Vai al contenuto


Foto
* * * * - 23 Voti

cosa state leggendo


  • Please log in to reply
18640 replies to this topic

#16721 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13281 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2017 - 15:33

Sto leggendo Afghanistan Picture Show di Vollmann nonostante non abbia grandi simpatie per i grafomani (quantomeno non quelli che poi pubblicano).
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#16722 Bugskull

Bugskull

    Been going to bed early

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 357 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2017 - 15:57

I ricordi di Marco Aurelio.


  • 0

#16723 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6721 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2017 - 16:58

Ho finito My work is not yet done di Ligotti, tre racconti di corporate horror.

Un po' altalenanti, ma interessanti. L'omonimo (più romanzo breve che racconto) non inventa niente ma rende. D'altronde non c'è altro genere che possa descrivere il mondo corporate (che poi ovviamente non si rimane solo lì, è pur sempre Ligotti).


  • 0

#16724 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 03 novembre 2017 - 17:41

Sto leggendo Afghanistan Picture Show di Vollmann nonostante non abbia grandi simpatie per i grafomani (quantomeno non quelli che poi pubblicano).


La mole dei suoi libri è spaventosa

#16725 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11525 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2017 - 18:58

d76ca1abc77a195b16ffb1c4c5ba3216_w600_h_

 

Leonardo è stato il mio primo grande amore letterario, e questa raccolta evidenzia la distanza etica-estetica del Leonardo "giornalista" degli ottanta da tutta la pattumiera quotidiana che alcuni ancora continuano a leggere. non posso trovare parole migliori dell'amabile Calasso per far comprendere, ove ce ne fosse ANCORA bisogno, la purezza intransigente di uno dei pochi geni italiani del Secondo Novecento.

 

Molto infastidiva Sciascia l'essere considerato un «mafiologo»: «Sono semplicemente uno che è nato, è vissuto e vive in un paese della Sicilia occidentale e ha sempre cercato di capire la realtà che lo circonda, gli avvenimenti, le persone» diceva. Così come lo infastidiva quell'«intuizione di letterato» che, nel migliore dei casi, gli veniva attribuita allorché scagliava taglienti ed eretiche verità contro il «folclore tenebroso» in cui venivano di solito assunti i fatti di mafia. Tirare il collo alla retorica e alla mistificazione, questo gli premeva. E regolarmente i suoi articoli scatenavano furenti polemiche – se non l'accusa, infamante, di fare «il gioco della mafia». Sicché non gli restava che citare l'amato Savinio: «avverto gli imbecilli che le loro proteste cadranno ai piedi della mia gelida indifferenza». Il fatto è – come dimostrano gli interventi qui radunati, fra cui quello sui ‘professionisti dell’antimafia’ – che Sciascia è lo scrittore italiano cui più che a ogni altro si attaglia l’aggettivo «scomodo»: che prenda posizione sulla morte di Calvi o sull'assassinio del generale Dalla Chiesa o sul caso Tortora o sul maxiprocesso di Palermo e sulle testimonianze di Buscetta e Contorno o, infine, sul rischio che l'antimafia si trasformi in strumento di potere, non potremo che riconoscere fino a che a punto sia rimasto fedele alla definizione che nel 1977 dava dell'intellettuale: «uno che esercita nella società civile ... la funzione di capire i fatti, di interpretarli, di coglierne le implicazioni anche remote e di scorgerne le conseguenze possibili. La funzione, insomma, che l'intelligenza, unita a una somma di conoscenze e mossa – principalmente e insopprimibilmente – dall'amore alla verità, gli consentono di svolgere».


  • 3

#16726 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20043 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 03 novembre 2017 - 22:10

Che strano, tu e Sciascia
  • 0

#16727 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13281 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2017 - 23:48

Sto leggendo Afghanistan Picture Show di Vollmann nonostante non abbia grandi simpatie per i grafomani (quantomeno non quelli che poi pubblicano).


La mole dei suoi libri è spaventosa

Ma infatti ci si deve buttare a mare. Che cafonata!
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#16728 Tana delle Tigri

Tana delle Tigri

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2283 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2017 - 03:54

seguente dubbio riguardo La mia Africa della Blixen: lei la pubblica sotto il pseudonimo Isak Dinesen, di fatti cosi viene nominata anche nel giovane Holden. Ora, è chiaro ed ovvio che il libro è scritto da una donna, resta da chiederci:

 

- Isak come nome femminile? oppure, la traduzione italiana è la traduzione di una edizione più recente, riscritta dalla Blixen in ottica femminile? 


  • 0

#16729 Reynard

Reynard

    segno zodiacale: salamandra ascendente testadicazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9637 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 04 novembre 2017 - 09:18

La storia degli pseudonimi della Blixen è più complicata. A quel che mi risulta è solo negli Stati Uniti che è sempre stata pubblicata come Isak Dinesen, mentre nelle edizioni danesi usava il nome Karen Blixen. In ogni caso, "la mia Africa" è il suo secondo libro e che 'Isak Dinesen' fosse una donna non era un segreto.
  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#16730 aldous

aldous

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1096 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2017 - 10:34

https://media2.hoepl...88868337384.jpg


  • 0

#16731 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13281 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2017 - 10:42

Ald, l'hai preso il nuovo di Davide Orecchio?
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#16732 aldous

aldous

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1096 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2017 - 10:54

Ald, l'hai preso il nuovo di Davide Orecchio?

quello sulla rivoluzione russa?, sono dei racconti e, purtroppo, i racconti non mi appassionano più di tanto.


  • 0

#16733 Dudley

Dudley

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1793 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2017 - 20:51

 

Ald, l'hai preso il nuovo di Davide Orecchio?

quello sulla rivoluzione russa?, sono dei racconti e, purtroppo, i racconti non mi appassionano più di tanto.

 

Ordinato, lo sto aspettando con ansia ... bravissimo D.O.

Tra l'altro, in rete sta sperperando tesori (che spero di vedere approdare, prima o poi, al formato cartaceo ...).

 

Sul marmo dei padroni e nel cartongesso dei servi. Dov’è la conurbazione degli avi e dei posteri. Nel solco dei padri e sulla calce dei figli.


  • 0

#16734 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23158 Messaggi:

Inviato 06 novembre 2017 - 15:00

Finito ieri sera Lincoln in the Bardo di George Saunders.

 

29906980.jpg

 

 

È il primo romanzo di uno scrittore che si è fatto conoscere come uno tra i più grandi del racconto contemporaneo.

Inaspettatamente, dopo aver mantenuto un giudizio abbastanza tiepido nel corso della lettura, giunto alla fine ho visto l'opera nell'insieme e ne sono rimasto un po' più soddisfatto. Lo stile è originale anche se (volutamente) ridondante, ma la cosa più interessante è forse la scelta del soggetto: parlare di Lincoln del tutto "marginalmente", focalizzando la vicenda sulla perdita del figlio Willie, sulla risonanza mediatica del lutto e sul cambiamento che ha operato sul presidente in quanto uomo. L'intera trama è poi ambientata in questo cimitero/purgatorio dove a parlare – o meglio sentenziare, come epitaffi sulla fredda pietra – sono le anime di personaggi da lungo tempo defunti, ognuno con la propria umile (forse anche poco interessante) storia passata. Però c'è del sentimento, e forse sul giudizio finale ha un peso anche questo.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#16735 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6721 Messaggi:

Inviato 06 novembre 2017 - 15:52

Ero curioso, visto che ho apprezzato le raccolte precedenti, ma c'è troppo hype, aspetto qualche anno e poi lo leggo anch'io.


  • 0

#16736 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12905 Messaggi:

Inviato 07 novembre 2017 - 21:19

71_Qdm_MGM8_L.jpg

 

Altro che la Bibbia.


  • 5

#16737 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20043 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 08 novembre 2017 - 00:27

Non capisco il nesso ma capisco una battuta acchiappa-like, quella sì. Un gregge concilia il sonno, perché non vi stupirà mai.
  • 0

#16738 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12905 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2017 - 07:53

Era solo una battuta, Piersa. Calvino ti fa scattare peggio che Truffaut (tra l'altro, a pensarci, un qualcosa in comune nell'approccio alle loro molto differenti materie narrative forse ce l'hanno). Mi è venuta perché avevo appena letto le fiabe con protagonista Gesù che se ne va in giro con un grullo San Pietro tirando scherzoni atroci e nerissimi. O magari anche sì, più seriamente, in libri del genere trovo davvero un'umanità e un tipo di luce che non trovo in testi più seri e spirituali. Potevo metterci tante altre robe, anche non religiose, ma la battuta non funzionava allo stesso modo.
Quando leggerò le Mille e una notte, cosa che progetto di fare dopo questo, farò paragoni pesantissimi col Corano (che a differenza della Bibbia non ho mai provato a leggere, e non ho manco nessuna intenzione di provare a farlo in futuro: troppe stagioni, personaggi antipatici, fan peggio di quelli di Lost).
  • 3

#16739 LukakuFakeTroll

LukakuFakeTroll

    TOPAZIO

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10728 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 08 novembre 2017 - 08:39

Scrivo perché Absent Friend ha neutralizzato il mio meno, mi cautelo.

Piersa, potevi fare una contro-battuta elegante, tipo:

Un po' gentista questa, dai.

Ma invece tocca chiederti:

Ma tu hai un solo e unico registro comunicativo? Una roba sensata e senza pretese sei capace a dirla? Ma non ti stanchi mai di usare le parole come birilli, ti piace così tanto?

"Acchiappa-like", "gregge" che addirittura fa dormire sogni tranquilli, perché tu sei fra gli eletti dalle letture di livello alto o Altissimo come il Signore, nonché umorista fra i più misurati del forum, colui che vede... ma cammina

asd & :facepalm:
  • 2

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you

#16740 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6416 Messaggi:

Inviato 08 novembre 2017 - 09:07

Corano (che a differenza della Bibbia non ho mai provato a leggere, e non ho manco nessuna intenzione di provare a farlo in futuro: troppe stagioni, personaggi antipatici, fan peggio di quelli di Lost).

Il Corano ho provato a leggerlo ed ho capito presto che ha un problema grosso: non ha storia.

 

La Bibbia invece te la consiglio, proprio perché ci sono un sacco di storie belle.


  • 1
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq