Vai al contenuto


- - - - -

Halloween (2007) di Rob Zombie


  • Please log in to reply
94 replies to this topic

#1 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 04 gennaio 2008 - 17:58

Mettiamo le cose in chiaro sin dall'inizio. I fan dell"Halloween" di Carpenter possono tirare un sospiro di sollievo, perchè il remake di Rob Zombie non si avvicina neanche lontanamente al prototipo.
Alle angosciose sequenze in soggettiva, all'utilizzo magistrale degli spazi bui, al terrore che scaturiva dall'"ignoto" (le ragioni della follia del killer non venivano spiegate), Zombie sostituisce il suo stile chiassoso e "pop": un sacco di sangue in più, più sesso, più musica (bella colonna sonora rock con Blue Oyster Cult, Kiss, Rush e tanti altri), un cast pieno di volti della serie B (Brad Dourif, Danny Trejo, Malcom McDowell) ma soprattutto (e sta qui la maggior differenza rispetto al film originale) cerca di "spiegare" le ragioni della psicopatologia del maniaco Michael Myers.
La prima parte è quindi quella più originale e interessante: Zombie sembra volerci dire che ieri come oggi (come ne "La Casa del Diavolo") i mostri si nascondono in mezzo a noi, sono il frutto di una società marcia e malata, che si manifesta in primo luogo nella crisi della famiglia.
Così si prova quasi un po' di pietà nei confronti del piccolo Myers che cresce assieme ad un patrigno violento e alcolizzato, una (amorevole) madre spogliarellista, una sorella che lo ignora, e i compagni di scuola che lo deridono. Zombie rischia grosso "umanizzando" il mostro, lo fa diventare il protagonista assoluto della vicenda (al contrario del film di Carpenter, in cui il punto di vista assunto era quello di Jamie Lee Curtis). Da un lato opera un'operazione curiosa, ma dall'altro rende Myers meno spaventoso, più prevedibile (nonostante sia più brutale in questa versione 2007).
L'originalità del remake si esaurisce però con la prima parte, perchè successivamente diventa una fedele (quanto accellerata) riproposizione delle situazioni del film di Carpenter, con qualche lieve aggiustamento stilistico e narrativo (il finale, più teso, ma decisamente meno inquietante), che in definitiva non si distacca troppo dal livello medio dei film horror prodotti oggi.
Da Rob Zombie era lecito aspettarsi di più, ma probabilmente anche lui si è sentito intimorito davanti alla grandezza (e la fama) della pellicola di Carpenter.

6/10

Immagine inserita





#2 thetarro

thetarro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 205 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2008 - 18:48

Penso che gran parte dell'inquietudine che instillava l'originale di Carpenter sia dovuta proprio all'insensatezza della furia omicida di Michael Myers, che nulla riusciva a fermare.

Spiegarne le ragioni, svelare il mistero mi sembra quasi una forzatura che può far perdere lo smalto alla vicenda, ma d'altra parte mi incuriosisce vedere come hanno "giustificato", se così si può dire, la psicoticità di Myers.

Indimenticabile Jamie Lee Curtis, grandiosa.

Ma... più brutale in che senso? ::)
  • 0

#3 corey

corey

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2008 - 18:52

Vegeta, non ho letto il tuo post ma soltanto il voto. Considerata la diversità dei nostri gusti cinematografici, vado fiduciosissimo!
Grazie asd
  • 0
i periti hanno dimostrato che non vi è alcuna certezza.

#4 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 04 gennaio 2008 - 19:02


Ma... più brutale in che senso? ::)


che qui Myers è un gigante forzuto che non si accontenta di accoltellare 1 volta le sue vittime, ma lo fa 20 volte (minimo). E che poi quando si sposta sfonda porte, finestre, e riesce a spezzare come niente le catene che lo imprigionano...

;)

#5 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 04 gennaio 2008 - 19:13

Spiegarne le ragioni, svelare il mistero mi sembra quasi una forzatura che può far perdere lo smalto alla vicenda, ma d'altra parte mi incuriosisce vedere come hanno "giustificato", se così si può dire, la psicoticità di Myers.


E' lo stesso ragionamento che ho fatto per (il pessimo) Non aprite quella porta: l'inizio. Che bisogno c'era di "spiegare" le ragioni che hanno portato Leatherface a diventare il personaggio che è, trovando tra l'altro quelle più banali? Senza contare che dare delle motivazioni sulla nascita di un personaggio, toglie buona parte di quell'inquietudine che derivava dal non conoscerle.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#6 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 04 gennaio 2008 - 19:25


Spiegarne le ragioni, svelare il mistero mi sembra quasi una forzatura che può far perdere lo smalto alla vicenda, ma d'altra parte mi incuriosisce vedere come hanno "giustificato", se così si può dire, la psicoticità di Myers.


E' lo stesso ragionamento che ho fatto per (il pessimo) Non aprite quella porta: l'inizio.


bè, c'è da dire che in quel caso il sottotitolo "L'INIZIO" fu una mera trovata commerciale, perchè in definitiva non viene spiegato nulla delle origini della famiglia cannibale (giusto qualche richiamo alle torture subite dallo "sceriffo" in guerra).

Nel remake di Zombie, invece, i primi 45 minuti sono totalmente incentrati a Michael da bambino.

#7 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 04 gennaio 2008 - 19:33

Intendevo dire che c'è questa brutta (e moderna) tendenza a voler spiegare, vedere il perchè. Oltre ad arrivare a scelte banali e prevedibili, la cosa pare priva di senso (gli originali, che non spiegavano nulla, non sono forse molto più inquietanti?).
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#8 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 04 gennaio 2008 - 19:44

(gli originali, che non spiegavano nulla, non sono forse molto più inquietanti?).


senza dubbio! Ed è anche il caso di questo ennesimo "Halloween".

ma sai, la carenza di idee porta a questo. Ero piuttosto convinto che Zombie ci avrebbe comunque messo "del suo" in questo progetto, ma a conti fatti è solo un compitino ben eseguito.

#9 thetarro

thetarro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 205 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2008 - 21:33

E' lo stesso ragionamento che ho fatto per (il pessimo) Non aprite quella porta: l'inizio. Che bisogno c'era di "spiegare" le ragioni che hanno portato Leatherface a diventare il personaggio che è, trovando tra l'altro quelle più banali? Senza contare che dare delle motivazioni sulla nascita di un personaggio, toglie buona parte di quell'inquietudine che derivava dal non conoscerle.


Infatti io mi sono rifiutato di vedere quel prequel: l'originale è così terrificante, nella sua semplificità, da ergersi a capostipite di un genere fatto di pochi soldi e tante idee.

E poi, ricordiamo la sublime scena: si spalanca la porta, esce Leatherface e rapisce la ragazza.

Un secondo e mezzo, e te la sei fatta addosso dalla paura.
  • 0

#10 corey

corey

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 00:16

Considerazioni personali su Rob Zombie (d'ora in poi RZ) e sul suo ultimo film:

1- Da RZ dopo lo stratosferico The Devil's Rejects, era/è lecito aspettarsi cinema di altissima caratura.
2- In questo film RZ è in gita premio.
3- RZ è un furbacchione (mi sa che ha fatto il pieno per finanziarsi qualcosa di più personale).

Questo Halloween altro non è che un update volutamente (il che significa "zombianamente") confusionista e a tratti avvincente (soprattutto la prima parte ha un bel tiro) dell'originale carpenteriano. Ho anche alcune idee sulla diversità delle strategie di sguardo dei due film, ma quelle è meglio che le tenga in serbo per un intervento meno yé-yé. Sono moderatamente insoddisfatto, devo dire.

Ora vado a leggere che cosa ha scritto il maresciallo.
Letto: incredibile a dirsi, ma non la pensiamo troppo diversamente.
  • 0
i periti hanno dimostrato che non vi è alcuna certezza.

#11 Haggard

Haggard

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2729 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 00:24

Ma anche "La casa dei 10.000 corpi" è cinema di altissima caratura?
  • 0

#12 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 05 gennaio 2008 - 01:01


Letto: incredibile a dirsi, ma non la pensiamo troppo diversamente.


incredibile eh ;D

ps: in attesa di un lavoro più "personale" di Rob, io non vedo l'ora di vedere questo

http://italian.imdb....itle/tt0419724/

O_O



#13 corey

corey

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 01:07

Ma anche "La casa dei 10.000 corpi" è cinema di altissima caratura?


Quello un po' meno, perché i corpi erano un decimo.
  • 0
i periti hanno dimostrato che non vi è alcuna certezza.

#14 corey

corey

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 01:10



Letto: incredibile a dirsi, ma non la pensiamo troppo diversamente.


incredibile eh ;D

ps: in attesa di un lavoro più "personale" di Rob, io non vedo l'ora di vedere questo

http://italian.imdb....itle/tt0419724/

O_O



I'm over-fucking-whelmed  ;D

The Haunted World of El Superbeasto: fico!
  • 0
i periti hanno dimostrato che non vi è alcuna certezza.

#15 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21617 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 08:46

Anche io sono d'accordo con il commento di vegeta ma non sul voto, che per me si aggira sul 3/4...magari più tardi dico anche perchè questo è il peggior film di Rob Zombie ed il peggior omaggio che si potesse fare al genio di Carpenter (che mi sa c'ha proprio bisogno di soldi, visto il suo disastroso intuito da produttore degli ultimi tempi)..
  • 0

#16 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 05 gennaio 2008 - 08:59

ed il peggior omaggio che si potesse fare al genio di Carpenter (che mi sa c'ha proprio bisogno di soldi, visto il suo disastroso intuito da produttore degli ultimi tempi)..


attenzione eh, che questo "Halloween" non è affatto prodotto da John Carpenter! La dicitura "John Carpenter presenta" è tutta italiana! :-X

Riguardo ai film da lui prodotti (tra cui l'orrido remake di "The Fog" comunque) riporto di nuovo ciò che Carpenter disse: "se vogliono rifare i miei film facciano pure. io vado ogni tanto sul set a dire due parole, mi godo i soldi che mi danno e mi guardo le partite di basket". asd

Comunque il vecchio John non è affatto bollito: basti vedere il suo straordinario episodio della serie tv "Masters of Horror", degno de "Il Semo della Follia".

ps. e sono curioso di sapere perchè daresti a questo remake ben 3 su 10 ???

#17 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21617 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 09:03

C'hai ragione, Halloween non è prodotto da lui, però i soldi per lo sfruttamento del copyright li ha presi pure stavolta (come li avranno presi anche gli eredi di Debra Hill) e, se avesse voluto, avrebbe potuto bloccare la lavorazione del film (sempre se non ha ceduto a suo tempo, come spesso si fa in questi casi, i diritti sul titolo originale alla major)..
  • 0

#18 Guest_vegeta_*

Guest_vegeta_*
  • Guests

Inviato 05 gennaio 2008 - 12:28

(sempre se non ha ceduto a suo tempo, come spesso si fa in questi casi, i diritti sul titolo originale alla major)..


mah secondo me è così...sennò credo che non avrebbe permesso la lavorazione degli orrendi sequel che ci hanno perseguitato fino all'altro ieri (l'ultimo è il tremendo "Halloween: Resurrection")

#19 corey

corey

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1732 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 13:56



Ma... più brutale in che senso? ::)


che qui Myers è un gigante forzuto che non si accontenta di accoltellare 1 volta le sue vittime, ma lo fa 20 volte (minimo).


a dire il vero non è così. o almeno non del tutto (che sia un titano spaccacatene e scannagenti è indubbio): zombie avrebbe potuto sbizzarrirsi molto di più nella macelleria (cosa che a me, beninteso, non sarebbe dispiaciuta affatto).

SPOILER

anzi, almeno in un passaggio cruciale (l'omicidio della sorella) il remake è nettamente più "sintetico" dell'originale. e mi spingerei, ahimè!, a definirlo decisamente più buonista.
  • 0
i periti hanno dimostrato che non vi è alcuna certezza.

#20 fulcanelli

fulcanelli

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 73 Messaggi:

Inviato 05 gennaio 2008 - 20:20


(sempre se non ha ceduto a suo tempo, come spesso si fa in questi casi, i diritti sul titolo originale alla major)..


mah secondo me è così...sennò credo che non avrebbe permesso la lavorazione degli orrendi sequel che ci hanno perseguitato fino all'altro ieri (l'ultimo è il tremendo "Halloween: Resurrection")


mi pare che i diritti dei personaggi di "Halloween" siano di proprietà della famiglia Akkad, che infatti ha prodotto tutti i seguiti compreso questo (in combutta con i Weinstein) e ci ha fatto un sacco di soldi.

Carpenter mi pare che ha solo i diritti sulla musica.

  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq