Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Sicko (M. Moore, 2007)


  • Please log in to reply
238 replies to this topic

#221 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2007 - 07:54

sono esterrefatto da quanta ottusità si riscontra in certi interventi che, insistendo sui numeri e sulle statistiche come farebbe il peggior berlusconi di questo mondo, ignorano che il problema è che la salute non può essere un bene di consumo.

Secondo me più che altro quei dati sono un'occasione per domandarsi: è un bene che venga data la possibilità di scegliere tra assicurazione sanitaria e gioelli?



questa domanda, infatti, non solo è drammatica ma rende evidente quanto sia spaventosa la mancanza di sensibilità in coloro credono di commentare scientificamente (secondo loro) un fatto così importante.
infatti, costoro ignorano che sulla faccia della terra NON TUTTO è monetizzabile e che la civiltà è veramente tale solo quando anche valori come la "solidarietà sociale" ne costituiscono le vere fondamenta. il resto è barbarie.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#222 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 17 settembre 2007 - 08:17

sulla faccia della terra NON TUTTO è monetizzabile


forse idealmente non dovrebbe esserlo, ma la realtà purtroppo è differente, e la salute rientra tra le cose che possono essere comprate e vendute, e non credo sia molto costruttivo impostare il discorso in termini non realistici.

da quello che ho capito, per prima cosa bisognerebbe riformare il sistema monetario.

#223 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2007 - 08:51


sulla faccia della terra NON TUTTO è monetizzabile


forse idealmente non dovrebbe esserlo, ma la realtà purtroppo è differente, e la salute rientra tra le cose che possono essere comprate e vendute, e non credo sia molto costruttivo impostare il discorso in termini non realistici.

da quello che ho capito, per prima cosa bisognerebbe riformare il sistema monetario.


infatti, credo di essermi espresso male.
non volevo dire la "salute" ma il "diritto alla salute". sembra una pedanteria ma la distinzione è fondamentale.
la "salute" è monetizzabile, in quanto è un costo sociale che va messo a bilancio ma il "diritto" alla salute non lo è.
se c'è la socuietà può dirsi civile, se non c'è la si deve definire in un altro modo.
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#224 Brucaliffa

Brucaliffa

    mainstream Star

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2602 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2007 - 08:54

forse però sarebbe il caso di verificare prima se quei dati sono attendibili, invece di prenderli per buoni solo perché basati su una statistica del governo usa (negli ultimi 7 anni l'america è stata governata da criminali razzisti, se non erro), e perché la teoria razziale che tanto piace a ortodosso è portata avanti da un nero.


Io di razzista vedo soprattutto la tua reazione Pinzon, cosa significa, che se si trattasse davvero di un comportamento diffuso tra le minoranze, sarebbe giusto discriminarle?
  • 0
Better Call Saul!

#225 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 17 settembre 2007 - 09:00

è quello che vorrebbe farci capire ortodosso, non so se te ne sei accorta.

#226 Brucaliffa

Brucaliffa

    mainstream Star

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2602 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2007 - 09:28

No, e non ho neanche capito cosa stai cercando di dire.
  • 0
Better Call Saul!

#227 Guest_runciter_*

Guest_runciter_*
  • Guests

Inviato 17 settembre 2007 - 10:00

No, e non ho neanche capito cosa stai cercando di dire.


boh, magari ho frainteso io (non credo).

infatti, credo di essermi espresso male.
non volevo dire la "salute" ma il "diritto alla salute". sembra una pedanteria ma la distinzione è fondamentale.
la "salute" è monetizzabile, in quanto è un costo sociale che va messo a bilancio ma il "diritto" alla salute non lo è.
se c'è la socuietà può dirsi civile, se non c'è la si deve definire in un altro modo.


ah sì, messa così non posso che essere d'accordo.

#228 Z-Boy

Z-Boy

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 290 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2008 - 11:17

A propos:

http://www.google.it...efox-a&rls=org.
mozilla%3Aen-US%3Aofficial&channel=s&hl=en&
q=Conspicuous+Consumption+and+Race+hurst&btnG=Google+Search


Scusate se riuppo il thread (ho dato una lettura veloce al regolamento ma non ho trovato una disciplina di questa materia).
Sto dando una occhiata ai dati del pdf (a cui penso si riferisca l'abstract).
Il ratio spesa/reddito è 85,3% per i neri e 84% per i bianchi, non ci sono differenze significative.
Il ratio apparel/average expenditure è 3,87% per i bianchi, 5,5% per i neri. Neanche questa mi sembra una differenza così significativa, specie considerando il divario dei redditi.
I prezzi dell'apparel impattano di più (in %) sul reddito dei neri, ma questo perchè i prezzi non scalano in funzione del reddito e perchè c'è una quantità di abbigliamento indispensabile.
Per quanto riguarda la composizione dell'apparel, non è che il valore alto del footwear è dato dalla composizione del campione?
Il campione bianco è composto in maniera bilanciata (52 uomini, 48 donne), il campione asiatico è sbilanciato sugli uomini (62 uomini, 38 donne), il campione nero è fortemente sbilanciato sulle donne (36 uomini, 64 donne). In questo caso la differenza di spesa in footwear mi sembrerebbe più spiegata da un elemento sessuale che razziale.
Inoltre, e questa è una osservazione personale che non baso sui numeri, non è che le differenze di spesa dipendono più dal reddito che dalla razza?
Non possono esserci differenziali simili in Italia, in una popolazione razzialmente omogenea, tra campioni provenienti da fasce di reddito diverse?
  • 0

#229 griesi

griesi

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 40 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2008 - 14:08

scusatemi se intervengo di spalle in tackle così all'improvviso, dato che non sono un assiduo frequentatore di questo sito...
ma mi spiegate di cosa stiamo parlando? delle statistiche spesa/portafoglio delle famiglie medie (di qualsiasi ETNIA) americane oppure del problema dovuto al fatto che un sistema come quello americano, che dovrebbe essere "esportato" verso gli altri paesi, effettivamente non funzioni?
e cmq (non so dire quanto questa ultima affermazioni rilevi) è michael moore stesso a buttarsi sull'argomento denaro, nel momento in cui paragona la situazione italiana, nella quale nessuno va in bancarotta per le spese sanitarie (ma muore o rimane fottutto a vita su una sedia a rotelle per del sano menefreghismo degli infermieri e dottori, troppo preoccupati a racimolare soldi pèer il proprio televisore ultrapiatto fichissimo da "enne" milioni di pollici...), a quella statunitense.......
non ho altro da aggiungere ("e meno male" direste voi....)
  • 0

#230 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 30 gennaio 2008 - 16:13

(ma muore o rimane fottutto a vita su una sedia a rotelle per del sano menefreghismo degli infermieri e dottori, troppo preoccupati a racimolare soldi pèer il proprio televisore ultrapiatto fichissimo da "enne" milioni di pollici...)


Scusa? ???
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#231 griesi

griesi

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 40 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2008 - 16:25


(ma muore o rimane fottutto a vita su una sedia a rotelle per del sano menefreghismo degli infermieri e dottori, troppo preoccupati a racimolare soldi pèer il proprio televisore ultrapiatto fichissimo da "enne" milioni di pollici...)


Scusa? ???


mi sono lasciato andare soltanto "un pochino" sulle parole di moore, quando ha affermato che Datemi un esempio, uno solo, di un italiano che è andato in bancarotta per non essere riuscito a pagare i conti dell'ospedale. ? ovvio che tutti i sistemi sanitari abbiano dei problemi e che la gente si lamenti, ma almeno voi ce l'avete un sistema sanitario, noi no. I vostri problemi impallidiscono di fronte ai nostri, e Ma sono stanco di dire che l'Italia è al secondo posto di questa lista(OMS), mi sembra esageri troppo a riguardo...per il resto ho usato un vocabolario tutto mio.....
a proposito, ma sulla base di quali criteri è stata stilata questa lista OMS???  ???
  • 0

#232 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 30 gennaio 2008 - 17:21



(ma muore o rimane fottutto a vita su una sedia a rotelle per del sano menefreghismo degli infermieri e dottori, troppo preoccupati a racimolare soldi pèer il proprio televisore ultrapiatto fichissimo da "enne" milioni di pollici...)


Scusa? ???


mi sono lasciato andare soltanto "un pochino" sulle parole di moore, quando ha affermato che Datemi un esempio, uno solo, di un italiano che è andato in bancarotta per non essere riuscito a pagare i conti dell'ospedale. ? ovvio che tutti i sistemi sanitari abbiano dei problemi e che la gente si lamenti, ma almeno voi ce l'avete un sistema sanitario, noi no. I vostri problemi impallidiscono di fronte ai nostri, e Ma sono stanco di dire che l'Italia è al secondo posto di questa lista(OMS), mi sembra esageri troppo a riguardo...per il resto ho usato un vocabolario tutto mio.....
a proposito, ma sulla base di quali criteri è stata stilata questa lista OMS???  ???


No, figurati...è che sentir dire che gli infermieri sono troppo preoccupati a raccimolare soldi, quando sono scandalosamente sottopagati, mi pare francamente esagerato! Senza contare che fare di tutta l'erba un fascio -mettendo insieme tutto l'ordine dei medici nella suddetta definizione- è decisamente sbagliato. Tutto qui, ecco il motivo del mio dubbio.

Su questa classifica fatta dall'OMS, non so quali siano i criteri. Posso però dirti che, di solito, un buon sistema sanitario viene valutato per prima cosa dai tassi di mortalità per età nel singolo paese, a cominciare da quella infantile e neonatale (che sono due indici importantissimi).
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#233 griesi

griesi

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 40 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2008 - 17:45

scusami, ho creato confusione: agl infermieri ho solamente attribuito il menefreghismo, ai medici l'interesse per il televisore (ma mi riferivo ai "baroni"), sapete, penso a volte che meglio del documentario di Moore, per la sanità italiana, vada alla grande "il prof. dott. Guido Terzilli, primario di Villa Celeste convenzionata con la mutua" (solo perché non ho visto "Il medico della mutua")....lo trovo per certi versi ancora piuttosto attuale....
  • 0

#234 Guest_JackNapier_*

Guest_JackNapier_*
  • Guests

Inviato 30 gennaio 2008 - 18:45

scusami, ho creato confusione: agl infermieri ho solamente attribuito il menefreghismo, ai medici l'interesse per il televisore (ma mi riferivo ai "baroni"), sapete, penso a volte che meglio del documentario di Moore, per la sanità italiana, vada alla grande "il prof. dott. Guido Terzilli, primario di Villa Celeste convenzionata con la mutua" (solo perché non ho visto "Il medico della mutua")....lo trovo per certi versi ancora piuttosto attuale....

Pure qua generalizzi, o forse me la prendo perché mia madre fa l'infermiera e non c'è giorno che non torni esaurita dal lavoro. Considera che anche il più menefreghista degli infermieri deve pulire dalla merda i pazienti che evacuano dappertutto e in abbondanza, cambiano le sacche di urina, puliscono i pazienti in ogni parte del corpo, li prendono, li spostano, li alzano, li abbassano, vengono sputati in faccia e minacciati di denuncia se provano solo a dire "a" oltre a mettere sondini, scrivere consegna... inoltre mia madre fa dei turni da suicidio che non so come faccia a resistere. Raccimolare soldi? Stipendio normalissimo, anzi, decisamente per quello che fanno (e considerando che bisogna esser laureati per svolgere questo mestiere) è fin troppo basso. Per piacere non facciamo di tutta l'erba un fascio, ci sono le infermiere scazzate, ignoranti e sceme, come in tutti i mestieri, ma generalizzare non è corretto.
scusate l'ot.

#235 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 30 gennaio 2008 - 20:24

Quoto quanto dici Jack.
Che però vengano minacciate non è vero, dai (se ti riferisci ai medici). O comunque dipende dai casi.
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#236 Guest_JackNapier_*

Guest_JackNapier_*
  • Guests

Inviato 31 gennaio 2008 - 15:38

Quoto quanto dici Jack.
Che però vengano minacciate non è vero, dai (se ti riferisci ai medici). O comunque dipende dai casi.

no no, dai pazienti  :D.

#237 Homer

Homer

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3019 Messaggi:
  • LocationBoston

Inviato 31 gennaio 2008 - 17:35

Ah, ok! Allora ci siamo. :D
  • 0

"Beh, devo essere ottimista. Va bene, dunque, perché vale la pena di vivere? Ecco un’ottima domanda. Beh, esistono al mondo alcune cose, credo, per cui valga la pena di vivere. E cosa? Ok. Per me... io direi... per Groucho Marx tanto per dirne una, e Willie Mays e... il secondo movimento della sinfonia Jupiter... Louis Armstrong, l'incisione Potatoehea Vlues... i film svedesi naturalmente... L’educazione sentimentale di Flaubert... Marlon Brando, Frank Sinatra, quelle incredibili... mele e pere di Cézanne, i granchi di Sam Wo, il viso di Tracey"

"Saigon. Merda. Sono ancora soltanto a Saigon. Ogni volta penso che mi risveglierò di nuovo nella giungla"


#238 Notker

Notker

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18302 Messaggi:

Inviato 22 maggio 2009 - 13:30

Moore torna con un film sulla crisi
  • 0
« La schiena si piega solo quando l'anima è già piegata »
(Arturo Toscanini)

molti si chiedono se il pop/rock possa essere una forma d'arte musicale o meno; ebbene, lo è sicuramente... ma solo quando risponde al requisito esposto da Don Van Vliet:
« Non voglio vendere la mia musica. Vorrei regalarla, perché da dove l'ho presa non bisogna pagare per averla »

#239 Abe

Abe

    Sharing Passions

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12134 Messaggi:
  • LocationKBH V, Danmark

Inviato 22 maggio 2009 - 17:39

Moore torna con un film sulla crisi


e sarà da ridere, o meglio, piangere dalla merda che ne verrà fuori  :-[
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq