Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Canto jazz al maschile


  • Please log in to reply
15 replies to this topic

#1 Zarathustra

Zarathustra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 183 Messaggi:

Inviato 22 luglio 2006 - 20:04

Salve, è il primo post che faccio in questa sezione.
Non sono affatto un grande conoscitore di jazz (giusto qualcosa di Miles e sopratutto Coltrane) , però mi sono sempre chiesto se ci fossero cantanti autorevoli di questo genere. A parte le voci femminili, abbastanza numerose, qualcuno saprebbe indicarmi qualche cantante jazz maschio particolarmente bravo? Che si sia avvicinato al genere,  conosco solo il Tim Buckley dei suoi lavori più sperimentali, che spaziano dal rock ad appunto il jazz. Qualcun altro? Grazie!
  • 0

#2 pippokennedy

pippokennedy

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 131 Messaggi:

Inviato 22 luglio 2006 - 20:26

Ti dirò nemmeno io sono un espertone, ma quando sento cantare Chet Baker mi emoziono e mi commuovo come poche volte mi succede. Quel diavolaccio del vecchio Chet sapeva toccare le corde giuste non solo con la sua magnifica tromba, ma pure con la voce. Che dio o quel che è lo benedica.
  • 0

#3 madadayo

madadayo

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 257 Messaggi:

Inviato 22 luglio 2006 - 20:30

Così su due piedi : Al Jarreau , grandissimo!
poi: Stevie Wonder , George Benson , James Ingram , Bobby Mc Ferrin e Gino Vannelli........
  • 0

#4 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 23 luglio 2006 - 08:37

Sicuramente il primo cantante jazz in ordine temporale è Louis Armostrong, da ricordare non solo per "What a wonderful world" ma anche per tutti gli scat fatti con gli hot-five. Tra i cantanti "storici" sono senz'altro da ricordare Bing Crosby, Cab Calloway, Billy Eckstine e ragazzi... Frank Sinatra!!! Pensate quello che volete, ma Sinatra era a tutti gli effetti un cantante jazz dal quale non si può prescindere. Un altro nome da ricordare è Nat King Cole. Un nome da capire dove si posiziona è Tony Bennett.
Con l'avvento del bebop tutti questi cantanti dell'era swing hanno perduto visibilità considerando che il bop non era proprio adatto ad essere cantato, soprattutto da una voce maschile. Tra i bopper sicuramente hanno fatto la loro figura (anche) come cantanti Dizzy Gillespie e Jon Hendricks.
L'epoca successiva al bop vede all'opera davvero pochi cantanti; quasi tutti viaggiano lunga la linea della contaminazione con altri generi, uno fra tutti Ray Charles. Altri nomi che mi vengono in mente: Oscar Brown jr., Johnny Hartman (che ha inciso un disco anche con Coltrane) e Mose Allison.
Sicuramente da ricordare la personalissima voce di Chet Baker, l'ottimo Al Jarreau soprattutto per i primi dischi meno pop, e l'originale Mel Tormé.
Venendo a tempi più recenti vanno senz'altro ricordati: Bobby McFerrin, Kurt Elling e Kevin Mahogany
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#5 Zarathustra

Zarathustra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 183 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2006 - 13:17

Grazie per le esaustive risposte... tra questi i pochi che conosco sono abbastanza classici come stile di canto. Quali invece sono particolarmente sperimentali, e fanno un uso ardito di scat ed altre tecniche legate sopratutto al jazz?
Però, a quanto mi sembra di capire, quasi nessuno si è cimentato nel canto jazz al maschile se non strumentisti che cantavano in particolari circostanze o solo per alcune fasi della loro carriera.
  • 0

#6 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2114 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2006 - 16:49

Leon Thomas è quello che fa per te.
Consigliati i suoi dischi con Pharoah Sanders, cioè Izipho Zam e Karma, il primo dei due è il mio preferito mentre l' altro è un pò considerato il capolavoro di Sanders ma a me piace un pò meno.
Altrimenti puoi provare con i dischi a suo nome, cioè Spirits Known and Unknown e Blues and the Soulful Truth. Anche in questo caso ti consiglierei di partire dal primo.
I dischi di Sanders sono più vicini al free jazz con ovvie influenze coltraniane, mentre i dischi usciti a nome di Thomas sono più vicini a uno spirito blues, anche se si sentono le influenze dei due sassofonistisopra citati.
Leon Thomas potrebbe essere descritto come una sorta di Demetrio Stratos molto più morbido e più "nero", ambedue i cantanti facevano infatti ampio uso dello yodelling, tecnica applicata al jazz da James Moody, anche lui polistrumentista jazz che non disdegnava il canto, anzi se la cavava piuttosto bene. Purtroppo di Moody non posso consigliarti niente in quanto ho visto solamente un suo concerto su vhs.

Anche il già citato Bobby Mc Ferrin potrebbe interessarti, i suoi album The Voice e Spontaneus Invention sono solitamente considerati i suoi migliori, però potresti anche ascoltarti il Volo del Calabrone per voce e violoncello per farti un idea di cosa può fare quest' uomo.
  • 0

#7 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 23 luglio 2006 - 22:25

E' tutto il giorno che sto pensando ad un cantante, nero, settantenne, con la voce angelica da soprano che canta ballad ma che talvolta si spinge in sperimentazioni... accidenti non mi viene in mente il nome... ci penso da quando ho scritto il post precedente  ???
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#8 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7338 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2006 - 07:14

Non sarà Terry Callier?
Lo conosco pochissimo ma credo che bene o male si possa considerare un cantante jazz, magari soul-folk-jazz...
  • 0

#9 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 24 luglio 2006 - 09:49

Non sarà Terry Callier?
Lo conosco pochissimo ma credo che bene o male si possa considerare un cantante jazz, magari soul-folk-jazz...


no. non è lui... accidenti  >:(
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#10 madadayo

madadayo

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 257 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2006 - 10:29


Non sarà Terry Callier?
Lo conosco pochissimo ma credo che bene o male si possa considerare un cantante jazz, magari soul-folk-jazz...


no. non è lui... accidenti  >:(

Leon Thomas?
  • 0

#11 Jazzer

Jazzer

    Utente anziano

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 383 Messaggi:
  • LocationVenezia

Inviato 24 luglio 2006 - 13:13

Finalmente mi è venuto in mente! Si tratta di Jimmy Scott!

<a href="http://www.mybestlif...scott.htm">(qui)</a> una scheda su di lui
  • 0

non sono asociale...sono socialmente selettivo


#12 pippokennedy

pippokennedy

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 131 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2006 - 13:51

Finalmente mi è venuto in mente! Si tratta di Jimmy Scott!

<a href="http://www.mybestlif...scott.htm">(qui)</a> una scheda su di lui


Hai tirato fuori un colosso mica da ridere Jazzer, strano che a nessuno (me compreso) sia venuto in mente il piccolo grande Jimmy. Una voce incredibile cazzo.
  • 0

#13 Zarathustra

Zarathustra

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 183 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2006 - 18:20

Ho ascoltato The voice e Spontaneus Invention... incredibile! Grazie frith, era proprio quello che intendevo! e' sensazionale sopratutto per la facilità e la velocità con cui passa da registro comodo a falsetto a sovratono... e in "Meddley" la tromba come fa a farla? Che parte della bocca usa come cassa di risonanza?
Ho ascoltato anche Karma ma di primo acchito non mi ha entusiasmato particolarmente.
  • 0

#14 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2114 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2006 - 18:42

Ho ascoltato The voice e Spontaneus Invention... incredibile! Grazie frith, era proprio quello che intendevo! e' sensazionale sopratutto per la facilità e la velocità con cui passa da registro comodo a falsetto a sovratono... e in "Meddley" la tromba come fa a farla? Che parte della bocca usa come cassa di risonanza?
Ho ascoltato anche Karma ma di primo acchito non mi ha entusiasmato particolarmente.


Prova col primo solista di Leon Thomas, è molto meno free jazz di Karma, a parte il primo brano che è un estratto dal lungo brano di Karma "The Creatos Has a Masterplan".
  • 0

#15 ayler

ayler

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 54 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2006 - 21:45

Non che sia propriamente un cantante ma l'Albert Ayler che canta in New Grass distrugge i vostri sciocchi gusti e soprattutto le vostre irrisorie convinzioni sul punk funk, o comunque chiamate quel genere


No, non ho ancora letto nulla che sia stato scritto a riguardo su questo forum, eppure sono CERTO che qui ci siano molti dottori di musica moderna


E' finita la pacchia buddies!
  • 0

#16 Enrico

Enrico

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 670 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2006 - 01:28

Non che sia propriamente un cantante ma l'Albert Ayler che canta in New Grass distrugge i vostri sciocchi gusti e soprattutto le vostre irrisorie convinzioni sul punk funk, o comunque chiamate quel genere


No, non ho ancora letto nulla che sia stato scritto a riguardo su questo forum, eppure sono CERTO che qui ci siano molti dottori di musica moderna


E' finita la pacchia buddies!



Bene, ho finalmente letto tutti i tuoi messaggi, mi mancava solo questo.
Al primo ti ho consigliato di abbassare i toni. Al secondo ti ho risposto in maniera un po' più acida perchè mi cominciavi a stare sulle balle. A questo ti dico di smetterla di rompere il cazzo. Anche a me il punk funk non piace ma non me ne frega un cazzo (e soprattutto che cazzo c'entra qui l'indie rock o il punk funk), lo sciocco qui mi sembri tu.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq