Vai al contenuto


Foto
- - - - -

John Zorn


  • Please log in to reply
341 replies to this topic

#321 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3233 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 20 luglio 2012 - 19:47

Ascoltato un frammento di The Hermetic Organ su radio3. Premesso che non saprei collocarlo nella sua discografia, non conoscendo un gran che bene Zorn - il quale, nonostante ciò, mi affascina ed ogni tanto scarico qualche suo disco - questa improvvisazione indubbiamente pesante, dal gusto esoterico, l'ho ascoltata con molto, molto piacere e mi ha spinto a ricercare altri suoi lavori dal mood simile. Quindi direi che è un disco che funziona.

Ciao ;)
  • 0

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

Uno show crossover con Montalbano e Don Matteo.


#322 Guybrush Threepwood

Guybrush Threepwood

    avvocato delle cause perse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3732 Messaggi:
  • Locationromagnolo in teutonia

Inviato 21 luglio 2012 - 10:40

Ascoltato un frammento di The Hermetic Organ su radio3. Premesso che non saprei collocarlo nella sua discografia, non conoscendo un gran che bene Zorn - il quale, nonostante ciò, mi affascina ed ogni tanto scarico qualche suo disco - questa improvvisazione indubbiamente pesante, dal gusto esoterico, l'ho ascoltata con molto, molto piacere e mi ha spinto a ricercare altri suoi lavori dal mood simile. Quindi direi che è un disco che funziona.

Ciao ;)


wow, una radio su cui trasmettono zorn?! faico! :)
  • 0

#323 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3233 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 21 luglio 2012 - 10:51

Nel caso, qui trovi anche scaletta e podcast.

http://www.radio3.ra...7fc6f6d865.html

Non vale l'ascolto di un album completo, ma se non dovessi avere niente da fare, ci sono stimoli simpatici.

Tornando a Zorn, se mi andasse di ascoltare qualcosa di suo per voce femminile, questo, com'è?
Immagine inserita

Ciao ;)
  • 0

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

Uno show crossover con Montalbano e Don Matteo.


#324 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 21 luglio 2012 - 10:54

Niente male Femina, ma volendo anche il Book of Angels 13 a nome Mycale (quartetto femminile a cappella) vale qualche ascolto.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#325 Guybrush Threepwood

Guybrush Threepwood

    avvocato delle cause perse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3732 Messaggi:
  • Locationromagnolo in teutonia

Inviato 21 luglio 2012 - 10:59

Nel caso, qui trovi anche scaletta e podcast.

http://www.radio3.ra...7fc6f6d865.html

Non vale l'ascolto di un album completo, ma se non dovessi avere niente da fare, ci sono stimoli simpatici.

Tornando a Zorn, se mi andasse di ascoltare qualcosa di suo per voce femminile, questo, com'è?
Immagine inserita

Ciao ;)


il disco di per se´ mi piace, pero´ di cantato ce n e´ veramente poco...
  • 0

#326 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 28 agosto 2012 - 18:44

oggi è uscito il nuovo lavoro di Zorn, ispirato al grande poeta simbolista francese

Immagine inserita

lo sto ascoltando in questo momento e mi sembra molto complesso (e paranoico) ma anche molto affascinante
ad eseguire i quattro lunghi brani, il Talea Ensemble, che hanno registrato anche Anamorphosis su musiche di Romitelli (altro disco da ascoltare senza indugio, sempre Tzadik), più Zorn stesso e Ikue Mori.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#327 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2012 - 13:30

Breve aggiornamento sulle uscite della serie "Book of Angels" degli ultimi tempi:

Caym: The Book Of Angels Volume 17 [Banquet of the Spirits] (2011)
Immagine inserita

Ancora dell'anno scorso, un nome che non ha deluso le attese. Il banchetto degli spiriti di Cyro Baptista è una forza della natura: visti dal vivo sprigionano una sincera passione per ciò che fanno, e sono un piacere per le orecchie. Questo disco è forse quello più in linea coi fasti dei primi volumi della serie: un cocktail klezmer-multietnico veramente godibile.

Pruflas: The Book of Angels vol. 18 [David Krakauer] (2012)
Immagine inserita

Krakauer è un celebrato clarinettista e la sua band sa di certo il fatto suo: ma il disco non mi ha coinvolto granché, e il suono del suo clarinetto è tra i meno piacevoli che ricordi. Qualcuno che l'ha sentito può confermare una certa freddezza?

Abraxas: The Book Of Angels Volume 19 [Shanir Ezra Blumenkranz] (2012)
Immagine inserita

Questo invece è nuovo nuovo e devo ancora sentirlo, ma promette bene:

Shanir Ezra Blumenkranz steps out on his own to make one of the most primal and tribal installments in the Book of Angels series. Drawing on his Sephardic roots, Shanir plays gimbri throughout, giving the music a primeval Moroccan edge. Featuring the intense guitar pyrotechnics of Eyal Maoz and Aram Bajakian (who recently has been tearing it up in Lou Reed’s new band) and the atavistic drumming of Kenny Grohowski, this is Ritualistic Jewish Rock for the 21st century by a brilliant young lion from the East Village via Brooklyn/Israel!


Battete un colpo. ;)
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#328 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2013 - 22:47

Buone notizie per gli avant-riccardon-zorniani!
Al 20esimo capitolo del Book of Angels sbarca su Tzadik nientemeno che Pat Metheny. In uscita prossimamente.

Tap: The Book of Angels vol. 20 [#8307]
Ever curious, courageous and endlessly creative, virtuoso guitarist and musical mastermind Pat Metheny takes on John Zorn’s Masada songbook to create some of the most soulful and adventurous sounds yet heard in the Book of Angels series. Turn up the volume and revel in the breadth of imagination in these remarkable arrangements featuring Pat on a huge arsenal of instruments, and the powerful Antonio Sanchez on drums. Pat Metheny continues to surprise and experiment with new musical frontiers well into the 21st century. Co-produced with Nonesuch Records, this is a match made in Heaven—essential!
  • 1

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#329 Norman Bombardini

Norman Bombardini

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7159 Messaggi:

Inviato 20 marzo 2013 - 08:50

orcabestia! Ho perso i colpi con le uscite di Zorn ma questo è una bomba, il miglior chitarrista jazz che si zornizza è assolutamente da sentire, se poi Pat suona un bel po' di quello che sa suonare, tipo la picasso guitar con le corde che suonano "per simpatia", la baritono guitar, ecc. , può essere una figatona di disco

sul sito della Tzadik vedo anche un'uscita febbraio 2013 "Bill Frisell", Zorn si è dato ai grandi chitarristi ultimamente
  • 0

#330 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 20 marzo 2013 - 16:21

Ah poi segnalo che la chitarrista Alessandra Novaga suonerà il ciclo zorniano The Book of Heads, integralmente per la prima volta in Italia, in due date:

23 marzo, Associazione 15 febbraio, Torino
25 marzo, Spazio O', Milano

Immagine inserita

Esserci no matter what.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#331 lamonteyoung

lamonteyoung

    Cazzaro

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 460 Messaggi:
  • LocationGenova

Inviato 22 marzo 2013 - 12:36

ci sarà anche il 6 aprile al Targa (genova) ;) almeno da quello che ho sentito dire
  • 0

"Se ci si vuole opporre all'ordine vigente, è cosa saggia, quando si presenta l'occasione, provocare il caos” (Walter Marchetti)

 

Vendo dischi ---> http://forum.ondaroc...66-vendo-cdcdr/


#332 lamonteyoung

lamonteyoung

    Cazzaro

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 460 Messaggi:
  • LocationGenova

Inviato 01 aprile 2013 - 18:20

https://www.facebook...50500438358462/

Genova, Spazio Targa, 6 aprile 2013 ore 21 ;)
  • 0

"Se ci si vuole opporre all'ordine vigente, è cosa saggia, quando si presenta l'occasione, provocare il caos” (Walter Marchetti)

 

Vendo dischi ---> http://forum.ondaroc...66-vendo-cdcdr/


#333 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 01 aprile 2013 - 18:49

Ah già dimenticavo: complimenti alla Novaga per essersi cimentata nell'impresa, non facile sia tecnicamente che "ideologicamente" - difficile cogliere il limite tra la sperimentazione e la "cagata". Si tratta proprio di studi, tentativi di espressione musicale tramite tecniche strambe o canonicissime. Certo Ribot ha la manina magica anche e soprattutto per queste follie zorniane, e il confronto e' inevitabilmente impietoso, ma i tanti applausi al termine della lunga performance se li è davvero meritati, questa chitarrista nostrana (che peraltro ho scorto la sera dopo all'inaugurazione della stagione dell'ensemble per cui lavoro).
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#334 lamonteyoung

lamonteyoung

    Cazzaro

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 460 Messaggi:
  • LocationGenova

Inviato 07 aprile 2013 - 07:10

Clamoroso :) nei prossimi giorni scrivo un pò di più a riguardo ;-)
  • 0

"Se ci si vuole opporre all'ordine vigente, è cosa saggia, quando si presenta l'occasione, provocare il caos” (Walter Marchetti)

 

Vendo dischi ---> http://forum.ondaroc...66-vendo-cdcdr/


#335 lamonteyoung

lamonteyoung

    Cazzaro

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 460 Messaggi:
  • LocationGenova

Inviato 09 aprile 2013 - 19:47

Devo dire che mi aspettavo di sentire tutt'altro quindi sono ampiamente soddisfatto dopo un leggero spiazzamento.
Mi aspettavo uno Zorn più "classico", invece la Novaga ha suonato uno spartito quasi fluxus, come ho detto a lei ci ho sentito parecchio di Cage (palloncini e altre cose), Giuseppe Chiari (specie quando "tamburellava" sulla chitarra), molto Derek Bailey.
Lei mi ha citato pure Davide Mosconi.
Per me i 5euro meglio spesi da un pò di tempo a sta parte, per chi non ha avuto la fortuna di vederlo ci sono una marea di video su youtube comunque.
Mentre su cd mi pare book of heads sia solo suonato da Marc Ribot e tale Christoph Funabashi (che non so chi sia).
Per quanto possa avere senso sentirlo su cd e perdersi tutta la gestualità a dietro.
  • 0

"Se ci si vuole opporre all'ordine vigente, è cosa saggia, quando si presenta l'occasione, provocare il caos” (Walter Marchetti)

 

Vendo dischi ---> http://forum.ondaroc...66-vendo-cdcdr/


#336 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 09 aprile 2013 - 22:02

Mentre su cd mi pare book of heads sia solo suonato da Marc Ribot e tale Christoph Funabashi (che non so chi sia).
Per quanto possa avere senso sentirlo su cd e perdersi tutta la gestualità a dietro.


Questo e' inevitabilmente vero e vale per molta musica contemporanea, che sia nei gesti sia negli strumenti (spesso modificati) ha una buona percentuale di senso comunicabile solo dal vivo.
Posto che secondo me al tempo di Book of Heads il buon Zorn non era certo all'apice della sua ispirazione (tra l'altro l'aspetto prettamente compositivo e' spesso discutibile nel suo caso*), e che non ci voleva certo lui per applicare l'archetto a una chitarra - peraltro in modo elementare - l'idea sfruttata massivamente per una serie di études nel complesso funziona, mette alla prova l'esecutore e l'ascoltatore, insomma lascia il segno.

* Intendo dire che parte dello status che Zorn si è (meritatamente) guadagnato lo deve anche al fatto di essersi sempre circondato di musicisti strepitosi, trasformando la NY underground in un covo di genietti e virtuosi per i quali Zorn e' una sorta di guru/guida, abile e originale nel giostrarli e tirarli in mezzo a progetti sempre diversi. Sostengo tuttavia che come compositore in se' Z. non sia quasi mai eccelso, quanto piuttosto arguto nel suggerire e coordinare i suoi discepoli.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#337 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 11 agosto 2014 - 17:52

Nuovo interessante capitolo per la serie Book of Angels (ora al vol. 22):

Zion80 - Adramelech

Immagine inserita


Shanir Ezra Blumenkranz: Bass
Matt Darriau: Alto Sax, Kaval, Clarinet
Yoshie Fruchter: Guitar
Frank London: Trumpet
Jessica Lurie: Bari Sax, Flute
Jon Madof: Guitar­
Brian Marsella: Keyboard
Greg Wall: Tenor Sax
Yuval Lion: Drums
Zach Mayer: Bari Sax
Mauro Refosco: Percussion
Marlon Sobol: Percussion


Ossia una big band (forse la prima così ampia all'interno della serie) che qui dà a Zorn l'occasione di mescolare ai tune klezmer varie influenze, dall'afrobeat alla fusion - un mix dinamico e dal suono molto potente - specialmente i quattro sassofoni tendono a sovrastare un po' tutto, ma abbiamo anche la bellezza di tre percussionisti.
Se non disdegnate le ultime mosse di Gustaffson con la Fire! Orchestra o i più spericolati Melt Yourself Down buttateci un orecchio.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#338 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11595 Messaggi:

Inviato 12 agosto 2014 - 09:13

Zorn ormai è un caso da studiare. Produce ancora dischi su dischi, tira dritto per la sua strada rivolgendosi - credo - quasi solo ad uno stuolo di fans* che gli comprerebbe qualsiasi scoreggia ornitologica cacci fuori. A suo modo idolo.

* Ne conoscevo, più di fama che di vista, uno che comprava ESCLUSIVAMENTE CD Tzadik - ma tutti eh - e li imboscava nei posti più riposti per occultarne la spesa alla moglie....
  • 0
A chemistry of commotion and style

#339 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 12 agosto 2014 - 09:28

Mah, io sono uscito da diversi anni dalla mania zornografa, e sebbene la qualità media delle sue uscite si sia sensibilmente abbassata lo stimo ancora moltissimo, per il semplice fatto che lui nella vita fa solo musica, giorno e notte, da decenni. Vive di quello, scopre talenti, li pubblica e/o li aggiunge alla sua cerchia di fedelissimi - in genere musicisti di enorme talento. E' insomma il fautore di una delle scene "underground" newyorchesi più floride ed entusiaste di sempre.
  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#340 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22994 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2016 - 10:58

Annunciata per il 2017 la ristampa Karlrecords di Execution Ground (1994) dei Painkiller. 2xLP

 

 

13465992_1687711501243142_32153364982326


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq