Vai al contenuto


* * * - - 4 Voti

La Nascita (E Morte) Del Pd


  • Please log in to reply
7742 replies to this topic

#61 Brucaliffa

Brucaliffa

    mainstream Star

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2602 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 12:59


Certo che se altri non si candidano, non se ne può fare una colpa a Veltroni.


Beata ingenuità  :)
Credi veramente che Bersani e la Finocchiaro abbiano deciso "autonomamente" di non candidarsi?



soul non ti aspettare risposte, non lo sanno!
Stanno tutti aspettando cosa dirà Veltroni.



Vorrei essere libero, libero come un uomo. Come un uomo che ha bisogno di spaziare con la propria fantasia e che trova questo spazio solamente nella sua democrazia. Che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a delegare e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà


Ma cosa bisognerebbe fare? L'approccio tuo e di soul mi sembra molto snob, a sentire certi vostri discorsi sembra che o si dedica la propria vita alla politica, magari come militanti iscritti ad un partito, o è persino inutile andare a votare... Sono felice di sentirmi libera proprio nella sarcastica accezione di Gaber, per fortuna posso delegare e spendere liberamente il mio tempo e i miei soldi. (e comunque, in questo caso a votare non ci sono andata, ma non certo sentendomi superiore e illuminata come chi definisce pecoroni gli elettori)
  • 0
Better Call Saul!

#62 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 16 ottobre 2007 - 13:04


ad esempio, dove si collocherà nello scacchiere europeo il PD?


Su questo punto penso che ci siano pochi dubbi: escludendo il PPE e il PSE, dovrebbe entrare nel PDE di Rutelli e Bayrou.

e quindi chi ha sostenuto la lista "a sinistra per veltroni" è stato fregato, dato che la propaganda di tale lista sull' adesione al pse è stata martellante.
qui, se si comincia a snocciolare punto per punto quale sarà l' azione di questo partito, cascano gli asini.

#63 Guest_soul crew_*

Guest_soul crew_*
  • Guests

Inviato 16 ottobre 2007 - 13:07



Certo che se altri non si candidano, non se ne può fare una colpa a Veltroni.


Beata ingenuità  :)
Credi veramente che Bersani e la Finocchiaro abbiano deciso "autonomamente" di non candidarsi?



soul non ti aspettare risposte, non lo sanno!
Stanno tutti aspettando cosa dirà Veltroni.



Vorrei essere libero, libero come un uomo. Come un uomo che ha bisogno di spaziare con la propria fantasia e che trova questo spazio solamente nella sua democrazia. Che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a delegare e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà


Ma cosa bisognerebbe fare? L'approccio tuo e di soul mi sembra molto snob, a sentire certi vostri discorsi sembra che o si dedica la propria vita alla politica, magari come militanti iscritti ad un partito, o è persino inutile andare a votare... Sono felice di sentirmi libera proprio nella sarcastica accezione di Gaber, per fortuna posso delegare e spendere liberamente il mio tempo e i miei soldi. (e comunque, in questo caso a votare non ci sono andata, ma non certo sentendomi superiore e illuminata come chi definisce pecoroni gli elettori)

attenzione, io ho dato un' interpretazione diversa sul voto a quella dei pecoroni, la trovi più indietro.
non c' è bisogno di essere tanti bei soldatini militanti per rendersi conto che questo progetto nasce confuso.
io di delegare invece mi sono rotto e tutto quello che posso cerco di realizzarlo con il mio diretto interessamento. questo vorrei dalla politica.

#64 Maldon

Maldon

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 225 Messaggi:
  • LocationEurope

Inviato 16 ottobre 2007 - 13:09

Lì D'Alema si riferisce alla svolta della Bolognina. E cosa c'è di strano in quello che dice?


Per la Bolognina vale il principio: A posse ad esse non currit illatio.
Quanto dovremo ancora penare, benedetta Italia...

D'altronde, leggo in questa Discussione parole incoraggianti:
"la modalità scelta dal centro-sinistra di dar vita a questo nuovo soggetto politico è uno degli atti democratici più "belli" (come direbbe TPS) vissuti dal nostro popolo; negarlo significa non comprendere appieno cosa E' una democrazia.

Ripeto, benedetta Italia.
Nonostante tutto va avanti, eppure non c'è alcuna spiegazione logica che la sostenga...  asd

Meglio buttarla sul faceto ...
i post-comunisti conoscono a memoria i sillogismi aristotelici, per cui:
dal PDS si passa al Ds, per esaltare, con fine logica, la (D)emocrazia...
evviva l'Italia!  ;D

cordialità
krisis


  • 0
[4.48 Psychosis]
«Omaggio a Sarah Kane. Le corde vocali di Staples diventano marmo su cui scivolano le parole della drammaturga britannica. Il mood Velvet Underground aleggia su questo brano...
è il miglior momento di Waiting for the Moon.»
Maldon

#65 Brucaliffa

Brucaliffa

    mainstream Star

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2602 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 13:19




Certo che se altri non si candidano, non se ne può fare una colpa a Veltroni.


Beata ingenuità  :)
Credi veramente che Bersani e la Finocchiaro abbiano deciso "autonomamente" di non candidarsi?



soul non ti aspettare risposte, non lo sanno!
Stanno tutti aspettando cosa dirà Veltroni.



Vorrei essere libero, libero come un uomo. Come un uomo che ha bisogno di spaziare con la propria fantasia e che trova questo spazio solamente nella sua democrazia. Che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a delegare e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà


Ma cosa bisognerebbe fare? L'approccio tuo e di soul mi sembra molto snob, a sentire certi vostri discorsi sembra che o si dedica la propria vita alla politica, magari come militanti iscritti ad un partito, o è persino inutile andare a votare... Sono felice di sentirmi libera proprio nella sarcastica accezione di Gaber, per fortuna posso delegare e spendere liberamente il mio tempo e i miei soldi. (e comunque, in questo caso a votare non ci sono andata, ma non certo sentendomi superiore e illuminata come chi definisce pecoroni gli elettori)

attenzione, io ho dato un' interpretazione diversa sul voto a quella dei pecoroni, la trovi più indietro.


Sì sì lo so, ho letto tutto, quello è astro. asd

non c' è bisogno di essere tanti bei soldatini militanti per rendersi conto che questo progetto nasce confuso.
io di delegare invece mi sono rotto e tutto quello che posso cerco di realizzarlo con il mio diretto interessamento. questo vorrei dalla politica.


Che il progetto nasca confuso l'ho notato anch'io, infatti non sono andata a votare. Io invece dalla politica vorrei che fosse tutto più chiaro e trasparente possibile, in questo modo il voto sarebbe uno strumento di partecipazione efficace.


  • 0
Better Call Saul!

#66 paranoidandroid

paranoidandroid

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 517 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 13:40

A molti, tra coloro che criticano la mancanza di programmi e contenuti, sfugge il dato di fatto che il partito è ancora in fase costituente.
Si è votato il candidato che in vie molto generali e di principio, si riteneva potesse essere vicino alle proprie visioni per guidare la fase finale che culminerà con la costituzione del partito stesso.
Il partito non è ancora nato. Starà all'assemblea costituente, con la sua dialettica interna, entrare meglio nello specifico delle tematiche, sia dal punto di vista dell'organizzazione che dal punto di vista più concreto dei contenuti.
Niente di "costituito", ancora un po' di pazienza prima di scannarci come d'abitudine.
  • 0

#67 Haggard

Haggard

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2729 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 17:37

Io sono di sinistra, ritengo però che la sinistra non debba votarsi all??opposizione eterna, in attesa della escatologia comunista e lasciare il governo ai reazionari, (tale è la alternativa politica italiana); allora ritengo si debba cercare l??alleanza coi moderati che guardano a sinistra, gli eredi della sinistra storica risorgimentale, dell??azione cattolica, dei revisionisti del marxismo, per dar vita ad una formazione politica che abbia i numeri per governare; in questa operazione certo che si perde qualche connotazione di sinistra e si dicono poche cose di sinistra, ma vale la pena di tentare, purché non vengano snaturati i nostri principi fondanti. E comunque risanare i conti dello stato e fare liberalizzazioni che tolgano privilegi, sono cose di sinistra.

Due parole su Prodi, che mi sembra che quasi non venga nemmeno nominato. Il partito democratico è una sua realizzazione, perseguita tenacemente per 12 anni, da quando ideò l??ulivo, di cui Veltroni era il vice.
Prodi sarà addormentato, ma certo toglie il sonno a Berlusconi, che ha sconfitto due volte alle elezioni; non è vero che Prodi non piaccia agli italiani, non piace a quelli che vorrebbero che non piacesse.
Prodi ha cambiato radicalmente l'Italia, in meglio; da presidente dell'IRI ha introdotto il concetto che le imprese pubbliche non dovevano esser una pozzo mangiasoldi clientelare senza fondo; alla fine ha liquidato l'IRI, invenzione fascista e poi adottata dai democristiani; statalisti, (non comunisti), cui Prodi si è opposto con la teoria dello stato leggero; ha liquidato l'IRI con beneficio della finanza pubblica; il suo manifesto ideologico sono le lezioni di economia, un ciclo di conferenze tenuto in televisione negli anni 90 e poi edito in un libricino; il concetto di base è che lo stato controlla ed indirizza l'economia senza il possesso materiale dei beni di produzione, ma con le regole, le leggi e le autorità; concetti di Einaudi, ebbene si; Prodi è un cattolico laico, liberale di sinistra; (quel di sinistra non dovrebbe servire dopo la parola liberale, ma in Italia serve perchè il liberalismo è sempre stato diversamente inteso); il partito democratico è una idea notevole: mettere assieme, laicizzare e dare una identità a forze politiche che, o non l'hanno mai avuta ben definita come i cattolici di sinistra, o che la hanno perduta, come gli ex comunisti; è il compromesso storico di Moro, si, ma sublimato; va molto oltre Moro, perchè ha una valenza politica e programmatica; il compromesso storico di Moro, se mai attuato, sarebbe stata solo la alleanza di una base popolare di lavoratori che stava divisa in partiti e sindacati diversi.

il PD altro non è che l??evoluzione dell??ulivo, nato nel 95 (?), che ha raccolto consensi ed aggregato la base, con un valore elettorale aggiunto rispetto alla somma aritmetica dei partiti sottostanti; la base, la base, ma i 3 milioni di cittadini che votano alle primarie, per il piacere di farlo, poiché l'esito del voto era scontato, non sono acqua fresca; sono un nocciolo duro di cittadini che non si rassegnano all??antipolitica, su cui costruire.
L??antipolitica è di destra, una destra perfida ed ingannatrice, che diffonde il malcontento in cui alligna ed in cui prevarica; è antichissima e reazionaria, certi discorsi si facevano già la mattina del 18 brumaio, al pomeriggio c??era la dittatura.
In politica la fusione è più complicata della fissione, lo dimostra la travagliata storia dei socialisti italiani; fondersi significa rinunciare a identità e sovranità, ci vuole molto senso civico per farlo; significa che i cattolici di sinistra dovranno diventare politicamente laici e non è poco, ed apprezzo lo sforzo della Bindi&C; che gli ex-comunisti dovranno diventare liberali di sinistra (Bersani docet), senza il passaggio intermedio attraverso il socialismo, ormai diventato obsoleto pure lui;
c'è una base, c??è un leader (ottimo), ci sono ottimi quadri intermedi che sanno governare bene; non dico che vada tutto bene e che non si potrebbe fare di meglio, ma mi sembra che la nascita del PD rappresenti un fatto epocale.


Sono interventi come questo che rendono la sezione Vota la Trippa! degna di essere seguita, secondo me. Complimenti.
  • 0

#68 Maldon

Maldon

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 225 Messaggi:
  • LocationEurope

Inviato 16 ottobre 2007 - 18:42


Io sono di sinistra, ritengo però che la sinistra non debba votarsi all??opposizione eterna, in attesa della escatologia comunista e lasciare il governo ai reazionari, (tale è la alternativa politica italiana); allora ritengo si debba cercare l??alleanza coi moderati che guardano a sinistra, gli eredi della sinistra storica risorgimentale, dell??azione cattolica, dei revisionisti del marxismo, per dar vita ad una formazione politica che abbia i numeri per governare; in questa operazione certo che si perde qualche connotazione di sinistra e si dicono poche cose di sinistra, ma vale la pena di tentare, purché non vengano snaturati i nostri principi fondanti. E comunque risanare i conti dello stato e fare liberalizzazioni che tolgano privilegi, sono cose di sinistra.

Due parole su Prodi, che mi sembra che quasi non venga nemmeno nominato. Il partito democratico è una sua realizzazione, perseguita tenacemente per 12 anni, da quando ideò l??ulivo, di cui Veltroni era il vice.
Prodi sarà addormentato, ma certo toglie il sonno a Berlusconi, che ha sconfitto due volte alle elezioni; non è vero che Prodi non piaccia agli italiani, non piace a quelli che vorrebbero che non piacesse.
Prodi ha cambiato radicalmente l'Italia, in meglio; da presidente dell'IRI ha introdotto il concetto che le imprese pubbliche non dovevano esser una pozzo mangiasoldi clientelare senza fondo; alla fine ha liquidato l'IRI, invenzione fascista e poi adottata dai democristiani; statalisti, (non comunisti), cui Prodi si è opposto con la teoria dello stato leggero; ha liquidato l'IRI con beneficio della finanza pubblica; il suo manifesto ideologico sono le lezioni di economia, un ciclo di conferenze tenuto in televisione negli anni 90 e poi edito in un libricino; il concetto di base è che lo stato controlla ed indirizza l'economia senza il possesso materiale dei beni di produzione, ma con le regole, le leggi e le autorità; concetti di Einaudi, ebbene si; Prodi è un cattolico laico, liberale di sinistra; (quel di sinistra non dovrebbe servire dopo la parola liberale, ma in Italia serve perchè il liberalismo è sempre stato diversamente inteso); il partito democratico è una idea notevole: mettere assieme, laicizzare e dare una identità a forze politiche che, o non l'hanno mai avuta ben definita come i cattolici di sinistra, o che la hanno perduta, come gli ex comunisti; è il compromesso storico di Moro, si, ma sublimato; va molto oltre Moro, perchè ha una valenza politica e programmatica; il compromesso storico di Moro, se mai attuato, sarebbe stata solo la alleanza di una base popolare di lavoratori che stava divisa in partiti e sindacati diversi.

il PD altro non è che l??evoluzione dell??ulivo, nato nel 95 (?), che ha raccolto consensi ed aggregato la base, con un valore elettorale aggiunto rispetto alla somma aritmetica dei partiti sottostanti; la base, la base, ma i 3 milioni di cittadini che votano alle primarie, per il piacere di farlo, poiché l'esito del voto era scontato, non sono acqua fresca; sono un nocciolo duro di cittadini che non si rassegnano all??antipolitica, su cui costruire.
L??antipolitica è di destra, una destra perfida ed ingannatrice, che diffonde il malcontento in cui alligna ed in cui prevarica; è antichissima e reazionaria, certi discorsi si facevano già la mattina del 18 brumaio, al pomeriggio c??era la dittatura.
In politica la fusione è più complicata della fissione, lo dimostra la travagliata storia dei socialisti italiani; fondersi significa rinunciare a identità e sovranità, ci vuole molto senso civico per farlo; significa che i cattolici di sinistra dovranno diventare politicamente laici e non è poco, ed apprezzo lo sforzo della Bindi&C; che gli ex-comunisti dovranno diventare liberali di sinistra (Bersani docet), senza il passaggio intermedio attraverso il socialismo, ormai diventato obsoleto pure lui;
c'è una base, c??è un leader (ottimo), ci sono ottimi quadri intermedi che sanno governare bene; non dico che vada tutto bene e che non si potrebbe fare di meglio, ma mi sembra che la nascita del PD rappresenti un fatto epocale.


Sono interventi come questo che rendono la sezione Vota la Trippa! degna di essere seguita, secondo me. Complimenti.


Classico messaggio di chi ha esaurito le frecce al proprio arco,
ovvero non ha ben compreso i termini della questione.
Benedetta Italia...

cordialità
krisis

  • 0
[4.48 Psychosis]
«Omaggio a Sarah Kane. Le corde vocali di Staples diventano marmo su cui scivolano le parole della drammaturga britannica. Il mood Velvet Underground aleggia su questo brano...
è il miglior momento di Waiting for the Moon.»
Maldon

#69 Brucaliffa

Brucaliffa

    mainstream Star

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2602 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 18:58

Solo perché avresti voluto che lo dicesse a te...  asd
  • 0
Better Call Saul!

#70 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 16 ottobre 2007 - 19:00

krisis o la smetti o la smetti. La tua saccenteria e i tuoi "benedetta l'Italia" e similari aggiungono zero a questa sezione, spero tu decida di scendere dal piedistallo e inizi ad argomentare perchè il tuo comportamento è piuttosto irritante.
  • 0

the music that forced the world into future


#71 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 19:19

krisis o la smetti o la smetti. La tua saccenteria e i tuoi "benedetta l'Italia" e similari aggiungono zero a questa sezione, spero tu decida di scendere dal piedistallo e inizi ad argomentare perchè il tuo comportamento è piuttosto irritante.


Però dopo aver rotto il cazzo su Prodi e l'Iri (te e altri molto simili) ora quoti uno che ne elogia i pregi di capitano d'impresa come se avesse scritto un trattato accademico. Insomma è difori krisis, questo è un dato di fatto e lo sanno sicuramente anche a casa sua, ma anche te sei un po' strano.
  • 0

#72 astrodomini

astrodomini

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9181 Messaggi:
  • LocationUdine, Padova

Inviato 16 ottobre 2007 - 19:27


krisis o la smetti o la smetti. La tua saccenteria e i tuoi "benedetta l'Italia" e similari aggiungono zero a questa sezione, spero tu decida di scendere dal piedistallo e inizi ad argomentare perchè il tuo comportamento è piuttosto irritante.


Però dopo aver rotto il cazzo su Prodi e l'Iri (te e altri molto simili) ora quoti uno che ne elogia i pregi di capitano d'impresa come se avesse scritto un trattato accademico. Insomma è difori krisis, questo è un dato di fatto e lo sanno sicuramente anche a casa sua, ma anche te sei un po' strano.


Sei un po' fuori anche tu stasera? Io non ho quotato nessuno, forse ti sei confuso! :P
Il comportamento di krisis non mi piace da un po' di tempo e ho colto l'ennesima uscita per segnalarlo pubblicamente al diretto interessato.



  • 0

the music that forced the world into future


#73 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 19:42



krisis o la smetti o la smetti. La tua saccenteria e i tuoi "benedetta l'Italia" e similari aggiungono zero a questa sezione, spero tu decida di scendere dal piedistallo e inizi ad argomentare perchè il tuo comportamento è piuttosto irritante.


Però dopo aver rotto il cazzo su Prodi e l'Iri (te e altri molto simili) ora quoti uno che ne elogia i pregi di capitano d'impresa come se avesse scritto un trattato accademico. Insomma è difori krisis, questo è un dato di fatto e lo sanno sicuramente anche a casa sua, ma anche te sei un po' strano.


Sei un po' fuori anche tu stasera? Io non ho quotato nessuno, forse ti sei confuso! :P
Il comportamento di krisis non mi piace da un po' di tempo e ho colto l'ennesima uscita per segnalarlo pubblicamente al diretto interessato.




Oppps chiedo venia astrodominio, ti ho sbagliato con Vanquish, spero mi perdonerai, in fondo è un ragazzo in gamba.
  • 0

#74 Maldon

Maldon

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 225 Messaggi:
  • LocationEurope

Inviato 16 ottobre 2007 - 19:50

E scendiamo da questo ??benedetto? piedistallo.
Innanzitutto, sarebbe auspicabile capire se il mio primo messaggio è stato artatamente interpretato, ovvero si tratta di semplice ??fraintendimento?.

Non mi piace vestire i panni dell??anti-comunista, è una posizione retriva che non mi appartiene, anche perché so bene quanto sudore comunista c??è voluto per erigere questo stato italiano. Epperò la ragione storica deve mantenere un??algida distanza dai contrafforti partitici, e questo, mi rendo conto, è opera titanica.
Sono del parere che una ricognizione storico-politica meno ??compromessa? dell??epoca che va dal 1978 al 1993 è di fondamentale importanza per ??leggere? l??attuale situazione politica.
Il riformismo modernamente inteso germoglia in quel periodo, e Craxi non può essere ignorato in tal senso.
Gli si può addebitare una politica fin troppo disinvolta nel perseguimento dei suoi obiettivi, ma si trattava di un realismo per certi versi necessario: i socialisti erano pur sempre una minoranza, il senso della gradualità non poteva costituire una risposta concreta all??immobilismo delle forze catto-comuniste. QUEL partito socialista era una forza centrifuga, che sentiva fortemente i valori democratici, i valori liberali, i valori cristiani, i valori nazionali, aperto alle collaborazioni democratiche.
L??instancabile volontà riformatrice di Craxi, la sua fiducia (cieca?) nell??intrinseca forza logica della politica lo portò a compiere un grave errore di valutazione, con il senno di poi un abbaglio fatale. Nel 1991 avrebbe potuto forzare il governo alle elezioni anticipate, e costringere i comunisti ad allearsi con il PSI. Non lo fece, non lo fece perché era convinto che il passo decisivo dovesse realizzarsi, come la logica politica imponeva, fuori dalle aule. Non aveva fatto i conti con lo spirito di auto-conservazione dei post-comunisti, il loro furore anti-socialista.
Illuminanti, in tal senso, le dichiarazioni di D??Alema  che ho sottoposto alla vostra attenzione.
Se qualcuno pensa che l'anima socialista sia in pensione sbaglia. Del resto, lo dimostra il fatto che una forza socialdemocratica esiste in tutti i Paesi europei. Ci vuole rispetto per una storia ricca e importante come quella del socialismo, anche per evitare di impoverire il dibattito politico.
Il PD ha lasciato vuoto lo spazio del socialismo liberale, spostandosi su posizioni neocentriste con forti caratterizzazioni clericali, quando invece dovrebbe essere un grande contenitore plurale e modernizzatore con confini più ampi di quelli che erano dell'Ulivo e in grado di garantire il giusto protagonismo al socialismo liberale. Non mi pare che abbia aderito al PSE.
Ora è più chiaro perché considero il PD un fraintendimento,
un'anomalia?


cordialità
krisis
  • 0
[4.48 Psychosis]
«Omaggio a Sarah Kane. Le corde vocali di Staples diventano marmo su cui scivolano le parole della drammaturga britannica. Il mood Velvet Underground aleggia su questo brano...
è il miglior momento di Waiting for the Moon.»
Maldon

#75 Haggard

Haggard

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2729 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 20:52




krisis o la smetti o la smetti. La tua saccenteria e i tuoi "benedetta l'Italia" e similari aggiungono zero a questa sezione, spero tu decida di scendere dal piedistallo e inizi ad argomentare perchè il tuo comportamento è piuttosto irritante.


Però dopo aver rotto il cazzo su Prodi e l'Iri (te e altri molto simili) ora quoti uno che ne elogia i pregi di capitano d'impresa come se avesse scritto un trattato accademico. Insomma è difori krisis, questo è un dato di fatto e lo sanno sicuramente anche a casa sua, ma anche te sei un po' strano.


Sei un po' fuori anche tu stasera? Io non ho quotato nessuno, forse ti sei confuso! :P
Il comportamento di krisis non mi piace da un po' di tempo e ho colto l'ennesima uscita per segnalarlo pubblicamente al diretto interessato.




Oppps chiedo venia astrodominio, ti ho sbagliato con Vanquish, spero mi perdonerai, in fondo è un ragazzo in gamba.


Io non ci sto capendo un cazzo (mica ho mai parlato di ciò che ha fatto Prodi e all'IRI, è uno dei chiodi fissi di Russian). E che vuol dire "Insomma è difori krisis, questo è un dato di fatto e lo sanno sicuramente anche a casa sua" ?? Veramente mi sfugge il significato.
  • 0

#76 ouspen

ouspen

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1011 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 21:38

Il PD ha lasciato vuoto lo spazio del socialismo liberale, spostandosi su posizioni neocentriste con forti caratterizzazioni clericali, quando invece dovrebbe essere un grande contenitore plurale e modernizzatore con confini più ampi di quelli che erano dell'Ulivo e in grado di garantire il giusto protagonismo al socialismo liberale. Non mi pare che abbia aderito al PSE.
Ora è più chiaro perché considero il PD un fraintendimento,
un'anomalia?


aderire al partito socialista europeo? ma scusa, non è evidente che si va verso il modello americano? lo hanno chiamato Partito Democratico, mi pare una dichiarazione d'intenti che lascia poco spazio all'immaginazione.
  • 0

#77 verdoux

verdoux

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2785 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 22:04

 
Il PD ha lasciato vuoto lo spazio del socialismo liberale, spostandosi su posizioni neocentriste con forti caratterizzazioni clericali, quando invece dovrebbe essere un grande contenitore plurale e modernizzatore con confini più ampi di quelli che erano dell'Ulivo e in grado di garantire il giusto protagonismo al socialismo liberale. Non mi pare che abbia aderito al PSE.


posizioni neocentriste .... caraterizzazioni clericali ... contenitore ..... garantire il giusto protagonismo protagonismo al socialismo liberale .... adesione al PSE


parole in libera uscita  ;D!

scusa scherzo, è tardi e sono stanco; il tuo orologio della storia è indietro di parecchi anni, cosa c'entra il partito socialista? sei fuori sincrono più di Ghezzi a fuori orario;

confermo, non ha ancora aderito al PSE, anzi non ha ancora una linea politica, prima di averla bisogna costituirsi ed esistere; per ora è un partito democratico, laico e liberale orientato a sinistra; altro non so e sarebbe grave saperlo; vorrebbe dire che è stata tutta una operazione di vertice, programmata, precostituita, per occupare spazi di potere, (forse a questo punto sarebbe più appropriato dire di opposizione);
  • 0

#78 Maldon

Maldon

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 225 Messaggi:
  • LocationEurope

Inviato 16 ottobre 2007 - 22:19


Il PD ha lasciato vuoto lo spazio del socialismo liberale, spostandosi su posizioni neocentriste con forti caratterizzazioni clericali, quando invece dovrebbe essere un grande contenitore plurale e modernizzatore con confini più ampi di quelli che erano dell'Ulivo e in grado di garantire il giusto protagonismo al socialismo liberale. Non mi pare che abbia aderito al PSE.
Ora è più chiaro perché considero il PD un fraintendimento,
un'anomalia?


aderire al partito socialista europeo? ma scusa, non è evidente che si va verso il modello americano? lo hanno chiamato Partito Democratico, mi pare una dichiarazione d'intenti che lascia poco spazio all'immaginazione.


Ahhhh ... già ... il partito democratico ... primarie ... modello americano ...
ma che sbadato che sono!
Chissà perché il buon Sartori non se n'è accorto!
Sarà perché il concetto di "partito" non è proprio equivalente?
Beh, a me sorgerebbe questo dubbio.

Quanto a Verdoux, cosa dire...
se non conosci il partito socialista non è certo un mio problema.
Se pensi che la mia idea è anacronista non è un mio problema.
Se il tuo concetto di sinistra è "sinistro"... non è un mio problema.
Se pensi che il PD sia un "fatto epocale" non è un mio problema... semmai dell'Italia!  asd

cordialità
krisis


  • 0
[4.48 Psychosis]
«Omaggio a Sarah Kane. Le corde vocali di Staples diventano marmo su cui scivolano le parole della drammaturga britannica. Il mood Velvet Underground aleggia su questo brano...
è il miglior momento di Waiting for the Moon.»
Maldon

#79 juL fu Sig.M.

juL fu Sig.M.

    Utente paraolimpionico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2007 - 22:33





krisis o la smetti o la smetti. La tua saccenteria e i tuoi "benedetta l'Italia" e similari aggiungono zero a questa sezione, spero tu decida di scendere dal piedistallo e inizi ad argomentare perchè il tuo comportamento è piuttosto irritante.


Però dopo aver rotto il cazzo su Prodi e l'Iri (te e altri molto simili) ora quoti uno che ne elogia i pregi di capitano d'impresa come se avesse scritto un trattato accademico. Insomma è difori krisis, questo è un dato di fatto e lo sanno sicuramente anche a casa sua, ma anche te sei un po' strano.


Sei un po' fuori anche tu stasera? Io non ho quotato nessuno, forse ti sei confuso! :P
Il comportamento di krisis non mi piace da un po' di tempo e ho colto l'ennesima uscita per segnalarlo pubblicamente al diretto interessato.




Oppps chiedo venia astrodominio, ti ho sbagliato con Vanquish, spero mi perdonerai, in fondo è un ragazzo in gamba.


Io non ci sto capendo un cazzo (mica ho mai parlato di ciò che ha fatto Prodi e all'IRI, è uno dei chiodi fissi di Russian). E che vuol dire "Insomma è difori krisis, questo è un dato di fatto e lo sanno sicuramente anche a casa sua" ?? Veramente mi sfugge il significato.


Nulla, lascia fare, ma sappi che prima dell'incidente ero normale.
  • 0

#80 Guest_Maori Tattoo_*

Guest_Maori Tattoo_*
  • Guests

Inviato 17 ottobre 2007 - 07:02

Prendiamo solo il peggio dall` America (cit.)




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq