Vai al contenuto


Foto
* * * * - 23 Voti

cosa state leggendo


  • Please log in to reply
18452 replies to this topic

#18381 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6630 Messaggi:

Inviato 14 aprile 2019 - 12:33

Belle parole entrambi, è che a volte mi dimentico si quanto siano affascinanti le lingue, il nostro cervello, le singole parole e tutto ciò che ci sta dietro.
La trasformazione dei suoni e dei segni in significati mi sembra quasi il mistero più bello che ci sia.

Comunque piersa il giapponese (parlato, non scritto) temevo peggio, sicuramente più facile del russo.
  • 1

#18382 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11363 Messaggi:

Inviato 14 aprile 2019 - 13:56

Sostengo umilmente che la "trasformazione" nel significato è il vero discrimine dell'umano. Di tutte le grandezze, le miserie, e le pippe umane.
  • 1

#18383 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19915 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 14 aprile 2019 - 17:49

tu stai cercando Dio, e ce l'hai di fianco casa asd


  • 0

#18384 dUST

dUST

    only sad in a natural way

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 26899 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 15 aprile 2019 - 08:58

siete bellissimi


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 


#18385 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11363 Messaggi:

Inviato 17 aprile 2019 - 21:50

Up
  • 0

#18386 Ganzfeld

Ganzfeld

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4198 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2019 - 14:20

Ai tempi di Oldfieldreturn c'era un libro finitoup ogni mezz'ora.


  • 0

#18387 azevedo

azevedo

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 527 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2019 - 15:54

awfi9t.jpg

 

Una goduria al pari del primo capitolo.


  • 1

#18388 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3228 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 18 aprile 2019 - 16:15

Io ho appena finito le 600 pagine dei racconti di Svevo, che consiglio vivamente, e provo con "Kafka" di Pietro Citati (scritto magnificamente ma temo meno acuminato di "K." di Calasso, per ora il libro migliore che abbia letto sullo scrittore praghese: più umile di Deleuze e Guattari, troppo deleuziani, più attento di quanto non fossero Benjamin e Adorno...).
  • 0

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

Uno show crossover con Montalbano e Don Matteo.


#18389 Reynard

Reynard

    poligraf poligrafovic pallinov

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9511 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 18 aprile 2019 - 19:05

Letto Casa di bambola.

Nonostante la fama, non il miglior Ibsen che abbia letto. Comunque meritevole.


  • 1
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#18390 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3228 Messaggi:
  • LocationAmong these dark Satanic Mills

Inviato 18 aprile 2019 - 22:23

Letto Casa di bambola.

Nonostante la fama, non il miglior Ibsen che abbia letto. Comunque meritevole.

La penso come te; ho una predilezione per I pilastri della società e, da joyceofilo, per Quando noi morti ci destiamo. Poi non so abbastanza di Ibsen per capire veramente come si collochi il suo dramma più famoso all'interno della sua intera produzione per il teatro.


  • 1

"Proprio luiii... Piątek, il pistoleeerooo!!!"

Uno show crossover con Montalbano e Don Matteo.


#18391 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6321 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2019 - 09:57

Sto giustappunto leggendo una raccolta di drammi di Ibsen.

Sono tutti molto belli, ma quello che ho preferito in assoluto è stato Spettri, che lessi qualche anno fa.


  • 1
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#18392 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5649 Messaggi:
  • LocationVicenza

Inviato 19 aprile 2019 - 14:30

Mary Sandoz
CAVALLO PAZZO
(Crazy Horse, the strange man of the Oglala)

Classicone, che grazie alle fonti di prima mano rimane ancora oggi il punto di partenza per qualunque biografia del grande condottiero Oglala.
L'autrice, forte di un incredibile e prezioso lavoro etnografico, riesce a entrare in maniera mirabile nella la vita e nella mentalità del popolo Lakota-Sioux, e pur venendo spesso classificato un po' grossolanamente come "libro dalla parte degli indiani" (uno dei primi tra l'altro) non lesina né in particolari cruenti né in dettagli non proprio eroici del grande guerriero (per esempio il suo primo nemico ucciso fu una donna indifesa).
Ne esce un ritratto quanto mai sfaccettato di un personaggio insolito anche per il suo popolo (non a caso il sottotitolo è "lo strano uomo degli Oglala),tanto tormentato e sfuggente nel privato quanto risoluto e letale sul campo di battaglia.
Fanno compagnia a Cavallo Pazzo una ridda di personaggi non meno bigger than life consegnati da tempo alla leggenda: Nuvola Rossa, Custer, Crook, Toro Seduto, Galla...
Insomma veramente ottimo, soprattutto per i conoscitori della materia.

Messaggio modificato da Harry Caul il 19 aprile 2019 - 16:55

  • 0

#18393 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2039 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2019 - 14:56

Sto giustappunto leggendo una raccolta di drammi di Ibsen.

Sono tutti molto belli, ma quello che ho preferito in assoluto è stato Spettri, che lessi qualche anno fa.

 

Visto ieri sera (a teatro intendo) il Costruttore Solness.

Davvero un periodo incredibile e irripetibile della cultura europea, quello, se si pensa a cosa c'era dalla seconda metà secolo fino alla prima guerra mondiale.


  • 0

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista


#18394 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2079 Messaggi:

Inviato 20 aprile 2019 - 20:07

"Dalla vita degli oggetti", di Adam Zagajewski, un gigante...lo finisco entro un mese e poi il 29esimo giorno lo rimando indietro col reso amazon (scherzo asd )


  • 2

#18395 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2079 Messaggi:

Inviato 23 aprile 2019 - 11:14

Vi segnalo un affarone, l'opera omnia (o quasi) del Premio Nobel Czeslaw Milosz (per quanto mi riguarda, il più grande poeta del XX° secolo), a soli 6,57 euro spedita (se avete Prime)...sono 800 pagine tutte in inglese e raccolgono ben 70 anni di scrittura (dal 1931 al 2001), le traduzioni italiane sono sparse tra vari e costosi libri e neanche c'è tutto.

 

Ne è rimasta solo una copia: https://www.amazon.i...sr=1-2-fkmrnull


  • 0

#18396 aldous

aldous

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1096 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2019 - 08:50

Tre libri straordinari. Non ne parlo per non rovinarvi la lettura ;) (va be', non rieco a mettere le immagini, o meglio in anteprima me le dà, poi invio e non vi è una mazza)

1 Andrea Tarabbia - Madrigale senza suono

2 Emanuele Trevi - Sogni e favole

3 Paolo Colagrande - La vita dispari

 

e non vedo l'ora di leggere il nuovo di Francesco Pecoraro - Lo stradone.


  • 0

#18397 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6630 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2019 - 09:06

Un po' invidio aldous sempre sul pezzo con la letteratura nostrana.

Io, forse anche un po' per pregiudizio, ne leggo meno di quanta vorrei.
È vero anche che in generale leggo poca contemporanea, anche se ultimamente mi sto un po' sforzando (contemporanea relativa, ma almeno del nuovo millennio dai).


  • 0

#18398 aldous

aldous

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1096 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2019 - 10:04

Un po' invidio aldous sempre sul pezzo con la letteratura nostrana.

Io, forse anche un po' per pregiudizio, ne leggo meno di quanta vorrei.
È vero anche che in generale leggo poca contemporanea, anche se ultimamente mi sto un po' sforzando (contemporanea relativa, ma almeno del nuovo millennio dai).

100000 leggi questi tre che ho indicato, non te ne pentirai, stanne certo.


  • 0

#18399 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6630 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2019 - 10:47

Grazie, intanto li metto in lista, partiamo così :)


  • 0

#18400 Dudley

Dudley

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1788 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2019 - 18:45

Io sto leggendo questo, è davvero molto bello, una storia aspra di braccianti e contadini, di terra e di miseria, ambientata nelle Marche di inizio '900. Finalmente un romanzo dalla scrittura curata ... mi ha fatto venire in mente i ruvidi, bellissimi racconti toscani di Vincenzo Pardini (grande outsider della narrativa italiana degli ultimi decenni), e non è poco.

 

d5679a7ee9d74bf8b2be3b66572e485e-EA63DY7


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq