Vai al contenuto


Foto
* * * * - 26 Voti

cosa state leggendo


  • Please log in to reply
19854 replies to this topic

#19841 Eddie Miller

Eddie Miller

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5081 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 27 agosto 2022 - 05:50

Robert K. Ressler - Monsters. Un po' saggio, un po' autobiografia, scritto dallo storico profiler dell'FBI. Il suo lavoro ha permesso lo studio sistematico della mente dei serial killer e la prevenzione del fenomeno.

Aldo Giannulli - Storia della "Strage di stato". Un libro su un libro. Spiega il peso fondamentale che ebbe la controinchiesta pubblicata nel giugno del '70 sulla bomba a Piazza Fontana. Consigliato a chi ritiene gli avvenimenti di quel periodo una "baggianata" ashd .
  • 1

#19842 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5778 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2022 - 13:03

Finito Alla ricerca del tempo perduto

 

6e8734dfe00c1b1d.jpg?auto=compress&fm=pj


  • 6

#19843 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5778 Messaggi:

Inviato 01 settembre 2022 - 09:07

Segnalo questo sito che ha un'interessantissima sezione sui libri consigliati dai personaggi famosi (La lista di Cristiano Ronaldo vi stupirà cit.): https://www.goodbooks.io/people


  • 2

#19844 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7501 Messaggi:

Inviato 10 settembre 2022 - 19:01

c'è un romanzo breve (credo sarebbe meglio definire una novella, ma ho sempre dei dubbi su queste distinzioni), che ho letto un mese fa ma che continua a perseguitarmi (in senso buono: continua a tornarmi in mente, e farmi pensare, e farmi venire voglia di riprenderlo in mano): la parabola dei ciechi di gert hofmann (autore di cui non so nulla, ma di cui ora vorrei recuperare altro)

il racconto lungo (come devo chiamarlo?) prende spunto dall'omonimo dipinto di bruegel il vecchio, facendone una specie di "ecfrasi dal di dentro", come dice giustamente funetta nella sua ottima introduzione

ma veniamo al dunque: mi sono reso conto che mi rimane molto appiccicata (una sensazione più intensa del gusto personale, del "mi piace") quella prosa concreta, materica, densa di sputi, piscio e lacrime, nonostante (o proprio per via de) la cecità dei protagonisti e narratori, quella prosa materica dicevo che però allo stesso tempo si fa allegorica, con una coerenza interna sempre legata al mondo evocato e non all'allegoria, che muta di gesto in gesto, di situazione in situazione, ma che rimane potente anima di un corpo sfortunato. così l'umanità rappresentata da quei ciechi che cadono una mano sulla spalla dell'altro, diventano dei veri ciechi che vengono fatti cadere apposta, come rappresentazione di una rappresentazione, senza che neanche loro capiscano il perché, e l'artista impersona la divinità muta da ricercare e interrogare (invano), ma allo stesso tempo, con un cambio di prospettiva punteggiata di "probabilmente", un vero servitore dell'arte, consapevole dei propri limiti e dell'inutilità dei propri stimoli, intuizioni e dubbi autoriferiti, in un gioco di specchi metanarrativo. e così via.

(chiaramente uno degli apici di questo tipo di narrativa, scatologia compresa, è l'amato beckett)

 

chiudo questo sproloquio con una breve citazione che secondo me dà l'idea:

com’è, chiediamo, quando si è dipinti?
Come dovrà essere, dice Ripolus, bello.
Bello come pisciare?, chiediamo.
No, dice Ripolus, molto più bello.


  • 0

#19845 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22192 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 18 settembre 2022 - 14:20

Finito Alla ricerca del tempo perduto

 

 

 

e quindi?

 

io, intanto, vado approfondendo Thomas, tra gli altri

9788867231331_118684556_0_464_0_75.jpg


  • 0

#19846 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5778 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2022 - 14:58

 

Finito Alla ricerca del tempo perduto

 

 

 

e quindi?

E quindi nonostante Proust scriva da Dio ammetto che in diverse parti del libro avrei voluto fare harakiri. Se avesse deciso di scrivere un romanzo "classico" sarebbe probabilmente stato uno dei libri della vita, così invece ho solo apprezzato. Molto.


  • 0

#19847 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7501 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2022 - 18:16

 

Finito Alla ricerca del tempo perduto

 

 

 

e quindi?

 

io, intanto, vado approfondendo Thomas, tra gli altri

9788867231331_118684556_0_464_0_75.jpg

 

letto di recente anche questo, e devo dire che preferisco il bernhard narratore che il bernhard intervistato

 

a proposito di:

appena finito works di trevisan (il quale deve chiaramente e dichiaratamente molto a bernhard), un libro molto interessante ancor prima che un'autobiografia. l'elenco dettagliato dei lavori svolti da trevisan mi fa pensare anche a tutta la serie di lavori svolti da me (o da persone che conosco), più inutili e più intangibili, e forse per questo ancora più esemplari dei nostri tempi, del nuovo millennio, della fine dell'utopia capitalistica, almeno quanto i lavori di trevisan sono esemplari dei suoi tempi, di quella crescita infinita sulla pelle di


  • 0

#19848 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21532 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 19 settembre 2022 - 14:29

avevo letto estinzione su consiglio di qualcuno qui dentro, terrificante narcisismo. Abbandonato alla fermata dell'autobus. Sto quasi finendo invece l'antologia dei racconti di Carver, meravigliosa ("intimità" è tra i racconti nuovi ed è quasi insostenibile per la sua crudezza*) e memorie dalla casa dei morti di Dostoevsky, piuttosto pesante anche se ovviamente profondissimo e sempre superbo per come riesce a raccontare le persone, i loro drammi, cosa significhi trovarsi in una situazione del genere. Lo finirò anche se penso alcune parti siano un pò ripetitive e forse poteva essere più breve. Ma mi vergogno quasi a scriverlo.

 

* credo sia un racconto auto biografico, sul rapporto con la sua ex moglie e il suo riportare su pagina anche quell'ultimo incontro. Un incontro senza ragione, penoso e devastante. Lei lo fa a pezzi mentre lui mentalmente registra tutto senza pietà e non voglio dire come finisce, ma è potentissimo.  


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#19849 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22192 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 20 settembre 2022 - 21:11

 

 

Finito Alla ricerca del tempo perduto

 

 

 

e quindi?

E quindi nonostante Proust scriva da Dio ammetto che in diverse parti del libro avrei voluto fare harakiri. Se avesse deciso di scrivere un romanzo "classico" sarebbe probabilmente stato uno dei libri della vita, così invece ho solo apprezzato. Molto.

 

 

ci sono sicuramente alcune parti molto, molto pesanti, però su oltre tremila pagine ci sta e quando arrivi alla fine e ti guardi indietro hai proprio la sensazione di aver scalato una montagna altissima - però io sono di parte, visto che considero Proust il massimo narratore di sempre e "Alla ricerca del tempo perduto" il romanzo dei romanzi

 

 


 

 

Finito Alla ricerca del tempo perduto

 

 

 

e quindi?

 

io, intanto, vado approfondendo Thomas, tra gli altri

9788867231331_118684556_0_464_0_75.jpg

 

letto di recente anche questo, e devo dire che preferisco il bernhard narratore che il bernhard intervistato

 

 

 

ma pure io
questo è solo un "modo" per spiare ancora meglio dentro la sua anima


  • 1

#19850 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5778 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2022 - 12:30

 

 

 

Finito Alla ricerca del tempo perduto

 

 

 

e quindi?

E quindi nonostante Proust scriva da Dio ammetto che in diverse parti del libro avrei voluto fare harakiri. Se avesse deciso di scrivere un romanzo "classico" sarebbe probabilmente stato uno dei libri della vita, così invece ho solo apprezzato. Molto.

 

 

ci sono sicuramente alcune parti molto, molto pesanti, però su oltre tremila pagine ci sta e quando arrivi alla fine e ti guardi indietro hai proprio la sensazione di aver scalato una montagna altissima - però io sono di parte, visto che considero Proust il massimo narratore di sempre e "Alla ricerca del tempo perduto" il romanzo dei romanzi

Sì, io ho proprio avuto la sensazione di stare affrontando una sfida come in nessun altro romanzo (poi Proust ogni tanto percula pure il lettore: "ma mi si consenta una piccola digressione" asd). La cosa incredibile è che questo libro me lo sono portato dietro per un casino di tempo e ha convissuto con diversi periodi della mia vita anche parecchio importanti. Insomma, una volta terminato pensavo di lasciarmi dietro un magone incredibile e invece non ho provato niente. Zero, come se non lo avessi mai letto, cosa stranissima visto che qualcosa me lo lascia anche un libro mediocre e breve. Magari tra vent'anni quando mangerò un Kinder Bueno che fungerà da madeleine mi tornerà alla mente La ricerca e realizzerò solo allora tutto.

PS: Forse sembrerà una cazzata ma io ho un'edizione da 2000 pagine che però sono enormi e dove le scritte sono abbastanza piccole. Ecco, sono sicuro che in un altro formato mi sarei goduto il libro più, però amen.


  • 1

#19851 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4287 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2022 - 14:54

La versione in 7 volumi di Einaudi è la migliore, il volume unico va bene per collezione ma rende l'esperienza di lettura estremamente faticosa. Approcciare un volume alla volta ti consente di isolare meglio le varie tappe della Recherche.

 

Intanto io ho letto The Golden Notebook di Doris Lessing e ora sono passato a Under The Volcano di Malcolm Lowry (i libri in inglese ormai li leggo esclusivamente in lingua originale, non riesco più ad approcciare una traduzione).


  • 0
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#19852 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7483 Messaggi:

Inviato 21 settembre 2022 - 19:00

A suo tempo lessi la versione Mondadori. Molto bella esteticamente, anche se l'ho trovata molto carente nell'apparato critico.

Dato che mi era preso bene, poi mi lessi un po' di saggi a riguardo (di cui uno piuttosto interessante sullo stato degli ultimi due romanzi alla morte dell'autore).

Poi anche la sceneggiatura di Harold Pinter, che mi piacque moltissimo.

 

Feci una grande fatica, ma ero giovane.

Oggi non credo che ce la farei psicologicamente.

 

Ricordo feci una fatica disumana a leggere I Guermantes e Il Tempo ritrovato.


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#19853 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22192 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 21 settembre 2022 - 21:29

 

 

Ricordo feci una fatica disumana a leggere I Guermantes e Il Tempo ritrovato.

 

I Guermantes sono sicuramente "pesanti", mentre trovo il secondo a dir poco sublime. 


  • 0

#19854 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12813 Messaggi:

Inviato Ieri, 12:07

per la botanica botany di j.d. mauseth, sembra quasi sensato

 

Intanto ho preso in prestito questo e ho capito che le cose che mi interessano di più sono:

-morfologia (devo imparare a capire i termini tecnici e a usarli per descrivere le specie e identificarle)

- sistematica

- ecologia.

 

Poi vedrò di dare un'occhiata alla chimica e alla fisiologia - peccato per la mia formazione scientifica labile (ho studiato: liceo scientifico!).


  • 1

#19855 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22192 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato Ieri, 14:40

ancora "intorno" a Thomas Bernhard

 

9788842035749-it.jpg


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq