Vai al contenuto


Foto
* * * * - 23 Voti

cosa state leggendo


  • Please log in to reply
18496 replies to this topic

#17741 murphy

murphy

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1441 Messaggi:

Inviato 03 agosto 2018 - 14:51

Adesso inizio Noi di Zamjatin perché sta bene affiancare libri spazialmente piccini ai mattoni, sempre "satira" fantascientifica è, to'. Ho grandi aspettative viste le sponsorizzazioni forumistiche.
Poi basta comprare libri perché ne ho vari di lunghezza minima o gestibile, 2 mattoni, 1 mattone da prendere in biblioteca.


Per quel che vale mi aggiungo agli sponsor. Libro scritto in una lingua davvero unica, e sì che Zamjatin ci si spaccava la testa sulla sua prosa. (Io ho la traduzione di Niero per Volland, con una postfazione molto bella che fa capire molto della complessità del testo). Forse proprio la qualità della prosa riga per riga me lo fa preferire ai due inglesi
  • 0

#17742 dendrite

dendrite

    un tempo any01

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1906 Messaggi:

Inviato 03 agosto 2018 - 15:08

"Una rosa per Emily".

 

Raccolta magnifica. Il racconto che dà il titolo è uno dei più belli tout court tra quelli letti nella mia vita.


  • 0
La mia vita in vantablack

#17743 LurkerFakeTroll

LurkerFakeTroll

    Re (Salmone) di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10618 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 03 agosto 2018 - 15:27

Adesso inizio Noi di Zamjatin perché sta bene affiancare libri spazialmente piccini ai mattoni, sempre "satira" fantascientifica è, to'. Ho grandi aspettative viste le sponsorizzazioni forumistiche.
Poi basta comprare libri perché ne ho vari di lunghezza minima o gestibile, 2 mattoni, 1 mattone da prendere in biblioteca.


Per quel che vale mi aggiungo agli sponsor. Libro scritto in una lingua davvero unica, e sì che Zamjatin ci si spaccava la testa sulla sua prosa. (Io ho la traduzione di Niero per Volland, con una postfazione molto bella che fa capire molto della complessità del testo). Forse proprio la qualità della prosa riga per riga me lo fa preferire ai due inglesi

Per adesso concordo. Io non ho mai concluso 1984 perché forse la sua valenza è troppo palese, ci si fa costante riferimento etc; Il Mondo Nuovo, come ho già detto, ha il world building per me più accattivante ma storia povera.
Purtroppo temo che l'antesignano non si discosti troppo dallo schema "ingranaggio perfetto della società perfetta scopre che la società non è così perfetta (e ama)", ma la scrittura, la visione in sé e in relazione all'età sono impressionanti.
  • 0

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you

#17744 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5073 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 20:53

Un libro affascinante, prima di tutto per la sua vicenda editoriale... pubblicato nel '77 in Italia non ebbe molto successo, ma nel 2017 la Norton lo pubblica negli Stati Uniti (la Norton, leggo ora aveva un solo autore italiano in catalogo Primo Levi) e ha un discreto successo, e se ne parla un bel po'. Viene quindi ripubblicato in italia ma non so se sia andato bene o meno.

 

Fatto sta che De Maria è un bel personaggio, di quelli eclettici... pianista, sceneggiatore, scrittore... soprattutto cofondatore dei Cantacronache. Morto abbastanza male. Torinese.

Insomma uno che dovrebbe essere più noto.

 

Il libro me lo son bevuto stamattina, son 150 pagine. Un delirio davvero ben congegnato, con quell'intuizione sulla "Biblioteca" che effettivamente lascia abbastanza a bocca aperta, dicono preconizzare Facebook. Effettivamente l'idea di base è stupefacente.

È un quasi thriller, è quasi gotico, quasi fantascienza, quasi horror. Ha delle riflessioni davvero fighe.

Una scrittura forse fin troppo secca.

Pare di vedere un film degli anni '70, tipo Profondo Rosso, ma pure un po' di rileggere Kafka.

E in più è un bel massacro alla piemontesità.

 

Il fatto che l'ultimo capitolo sia ambientato nella via in cui c'è il mio amato Piccolo Cinema poi è commovente.

 

Insomma per me discreta bomba.

 

91UCKCX4MYL.jpg


  • 8

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#17745 häxan

häxan

    ▣║█║░██░

  • Moderators
  • 963 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 23:01

Viene quindi ripubblicato in italia ma non so se sia andato bene o meno.

 

penso di no : ( ma era prevedibile, in usa è stato spinto come esempio di weird fiction all'italiana ed è stato recensito tantissimo.

 

per me è un capo, l'ho letto in apnea, ma io ho proprio il feticismo per queste cose qui; mi ha fatto venire voglia di trasferirmi a torino


  • 0

Quando ero giovane e leggevo Deleuze pendendo dalle sue labbra come una puttanella

 

Non la buttiamo sempre sulla campagna e sulle colline per favore.


#17746 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5073 Messaggi:

Inviato 06 agosto 2018 - 08:25

Sì era un po' retorica la mia. Non credo abbia venduto granché ecco, sarà di quei libri che si attesta sui 500 copie. Ma non è manco quello, non ne ho letto molto in giro... la "soffiata" m'è arrivata su facebook da un amico. Però vero che in america invece c'è stato più movimento.

 

Comunque sì, io non ho la tua passione ma me lo son fumato davvero in un paio di ore incollato alla pagina.

 

 

 

Beh, tra suore del cottolengo e giganti assasini chi non sarebbe invogliato a trasferirsi a Torino? asd


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#17747 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6644 Messaggi:

Inviato 06 agosto 2018 - 08:46

Ma allora vedi che il new weird è una moda attuale (almeno in America)?

Comunque me lo segno subito, grazie.


  • 0

#17748 Folagrolas

Folagrolas

    young signorino di una certa età

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3807 Messaggi:

Inviato 07 agosto 2018 - 21:23

Sì era un po' retorica la mia. Non credo abbia venduto granché ecco, sarà di quei libri che si attesta sui 500 copie. Ma non è manco quello, non ne ho letto molto in giro... la "soffiata" m'è arrivata su facebook da un amico. Però vero che in america invece c'è stato più movimento.

 

allora mi sa che è lo stesso amico, perché l'ho iniziato anch'io questa settimana. libro allucinante.

 

se cerchi un libro con una storia editoriale simile e scritto da un autore da rinchiudere prendi La Distruzione di Dante Virgili (se lì "anticipa" Facebook, qui immagina, nel '70, gli attacchi dell'11 settembre)

 

Spoiler

  • 1

And now we rise

and we are everywhere


#17749 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 07 agosto 2018 - 23:47

"La distruzione" me l'ha regalato la mia ragazza per natale tre anni fa (per altro quasi su mia quasi esplicita richiesta) e ancora non l'ho letto  asd

La mia edizione è quella del Saggiatore col faccione di Hitler senza baffi in copertina. Scherzi a parte, ne lessi l'incipit e mi spaventò un po'; sicché ne rimandai la lettura a data da definirsi. Data che poi non si è più definita. Magari tra poco è il suo momento. 

 

Per quanto riguarda "Le venti giornate di Torino" mi avete incuriosito non poco: me lo procuro e cerco di leggerlo prima che mi vengano i capelli bianchi. 

 

Nel frattempo, ultimamente (non so se l'avevo già scritto qui dentro... va be', pace) mi sono sparato "La pelle di Zigrino" di Balzac, "I racconti della maturità" di Cechov (ed. Feltrinelli), la raccolta di racconti "Questa è l'acqua" di David Foster Wallace e "The sound and the fury" di Faulkner.

Ai primi due mi inchino e lecco loro i piedi, anche se del buon vecchio Honoré avevo preferito "Le pere Goriot".

Cechov invece è un maestro assoluto del racconto, 'cazzo gli vuoi dire: scriveva delle cose talmente perfette da fare impressione.

Quella di DFW è una raccolta postuma con delle prose giovanili parecchio interessanti, in cui si vedono già tutti i germi dello scrittore che verrà; bello anche il discorso agli studenti del college che dà poi il titolo al libro. 

Faulkner - in lingua originale - mi ha invece tritato il cervello, anche più di "As I lay dying", il quale resta un capolavoro, anche solo per la mezza leggenda che vuole che lui lo avesse scritto su una cariola rovesciata nello svolgere uno dei tanti lavori di fatica fatti in gioventù. Anyway, devo continuare a leggere tutto ciò che ha scritto questo signore. 

 

Poi, tra domenica e lunedì mi sono concesso un italiano contemporaneo: "Le otto montagne" di Cognetti. Be', come libro di rilassamento non mi è dispiaciuto, ma avevo aspettative un pochino più alte. La storia è semplice e si fa leggere bene; Bruno, l'amico del protagonista-narratore è il punto di forza, mentre appunto il protagonista è un dito in culo e non si fa mai da parte; la fricchettonata del viaggio in Nepal l'avrei apprezzata a diciassette anni, ora invece mi ha quasi irritato, forse per come l'ha inserita nel testo.

A mio parere sarebbe stato meglio lasciare tutto sui monti italiani e concentrarsi di più sul montanaro. 

Non posso poi dire sia scritto male, ma neanche benissimo. Mi spiego (a cazzo di cane): a tratti mi sembrava di leggere un americano tradotto in fretta e furia. Non ho percepito una lingua italiana viva e un po' imperfetta, ricca di sfumature, quella che per me è richiesta a un buon autore lodato pressoché ovunque e tradotto in mezzo mondo.

Ecco, secondo me avevano già deciso di tradurlo dall'inizio e gli hanno detto: Ciccio, scrivi facile ché altrimenti chi ti si traduce! 

Lo so, sono solo mie pippe personali. Però capisco che possa piacere, e in effetti sembra un romanzo fatto apposta per garbare un po' a tutti, boh.

Non ho letto altro di lui; leggo che questo è il suo primo romanzo e che prima aveva scritto solo raccolte di racconti. Che siano meglio quelli? Chissà. Al momento non ho molta voglia d'indagare. 

 

Stasera attacco "Altre inquisizioni" di Borges, e so già che l'immenso argentino mi rimetterà in pace col mondo e con questo agosto di merda. 


  • 7

#17750 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11405 Messaggi:

Inviato 08 agosto 2018 - 07:41

Che parco-letture, gonza.

Su Cognetti ho avuto la stessa impressione, in particolare sul tipo di lingua usata. "Corretto". C'è un po' di pathos solo in certe descrizioni naturalistiche.


  • 0

#17751 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19982 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 08 agosto 2018 - 19:53

Sento urgenza di segnalare la raccolta di racconti di uno che conosco, Alessandro Boffa, "Sei una bestia, Viskovitz".
Lui è un personaggio, biologo, che un giorno ha deciso di scrivere le sue competenze relate al suo singolare modo di vivere. Edito Garzanti, tradotto in 20 lingue.
Visko è, di volta in volta, un ameba, spugna, ape e infine, nel suo racconto per me più bello, un cane, e io odio i cani.
Consigliato vivamente, non aggiungo altro.

Quello di De Maria è un hype. Triste scoprirlo oggi ma bene uguale, dai.
  • 1

#17752 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27033 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 08 agosto 2018 - 19:57

Ma è un hype buono o cattivo? Se me lo dici tu fa tutta la differenza del mondo
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#17753 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19982 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 08 agosto 2018 - 21:11

Buono, certo
  • 0

#17754 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4028 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 09 agosto 2018 - 09:47

9788845914201_0_0_2269_75.jpg
 
Ho preso questo proprio stamattina. E' il mio secondo libro di Borges.
Sarà il mio libro delle vacanze, sperando che si ricavi uno spazio tra gli altri cinque libri che intendo leggere.
Speriamo bene.

  • 1

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#17755 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1266 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 09 agosto 2018 - 10:22

C'è sempre spazio per Borges, daje Trick.
  • 0

#17756 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4028 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 09 agosto 2018 - 12:43

C'è sempre spazio per Borges, daje Trick.

 

Mi ha ispirato il tuo post, quindi Borges ti sarà riconoscente.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#17757 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5073 Messaggi:

Inviato 09 agosto 2018 - 14:30


Quello di De Maria è un hype. Triste scoprirlo oggi ma bene uguale, dai.

 

Sì credo anche io, ma meglio scoprirlo oggi che mai.

Tu lo conoscevi già? 


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#17758 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5073 Messaggi:

Inviato 09 agosto 2018 - 14:32

 

allora mi sa che è lo stesso amico, perché l'ho iniziato anch'io questa settimana. libro allucinante.

 

 

 

Mmm non è amico comune su facebook. Però vuol dire che siamo nella stessa bolla!


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#17759 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19982 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 09 agosto 2018 - 14:40

Quello di De Maria è un hype. Triste scoprirlo oggi ma bene uguale, dai.

 
Sì credo anche io, ma meglio scoprirlo oggi che mai.
Tu lo conoscevi già?

Dall'inverno, da gente totally-hype. Benissimo ma triste, confermo. Se conosco i miei polli tutto parte da un wired usa o similia.
  • 0

#17760 aldous

aldous

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1096 Messaggi:

Inviato 10 agosto 2018 - 08:43

https://www.ilsaggia...-senza-memoria/


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq