Vai al contenuto


Foto
- - - - -

"Caos Calmo" con Nanni Moretti


  • Please log in to reply
100 replies to this topic

#1 HERMANN NITSCH

HERMANN NITSCH

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 565 Messaggi:

Inviato 04 febbraio 2008 - 18:34

Nanni Moretti secondo il mio parere personale, è uno dei pochi intellettuali autorevoli che resistono al putridume italico.

Ogni volta che esce qualche cosa di Moretti, nel bene o nel male, si tratta sempre di un evento : sto vedendo qualche trailer con Nanni che non dimostra assolutamente la sua età; recita con il figlio di Gassman e altri.

Purtroppo non ne so nulla di questa sua ultima prova cinematografica (comunque non è il regista): qualcuno ha visto questo film o ne sa più di me?
  • 0

#2 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 04 febbraio 2008 - 18:37

qualcuno ha visto questo film o ne sa più di me?


esce venerdì. Pare interessante comunque

#3 signora di una certa

signora di una certa

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18096 Messaggi:

Inviato 04 febbraio 2008 - 19:05

Ho letto il libro e quando ho sentito che Moretti sarebbe stato il protagonista della riduzione cinematografica sono rimasta abbastanza di stucco! L'avrei pensata una parte per un Accorsi o giù di lì. Però è vero che Nanni è in gran forma...sono abbastanza curiosa di vedere cosa ne è uscito. Il protagonista nel libro si fa dosi massicce di Radiohead  ;)
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#4 thetarro

thetarro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 205 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2008 - 09:39

Ho letto il libro e quando ho sentito che Moretti sarebbe stato il protagonista della riduzione cinematografica sono rimasta abbastanza di stucco! L'avrei pensata una parte per un Accorsi o giù di lì. Però è vero che Nanni è in gran forma...sono abbastanza curiosa di vedere cosa ne è uscito. Il protagonista nel libro si fa dosi massicce di Radiohead  ;)


Stessa reazione che ho avuto anche io: non so, avrei visto bene nei panni del protagonista un Accorsi o un Bova, ma è un'identificazione visiva, niente di più.

Per quanto riguarda i Radiohead e l'impatto che hanno sulla storia nel libro, beh, dubito che sullo schermo li vedremo nominati.

Forse ne leggeremo il nome sulla copertina di qualche CD-R.  asd
  • 0

#5 Panfilo Maria Lippi

Panfilo Maria Lippi

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3091 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2008 - 10:11

Per quanto riguarda i Radiohead e l'impatto che hanno sulla storia nel libro, beh, dubito che sullo schermo li vedremo nominati.


Invece sono nella colonna sonora, almeno. ;)
  • 0

#6 nicholas_angel

nicholas_angel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1621 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2008 - 10:42

Occhio, i prossimi film italiani da tenere d'occhio sono questo e quello di Muccino asd
Io sto aspettando i nuovi di Sorrentino e di Garrone, ma per quelli prima di giugno credo non se ne parli.
  • 0
Immagine inserita

#7 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12067 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2008 - 10:53

Occhio, i prossimi film italiani da tenere d'occhio sono questo e quello di Muccino asd


Passi per Muccino, ma perchè mai bocciare questo film a priori?
E poi prima dei due italiani da te citati ci sarebbero "Il mattino ha l'oro in bocca" di Patierno (il soggetto non è esaltante, ma "Pater Familias" era molto interessante, e Germano è ottimo), il secondo film di Mereu "Sonetaula", "Vogliamo anche le rose" di Alina Marazzi (che è molto molto brava) e "Non pensarci" di Zanasi, trionfalmente accolto all'ultimo Festival di Venezia.
Chi se ne importa di Muccino?
  • 0

#8 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15186 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 05 febbraio 2008 - 10:58

Stessa reazione che ho avuto anche io: non so, avrei visto bene nei panni del protagonista un Accorsi o un Bova, ma è un'identificazione visiva, niente di più.



Io Boldi. :P
  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#9 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 05 febbraio 2008 - 11:31

Che poi, magari è anche un bel film (l'idea di fondo non è male), ma come sempre la promozione è fatta in modo del tutto sbagliato, o meglio mirato: tutti a parlare, mostrare/non mostrare, la famigerata scena di sesso tra Moretti e la Ferrari. E poi la trama passa in secondo piano e bisgona andare a cercarla tra le righe del servizio o della presentazione giornalistica.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#10 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6817 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 05 febbraio 2008 - 11:33

Che poi, magari è anche un bel film (l'idea di fondo non è male), ma come sempre la promozione è fatta in modo del tutto sbagliato, o meglio mirato: tutti a parlare, mostrare/non mostrare, la famigerata scena di sesso tra Moretti e la Ferrari. E poi la trama passa in secondo piano e bisgona andare a cercarla tra le righe del servizio o della presentazione giornalistica.


oggi come oggi, almeno per chi, come noi, cerca un minimo di sostanza all'interno di un'opera, deve assolutamente lasciar perdere l'attuale promozione e scegliere in base all'istinto e alla propria sensibilità.
il tuo esempio è la conferma della regola.
  • 0

#11 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21461 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2008 - 11:34


Occhio, i prossimi film italiani da tenere d'occhio sono questo e quello di Muccino asd


Passi per Muccino, ma perchè mai bocciare questo film a priori?
E poi prima dei due italiani da te citati ci sarebbero "Il mattino ha l'oro in bocca" di Patierno (il soggetto non è esaltante, ma "Pater Familias" era molto interessante, e Germano è ottimo), il secondo film di Mereu "Sonetaula", "Vogliamo anche le rose" di Alina Marazzi (che è molto molto brava) e "Non pensarci" di Zanasi, trionfalmente accolto all'ultimo Festival di Venezia.
Chi se ne importa di Muccino?


A me non importa nulla...consiglio caldamente il film della Marazzi, invece..
  • 0

#12 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 05 febbraio 2008 - 11:35


Che poi, magari è anche un bel film (l'idea di fondo non è male), ma come sempre la promozione è fatta in modo del tutto sbagliato, o meglio mirato: tutti a parlare, mostrare/non mostrare, la famigerata scena di sesso tra Moretti e la Ferrari. E poi la trama passa in secondo piano e bisgona andare a cercarla tra le righe del servizio o della presentazione giornalistica.


oggi come oggi, almeno per chi, come noi, cerca un minimo di sostanza all'interno di un'opera, deve assolutamente lasciar perdere l'attuale promozione e scegliere in base all'istinto e alla propria sensibilità.
il tuo esempio è la conferma della regola.


Sì, però non è nemmeno corretto. Dare spazio solo a Moccia (come prevedibilmente succederà anche a Muccino) mi pare quantomeno riduttivo.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#13 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6817 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 05 febbraio 2008 - 11:39



Che poi, magari è anche un bel film (l'idea di fondo non è male), ma come sempre la promozione è fatta in modo del tutto sbagliato, o meglio mirato: tutti a parlare, mostrare/non mostrare, la famigerata scena di sesso tra Moretti e la Ferrari. E poi la trama passa in secondo piano e bisgona andare a cercarla tra le righe del servizio o della presentazione giornalistica.


oggi come oggi, almeno per chi, come noi, cerca un minimo di sostanza all'interno di un'opera, deve assolutamente lasciar perdere l'attuale promozione e scegliere in base all'istinto e alla propria sensibilità.
il tuo esempio è la conferma della regola.


Sì, però non è nemmeno corretto. Dare spazio solo a Moccia (come prevedibilmente succederà anche a Muccino) mi pare quantomeno riduttivo.


lo so io e lo sai tu che non è corretto, ma d'altronde cosa ci possiamo fare? niente, se non ingegnarci in qualche maniera per avere un quadro squisitamente scevro da pregiudizi/loghiche commerciali/superficialità. in parole povere: cercare autonomamente ciò che ci offre la città in cui viviamo in termini di cinema.
per fare un esempio: se io avessi dovuto scegliere il film di sean penn in base al trailer avrei sicuramente cassato una possibile visione. ruffiano e furbetto come non mai. è questa la realtà, c'è poco da farci.
  • 0

#14 strangelove

strangelove

    Scaruffiano

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12067 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2008 - 14:27



Occhio, i prossimi film italiani da tenere d'occhio sono questo e quello di Muccino asd


Passi per Muccino, ma perchè mai bocciare questo film a priori?
E poi prima dei due italiani da te citati ci sarebbero "Il mattino ha l'oro in bocca" di Patierno (il soggetto non è esaltante, ma "Pater Familias" era molto interessante, e Germano è ottimo), il secondo film di Mereu "Sonetaula", "Vogliamo anche le rose" di Alina Marazzi (che è molto molto brava) e "Non pensarci" di Zanasi, trionfalmente accolto all'ultimo Festival di Venezia.
Chi se ne importa di Muccino?


A me non importa nulla...consiglio caldamente il film della Marazzi, invece..


L'hai già visto?
A me è capitato di vedere sia "Un'ora sola ti vorrei" che il meno conosciuto "Per sempre". E' brava, merita la distribuzione in sala, ed i miei soldi del biglietto.
  • 0

#15 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21461 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2008 - 14:29

No non l'ho visto, ma della Marazzi mi sento di consigliare a priori, proprio in virtù dei titoli da te citati..
  • 0

#16 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 05 febbraio 2008 - 16:49

Sì, ma io direi proprio di non concentrarsi solo su quella scena (che è già famosa a priori)...per quanto possa fare specie Moretti impegnato in una performance focosa...ma poi, mi chiedo: sarà davvero così o si tratta della classica bufala tipo Scamarcio-Bellucci in Manuale d'amore 2 (dilemmi sul grande cinema)?
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#17 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21461 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2008 - 17:01

Un pò deludente questo film, se poteva valere l'aspettativa creata alla vigilia...Moretti attore mi è piaciuto molto, si vede che la storia l'ha proprio sentita, e il suo personaggio funziona davvero bene...se ci fosse stato il coraggio di sfidare lo spettatore a seguire solo la sua vicenda sarebbe stato un gran bel film, purtroppo ci stanno un pò di vizi del cinema facilone all'italiana, con le crisi di mezza età di tutti i comprimari messi insieme per far contenti tutti i "tipi" tradizionali di spettatori che vanno al cinema in Italia...

Insomma, promosso ma di poco...voto 6
  • 0

#18 Drosophila

Drosophila

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1105 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 07 febbraio 2008 - 22:05

Credo che andrò a vederlo, sono curiosa di vedere un regista maniacale come Moretti gestito da altri, basta che non vada a fare la "marchetta" da Baudo, sennò metto una croce nera.
  • 0
Non bisogna amare per amore, ma per schifo, perchè l'amore finisce ed è una delusione, anche lo schifo finisce, ma è una soddisfazione!

#19 verdoux

verdoux

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2785 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2008 - 10:57

Scritto da Moretti, interpretato da Moretti, un soggetto morettiano fino al midollo, un personaggio, Pietro Paladini, in cui Moretti si impegna e immedesima con una grande prova di attore, ma non è un film di Moretti.
Non ne ha la incisività, la profondità, l??ispirazione poetica e non ne ha nemmeno i difetti, la eccessiva verbosità, l??auto referenzialità, l??egocentrismo, eccetera.
Insomma, Moretti regista lo critico spesso e volentieri, ma quando non c??è, mi manca.
? un buon film, sufficienza piena, in cui emerge il bel personaggio principale, ma sono sottotono quelli di contorno.

  • 0

#20 thetarro

thetarro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 205 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2008 - 12:36

Si tratta di un film abbastanza buono, ma che secondo me non regge al confronto con il libro. Purtroppo averlo letto prima di averlo visto sullo schermo mi ha dato un senso di incompletezza: interi filoni della storia lasciati perdere in un attimo, approfondimento psicologico che nel libro impera non è nemmeno presente.

E poi i Radiohead in colonna sonora si risolvono solamente in "Pyramid Song" nel momento topico del film.

La bambina, però, ha recitato divinamente. Sicuramente l'attrice migliore del film. :-*
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq