la volontà di indirizzare sempre e comunque l'opinione pubblica su temi caldi ed utili al momento (a fini elettorali, sociali etc...).

#55 Guest_Number 5_*

Guest_Number 5_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 11:56

Mi ricordo dell'allarme generale sui cani assassini di qualche estate fa. Sembrava che tutti i cani feroci si fossero accordati per mordere e uccidere in quei trenta giorni e tutti in Italia. Ci fu il "decreto museruole", che oggi nessuno o quasi comunque rispetta, in cui si misero le museruole persino ai Cihuahua (che in effetti sono incazzosi assai), poi tutte nel dimenticatoio. Come sempre.
Il punto è che non si può mai fare di tutta l'erba un fascio, ne in un senso ne nell'altro. Non è ovviamente vero che tutti gli stranieri sono violenti e rubano il lavoro ma non è neanche vero che si devono difendere gli stranieri sempre e comunque, perché è vero che ci sono quelli che delinquono. Negarlo o nascondere il problema, come pure la Sinistra Alternativa ha fatto, opponendosi ad ogni provvedimento di sicurezza e/o facendo dichiarazioni davvero sconcertanti, è stata una delle tante ragioni della sua cancellazione dal parlamento, oltre a creare un danno all'immagine di tutta la Sinistra, oltre ovviamente ad essere una politica davvero sbagliata. Proprio sbagliata in concreto, sulla pelle dei cittadini italiani (anche di quelli nati altrove, si badi bene) e degli stessi stranieri onesti e persino più civili di tanti italiani.
La TV diffonde il panico, certi politici ci marciano e sono pure arrivati al governo, la sinistra deve distinguere e deve farlo per forza perché questo è il ruolo della sinistra. Distinguere e ragionare cercando di far ragionare, non difendere tutti compresi i disonesti con un "a prescindere" uguale e contrario.

#56 Guest_Julian_*

Guest_Julian_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 12:04

Beh vedere nell'immigrato solo una vittima o un "buono" da difedere è un errore.

Vederci invece una persona come noi che vive in condizioni peggiori e che quindi è più incline al crimine significa prendere atto di una situazione di fatto.

Gli immigrati non sono nè buoni nè cattivi.
Sono persone, con annessi e connessi. E quindi, spessissimo differenti l'una dall'altra, esattamente come lo sono gli italiani, i giapponesi o i californiani.

Noi italiani (ma il discorso vale per tutti) non siamo onesti, nè corretti, nè rispettosi delle nostre stesse leggi. In Parlamento siedono persone che hanno collusioni con la mafia, che hanno approvato provvedimenti che hanno ammazzato un'infinità di persone. Cioè, siamo un popolo in buona parte benestante (almeno al nord), eppure siamo disonesti.

Immaginate come possono essere coloro che stanno peggio di noi.

Semplificando: il ricco è spesso disonesto. Immaginate come può essere il povero.

Finchè non si comprende questo, finchè si crede che la situazione migliorerà con la repressione, il lavoro nero, lo sfruttamento animale, avremo sempre più immigrati delinquenti perchè senza alternativa.

Questo senza addentrarci in considerazioni storiche: noi stiamo bene anche perchè il nostro capitalismo per secoli ha sfruttato loro. Quello che le nostre imprese fanno in paesi come la Romania o l'Albania è un'infamia per tutta l'Italia. Il modo in cui noi ci siamo comportati storicamente con loro è un'infamia per il mondo occidentale: non solo colonialismo, schiavitù, ma oggi sfruttamento, bombardamenti, embarghi etc...

E poi abbiamo il coraggio di fare la morale a sta gente??

#57 alcatr4z

alcatr4z

    utente provinciale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2142 Messaggi:
  • LocationMatera

Inviato 20 aprile 2008 - 12:30


comunque sarò noioso e ripetitivo, ma questo piano

- rovesciare la "trimurti" sindacale
- abolire lo statuto dei lavoratori
- piazzare uomini "ben selezionati" nelle "posizioni chiave" dei partiti
- sottoporre la magistratura al controllo del potere esecutivo
- acquisire "alcuni settimanali di battaglia"
- riformare integralmente la Costituzione

con l' evidente complicità del PD oggi è più vicino che mai alla sua totale realizzazione.

indovinate di cosa sto parlando


Potrebbe essere realistico.
Se fosse un piano a livello europeo,beh inutile star qui a dire chi aveva messo tutti in allarme.
In ogni caso,concedendo qualche attenuante ai lavoratori,tutto ciò che preconizzi come vittima del piano è ciò che si era ormai fortemente deteriorato.E che non ha mai voluto riformarsi e risollevarsi per proprio volere durante gli ultimi decenni.Se lo avesse fatto molto probabilmente Berlusconi non avrebbe avuto basi neppure per ricandidarsi,non solo di vincere.


Scusate mi dite che attinenza hanno i punti selezionati in arancio e sopratutto quelli in rosso con il modello riformista europeo??
  • 0

#58 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 12:44



comunque sarò noioso e ripetitivo, ma questo piano

- rovesciare la "trimurti" sindacale
- abolire lo statuto dei lavoratori
- piazzare uomini "ben selezionati" nelle "posizioni chiave" dei partiti
- sottoporre la magistratura al controllo del potere esecutivo
- acquisire "alcuni settimanali di battaglia"
- riformare integralmente la Costituzione

con l' evidente complicità del PD oggi è più vicino che mai alla sua totale realizzazione.

indovinate di cosa sto parlando


Potrebbe essere realistico.
Se fosse un piano a livello europeo,beh inutile star qui a dire chi aveva messo tutti in allarme.
In ogni caso,concedendo qualche attenuante ai lavoratori,tutto ciò che preconizzi come vittima del piano è ciò che si era ormai fortemente deteriorato.E che non ha mai voluto riformarsi e risollevarsi per proprio volere durante gli ultimi decenni.Se lo avesse fatto molto probabilmente Berlusconi non avrebbe avuto basi neppure per ricandidarsi,non solo di vincere.


Scusate mi dite che attinenza hanno i punti selezionati in arancio e sopratutto quelli in rosso con il modello riformista europeo??

non li vedo in contrasto con l' europa delle banche e della grande finanza, ad esempio.
anzi...

#59 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 20 aprile 2008 - 12:48

Questo senza addentrarci in considerazioni storiche: noi stiamo bene anche perchè il nostro capitalismo per secoli ha sfruttato loro. Quello che le nostre imprese fanno in paesi come la Romania o l'Albania è un'infamia per tutta l'Italia. Il modo in cui noi ci siamo comportati storicamente con loro è un'infamia per il mondo occidentale: non solo colonialismo, schiavitù, ma oggi sfruttamento, bombardamenti, embarghi etc...


Ma sbaglio o gli immigrati che danno più noia alla gente vengono tutti da paesi dove per cinque decenni ha dominato incontrastato il comunismo?
Io penso che se non si mettono seri limiti ai flussi legandoli alle possibilità di un lavoro sicuro e regolare si andrà sempre di più verso il caos e a farne le spese saranno sempre quelli che hanno di meno, italiani e stranieri. Un industriale può sempre costruirsi il villone recintato e videosorvegliato, un operaio italiano che si ritrova a vivere in quartieri suburra degradatissimi se lo piglia in quel posto a vita (e qui si dovrebbe aprire un discorso sull'urbanistica e i piani regolatori, da sempre punto deleterio del nostro paese).
Secondariamente siamo sicuri che sia il Nord quello che li sfrutta in maniera più schiavile? Da me le fabbriche pullulano di operai stranieri assunti a tempo indeterminato. Perchè pochi parlano del meridione dove veramente la manodopera straniera è trattata come ai tempi degli schiavi nei campi di cotone americani se non peggio?


  • 0

the music that forced the world into future


#60 Guest_Number 5_*

Guest_Number 5_*
  • Guests

Inviato 20 aprile 2008 - 16:46

Beh vedere nell'immigrato solo una vittima o un "buono" da difedere è un errore.
(...)

Già questo è un discorso articolato che mi sento di condividere appieno.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq