Vai al contenuto


Foto
* * * * - 23 Voti

cosa state leggendo


  • Please log in to reply
18136 replies to this topic

#18121 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12789 Messaggi:

Inviato 02 dicembre 2018 - 14:30

No, la cosa migliore è che posso leggerlo a letto senza matita e con la sigaretta.
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#18122 Greed

Greed

    me ne fregio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11091 Messaggi:

Inviato 02 dicembre 2018 - 15:56

Faccio il brutto gesto di quotarmi ma ho scritto un papiro e ci ho messo un'ora, e Aci Trezza comincia a starmi molto a cuore, me tapino che sono andato a mangiare ad Aci Castello e ho saltato Trezza.

 

 

 

Spoiler

 

____

 

No, la cosa migliore è che posso leggerlo a letto senza matita e con la sigaretta.

 
Che bohemienne!

  • 2

#18123 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12789 Messaggi:

Inviato 02 dicembre 2018 - 17:24

asd

Bravo, bel papiro. Dovrei rileggerlo anch'io.
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#18124 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19476 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 02 dicembre 2018 - 18:08

Bohemien.

Grandissimo Verga, la Sicilia mi ricorda la juve di Boniek e Platini.

Nel frattempo sto leggendo (in italiano e purtroppo senza testo a fronte) il Satyricon di Arbitro.

A pagina 20 mi sono imbattuto in un "sbarcare il lunario" da brividi.

Infarti a parte, sto alla cena di Trimalcione, notevole, come tutto ciò che ho letto finora.


  • 0

#18125 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6397 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 10:41

Giunto a buon punto di Terminus radioso mi faccio caso di non vedere associato Volodine a Ligotti più spesso: alcuni incubi del primo potrebbero benissimo essere scritti dal secondo.

Ci sono anche altre comunanze ma poi sono diversi eh (Ligotti molto più preciso, Volodine più libero), eppure davvero certi passaggi mi danno una straniante sensazione di deja-vu che non riesco a spiegare. Come se fossi dentro a un libro di Volodine e ci fosse un'entità superiore che si esprime tramite entrambi con variazioni sul tema e chissà quanti altri scrittori ha impossessato per intaccare la nostra realtà con le sue escrescenze letterarie, mi piacerebbe scoprirli. Qualcuno ha consigli?


  • 0

#18126 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2799 Messaggi:
  • LocationMêlée Island

Inviato 05 dicembre 2018 - 18:57

Io non ho letto i due autori di Centomila e non so cos'altro consigliare, però questa sera proverò a iniziare Hors sol di Pierre Alferi

 

Alferi.jpg

 

che però è in francese - fantascienza post-apocalittica con l'umanità sull'astronave tipo Wall-e + Cloud Atlas mi pare di aver capito ma che dovrebbe sviluppare delle intuizioni discutibili in senso buono sui temi della catastrofe, la fine e cose così (leggere: prendere in giro gli utopisti) che sono argomenti letterari con cui ho un sacco di problemi e poca simpatia in generale (tipo anche di Houellebecq citato da Cirro ho letto solo Extension du domaine de la lutte e Soumission, gli altri, che pure mi pare si occupino di straforo di quelle cose lì tipo il post-umano, invece no - anche se tecnicamente dovrebbe piacermi molto perché mi piace Houellebecq: in pratica dovrei andare da uno spicanalista, forse. È possibile che il buon Alferi con cui sono sempre in ottima sintonia mi sblocchi definitivamente chiarendomi le idee). 

 

In caso se ne potrà discutere per delimitare tutte queste variazioni sul tema Volodine-Ligotti, no? Spiegatemi un po'.


  • 0

Si spende poco si mangia bene


#18127 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12789 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 19:14

Che fastidio Alferi senza la I.
  • 1

Siamo vittime di una trovata retorica.


#18128 Stephen

Stephen

    Gatto disidratato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2799 Messaggi:
  • LocationMêlée Island

Inviato 05 dicembre 2018 - 19:16

Se l'è scelto lui il cognome della madre perché sennò si chiamerebbe Pierre Derrida. QUEL DERRIDA.


  • 0

Si spende poco si mangia bene


#18129 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12789 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 19:22

Poteva fare Al-Ferī che mi era più post.
  • 1

Siamo vittime di una trovata retorica.


#18130 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19476 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 05 dicembre 2018 - 20:10

asd

Steph, fammi sapere, ché mi pare nelle mie corde

:)


  • 0

#18131 didestra

didestra

    zamenis situla

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 864 Messaggi:
  • Locationtra le frasche

Inviato 06 dicembre 2018 - 11:03

questo qui  https://www.amazon.i...uct_top?ie=UTF8

duro e onesto. ottimo libro


  • 1

#18132 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3696 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 06 dicembre 2018 - 11:10

questo qui  https://www.amazon.i...uct_top?ie=UTF8

duro e onesto. ottimo libro

 

E' un libro intervista?

Non l'avevo mai visto, m'era proprio sfuggito.

Dice la rece: "ma è nel 1975 che avviene il salto verso la lotta armata". Quindi non c'è niente sulla strategia della tensione?


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#18133 didestra

didestra

    zamenis situla

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 864 Messaggi:
  • Locationtra le frasche

Inviato 06 dicembre 2018 - 11:49

il racconto è in prima persona, ma è naturalmente il risultato della mediazione/chiaccherate con il giornalista (ardica di gr parlamento).  la strategia non c'è, lui se ne cosidera del tutto alieno: è il racconto della sua militanza (sin da giovanissimo) e di tutto quello che ha comportato (la scelta del sangue) per lui e chi si è trovato sul suo tragitto.


  • 1

#18134 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19476 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 08 dicembre 2018 - 18:16

Satyricon (Petronio Arbitro)

 

Come accennato, ho finito di leggere questo capolavoro della decadenza romana raccontata da un insider, favorito di Nerone e in lotta con Tigellino, che lo odiava perché il suo talento, la sua brillantezza, il suo gusto raffinatissimo, lo sfavorivano agli occhi dell'imperatore; sicché ordì una specie di complotto-diffamazione, di cui Petronio era uno dei protagonisti e causò il suo suicidio, aprendosi e chiudendosi le vene un paio di volte affinché potesse godersi tutta la giornata da lucido moribondo, ma non nella maniera altamente morale e pedagogica di Socrate, bensì ripercorrendo le sue gesta e bevendo con gli amici.
In ultimo, sigillò e fece recapitare il Satyricon, che doveva essere il ritratto spietato di un imperatore marcio fino al midollo.

 

Ci sono giunti, pare, solo due libri interi e una parte del III, di quella che doveva essere un'opera monumentale di circa 20 libri.

 

Ne ho letta una versione (Mursia) senza testo a fronte, e con alcune parafrasi da brivido, quali "sbarcare il lunario", "padreterno" e pure un "porco dio".

 

Resta una storia travolgente, amorale, che ha come protagonisti Encolpio, un giovane studente squattrinato e di ottimo gusto; Ascilto, nerboruto e grossolano; Gitone, un giovinetto (forse sedicenne) conteso dai due e perfido come una troia di mestiere; ad un certo punto, il vecchio e mandrillo Eumolpo prende il posto del nerboruto, per nuove avventure tra Roma e Crotone, laddove il romanzo, purtroppo, finisce.

 

Debitore di Orazio e Virgilio, il S. offre la possibilità di leggere con esattezza, attraverso i pessimi e ridondanti versi di Eumolpo, la decadenza della poesia, e della prosa, romana.

Episodi quali la cena di Trimalcione sono passati alla storia.

La leggerezza con cui Roma si è ridotta a una pederastia generalizzata, alla crapula, al bere smodato, lo rendono più prezioso di un trattato di sociologia.

Consigliatissimo

 

Adesso sto sul trattatello di Boccaccio su Dante, la cui sintassi è strabiliante, già volgare italiano ma farcito della magnificenza della sintesi latina. Ne riparleremo.

 

 

Ps: la classifica, appena parte quella della musica, la facciamo pure noi, no?


  • 1

#18135 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 4614 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2018 - 18:25

Scoperto da pochissimo, grazie al meraviglioso film di German Jr., Dovlatov. Dicono sia molto famoso, ma si sa non son preparatissimo. Voi che ne dite?

 

1198-3.jpg

 

Son all'inizio ed è già da subito bellissimo. Non so dove andrà a parare, forse da nessuna parte, ma son quelle robe così vive e vere che non hanno bisogno di altro.

Se continua così lo consiglio vivamente.


  • 2

#18136 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19476 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato Ieri, 19:33

@ azevedo.

 

grande segnalazione, già solo Locus Solus, la ditta che produceva le sexoidi distrutta da Batò e Kusanagi Motoko in GitS2, merita. Lo cercherò in lingua, thanks.

 

Aze, l'ho trovato, sono molto contento


  • 0

#18137 azevedo

azevedo

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 507 Messaggi:

Inviato Ieri, 20:10

Leggerlo in lingua originale deve essere un'esperienza deliziosa.

Come per il buon Queneau la traduzione forse toglie un po' il fascino di una scrittura estremamente inventiva come quella di Roussel, ma devo dire che l'edizione italiana che ho letto è davvero ben fatta.

Fammi sapere cosa ne pensi, quando l'avrai terminato
  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq